Novità:”Alera” di Cayla Kluver e “Le mani sugli occhi” di Ugo Barbàra

Titolo: Alera
Autore: Cayla Kluver
Edito da: Sperling e Kupfer
Prezzo: 14.90 €
Uscita: 29 Marzo 2011
Genere: Fantasy, Young Adult
Pagine: 448 p.

Trama:

Obbligata dal re suo padre a sposare l’arrogante Steldor in nome della ragion di Stato e incoronata regina, Alera ora governa con il marito su Hytanica. Giovane moglie, potente sovrana, eppure così infelice. Perché non riesce a scordare il misterioso Narian e il suo dolcissimo sorriso, pur sapendo ormai che è un nemico mortale e che forse non lo rivedrà mai più.
Su di lui incombe infatti una terribile profezia che lo condanna a distruggere il regno di Hytanica e a spezzare il cuore di Alera, per sempre. Ed è proprio per sottrarsi alla maledizione che Narian è scappato lontano, poco prima del matrimonio di Alera, sperando di evitare una sanguinosa guerra tra Hytanica e l’odiato regno di Cokyri. Ma anche per non vedere la donna che ama più della sua stessa vita nelle braccia di un altro.
Nessuno però può sottrarsi al proprio destino, nemmeno Narian.
Catturato e ridotto in catene dal Gran Signore di Cokyri, resiste impavido a torture e minacce, finché un odioso ricatto che riguarda direttamente Alera non lo fa capitolare. E la guerra divampa cruenta, lasciando Hytanica in fiamme e la regina in lacrime. Come accettare quello che a lei, ignara della verità, non può che sembrare un tradimento da parte dell¿uomo che le ha rubato il cuore?
Ma Alera non è fatta per arrendersi: è nata battagliera ed è abituata a lottare per difendere i propri sogni. Riuscirà a sconfiggere il fato crudele che pare già scritto per lei?

Trilogia:

1. Legacy

2. Alera

3. Sacrifice (ancora non pubblicato)

 

Cayla Kluver;

Cayla Kluver è nata nel 1992 nel Wisconsin, dove vive tuttora con la famiglia e la gatta Nina, la sua musa. A soli quattordici anni finisce di scrivere Legacy, primo di una serie di tre titoli. Ma per un’esordiente così giovane, senza particolari credenziali, riuscire ad attirare l’attenzione del mondo editoriale non è facile. Convinti del potenziale della figlia, i genitori di Cayla decisero di creare una loro casa editrice per pubblicare il romanzo. Da lì il passo verso il successo è stato breve: grazie al passaparola il romanzo è stato notato da Amazon che lo ha ripubblicato nella sua linea editoriale AmazonEncore nel 2008. E come se non bastasse i diritti della trilogia sono stati acquisiti in seguito dalla HQTeen che riproporrà Legacy in versione conomica a giugno e i due seguiti, cioè Allegiance (da noi intitolato Alera) e Sacrifice in uscita rispettivamente nell’inverno 2011 e in data non ben precisata. In Italia, Francia, Germania e Spagna il libro uscirà in anteprima rispetto agli Stati Uniti dov’è ancora inedito.

Sito dell’autrice: http://www.caylakluver.com/

Sito della trilogia: http://www.sperling.it/risorse/legacy/legacy.html

Alera su Facebook: http://www.facebook.com/pages/Alera-di-Hytanica/117974258242955?sk=wall

Da qualche giorno è disponibile la versione economica di Legacy primo capitol della Trilogia.

 

Titolo: Le mani sugli occhi
Autore: Ugo Barbàra
Edito da: Piemme
Prezzo: 18.50 €
Uscita: 29 Marzo 2011
Genere: Narrativa
Pagine: 518 p.

Trama:

Vittorio Tanlongo sa cosa si prova. Conosce il senso di onnipotenza di chi legge dentro i sogni, le avidità, le frustrazioni degli altri. Titolare di un avviato studio legale per i più, abilissimo faccendiere per i pochi che hanno potuto permettersi i suoi servigi, ha assaporato il sottile piacere del burattinaio che tira i fili ed è maestro nel condurre gli affari, ora allettando e corrompendo, ora invece truffando, minacciando, ricattando. Ma dopo un grosso colpo per il quale ha rischiato di perdere tutto, Tanlongo con quella vita ha chiuso ed è sparito per qualche anno. Ora che è tornato, sua moglie Elisa, i suoi tre bambini e la villa seminascosta sul lago di Bracciano sono il suo unico orizzonte.Ma il passato non dimentica. Alcuni russi che aveva saputo servire bene lo hanno rintracciato e pretendono che lavori di nuovo per loro. Non c’è spazio per un rifiuto: hanno eliminato Teo, il suo braccio destro, e prendono in ostaggio la sua famiglia.Ci sono di mezzo trenta miliardi in bond americani sequestrati alla frontiera con la Svizzera e un’inchiesta condotta da un magistrato, Federica Assioli, che è anche l’unica donna che Vittorio abbia mai amato prima di sua moglie. L’unica che, come sua moglie, non vorrebbe ingannare. Ma la posta in gioco non sono più il denaro, il successo, il potere: la posta in gioco ora è la vita.Senza possibilità di scelta, Vittorio comincia a imbastire la sua commedia.Solo che questa volta anche lui è un burattino, e la commedia rischia di farsi tragedia già al secondo atto.

 

 

Questo libro è il seguito de “Il corruttore”.
Vittorio Tanlongo è tornato. Tanlongo lo sa bene, ma non ha mai immaginato che qualcuno, presto o tardi, potesse presentarsi a chiedere il conto a lui.
E’ così che lo ritroviamo: dopo quello che è successo a Palermo, dopo l’incontro con Ruggero Pietrasanta, ha cercato di sparire per il mondo; di dimenticare e farsi dimenticare. Ma non è stato facile come aveva creduto: il vento che ha seminato ha generato tempesta. Una tempesta che ora soffia impetuosa su di lui e sulla sua famiglia. E che minaccia di spazzar via tutto quello che ha costruito. O che ha creduto di costruire.

 

Ugo Barbàra;

Ugo Barbàra ha 41 anni e vive a Roma, dove è a capo della redazione New Media dell’agenzia giornalistica AGI. Ha pubblicato con la casa editrice Piemme i romanzi Desidero informarla che le abbiamo trovato un cuore, La notte dei sospetti, Il corruttore, finalista al Premio Scerbanenco, e In terra consacrata, ispirato alla scomparsa di Emanuela Orlandi, candidato al Premio Strega 2009, vincitore del Premio Alziator e finalista al Premio Scerbanenco. Il racconto L’Avaro è stato pubblicato nell’antologia Seven, curata per Piemme da Gian Franco Orsi.
Scrive progetti e sceneggiature per il cinema ed è autore del film sulla strage di Via D’Amelio Gli angeli di Borsellino. Ha una cattedra di scrittura creativa all’Università La Sapienza di Roma ed è co-fondatore del progetto “To report” (www.toreport.net).

Sito dell’autore: http://www.ugobarbara.it/
Blog dell’autore: http://ugobarbara.blogspot.com/

 

 

L’iniziativa:

Vuoi saperne di più di scrittura creativa?
Vuoi conoscerne i segreti, le tecniche?
Vuoi sapere come si scrive un libro di cronaca, come si attinge alla realtà per creare un romanzo capolavoro?
Allora non perderti l’appuntamento con lui mercoledi 31 Marzo.
Basta essere presente sulla FAN PAGE PIEMME su Facebook alle 15.30, per un’ora circa, durante la quale puoi intervistare Ugo Barbàra. Chiedergli tutto ciò che vuoi. Puoi scrivre le tue domande nello spazio riservato ai commenti, sotto la bacheca di inizio chiacchierata…

Fan Page Piemme: http://www.facebook.com/edizpiemme?ref=ts&sk=wall

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi