Novità: Il Canto della Notte di Camilla Morgan Davis

Ragazzi, è già un mesetto che noi di Sognando Leggendo stiamo seguendo questo romanzo! Praticamente teniamo “coda” a Anita Book e Glinda La Strega che ne hanno già parlato sui loro blog… ^^

Non vedo l’ora che esca, davvero!


Titolo: Il Canto della Notte
Autore: Camilla Morgan Davis
Serie: #
Edito da: Zero91
Prezzo: 17,00 €
Uscita: 28 Ottobre
Genere: Adult Fantasy, Gothic, 
Pagine: 304  p.


Camilla Morgan Davis;

 

Camilla Morgan Davis è una giovane donna nata nel 1982 sotto il segno dei gemelli. Trascorre buona parte della sua giornata nella camera di un vecchio monastero sconsacrato, insieme ad un bizzarro cane. Colleziona  varie edizioni di Alice nel paese delle meraviglie. Sogna di avere una libreria tutta sua e di trasferirsi in Toscana.

Scrive allo scoccare della mezzanotte, prediligendo storie misteriose per ragazzi di ogni età. Storie romantiche, fantasiose, con un po di sangue, avventura e fantasia. Altre volte, favole oniriche rilegate e scritte a mano su fogli di carta che recicla ovunque.

Incontra strane creature. Loro cominciano a parlare e lei non può far altro che trascrivere il loro narrare.

Sitohttp://www.camillamorgandavis.com/

 

Trama:

“Il mondo, molto tempo fa, si è diviso nel mondo che gli umani riescono tuttora a vedere e in quello che ha finito nel sottrarsi alla loro vista senza che se ne rendessero conto. Sicuramente tutti gli animali conoscono questo mondo.
Soprattutto i lupi.

È una giornata qualunque.
Il sole è alto nel cielo. Gli umani si svegliano, chi si prepara per andare a scuola o chi al lavoro e fra questi molti credono di essere i soli a dominare la terra. Non molto lontano da loro si muovono altre creature dall’aspetto umano, ma che sanno richiamare su di loro l’anima dei lupi: sono licantropi, muta forma.
In un paese pressoché sconosciuto del Piemonte risiede una comunità che apparentemente si occupa del recupero di ragazzi difficili e talvolta orfani. È così, ma i ragazzi, così come gli educatori, sono tutti uomini lupo.
Maila è una di loro, ha diciotto anni, si veste di nero, ordina scarpe e libri da Internet e fa esperimenti con erbe, fiori e piante. Non parla volentieri con gli alti, a differenza loro vive con conflitto la sua natura; spesso vorrebbe essere una ragazza normale, ma le è concesso tutto tranne questo. Anche per lei, come per gli umani, la giornata che sta avendo inizio sembra comune, ma non è così.
La quiete del paese è interrotta: due grossi lupi aggrediscono un uomo del posto. Da quel momento per Maila tutto cambierà: le apparirà uno strano segno sul petto, incontrerà un ragazzo dal nome misterioso e dovrà salvare la sua gente dall’attacco degli Artigli Rossi, un gruppo di licantropi assettati di odio e carne.
Ed eccola Maila, in viaggio fino agli Alti Tatra, accompagnata da Othar, un valoroso guerriero. Riuscirà a portare la testa del capo dei nemici nel regno sotterraneo di Ayta, il luogo di confine fra la vita e la morte, in cui i lupi accompagnano le anime dei defunti nell’aldilà?
Una cornice fantasy per tanti temi di bruciante attualità come l’inquietudine degli adolescenti, la necessità dell’integrazione, le regole del “branco”, la diffidenza e il pregiudizio nutrite nei confronti di chi non ci somiglia.


 

Citazione:

Appena un quarto di Luna Nuova fece capolino nel cielo notturno, una ragazza dai lunghi capelli neri uscì di nascosto, saltando giù, con un balzo, dalla finestra della sua camera.

Nel bosco che apparve come una corte di cristallo raggelata dall’inverno, preferì restarci da sola.

Non le piaceva condividere quei momenti con nessuno.

Se i suoi genitori adottivi l’avessero scoperta, sicuramente non le avrebbero risparmiato rimproveri e la solita lunga ramanzina. Era pericoloso, lo ripetevano sempre. Ma la ragazza dai lunghi capelli neri di poche cose aveva paura, e né la notte né il bosco rientravano fra queste. La Luna, per quanto incapace di riscaldare come il sole, illuminava gli alberi con netti contrasti e la sua luce permise alla ragazza di avanzare con decisione.

Il buio tentò di possederla come se padroneggiasse mani e palmi di cera pronti a sfiorare, toccare e forse rapire. Una falce con la gobba rivolta a destra sfavillò fra le nuvole grigie quanto il piombo e la ragazza sollevò la testa, scrutandola, e vi riconobbe un’amica a cui essere devota.

Continua a leggere l’estratto su blog “Atelier dei Libri”!


Un libro da tenere sicuramente d’occhio! Lo stile dell’autrice appare fresco, pulito e avvincente e la curiosità si desta immediatamente grazie alla semplice lettura dell’estratto.

Presto pubblicheremo anche un’intervista che Camilla Morgan Davis ci ha concesso e non mancheranno altre piccole sorprese.

Inoltre ho appena scoperto grazie al blog “Atelier dei Libri” che Camilla Morgan Davis sarà al Lucca Games 2010, Sabato 30 Ottobre, dalle ore 11.35 alle ore 12.30.

Lascia un commento

0 risposte a “Novità: Il Canto della Notte di Camilla Morgan Davis”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi