L’amore è un difetto meraviglioso di Graeme Simsion

graeme simsionGraeme Simsion, australiano, è uno sceneggiatore cinematografico che ha esordito nella narrativa con L’amore è un difetto meraviglioso, pubblicato in Italia da Longanesi e tradotto in tutto il mondo. Ancora prima della pubblicazione il romanzo ha vinto un prestigioso premio in patria, il Victorian Premier’s Literary Awards.

Goodreads_iconFacebook-iconBlogger-iconTwitter-icon

Serie Don Tillman:
1. The Rosie Project, 2013 (L’amore è un difetto meraviglioso, 2013)
2. The Rosie Effect, 2014 (L’amore è un progetto pericoloso, 2014)

Titolo: L’amore è un difetto meraviglioso
Autore: Graeme Simsion
Edito da: Longanesi (Collana: La Gaja scienza)
Prezzo: 14,90 €
Traduzione: Michele Fiume
Genere:  Narrativa
Pagine: 304 p.
Voto

  

Trama: Don è un professore di genetica all’Università di Melbourne e di recente ha fatto una scoperta incredibile: gli uomini sposati sono mediamente più felici di quelli single. E vivono più a lungo! Per questo ha deciso, da scienziato qual è, di trasformare un problema – il fatto che non ha una compagna e non gli è mai riuscito di trovarne una – in un progetto: il Progetto Moglie. È semplice: basta un questionario di sole sedici pagine per escludere tutte le candidate sbagliate e trovare, finalmente, la donna perfetta per lui, una che risponda a criteri rigorosi: non deve fumare né bere, e non deve mai arrivare in ritardo o in anticipo.
Grazie al Progetto Moglie Don scoprirà che la lunghezza dei lobi delle orecchie non è un indicatore affidabile dell’attrazione sessuale. Che c’è una ragione per cui non ha avuto mai un secondo appuntamento con una donna. Che una giacca sportiva in color giallo catarifrangente, benché si chiami «giacca», non è indicata per entrare in un ristorante elegante. E scoprirà che nonostante un approccio estremamente scientifico al problema, non è così che si trova l’amore. Perché è l’amore a trovarti.

Recensione
di Antanasia

 Questo è il resoconto scientifico, anche se mi hanno spiegato che si definisce romanzo, degli esiti del mio progetto. Leggendolo incontrerete una persona che si chiama Rosie ed è la più inadatta delle candidate al mio Progetto Moglie. Ma troverete anche la risposta a una domanda fondamentale: l’amore può davvero cambiare un uomo? Anche un uomo come me?

Interessante vedere come l’amore arriva nella vita delle persone senza nessun preavviso e alcuna selezione, stravolgendole, rendendole diverse da come sono sempre state. Nel libro di Simsion si affrontano questi temi, da sempre affascinanti e romantici, ma spiccano molto anche altre cose, come ad esempio la comicità di alcune vicende; la profonda convinzione che come si è e si agisce sia giusto, mentre il resto, se differente, non lo è. Don Tillman è una persona molto singolare: il protagonista del romanzo non è convenzionale: del resto, in qualche modo, neanche gli altri personaggi lo sono, ma Don lo è in modo particolare. Il professore di genetica crede fermamente nella scienza e in ciò che è dimostrato tramite essa, programma le sue giornate al secondo e non si lascia mai trasportare da impulsi e istinti che fanno parte dell’essere umano.
Rosie: l’esatto contrario di Don, dottoranda in psicologia, impulsiva, vive alla giornata senza programmare nulla ed è mossa dalle sue emozioni, non dalla scienza. Ben presto Don si accorgerà che non può controllare il destino e ciò che gli porta e, inoltre, capirà che nel suo Progetto Moglie c’è qualcosa che non va. Cosa?

La stravagante Rosie si troverà ad affrontare qualcosa di molto delicato: il Progetto Padre ideato da Don che la aiuterà a far luce sul suo passato. Entrano a far parte della storia anche Gene e Claudia Barrow: sono i migliori, e unici, amici di Don. A volte è meglio non intromettersi nella vita di una persona, ma se lo si fa, bisogna avere l’accortezza di essere sinceri sin dall’inizio, per evitare malintesi spiacevoli e questo Don Gene e Claudia lo capiranno…

Un teatrino esilarante, molto divertente che porta il lettore dall’Australia fino a New York per seguire le vicende del “Progetto Don-Rosie”, con una lettura chiara e scorrevole, data dallo stile diretto ed empatico dell’autore. La storia è molto affascinante, fuori dagli schemi ordinari: durante la lettura è spontaneo farsi delle domande, alle quali sarà data una risposta coerente con le vicende che si raccontano, coinvolgendo il lettore in esse. Proprio questo, per me, rende il romanzo indimenticabile, tra un romanticismo e un divertimento tutti nuovi e particolari. Del resto anche Don e Rosie lo sono.

Incontrai Rosie all’aeroporto. Era ancora irritata per il fatto che le avessi pagato io il viaggio, perciò le dissi che in cambio avrebbe potuto selezionare le candidate del Progetto Moglie al posto mio.
“Ma vai affanculo” rispose.
A quanto pareva, eravamo di nuovo amici.

In questo libro tutto ciò che pare ovvio e scontato si trasforma in imprevedibile e comico (vista anche la personalità del protagonista). Don e Rosie si aiuteranno a vicenda, in un modo non convenzionale, creando il panico da un capo all’altro del mondo, fermandosi solo quando tutto sarà chiarito, forse. Questo coinvolgente romanzo, in tutte le sue parti, in tutta la sua struttura, è semplicemente corretto, per dirla alla maniera di Don.

Per chi si aspetta le classiche scene romantiche e sdolcinate: tra le pagine di questo libro è tutto diverso, ciò che non appare evidente è presente comunque.
Consiglio vivamente l’esperienza di questo romanzo.
L’amore è un difetto meraviglioso.


Lascia un commento

0 risposte a “L’amore è un difetto meraviglioso di Graeme Simsion”

  1. […] un progetto pericoloso e con un nuovo tema: la paternità. Don Tillman, lo stesso protagonista di L’amore è un difetto meraviglioso, è affetto dalla sindrome di Asperger, e dopo aver superato i suoi limiti nel relazionarsi con […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi