Lover’s Corner # 42 – Miss Disaster di Ellie Clivens

lovecornerImmagine5

Lovers Corner’s # 42
Il romanticismo a portata di borsetta

Miss Disaster

di Ellie Clivens

Buongiorno donzelle! Eccoci, dopo le vacanze, a riproporvi tante belle letture romantiche per farvi sognare ad occhi aperti 😉

Con questo nuovo appuntamento vogliamo anche inaugurare un nuovo “corso” nella stesura dei nostri articoli, un approccio più ricco e variegato in maniera tale da rendere ancora più interessante la lettura dei nostri approfondimenti: aumentiamo le “penne” che collaborano ai nostri “botta e risposta” ! Questa volta oltre a me, Simog55, torna la nostra CriCra.

Oggi parliamo di un libro non nuovissimo (è uscito nel luglio del 2015) ma che è stato una piacevole sorpresa per chi, come noi, ama i racconti “piccanti” ed ironici allo stesso tempo. Siamo felici perciò di presentarvi Miss Disaster – un nome ed un programma – scritto da una  scrittrice che, con questo racconto, è stata la prima classificata a eLit Italian Talents indetto dalla Harper Collins Italia, Casa Editrice sempre più interessante per le molteplici opportunità di lettura che ci offre in tutti i campi 😉

Immagine5


miss-disasterTitolo
: Miss Disaster
Serie: London trilogy, 1
Edito da: Harper Collins Italia (eLit luglio ’15)
Prezzo: € 4,99 ebook
Trama: Dimenticate tutto quello che credevate di sapere sulle svenevoli donzelle dell’Ottocento. È in arrivo Miss Disaster… e i salotti londinesi non saranno più gli stessi.
Inghilterra/Scozia, 1812 – Che succede quando un duca arrogante e tenebroso incontra l’Originale della Stagione? Ebbene, può capitargli di essere interrotto durante un rovente tête-à-tête. E se la fanciulla in questione è la famigerata Miss Disaster, al secolo Charlene-Marie Duncaster? Allora Sua Grazia non ha scampo: prima viene assalito da due sicari, poi è costretto a fuggire portandosi dietro quella vera e propria calamita per i guai. Che sia bellissima è irrilevante; lui, Justin Clayburn, diciannovesimo Duca di Gredstone, ha ben altro a cui pensare! Eppure, tra oscuri segreti, armi sbandierate come ventagli ed esilaranti equivoci, si ritroverà a combattere contro il più insidioso dei nemici: l’amore.

Immagine5

BottaeRispostadi Simog55 & CriCra

Simog55: Quando leggo un romanzo che mi “strappa” una bella risata è sempre una piacevole sorpresa e debbo confessare che Miss Disaster mi ha conquistata con la sua simpatia e spontaneità. Una storia che rispetta tutti i canoni del romance storico che ci piacciono: che ci siano dei protagonisti capaci di farci sognare, che ci sia passione e chemiss-disaster-02 l’intreccio ci appassioni e ci tenga avvinte fino all’ultima riga letta. Miss Disaster ha tenuto fede a tutte le promesse iniziali e, alla fine, mi ha anche regalato un sorriso ed una spensieratezza ormai rari da trovare soprattutto in questo genere di letteratura.
Confesso che all’inizio, soprattutto per alcune scene obiettivamente un po’ “spinte” non ero troppo convinta dell’esito finale ma poi, considerando l’assurdità delle situazioni, direi quasi anacronistiche, ha vinto su tutto il divertimento e l’ironia di una storia che mi ha tenuta avvinta fino alla fine.

Film Title: Pride and Prejudice.CriCra: Mia cara Simo, in questo caso, sono concorde con te su tutto. È inutile! Checché se ne dica, i romance regency hanno sempre il loro fascino. Sfido ogni donna dal cuore romantico a non sospirare appresso un uomo dalle caratteristiche descritte qui, proprio sul protagonista di questo romanzo: seducente, affascinante, vigoroso, pronto a fare ferro e fuoco per salvare l’onore di una fanciulla in cattive acque. Anche se la fanciulla in questione, si dimostra essere una vera e propria calamita per i guai. Un romance certo pullulante di stereotipi come del resto lo sono i libri di questo genere ma resi del tutto simpaticamente leggeri per via della comicità di cui l’intero romanzo è pregno, dall’inizio alla fine. Basti pensare ad una delle scene iniziali, quella della copia della statua della Venere di Milo… sto ancora ridendo!

Simog55: Sì, la nostra Charlie è una calamita per i guai… capitano proprio tutte a lei! Però come non rimanere conquistati dal suo genuino stupore e dalla rassegnazione che tutto le vada sempre storto? Io ho perso in partenza. Miss Disaster mi ha colpita ed affondata e seguirla nelle sue peripezie mi ha divertita veramente tanto. Voglio comunque mettere in evidenza anche la sua tenerezza ed il senso di protezione che sente verso la sorella, lo stesso Justin quando è ferito e il suo “fagiolino” quando crede di essere rimasta incinta… una donna bambina che sa amare appassionatamente e che ha uno spirito guerriero di cui esser fieri.
Pur essendo un protagonista di tutto rispetto, come dici tu sempre dentro i soliti criteri che contraddistinguono questo genere, Justin secondo me esce perdente dal confronto con la sua partner. Il Duca è più “normale”, le sue esternazioni, i suoi dubbi, le sue reazioni sono più prevedibili rispetto a quelle di Charlie, che è un vero fuoco d’artificio pieno di sorprese in ogni miss-disaster-04momento.
Direi che il punteggio, almeno per me, è un bel 1 a 0 per Charlie 😉

CriCra: In effetti direi che alla fine dei conti, Charlie vince a tavolino su Justin proprio per via di tutte le sue lodevoli qualità. Sono rimasta piacevolmente sorpresa di come tutta la vicenda racchiuda un susseguirsi di eventi storici, realmente accaduti o meno, testimonianza degli approfonditi studi dell’autrice. Pensa, mia cara Simo, che in alcuni momenti ho avuto la sensazione di rivivere alcune scene di altri libri e personaggi a me molto cari come Jamie Fraser e Claire Beauchamp, i personaggi della famosissima serie Outlander di Diana Gabaldon e la storia di Anastasia, la principessa perduta della famiglia dei Romanov. Davvero indimenticabili!

Simog55: Hai ragione Cri, anche io sono rimasta favorevolmente colpita da tutto l’intreccio, che se vogliamo è a tutti gli effetti un piccolo thriller, che l’autrice ha saputo immaginare. Se pensiamo poi che la Clivens è al suo primo lavoro non possiamo che sperare di leggere altre storie altrettanto frizzanti e spiritose!
Unico appunto che mi sento di fare è sulla forte componente sessuale, in alcuni casi quasi surreale, che è presente soprattutto nella prima parte del libro: scene forti che, a mio parere, rendono il libro adatto ad un pubblico adulto e consapevole.

miss-disaster-05

 

Il nostro giudizio è perciò, nell’insieme, positivo. Il racconto è fluido, accattivante e con dei protagonisti, e direi anche i comprimari, che conquistano la nostra attenzione e simpatia. Un’autrice della quale speriamo di poter continuare a leggere.

 

Voto

di Simog55:
4Astelle.png
di CriCra:     
3Bstelle.png

Immagine5


6998978Ellie Clivens
,  ha 43 anni, vive con il marito e il figlio a Verona. Laureata in Economia e Commercio, ha lavorato per qualche anno al Provveditorato della locale Azienda Ospedaliera, prima di approdare come consulente allo studio legale di quello che sarebbe diventato la sua dolce metà. I suoi maggiori hobby sono il giardinaggio e la lettura, passione, questa, che ha ereditato dalla bisnonna materna, insieme a tutta la sua nutrita biblioteca.

Intervista a Ellie Clivens

Facebook-icon-1.png Goodreads_icon

 

Lascia un commento

0 risposte a “Lover’s Corner # 42 – Miss Disaster di Ellie Clivens”

  1. […] Qui potete leggere la nostra recensione al libro Miss Disaster […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi