La verità di Amelia di Kimberly McCreight

La verità di Amelia

di Kimberly McCreight

 

ameliaTitolo: La verità di Amelia
Autore: (Traduttore: C. Salina)
Serie: //
Edito da: Nord
Prezzo: 16,40 €
Genere: Thriller
Pagine: 398 p.

anobii-icon Good-Reads-icon amazon-icon

Trama:”Non è da lei”. Mentre si fa largo tra i passanti, Kate Baron ripensa incredula alla telefonata che l’ha costretta a lasciare una riunione decisiva per la sua carriera: dopo essere stata scoperta a copiare, sua figlia Amelia è stata sospesa con effetto immediato dal preside della Grace Hall, uno degli istituti privati più esclusivi di New York. “Non è da lei”, continua a ripetersi Kate, finché non si trova davanti a una scena sconvolgente. L’ingresso della scuola è bloccato da un cordone di agenti di polizia, vigili del fuoco e paramedici. E la causa è proprio sua figlia. Per la vergogna, Amelia si è suicidata, lanciandosi dal tetto dell’edificio. Col suo mondo ormai in pezzi, Kate si chiude in un bozzolo di dolore e sensi di colpa, ma alcuni giorni dopo la tragedia riceve un inquietante SMS anonimo: “Amelia non si è buttata” Cosa significa? Possibile che la verità sia diversa da quella sostenuta dalle autorità scolastiche? Possibile che ci sia un’altra verità? Kate deve saperlo. Deve raccogliere le forze e scandagliare la vita della figlia, una vita segnata da ombre e segreti di cui lei neppure sospettava l’esistenza. E, a poco a poco, una domanda inizia a tormentarla. Chi era veramente Amelia? Solo trovando la risposta, Kate potrà rendere giustizia alla figlia. Solo così porterà alla luce la verità di Amelia.

 

Immagine5

Recensioneùdi Missmarilux

La verità di Amelia di Kimberly McCreight edito dalla Nord è uno degli ultimi casi editoriali dell’anno. Presentato in pompa magna dalla casa editrice stessa, il libro pare abbia riscosso molto successo in Europa. La sinossi che ci viene fornita dal retro copertina è semplice: una giovane studentessa di 15 anni di nome Amelia muore suicidandosi nella sua scuola; sua madre Kate (avvocato iper impegnato), chiamata dalla preside per un provvedimento disciplinare contro la ragazza, si precipita a scuola trovando cosi l’amara sorpresa. Da qui partiranno sms ambigui ed indagini frenetiche ad opera di Kate per capire solo una cosa: che cosa è successo realmente ad Amelia?RecAmelia

Partiamo dal dire che il titolo del libro non doveva essere assolutamente cambiato. La versione originale si intitola Reconstructing Amelia (Ricostruendo Amelia) ed a mio parere non vi è titolo migliore per questo libro. Il volume infatti, narra i punti di vista di Kate ed Amelia in due archi temporali differenti alternati: Kate nel mese successivo alla morte della figlia, Amelia nel mese precedente la sua morte; in pratica, di pagina in pagina, ricostruiamo la vita di Amelia. Un espediente narrativo che regala al volume una narrazione ricca di adrenalina, dove il pathos (soprattutto nella parte finale) la fa da padrone. Un artificio perfetto, che permette al lettore di vedere due mondi distanti ma che sono fondamentalmente collegati, quello di Kate ed Amelia. I momenti più lenti sono confinati saggiamente ad inizio storia, lasciando poi spazio ad una corsa sempre più frenetica che avrà il suo apice conclusivo nell’ultimo doppio capitolo.

jenniferconnellyIl romanzo, oltre a funzionare stilisticamente e strutturalmente, funziona egregiamente anche sotto il piano emotivo. E’ difficile staccarsi dal dolore di Kate e dai sentimenti adolescenziali eppur cosi maturi della povera Amelia. Soprattutto nel finale, quando Amelia comprende ciò che le sta accadendo, risulta impossibile rimanere con l’occhio asciutto e non sentire un magone nello stomaco a causa di cosi tanta malvagità finalizzata a colpire una “semplice” ragazzina. E un tremendo nodo alla gola ci guida quando accompagniamo Kate sulla lapide della figlia, nelle ultime righe del volume.

Reese-WitherspoonIl  tema trattato è il bullismo nella sua forma più nuda e cruda, non possiamo negarlo, ma in realtà cioè che il lettore tocca con mano e che sente addosso a libro concluso è l’amore sconfinato che madre e figlia provavano l’una per l’altra, ognuna nel proprio modo. Ed è per questo che è impossibile dimenticare le due protagoniste. La sofferenza di Kate è anche un po’ la nostra. Se i protagonisti quindi, sono ben costruiti (e basterebbe solo quella per far un buon libro), la vicenda narrata è pertinente ai vari passaggi con una logica priva di qualsiasi bug narrativo. Sarebbe stato facile cadere in una di queste falle, ma la McCreight riesce a tessere una trama i cui fili negli ultimi capitoli vanno tutti al loro posto, in un puzzle ad incastro perfetto! Il mondo e l’ambiente riportato dall’autrice risulta essere ben delineato e descritto, senza però rilevarsi invadente, lasciando libertà d’immaginazione al lettore. Nicole_KidmanIl mondo in cui si muovono inoltre, è coerente agli avvenimenti, ben delineato e descritto ma senza essere invadente, viene dato il necessario senza influenzare troppo l’immaginazione del lettore. Quanto allo stile, l’autrice sceglie una prosa asciutta e lineare, diretta e semplice, assolutamente funzionale alla già frenetica vicenda narrata.

Insomma davvero un OTTIMO libro. Pare che la Kidman abbia acquisito i diritti per farne un film, speriamo bene. Se ben gestito questo romanzo potrebbe dar origine ad un ottimo thriller cinematografico. Non ci resta che aspettare dunque!

Voto

 

1Astelle

 

Immagine5

McCreightKimberly McCreight dopo aver frequentato il Vassar College, Kimberly McCreight si è laureata in Legge presso la Pennsylvania University. Prima di lasciare la professione e diventare scrittrice a tempo pieno, ha lavorato per diversi anni negli studi legali più importanti di New York. Come testimoniano le innumerevoli recensioni entusiastiche, con La verità di Amelia si è imposta come una delle esordienti più apprezzate dell’anno. Vive a Brooklyn con il marito e le due figlie.

Goodreads_iconFacebook-iconBlogger-iconTwitter-icon

 

Lascia un commento

0 risposte a “La verità di Amelia di Kimberly McCreight”

  1. […] libro che ho semplicemente adorato, ovvero La verità di Amelia di Kimberly McCreight (recensione Qui). Beh vedremo se riuscirà a darmi le stesse emozioni del romanzo della McCreight […]

  2. […] questo libro, come il precedente dell’autrice (La verità di Amelia – recensione QUI), tutto è tranne che una passeggiata! Devo dire che inizialmente l’avevo interrotto a […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi