Lo sapevate che… #4

losapevateche

Lo sapevate che…

separator_2

Idiota o Eroi?

 heroes

Cari Amici di Sognando Leggendo, eccoci ad una nuova puntata della nostra rubrica dedicata alle curiosità ed approfondimenti. Oggi toccherà ad un argomento a me molto caro, ovvero parleremo della copertina del disco “Heroes” di David Bowie. Credo sia inutile perdere tempo stavolta, lasciamo che le immagini la facciano da padrone 😉


idiot
roquairol
Beh notato niente di strano?
Le tre immagini si somigliano clamorosamente e questo perché entrambi i due celebri cantanti diedero la loro personale interpretazione di un quadro di Erich HeckelRoquairol” (1903 – 1917), pittore tedesco che cercò un ponte fra il neo romanticismo del passato ed il post impressionismo.

Il periodo storico in cui Bowie e Pop si trovavano, non ci lascia affatto stupidi sulla scelta dell’ispirazione per gli scatti dei loro rispettivi lavori. NelRETRO-BERLIN WALL-GRAFFITI 1976/1977 Bowie, per sfuggire dalle droghe e da una probabile morte, scappò in una Berlino ancora devastata dal secondo conflitto mondiale, divisa dal Muro, oppressiva e desolante, tetra e fredda. Iggy Pop, suo amico e suo allievo (anche lui vicino alla morte per overdose e con una carriera musicale ferma ad un punto morto), lo seguì a ruota in questo viaggio catartico, facendogli anche un po’ da cavia ai lavori discografici del ben più scafato Duca Bianco. I tempi della cocaina e dei bagordi erano finiti, cosi come quelli dei glitter e dei trucchi, Bowie scelse una realtà da cantare e forse, scelse proprio quella che più lo rappresentava in un periodo storico per lui, triste, desolato, spoglio e depresso.

Ma la scelta di Roquairol sembra nata anche da altre due motivazioni, non solo per puri motivi geografici e di influenza pittorica che Heckel esercitò sul Bowie pittore.
La prima ipotesi che possiamo fare, è che il termine Roquairol sembra essere una storpiatura del termine Rock And Roll, ed i due Dirty Boys, erano e sono ancora oggi, due delle essenze moderne del rock and roll. No Iggy Pop e David Bowie, No rock and roll. Gioco di parole quindi? Forse…

La seconda più interessante è legato alla discendenza del quadro e alla natura di esso. L’uomo che vediamo nel dipinto rappresenterebbe Roquairol, anti eroe del romanzo tedesco Titan del 1803 dello scrittore Jean Paul pseudonimo di Johann Friedrich Richter. Roquairol è un esteta particolare, un romantico eccentrico ed un pazzo esaltato. Il_pensiero_che_vedeMa non solo, Roquairol nel testo originale, rappresenta il doppio, un vero e proprio doppelganger di Albano, il vero eroe di Titan, ne condensa tutti i lati negativi e peggiori. Di fronte a ciò la scelta di Bowie/Iggy di posare imitando per lo stesso personaggio, può sembrare davvero un caso? O forse i due hanno voluto mettere in scena, il loro personale doppio? Iggy è il buono (o L’idiota?), cavia in mano ed un perfido Bowie (L’eroe?)? Sotto un certo punto di vista, non sarebbe sbagliato pensarlo. Il disco in questione di Pop, The idiot, uscì il 18 Marzo del 1977, tale lavoro è un ibrido, un terreno di caccia per David e per la seconda parte della trilogia berlinese che egli avrebbe dato alle stampe pochi mesi dopo (14 Ottobre 1977). E se a Iggy fosse andata male? Se il disco fosse stato un flop in termini di critiche? Uno schifo sonoro insomma? Beh il gemello cattivo (e buono) avrebbe scelto una altra strada musicale da intraprendere, giusto? Insomma cari amici di Sognando leggendo, ancora una volta, anche le cose più sciocche e superficiali, sembrano sempre avere una chiave di lettura doppia, se non tripla.

Inoltre c’è un altro aspetto interessante; Iggy Pop non ha mai nascosto di aver problemi di natura mentale (la depressione lo ha accompagnato per un bel pezzo), jumpBowie invece ne era ossessionato a causa della morte del suo fratellastro Terry Burns, affetto da schizofrenia e rinchiuso nel reparto psichiatrico del Cane Hill Hospital di Londra, dal 1970 al 1985, anno in cui si toglierà la vita gettandosi sotto un treno dopo essere riuscito a scappare dal manicomio. Bowie ha sempre mostrato, volente o meno, di avere questa paura folle; era terrorizzato di essere pazzo. E se Roquairol fosse l’ennesimo modo per esorcizzare questa sua angoscia? Chi lo sa, ma lo sguardo di David nella cover di “Heroes” è freddo, gelido, distante e lucidamente folle. Realtà quindi, o sonora presa in giro? (Post it: l’immagine Jump they Say che vedete su, in articolo, è la copertina di del Singolo Jump uscito nel 1993 tratto da Black Tie White Noise, disco in cui per la prima volta David affronta il tema della morte del fratello: Salta! Cosi ti dicono…).

Voglio chiudere l’articolo con uno dei versi più belli che un musicista abbia mai scritto e cantato:


Io posso ricordare
In piedi accanto al Muro (di Berlino)
E i fucili spararono sopra le nostre teste
E ci baciammo, come se niente potesse accadere.
E la vergogna era dall’altra parte
Oh possiamo batterli, ancora e per sempre.
Allora potremmo essere Eroi,
anche solo per un giorno
.

David Bowie – Heroes


Per approfondire questo articolo, vi invito ad ascoltare i due dischi, ovviamente in ordine di uscita 😉


The idiot by Iggy Pop
“Heroes” by David Bowie

 

Ps: grazie a Gonza per alcune dritte sul significato di Roquairol. Grazie Tesoro <3

Alla prossima puntata! Stay Tuned!


 

 ➡  Lo sapevate che… è una nuova rubrica di Sognando Leggendo! Parleremo di curiosità più o meno note, legate ad attori, scrittori, cantanti, vips e chiunque abbia un piccolo segreto nascosto da svelare 😛
Se avete qualche mito provate a chiedercelo, magari i nostri segugi troveranno qualcosa di succulento da raccontarvi!

separator_2

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi