Nel profondo della foresta di Holly Black

Nel profondo della foresta

di Holly Black

Titolo: Nel profondo della foresta
Autore: Holly Black || Traduttore: Francesca Novajra
Edito da: Mondadori
Genere: Fantasy, Young Adult
Pagine: 252 p. || Prezzo: 6,99€ book – 15,30€ ebook

Trama dell’editore:

Nel profondo della foresta c’era una bara di vetro che giaceva sulla nuda terra. Dentro vi riposava un ragazzo con le corna in testa e orecchie affilate come coltelli… Hazel e il fratello Ben sono cresciuti a Fairfold, una piccola città dove, da tempo, gli umani hanno imparato a convivere pacificamente con le creature fatate della vicina foresta. Un posto diventato meta di tanti turisti curiosi, attratti dalle magie che qui hanno luogo ma in particolare dal ragazzo con le corna che riposa dentro una bara di vetro, la meraviglia più grande di tutte. Affascinati fin da bambini da questa presenza misteriosa, Hazel e Ben hanno provato più e più volte a immaginarne la storia. Nelle loro fantasie il giovane era a volte un principe dal cuore nobile e dalla natura buona e generosa, e altre un essere crudele e spietato. Ora che è cresciuta, però, Hazel pensa che sia arrivato il momento di accantonare tutte quelle fantasie infantili accettando il fatto che, per quanto lo abbia desiderato a lungo con tutta se stessa, il ragazzo con le corna non si sveglierà mai. Un giorno, però, quello che sembrava impossibile accade… sconvolgendo la vita della ragazza, di suo fratello e della loro città

Recensione

di Persefone

C’era una volta una bambina che trovò una spada nella foresta. C’era una volta una bambina che aveva fatto un patto con il popolo. C’era una volta una bambina che era stata un cavaliere al servizio di un mostro. C’era una volta una bambina che aveva giurato che avrebbe salvato il mondo intero ma si era dimenticata di se stessa”

Rivisitazione moderna della più classica delle fiabe e del folkflore irlandese: ‘Nel profondo della foresta’ è un romanzo avvincente ed intrigante.

La vicenda si svolge in una cittadina, Fairfold, dove da sempre gli umani convivono con le creature magiche del bosco. Troll, folletti, fate, changeling convivono con i cittadini a patto che nessuno infranga le regole stabilite. Ciò che ho apprezzato è che l’autrice ha presentato delle creature che non sono i classici folletti dispettosi, bensì creature dotate di profondi sentimenti come la capacità di provare un’ira ceca e un viscerale senso di vendetta. Il Popolo ha una propria corte, il proprio re, Re Alno, e i propri valori.

La protagonista è Hazel, una giovane ragazza forte e coraggiosa, che arriva a mentire anche a se stressa pur di proteggere il fratello Ben e la città in cui è cresciuta. Secondo me è l’unico personaggio ben caratterizzato, dato che la storia è narrata dal suo punto di vista e questo permette al lettore di conoscerne i desideri più nascosti e ogni suo pensiero. È una ragazza che ha consapevolezza di sé, conosce il proprio valore, sa cosa vuole, ma questo la porterà a costruire barriere attorno al suo cuore, credendo di poter risolvere i propri problemi e quelli di Fairfold contando solo sulle sue forze.

Ben, il fratello di Hazel, ingenuo e follemente innamorato dell’idea dell’amore, tenta con tutte le sue forze di proteggere una sorella che non ha alcun bisogno di essere protetta e gestire un dono che gli è stato donato dal Popolo: quello della musica. Tuttavia questo regalo si rivelerà una lama a doppio taglio, che renderà Ben ancora più insicuro di se stesso. Altro personaggio principale è Jack, il migliore amico di Ben, un changeling, una creatura del Popolo, non ben accetto nella comunità umana. Jack è leale alla sua famiglia umana e un punto fermo per i suoi amici.

Come ho scritto prima, questi personaggi vengono trattati con troppa superficialità, conosciamo poco ciò che provano e vengono troppo stereotipati. Tuttavia il personaggio meno riuscito, secondo me, è il misterioso ragazzo addormentato. Infatti dopo che si sarà svegliato, sarà poco presente nonostante sia coinvolto nei misteri di Fairfold e con il mostro che rischia di distruggere la cittadina. Severin – questo il nome del bello addormentato – viene dipinto come il classico principe belloccio e coraggioso che deve sfidare il padre incomprensivo.

“Tu mi hai liberato. E pagherai a caro prezzo la tua gentilezza. Perché lo hai fatto?”

Il cuore pulsante del libro sono i segreti, quelli che nasconde la protagonista, quelli del fratello Ben e soprattutto quello che avvolge il misterioso ragazzo nella bara, il principe Severin. Il libro è costellato di piccoli indizi, enigmi, ambiguità che coinvolgono il lettore fino a non poter più smettere di leggere. Infatti dopo i primi capitoli più lenti e introduttivi, ho letto il libro in un solo giorno spinta dalla curiosità e dalla fame di sapere la verità.

Il punto forte del libro è sicuramente l’atmosfera creata da Holly Black, così vivida ed evocativa che sembrava di essere immersi nel verde della foresta magica. Le descrizioni sono minuziose e dettagliate ma mai eccessive o troppo prolisse. Anche il ritmo incalzante e la fluidità della scrittura mi hanno piacevolmente colpita, essendo questo il primo libro dell’autrice che leggo.

In conclusione ho apprezzato questa rivisitazione noir delle fiabe classiche e che alla fine il principe non scegliesse la principessa, bensì… Una ventata di aria fresca in una letteratura giovanile che mostra un’alternativa al classico matrimonio tra la bella principessa e il valoroso principe. Leggete e capirete a cosa mi riferisco ;). Tuttavia ho trovato la parte conclusiva troppo frettolosa e in certi punti ingarbugliata. Avrei voluto sapere di più, scavare nel profondo dei personaggi, vedere come la storia si sarebbe sviluppata dopo la rivelazione finale. Purtroppo ho ancora tante domande a cui l’autrice non ha dato risposta!

Nel profondo della foresta è una lettura piacevole e avvincente, che però non ha saputo convincermi fino in fondo.

 

Voto:

Holly Black è una scrittrice americana cresciuta con i libri su fate, fantasmi e folletti, diventati poi la fonte di ispirazione delle sue storie. È autrice delle serie “Fate delle tenebre”, “Spiderwick” (con Tony DiTerlizzi), “Magisterium” (con Cassandra Clare) e dei romanzi I segreti di Coldtown e Doll Bones ‘ La bambola di ossa, tutti pubblicati da Mondadori.

 

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi