Nasce “Controtempo” di Rizzoli Editore e le uscite del mese

Da una costola di Rizzoli nasce ControTempo, l’officina editoriale dove si costruiscono e si sperimentano nuovi modi di leggere la realtà, per un pubblico che continua ad aver voglia di stupirsi.

logo

ControTempo per il musicista è il suono forte quando non te lo aspetti, per il pugile e il tennista il colpo sferrato dove ti sei appena scoperto. Per il lettore, libri che sorprendono, e che vogliono regalare un punto di vista inatteso e illuminante sulla realtà” – spiega Luca Ussia, responsabile della Varia Rizzoli, e direttore della nuova sigla editoriale indipendente – “La proposta ControTempo comprenderà fiction e nonfiction, soprattutto italiana ma anche straniera, cercando di privilegiare l’intrattenimento di qualità. Almeno in partenza non ci saranno sotto-collane differenziate, e verranno utilizzati soltanto due formati, di cui uno dedicato ai libri illustrati. L’assenza di paletti tradizionali risponde all’esigenza di lasciare completa libertà e apertura, mantenendo l’attenzione principale sulle nuove propose, affiancate a quelle della casa madre Rizzoli. Come sempre, in ultima analisi, la differenza la fanno i contenuti, e non il contenitore.”

I primi titoli targati Controtempo in libreria a partire da Marzo 2013:

Ferite a Morte
Serena Dandini

Contro il femminicidio: una Spoon River di rabbia, dolore
e dolcezza per raccontare la sofferenza delle donne.


“Voglio dare vita e colore a donne diventate dei numeri,
che in tv vengono uccise spesso per la seconda volta,
sull’altare dell’Auditel.” — Serena Dandini

Titolo: Ferite a Morte
Autore: Serena Dandini
Edito da: Rizzoli
Collana: Controtempo
Prezzo: 15.00 €
Uscita: Marzo 2013
Genere: Narrativa contemporanea
Pagine: 224 p.

Trama:

Serena Dandini usa tutte le sfumature dell’emotività, dal comico al tragico, dal grottesco al drammatico, per ridare voce alle vittime del femminicidio. Donne umiliate e uccise da maschi violenti (mariti, fidanzati, padroni, colleghi, estranei…) raccontano in prima persona le loro vite (vere, o terribilmente verosimili) in queste pagine e nello spettacolo che Serena ha scritto per denunciare una strage che si compie sotto i nostri occhi e per aiutare le vittime della violenza nascosta. Ciascuna delle donne uccise forse avrebbe potuto salvarsi, se avesse avuto l’appoggio di una rete di solidarietà e di sostegno capace di darle la forza di sottrarsi al suo persecutore. Le storie portate in scena e quelle narrate in questo libro si tengono per mano, lungo la strada impervia ma obbligata della presa di coscienza e dell’azione concreta contro una violenza intollerabile.

 

 

Serena Dandini:

SERENA DANDINI, dopo aver ideato e presentato programmi come La tv delle ragazze, Avanzi, Pippo Chennedy Show, L’ottavo nano e Parla con me, nell’ultima stagione televisiva ha condotto su La7 The show must go off. Con Rizzoli ha pubblicato Dai diamanti non nasce niente. Storie di vita e di giardini (2011) e Grazie per quella volta. Confessioni di una donna difettosa (2012).

 

 

TOMMASO CERNO
Inferno
La Commedia del potere illustrata da Makkox


Alla vigilia dell’avvento della Terza Repubblica, un viaggio
in terzine dantesche nella politica italiana. Con Andreotti
nel ruolo che fu di Virgilio.

 

Titolo: Inferno
Autore: Tommaso Cerno
Illustrazione: a cura di Makkox (Marco Dambrosio)
Edito da: Rizzoli
Collana: Controtempo
Prezzo: 17.00 €
Uscita: 13 Marzo 2013
Genere: Narrativa contemporanea
Pagine: 300 p.

Trama:

È passato parecchio tempo dal giorno in cui Dante osò varcare le acque dell’Acheronte. Accompagnato da Virgilio, aveva davanti una fitta agenda di incontri con lussuriosi, golosi, avari, iracondi e tanti altri peccatori, tra i quali spiccavano personalità a lui più o meno contemporanee. A più di settecento anni da quel viaggio, Tommaso Cerno riprende in mano l’endecasillabo dantesco e si avventura nell’Inferno della politica italiana. Qui vedrà rappresentanti della Prima e della Seconda Repubblica, morti e vivi costretti all’eterno contrappasso delle loro bassezze in vita: da Almirante a Fini, da La Russa a Bossi e Maroni, dalle ragazze di Arcore a Formigoni e Fiorito; ma anche Beppe Grillo, Vendola e Bersani, fino a Berlusconi e a Monti. Ad accompagnare Cerno nel suo viaggio un “savio gentil” che, della politica italiana, “tutto seppe”: Giulio Andreotti. E, a illustrare le varie tappe della discesa, le vignette di Makkox, l’unico in grado di raccontare con i suoi disegni l’Italia dei nostri giorni.

cerno

Gli autori:

TOMMASO CERNO (Udine, 1975) è giornalista del settimanale “l’Espresso”, dove ha firmato importanti inchieste di politica e attualità e commentatore politico. Con Debora Serracchiani ha firmato “Il coraggio che manca” (BUR, 2009). È autore del romanzo Affa Taffa (Mimesis, 2010). Ha vinto il premio Cronista 2009 per il caso di Eluana Englaro. È impegnato come giornalista nella battaglia per i diritti civili.

MAKKOX (1965), alias Marco Dambrosio, diffonde i propri fumetti sul web dal 2007 e collabora con “Internazionale”, “Il Male” e il giornale online “il Post”. Nel 2012 ha pubblicato con Rizzoli The Full Monti.

 

PIERGIORGIO ODIFREDDI
Come stanno le cose
Il mio Lucrezio, la mia Venere


A partire dal De rerum natura, primo vero manifesto della
scienza, una cavalcata travolgente lungo i mille sentieri
aperti nei secoli dalla mente umana.

Titolo: Come stanno le cose
Autore: Piergiorgio Odifreddi
Edito da: Rizzoli
Collana: Controtempo
Prezzo: 17.50 €
Uscita:Agosto 2013
Genere: Metodologia scientifica
Pagine: 208 p.

Trama:

Rileggendo e commentando il capolavoro di Lucrezio, opera geniale e anomala nella letteratura dell’Antichità, Odifreddi ne coglie innumerevoli e insospettati spunti per parlare di origine del mondo e di filosofia, di fisica e di psicologia, di arte e di biologia, di chimica e di superstizione, alla luce del cammino millenario della scienza. In un dotto e curioso viaggio intellettuale nel tempo, arricchito da un sorprendente apparato iconografico.

 

 

Piergiorgio Odifreddi:

Piergiorgio Odifreddi (Cuneo 1950), è matematico, logico e saggista. Autore di numerosi libri, tutti bestseller da oltre dieci anni, si è occupato di storia della scienza, filosofia, politica, religione, esegesi e filologia. È stato insignito di diversi premi per la sua attività di divulgatore scientifico.

Sito dell’autore: Piergiorgio Oddifreddi

 

Paolo Poli con Pino Strabioli
Sempre fiori, mai un fioraio
Ricordi a tavola


Arguzie e racconti di uno dei più geniali interpreti  del teatro italiano.

“Nei suoi racconti c’è più leggerezza e ci sono più
camionisti che in un intero galateo o in un’affollata
piazzola di sosta.” — Stefano Di Michele, “Il Foglio”

Titolo: Sempre fiori mai un fioraio
Autore: Paolo Pioli con Pino Strabioli
Edito da: Rizzoli
Collana: Controtempo
Prezzo: da definirsi
Uscita: Maggio 2013
Genere: Narrativa contemporanea
Pagine: 200 p.

Trama:

Roma. Gli appuntamenti sono sempre allo stesso ristorante di piazza Sforza Cesarini e sempre a mezzogiorno, “l’ora in cui gli attori dormono”. Il Maestro non ama la confusione e non ama neppure dire troppo di sé, ma quando Pino Strabioli ne vince la reticenza è una delizia sentirlo raccontare per libere associazioni della sua infanzia (i “compagni di scuola sognavano la bicicletta, io un cavallo bianco”) e degli incontri con le “sue” dive (Franca Valeri, Alida Valli…), parlare di Storia, costume e arte (“Michelangelo ha capito che la bellezza è l’uomo. Come sfondo alla Sacra Famiglia nel Tondo Doni cosa sceglie? Uomini nudi”) con il suo inarrivabile gusto per la provocazione colta e intelligente. Per chiudere i pranzi – e i racconti – consigliato un caffè, che “fa bene ai capezzoli”.

 

 

Gli autori:

PAOLO POLI è nato nel 1929 a Firenze, dove si è laureato in Lettere. Dagli anni Sessanta si dedica all’attività teatralestrabioli, confezionando spettacoli brillanti di cui è impresario, autore e interprete, mescolando alla parola e al movimento anche canzonette e canzonacce.
PINO STRABIOLI è nato nel 1963 ed è attore, regista teatrale, autore e conduttore televisivo. Ha affiancato Paolo Poli nello spettacolo teatrale “I viaggi di Gulliver”.

 

 

SASHA GREY
Juliette Society
Una ragazza. Il potere. Un viaggio oltre i limiti
del desiderio.


I diritti cinematografici del libro sono stati appena
venduti alla Fox, che ha affidato il film ai produttori
di Se mi lasci ti cancello ed Essere John Malkovich.

 

Titolo: Juliette Society
Autore: Sasha Grey
Edito da: Rizzoli
Collana: Controtempo
Prezzo: 15.00 €
Uscita: Giugno 2013
Genere: Erotic Romance
Pagine: 280 p.

Trama:

“Voglio che il mio romanzo sia letto come il Fight Club del sesso” ha detto l’autrice del suo libro. È un romanzo sensuale ed estremo che ci mette di fronte ai nostri lati più nascosti, come un moderno Eyes Wide Shut in cui a guidarci è una donna che sceglie di camminare in un mondo oscuro e morboso tenendo gli occhi ben aperti.

 

 

Sasha Grey:

SASHA GREY, pseudonimo di Marina Ann Hantzis (1988), in soli quattro anni di carriera è diventata una star indiscussa del porno. A ventitre anni ha poi deciso di smettere per dedicarsi alla fotografia, ai set e al cinema che l’ha vista debuttare nel 2009 nel film The Girlfriend Experience del premio Oscar Steven Soderbergh.

 

MARCO BALIANI
L’occasione

Una madre, un figlio, due ricerche dell’anima. Un romanzo
imprevedibile come i casi della vita.

Titolo: L’occasione
Autore: Marco Baliani
Edito da: Rizzoli
Collana: Controtempo
Prezzo: 18.00 €
Uscita:Maggio 2013
Genere: Romanzo
Pagine: 180 p.

Trama:

Durante una gita scolastica, Marcella, insegnante di mezza età, scopre che il suo allievo tossicodipendente, Simone, è scomparso. Sull’onda di queste emozioni decide di rivelare al figlio Matteo la vera causa della morte del padre, freddato dalla polizia dopo una rapina con altri tre compagni brigatisti. Madre e figlio, costretti a guardare in faccia verità sconosciute, intraprendono in parallelo la loro ricerca: Matteo vuole incontrare i compagni di lotta del padre, Marcella si rimette sulle tracce di Simone. Sarà per entrambi un cambiamento doloroso che li spingerà a ripensare alle occasioni mancate e a quelle ancora possibili, per superare i rimorsi e rimarginare le ferite.

 

Marco Baliani:

MARCO BALIANI (Verbania 1950), è attore, regista, scrittore. Ha pubblicato con Rizzoli Corpo di Stato. Il delitto Moro (2003), Nel regno di Acilia (2004) e Pinocchio nero (2005).

Sito dell’autore: Marco Baliani

 

Pete Townshend
Who I Am
L’autobiografia incendiaria di un mostro sacro del rock


“Who I Am si candida a diventare il più controverso
memoir rock di tutti i tempi: è un’autobiografia intensa,
intima e sincera fino all’autolesionismo. Un dio del rock ci
rivela le sue più umane fragilità.” – Rolling Stone

 

Titolo: Who I Am
Autore: Pete Townshend
Edito da: Rizzoli
Collana: Controtempo
Prezzo: 18.00 €
Uscita:Giugno 2013
Genere: Autobiografia
Pagine: 400 p.

 

Trama:

“Spero di morire prima di diventare vecchio!” È il 1985 quando Pete scrive l’immortale verso che incendia il cuore di una generazione che voleva tutto, e subito. Oggi Pete ha sessantasette anni, è sopravvissuto alle molestie del padre e a un’overdose grazie a un’iniezione di adrenalina nel cuore, è andato a letto con Mick Jagger, è uscito pulito da uno scandalo di pedofilia. Ma confessa di non aver ancora messo la testa a posto: “Il mio libro non ha nessuna lezione da impartire. Volevo solo tirare una linea e dire: ‘Be’, ora posso andare avanti”.

 

 

PETE TOWNSHEND:

PETE TOWNSHEND è il leader e chitarrista degli Who, una delle più importanti rock band della storia. Figura nella Top 100 dei più grandi chitarristi della storia secondo “Rolling Stone” e nel 1990 è entrato nella Rock and Roll Hall of Fame. Negli anni Ottanta è stato editor di Faber & Faber.

Sito dell’autore: PETE TOWNSHEND

 

Aniello Arena
Non ce l’ho con la primavera
Io, attore, fine-pena-mai

Camorrista prima, attore adesso, ergastolano sempre.
E tutta una vita davanti.

 

Titolo: Non ce l’ho con la primavera
Autore: Aniello Arena
Edito da: Rizzoli
Collana: Controtempo
Prezzo: 15.00 €
Uscita:Maggio 2013
Genere: Autobiografia
Pagine: 220p.

Trama:

Con parole sconvolgenti ma senza mai perdere il senso dell’ironia, Arena racconta il suo incredibile percorso di vita, con un passato remoto e sepolto di soldato di camorra, un presente da ergastolano, un futuro da attore. È così che ci accompagna nei vicoli di una Napoli perduta, ci trasmette quel che si prova a marcire in cella (offrendoci però anche una sorta di Guida Michelin delle carceri italiane) per poi spiegare che cosa vuol dire davvero redimersi attraverso l’arte. Una testimonianza unica e umanissima.

Aniello Arena:arena

ANIELLO ARENA è stato protagonista di Reality, l’ultimo film di Matteo Garrone (2012).

 

 

 


Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi