Maestra di Lisa Hilton [Maestra Trilogy #1]

Maestra

Maestra Trilogy #1

di Lisa Hilton

 

maestra1Titolo: Maestra
Autore: Lisa Hilton
Serie: Maestra Trilogy #1
Edito da: Longanesi
Prezzo:  9,99 € Ebook / 16,90 €  Cartaceo
Genere: Contemporary Erotic Thriller
Pagine: 398 p.

anobii-icon Good-Reads-icon amazon-iconTrama: Londra, giorno. Judith Rashleigh è una giovane e inappuntabile assistente presso una prestigiosa casa d’aste. Londra, sera. Judith arrotonda il suo magro stipendio lavorando in un club esclusivo per soli uomini, lasciandosi educatamente adorare per la propria bellezza e fingendo di sorseggiare champagne. Londra, notte. Judith può essere finalmente se stessa. E il sesso è il suo momento di abbandono. Libero, intenso, spregiudicato. Judith è intelligente, colta, determinata e ambiziosa. Sa bene come mettersi in gioco e fino a che punto. Sa come vestirsi, come parlare, come recitare al cospetto dei potenti. Ha imparato a rispettare i ruoli, a fare la brava ragazza. Ma quando, dopo essere stata ingiustamente licenziata in tronco, Judith vede tutti i suoi sogni andare in frantumi, improvvisamente capisce come vanno le cose nella realtà. Non le rimane che rivolgersi a una sua vecchia amica. Un’amica che l’ha aiutata a camminare sempre a testa alta nonostante le avversità. Un’amica che l’ha sempre sostenuta nei momenti difficili. Un’amica che una brava ragazza come lei non dovrebbe avere: la rabbia. Ed è proprio spinta dalla rabbia che Judith lotta per ottenere vendetta, usando ogni mezzo a disposizione: l’astuzia, il sesso e, quando necessario, anche l’omicidio. Perché sono stati loro a iniziare… Ma sarà lei a mettere la parola fine.

La Trilogia Maestra è cosi composta:

1. Maestra
2. TBA
3. TBA

Immagine5

Recensioneùdi MissMarilux

 

Maestra di Lisa Hilton è stato, forse, il caso editoriale dell’anno 2016. Figlio di un forte tan tan mediatico (grazie internet e grazie social network), il volume è stato lanciato in pompa magna in tutto il globo; in Italia è la Longanesi che si è accaparrata ‘sto fiore de libro. Come potete ben capire dalle mie ultime 4 parole,drammone il volume non mi è proprio piaciuto, ma andiamo con calma, come sempre.

Il romanzo è molto corposo, 400 pagine intense… prolisse e scritte con i piedi! Ebbene sì, signori miei, questo libro è scritto male, malissimo. Noioso, lento, apatico, volgare e privo di un qualsiasi guizzo letterario. L’autrice cerca di renderlo “colto” infarcendolo di citazioni sull’arte ed il mondo delle aste e ancora cerca di renderlo “chic” citando ogni 3×2 una marca lussuosa di scarpe, borse, abiti, accessori e via dicendo. Così facendo riesce solamente a far provare pena al lettore per questi due miseri tentativi andati a vuoto. E questo è solo l’inizio.

Judith Rashleigh è la nostra protagonista, pazza anzi matta come un cavallo. L’autrice la definisce: sofisticata, elegante e psicopatica. No, per 2/3 ha completamente toppato. Judith è volgare e grossolana, una poveraccia che cerca di trasformarsi in una farfallaYSL_Jeanloup_Sieff_1971_460 preziosa grazie agli splendidi abiti di Yves Saint Laurent. Se vabbè. Bastasse solo quello! Gli altri personaggi sono indescrivibili, macchie sfumate perse nelle 400 pagine della storia. Non esistono, quindi cosa mai potrei dire su di loro? Sono nomi gettati nella mischia, privi di una qualsiasi caratterizzazione.

Ovviamente quando la Nostra arriverà in Italia (se si parla di arte e moda, poteva mancare il Bel paese? Ma figuriamoci!), non si sprecheranno i luoghi comuni sugli italiani. Grandi amatori, mori figaccioni abbronzati, vespa muniti, mafiosi e tutti dannatamente vestiti bene. Mancava solo la celebre Pasta Alfredo e la lista dei clichés americani sul popolo italiano sarebbe stata al completo.

Quanto alla storia, beh, non sussiste. Judith si trascina avanti ed indietro a colpi di omicidi e sesso occasionale con chi le capiti a tiro, per un motivo od un altro.Dubbio La Hilton ci lascia intendere che dietro ci sia un motivo di rivalsa, come se Judith di fronte al suo licenziamento impazzisca e dia di matto, comportandosi in questo modo. Il problema è che l’autrice non sviscera mai questo aspetto psicologico che poteva rendere il volume interessante, ma si dedica solo all’elenco dei lussuosi brand tanto desiderati dalla protagonista ed a lunghe scene di sesso di gruppo (e non) volgari e stomachevoli in diversi punti. In più occasioni, durante la lettura pensavo “ok, ma succederà qualcosa? Quando comincia davvero il libro?”. Beh, ho detto tutto. Altresì Judith uccide diverse persone durante la storia. Mai un errore, mai una prova lasciata, mai una traccia. Diabolik in confronto è un pupetto alle prime armi. Assolutamente poco credibile.

Ibinsomma la Longanesi ha preso un granchio enorme. Sembra che il libro sia destinato ad aprire una trilogia, oddio non oso pensare ai seguiti. Ma se credete che questo “erotic thriller” possa essere lontanamente paragonabile a Basic Instict e che Judith sia come la diabolica Catherine Tramell, allora o avete fumato la cicoria o siete completamente impazziti. Siamo lontani ANNI LUCE da quelle atmosfere realmente erotiche e psicopatiche del film di Paul Verhoeven. Leggete altro e risparmiate questi 16,90 euro, fidatevi! Maestra è una BUFFONATA!

VOTO:1Astelle

Immagine5

lisa-hiltonLisa Hilton Laureata ad Oxford, ha studiato Storia dell’Arte a Firenze e a Parigi. Ha all’attivo numerose pubblicazioni accademiche e collaborazioni con le più celebri testate anglosassoni, tra cui The Spectator, The Times Literary Supplement, Literary Review, Vogue, Elle, The Observer, The Independent e The Daily Telegraph. Di madrelingua inglese, parla perfettamente italiano, francese e spagnolo. Dopo aver lavorato a New York, Parigi e Milano, vive attualmente a Londra. Maestra è il suo primo thriller e primo libro di una trilogia in via di pubblicazione in tutto il mondo.

Sito in esclusiva dedicato al solo romanzo con svariati extra QUI

 

∼ by MissMarilux
Editing a cura di CriCra

 

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi