Natale sotto le stelle di Karen Swan

Natale sotto le stelle

 di Karen Swan

Titolo: Natale sotto le stelle
Autore: Karen Swan || Traduttore: D. Di Falco
Edito da: Newton & Compton
Genere: Romano Rosa
Pagine: 412 p. || Prezzo: 10,00€ book – 4,99€ ebook

Trama dell’editore:
Meg e Mitch stanno vivendo il loro sogno. Dopo un matrimonio da favola, si sono trasferiti sulle cime innevate delle Montagne Rocciose canadesi. Lì vive anche una loro coppia di amici, Tuck e Lucy. Meg e Lucy si comportano come due sorelle, anche se la cosa non va tanto a genio alla vera sorella di Meg, e Tuck e Mitch sono riusciti a trasformare la loro passione per lo snowboard in una professione di successo. Tutto sembra andare per il verso giusto, fino a che un giorno una tempesta improvvisa colpisce la zona e la tragedia si abbatte su di loro. Mentre Mitch è fuori casa impegnato in una missione di salvataggio, Meg, rimasta sola nella baita dove vive col marito, cerca disperatamente aiuto tramite una radio satellitare. Dopo vari tentativi, riesce a mettersi in contatto con una voce sconosciuta che giunge da molto lontano. La voce di qualcuno che può vedere ciò che lei non potrebbe neppure immaginare. E così, mentre i giorni passano e inizia a sciogliersi la neve, Meg comincia ad aprire gli occhi sul suo passato e sulle persone che la circondano, e si rende conto che quel sentimento di amicizia in cui riponeva tanta fiducia e che adesso dovrebbe sostenerla forse non era esattamente quello che lei pensava…

Recensione

di Miss Marilux

Il Natale è indubbiamente vicino (meno di un mese) così spinta dall’atmosfera che già si sente parecchio nell’aria, mi sono fiondata in libreria per prendere il primo libro che aprisse le danze per le mie letture natalose (petalose?), e attirata dalla copertina mi sono buttata sull’ultima fatica di Karen Swan, prolifica autrice già molto famosa da noi grazie alla Newton. Ed ho fatto un macello! Natale sotto le stelle, nonostante titolo e cover non ha proprio nulla a che fare con il 25 Dicembre; sì, viene festeggiato nell’epilogo, ma giusto buttando lì la data “ah domani è Natale, oggi è vigilia, uao”.
Faccio questa premessa non per dirvi che ci troviamo di fronte ad un brutto libro, anzi, ma che se pensate di trovare stucchevolosità al sapore di gigerbread, dovete girare al largo.

Il volume della Swan è un corposo romanzo di 400 pagine abbondanti che mescola le vicende di due coppie di amici, Mitch/Meg e Lucy/Tuck, abitanti di uno sperduto paesino canadese, in mezzo alle montagne, fra orsi, neve, ghiaccio e chalet. Il libro di apre immediatamente con una tragedia, la morte di Mitch (non è uno spoiler, è riscontrabile anche nella quarta di copertina) e da quel punto lì vedremo due filoni distinti; il lento ritorno alla vita di Meg, sua fidanzata storica da oltre 10 anni che era in procinto di sposarlo, e la vera natura della coppia Lucy/Tuck. Lo sviluppo è quindi doppio, nonostante sia Meg la nostra protagonista, la sua rinascita è lenta e scandita nei mesi (da marzo a dicembre), ed è molto ben gestita dall’autrice, che mostra una bravura non indifferente nel descrivere il dolore, il senso di vuoto, la perdita ma anche la paura e la disperazione di una giovane donna di 28 anni che sembra aver perduto tutto.

Se questa parte della storia è però facilmente intuibile (non devo dirvi che ci sarà un’happy ending insomma), la questione Lucy/Tuck è veramente un colpaccio al cuore. Per tutto il libro l’autrice dissemina indizi sulla vera natura infida di Lucy, e noi lettori ci aspettiamo che sia una amica gelosa, invidiosa e pure una donna frustrata, lo è, ma è ben peggio. Il colpo di scena finale è un secchio di acqua gelata. La Swan non riesce mai a farcelo intuire, anzi ci svia più e più volte con elementi assolutamente coerenti con quanto accade in finale. A libro chiuso non possiamo che rivalutare Tuck, far scendere dal piedistallo il defunto Mitch (esattamente come fa la sua ex fidanzata) ed apprezzare ancora di più la scelta finale di Meg.

Trovata interessantissima del libro poi, è l’ingresso in scena del Comandante Jonas Solberg, astronauta dell’ ISS che entrerà in contatto con Meg tramite la radio di Mitch; pare essere un hobby abbastanza diffuso quello di tentare di catturare il segnale della stazione spaziale per poter scambiare due chiacchere con i cosmonauti, Meg ci riesce per puro caso e da lì partirà una bella amicizia che troverà terreno fertile anche sulla terra. In tutti i romanzi d’amore letti, un incontro del genere non lo avevo nemmeno mai immaginato, davvero una bella sorpresa! Ottimi anche i personaggi secondari, che nonostante vengano relegati a poche pagine sono ben tratteggiati, Dolores, Barbara e Ronnie, sorella medico di Meg ed unica che aveva intuito da subito la reale natura di Lucy.

Se sul fronte personaggi e trama non ho grosse critiche da fare, sul versante stilistico le cose si complicano non poco. La Swan ha ottime idee, descrive bene i suoi personaggi e le vicende ma si perde. È prolissa, a volte annoia il lettore con pagine e pagine di nulla, non riesce a mantenere sveglio il nostro interesse. Pathos vicino allo zero. E questo è un male considerando che il libro ha una storia con davvero molto ma molto potenziale! Non so se sia un problema generale dell’autrice, questo è il primo libro che leggo di lei, ma mi ha destabilizzato non poco. Voglio assolutamente riprovare qualcosa di suo, sperando che ciò sia stato solo un caso!

Insomma posso dire di consigliare questo libro? Francamente si. Nonostante tutto, il volume presenta degli spunti sia di riflessione che di semplice intrattenimento veramente piacevoli, ma leggetelo in qualsiasi mese dell’anno, Natale è relegato sullo sfondo, anzi se non ci fosse stato il libro avrebbe funzionato lo stesso. Ah queste cover ingannevoli …
(La Newton però non c’entra, hanno mantenuto l’originale americana!)

 

 

Abbiamo votato questo romanzo:

Karen Swan ha iniziato la carriera di giornalista di moda, prima di rinunciare a tutto per prendersi cura dei suoi tre figli e realizzare il sogno di diventare una scrittrice. La casa in cui vive si affaccia sulle splendide scogliere del Sussex. Con la Newton Compton ha pubblicato i bestseller Un diamante da Tiffany (numero 1 nelle classifiche italiane), Un regalo perfetto, Shopping da Prada e appuntamento da TiffanyQuell’estate senza teNatale a Londra con amoreQuell’estate da TiffanyNatale sotto la neveNatale a Notting Hill e Natale sotto le stelle.

 

 

edit by Simo

 

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi