Life and Death: Twilight Reimagined di Stephenie Meyer [The Twilight Series #6]

Life and Death: Twilight Reimagined

The Twilight Series #6

di Stephenie Meyer

 

Titolo: Life and Death: Twilight Reimagined
Autore: Stephenie Meyer
Serie: The Twilight Series #6
Edito da: Fazi
Prezzo: 15,00 € Cartaceo
Genere: Paranormal Romance, Young adult
Pagine: 860 p.

anobii-icon Good-Reads-icon amazon-iconTrama: Nello Stato di Washington c’è la cittadina più piovosa d’America. La conoscono bene Edward Cullen e Bella Swan, i protagonisti di “Twilight”. Lei, dolce ragazza qualunque; lui, giovane misterioso con un segreto inconfessabile. La loro storia d’amore ha conquistato i cuori di tutti. Ma cosa succederebbe se i ruoli si ribaltassero? Se non fosse lui la creatura straordinaria, l’eroe meraviglioso dotato di capacità sovrumane ma… lei? Beaufort è un ragazzo alto e dinoccolato trasferitosi dall’Arizona. Quando incontra la bellissima Edythe, non sa che la fortissima attrazione che prova per lei potrebbe essere la sua rovina… Riscrittura di Twilight, “Life and Death” riapre le porte del piccolo mondo di Forks. Ricalcando il palcoscenico della storia d’amore più amata degli ultimi anni e ardenti di quella stessa passione che ha stregato milioni di fan in tutto il mondo, Beaufort e Edythe regaleranno al lettore la sorpresa di un finale completamente nuovo. Gira il volume per leggere “Twilight”. Questa speciale doppia edizione per il decimo anniversario di “Twilight” include una prefazione dell’autrice sia per il romanzo originale sia per la sua riscrittura.

The Twilight Series è cosi composta:

Immagine5

Recensioneùdi Miss Marilux

 

Il 14 gennaio del 2016 nel mondo (ed in Italia per la Fazi), è stata ripubblicata una nuova versione di Twilight, Life and Death. In questo corposo volume da 860 pagine possiamo trovare da un lato la classica storia di Edward e Bella come la conosciamo già, dall’altro lato la versione Switch, ovvero una riscrittura della vicenda con i sessi dei personaggi rovesciati. Esatto, Edward diventa Edythe, bellissima e misteriosa vampira; Isabella diventa Beaufort, giovane ragazzo timido e dinoccolato. Sinceramente quando ho scoperto di questa riscrittura non ne rimasi affatto colpita anzi, storsi la bocca, però avendo molto amato il volume originale mi lasciai tentare, prendendolo immediatamente.
15 euro buttati.

Partiamo con il dire che la Meyer ha “toppato” clamorosamente, anche se penso che sia stata giusta l‘idea di celebrare i dieci anni di Twilight, una serie davvero fortunata, a cui molte e molti di noi sono legati; una tetralogia che ha permesso a molti paesi, come l’italia, di scoprire i sotto generi del fantasy puro come il paranormal romance o lo young adult, trasformando molti giovani ragazzini in accaniti lettori. Tutto giusto e molto bello, peccato che Stephenie invece di darci qualcosa di interessante ci abbia rifilato una sonora ciofeca.

Life and death è orrendo, non vi è molto da dire, la trama è identica al suo genitore del 2006 tranne per il finale; poiché questo esperimento doveva chiudersi in un unico libro, la Meyer immagina cosa sarebbe successo se Beau/Bella non fosse stato salvato dal morso di James, il resto ve lo lascio immaginare.  Il problema è che su carta poteva anche essere interessante, ma siccome l’autrice dimostra ancora una volta di non saper scrivere e di non saper gestire i suoi personaggi, ci regala una copia carbone della vicenda.

Non importa che Beau sia un maschio: ragiona esattamente come Bella. Non importa che Edythe sia una donzella dei primi del ‘900: ragiona esattamente come Edward, ma anzi rispetto a Beau è persino costruita peggio: nonostante sia una ragazza di 19 anni  nata ad inizio secolo scorso, pensa come una ragazza del 2000.
Se Edward aveva ancora alcuni momenti da vero gentiluomo vintage, Edythe (che nome osceno!) non mantiene nemmeno questa caratteristica: insomma è un lui, in un corpo di lei, ma senza diversi aspetti del lui originario. Di fronte a ciò, cosa possiamo dire ancora? Eh niente.

La storia scorre identica al primo libro come già scritto, i pensieri e le azioni dei due sono identiche, Beau sembra addirittura più stupido della Swan, gli altri personaggi contano ben poco ed anzi perdono molto nella loro versione switch, quindi è chiaro che ci troviamo di fronte a un orrore su carta.
La Meyer poteva celebrare i 10 anni concludendo finalmente Midnight Sun, ma sappiamo tutti la storiella della violenza psicologica e che lei non lo completerà mai per questo (secondo me non riesce più a gestire i suoi primi personaggi), magari poteva darci un libro su Renesmee e Jacob, un prequel su Carlisle (da me sarebbe stato davvero molto apprezzato)… Invece no, inventa questa schifezza che non toglie e non aggiunge nulla alla serie originale.

Come stile ci troviamo sempre di fronte alla classica Stephenie, quindi se vi  piace il suo modo elementare di scrivere, qui farete festa. Ma altre gioie oltre questa, non ve ne sono. Insomma peccato, una occasione totalmente sprecata. So che anche le vendite del volume non sono andate benissimo, forse l’era di Edward e Bella è davvero finita, cara Meyer fattene una ragione o caccia fuori Midnight Sun!

 

VOTO:1Astelle

Stephenie Meyer nasce ad Hartford, Connecticut, nel 1973. Il nome Stephenie (piuttosto che Stephanie) deriva dal nome del padre Stephen. La sua famiglia si trasferì in Arizona quando lei aveva quattro anni. Seconda di sei, Stephenie ha due sorelle e tre fratelli. Durante gli anni all’istituto di Scottsdale riceve un premio nazionale per il merito scolastico, che gli vale l’iscrizione alla Brigham Young University, dove si laurea in letteratura inglese. Nel 1994 sposa Christian, che conosceva dall’età di quattro anni, e da cui avrà Gabe (8 anni), Seth (5 anni) ed Eli (3 anni). Stephenie Meyer e la sua famiglia sono membri della Chiesa di Gesù Cristo di Latter-Day Saints, e abitano tuttora in Arizona. La saga di Twilight è composta da quattro libri (Twilight, New Moon, Eclipse e Breaking Dawn), che costituiscono le prime opere di Stephenie e che le hanno valso un successo mondiale. Oltre alla saga, l’autrice ha scritto anche “L’ospite”, un libro dai toni fantascientifici, e “La seconda breve vita di Bree Tannen”, che racconta la storia di un personaggio già conosciuto nella saga di Twilight. Per celebrare i dieci anni del fortunato libro primo della sua serie romantica, la Meyer ha riscritto la versione originale scambiandone i ruoli, Life and Death, ed aggiungendo degli extra alla prima stesura del suo celebre romanzo Twilight.

Blogger-iconGoodreads

∼ by Miss Marilux
Editing a cura di Simog

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi