Los ojos de mi princesa di Carlos Cuauhtémoc Sanchez

Outlandish

Outlandish Reviews
Gli inediti

Los ojos de mi princesa

Gli occhi della mia principessa
di Carlos Cuauhtémoc Sánchez 

 


Titolo
: Los ojos de mi princesa
Autore: Carlos Cuauhtémoc Sánchez
Edito da: Ediciones Selectas Diamante SA de CV
Genere: Young Adult, Autobiografico, Romance
Pagine: 304 pag. || Prezzo: 12,86 € || Formato: kindle, cartaceo

Trama dell’editore:
A parte essere una delle storie di amore più originali e commuoventi della letteratura attuale, è anche un acuto registro dei problemi che i giovani affrontano nella vita.

José Carlos, un giovane studente, trova nella figura di Sheccid il motivo per superare i propri limiti e affermare la sua maturità. Gli eventi che si succedono attorno a questi due personaggi ci permettono di avvicinarsi all’idealismo, al desiderio di perfezione, ma anche ai drammi e alle problematiche intrinseche al mondo adolescenziale. Sheccid è una ragazza-donna  piena di misteri, un personaggio affascinante, la quale bellezza distruttiva nasconde un terribile segreto;  ma José Carlos, che la contempla come una musa e la donna destinata a lui, fa uno sforzo incessante per capirla e riuscire a conquistarla. La relazione cresce di intensità durante tutto il libro, fino a raggiungere un clima drammatico sorprendente. gli occhi della mia principessa è l’opera di uno scrittore in piena maturità che ci accompagna con mano decisa e sicura per i meandri di un mondo giovanile con una straordinaria complessità.

Recensioneù

di Alice

Avendo vissuto un anno in Messico mi sono capitati sott’occhio molti libri interessanti che non avevo mai neanche visto, essendo solo in lingua originale. Tra tutti quelli che mi hanno consigliato “Los ojos de mi princesa” era quello che mi aveva ispirato di più, essendo anche un genere non molto affine a quello a cui sono abituata. Ho azzardato e non avrei potuto scegliere di meglio.

José Carlos, protagonista di questo romanzo, è un ragazzo timido, introverso e con poca autostima, che, già dalla prima pagina, è perdutamente innamorato della nuova ragazza della sua scuola: Justiniana Dehgmenteri. Lei e lui hanno molto poco in comune, la ragazza è quasi il contrario di José Carlos, è estroversa, popolare, bella ed ha una vita abbastanza misteriosa, particolare che rende il suo personaggio ancora più interessante. L’unica cosa che hanno in comune, è Ariadne, la migliore amica di “Sheccid”, che nel corso della storia diventerà molto importante anche per il protagonista, tanto da diventare la sua prima vera amica, oltre che una connessione con la sua amata.

La relazione tra José Carlos e Justiniana è molto interessante, si sviluppa nel corso del romanzo ed é il fulcro delle avventure del protagonista, quasi tutto, infatti, succede in relazione alla storia di “amore” dei due ragazzi, grazie alla quale, delusioni comprese, il protagonista riesce ad uscire dal suo guscio di timidezza e presentarsi al mondo.

Risultati immagini per calamaio

Durante il corso del romanzo si può notare la grande crescita fatta dal protagonista, che con l’avanzare della storia, riesce a credere sempre un po’ di più in se stesso; molto d’aiuto in questo percorso di formazione è l’utilizzo che fa della scrittura. Jose Carlos è sempre stato un appassionato di poesie ma è solo dopo essersi innamorato di Sheccid che riesce veramente a capire il significato di tutte quelle parole, così inizia a scrivere anche lui, riuscendo a mettere tutto se stesso nella famosa ma complicata arte della scrittura.

 

“Il redattore è un esecutore, lo scrittore è un sognatore. Lo scrittore non è nella penna, è nella testa. L’importante è concepire la storia, non scriverla… Con la penna può scrivere chiunque, con il cervello solo i geni…”. Mi sento molto grato di chiamare difronte a noi il vincitore del Premio Nazionale della Gioventù in Letteratura, autore del romanzo Sheccid.”

Ad alternarsi, sono, infatti, capitoli descrittivi-narrativi e capitoli più riflessivi, perché estratti del diario del protagonista. Questa scelta narrativa è il fulcro di tutto il romanzo ed è ciò che mi ha colpito maggiormente; il gioco di cambio di prospettiva è molto importante per capire a fondo tutta la storia e, a differenza di ciò che potrebbe sembrare, non è affatto dispersivo, è, anzi, indispensabile essendo un romanzo autobiografico.

Proprio così, “Gli occhi della mia principessa” è tratto da una storia vera, più precisamente dalla storia dello stesso autore, ma identificare questo romanzo come un’autobiografia sarebbe qualcosa di troppo riduttivo, non esprimerebbe a pieno tutto ciò che il libro può donare ad un semplice lettore. Magari vi starete ponendo la stessa domanda che mi sono posta io prima di leggerlo: “ma cosa avrà di così tanto speciale?” e mi dispiace deludervi, ma non c’è una vera risposta per questo grande interrogativo, perché, dopo essermi confrontata con tutti i miei amici che avevano già intrapreso questa lettura, ognuno è riuscito a dare una risposta differente. Questo libro è uno di quei pochi che cambiano ad ogni lettura, io, infatti, l’ho letto due volte di seguito e, a parte rimanere stupita dalla delicatezza delle parole, dall’ordine della sintassi e, allo stesso tempo, della fluidità della lettura, entrambe le volte mi ha regalato emozioni che non avevo mai provato e le parole mi sono rimaste impresse, affinché io possa aggrapparmi ad esse ogni volta che ne ho bisogno.

Un libro ricco di sentimento, di passione e di insegnamenti; per chi conoscesse lo spagnolo, una lettura da non perdere, diretta a tutti, perché non si è mai né troppo grandi e né troppo piccoli per imparare qualcosa di nuovo.

Abbiamo votato questo romanzo:

Carlos Cuauhtémoc SánchezCarlos Cuauhtémoc Sánchez, scrittore messicano. Fin da piccolo ha voluto imitare a suo nonno, il filosofo scrittore Claudio Gutiérrez Marín. Ai 18 anni ha ricevuto il Premio Nazionale della Letteratura. É statp anche distinto come Scrittore dell’anno. Oggi direttore del progetto “Una nuova generazione di trionfatori”. Con la sua sposa, Ivonne, ha avuto tre figli: Sheccid Sahian y Zahid.

∼ Posted by Aly
Edited by Fede

Lascia un commento

Una replica a “Los ojos de mi princesa di Carlos Cuauhtémoc Sanchez”

  1. *_Nasreen_* ha detto:

    Oh! Ma che bello! Ragazzi, non avevo notato che era tornata online questa rubrica <3 Brava Alice!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi