Odyssea. Oltre le catene dell’orgoglio di Amabile Giusti [Serie Odyssea #2]

Serie Odyssea
di Amabile Giusti

Immagine5

amabile giustiAMABILE GIUSTI è nata in Calabria ed è lì che vive ancora oggi: proprio sulla punta dello stivale, fra il mare e la montagna, vicino ad una distesa di verde che, vista dall’alto, sembra la sagoma di un cavalluccio marino. Ha frequentato il liceo classico e si è laureata in Giurisprudenza. Fa l’avvocato ma non si sente avvocato. Scrivere è la sua vita vera. È un tipo che ascolta molto e parla poco, ma quando scrive non si ferma più…

Goodreads_iconFacebook-iconBlogger-iconTumblr-icon

 

serie

 

 

 

Serie Odyssea:

1. Odyssea. Oltre il Varco Incantato
2. Odyssea. Oltre le Catene dell’orgoglio
3. Odyssea. Oltre i Confini del tempo
4. Odyssea. Oltre la forza del Sacrificio
5. Odyssea. Oltre le Ferite del cambiamento

Per leggere le recensioni cliccare sui titoli evidenziati

Dati Libro

Odyssea2

Titolo: Odyssea. Oltre le Catene dell’orgoglio
Autore: Amabile Giusti
Serie: Odyssea # 2
Edito da: Autopubblicato
Prezzo:  2.99 € (ebook)
Genere: Paranormal fantasy
Pagine: 477 p
Voto: http://i249.photobucket.com/albums/gg203/nasreen4444/SognandoLeggendo/2Astelle.png

 Good-Reads-icon amazon-icon

Trama: Sopravvissuta allo scontro all’ultimo sangue con il suo nemico mortale, Odyssea si è ormai ambientata nella cittadina nascosta oltre il Bosco di Confine. Dopo anni di peregrinazioni ha finalmente una casa e una famiglia. Alle prese con le regole della Scuola Superiore di Magia Applicata, si immergerà nella vita che non ha mai avuto, facendo l’esperienza dell’amicizia, del confronto coi compagni, con gli insegnanti. Ma qualcuno trama nuovamente nell’ombra. Qualcuno che si nasconde tra le persone dall’apparenza innocua che la circondano e che non esita a eliminare ogni possibile impedimento alla realizzazione di un macabro obiettivo finale: uccidere lei. Perseguitata da un’oscura presenza, Odyssea dovrà misurarsi ancora con il Male, imparando a proprie spese cosa vuol dire crescere. E mentre la vita andrà avanti, con i misteri e le sorprese di un mondo stregato che le permette di aggrapparsi all’illusione di essere una ragazza normale – tra castelli e balli di corte, draghi e unicorni, incantesimi e filtri magici, spettri ed elfi, gite scolastiche ed esami– capirà che non può sottrarsi al suo destino di vittima predestinata. Come non può sottrarsi all’amore. Jacko O’Donnell, bello e scontroso da fare male, come un fiume in piena che ormai le scorre nelle vene, travolgerà gli argini della sua innocenza e del suo cuore, rischiando quasi di perderla, pur di non sciogliere le catene dell’orgoglio che gli impediscono di ammettere che è lei che vuole. Fino ad arrivare al feroce epilogo dal quale sarà difficile uscire vivi.

Recensioneùby CriCra

Tanto, tanto… e ancora tanto! È questo che mi viene spontaneo da dire nel momento in cui mi ritrovo a commentare questo incantevole fantasy: Odyssea. Oltre le catene dell’orgoglio, secondo capitolo dedicato all’omonima serie Odyssea, scritta dalla mente creativa di una delle mie autrice italiane preferite, Amabile Giusti.

Avevamo lasciato Odyssea, questa giovane apprendista strega arrivata assieme a sua madre, nel mondo incanto di Wizzieville dopo la (momentanea) sconfitta del malvagio stregone Squartavene. La sua vita continua, iniziando a frequentare la Scuola di Magia Applicata, assieme ai suoi amici di sempre, come la saccente Helize e la frizzante e logorroica Lindia, senza tralasciare il fratello di quest’ultima, Stylo, sempre più pavido e flemmatico; Jordy Angel, il ragazzo più figo e ammirato di tutta la scuola che continuerà imperterrito a farle la corte; e poi, altre nuove conoscenti come la timidissima Rana Olivis e l’esuberante Hannah Bassus.

Odyssea assisterà incantata, alla scoperta giornaliera di creature magiche e sempre più bizzarre, di ogni genere vegetale, minerale o animale. Farà conoscenza di nuovi personaggi particolari come i suoi professori o altre creature affascinanti come elfi, ninfe e fantasmi malati di ipocondria come l’irresistibile signor Malcom. E poi ovviamente non potrà mancare lui, Jacko, il “cattivo” ragazzo che ha segretamente rubato il cuore di Odyssea, sempre più sfrontato e irresistibile ai suoi occhi innamorati.

In quest’altra avventura, il percorso di vita di Odyssea sarà nuovamente ostacolato da tanti misteri ed efferati delitti e lei, inevitabilmente, sarà la calamita che li attirerà tutti verso di sé, rendendola un facile bersaglio per chi trama contro di lei.

L’aura malvagia avvertita le aveva fatto venire in mente Squartavene, e non poteva le sue amiche da sole con questo sospetto. Eppure, se il professor Sfigus era morto come sembrava, colpito da quella pala appuntita, no poteva essere stato Squartavene a ucciderlo. Era un modo di morire troppo umano. Squartavene non avrebbe avuto bisogno di servirsi di un utensile da giardinaggio.

Una trama coinvolgente, sempre più ricca di azione e magia, minuziosamente dettagliata sotto ogni punto di vista. Entrambi i protagonisti mi hanno conquistata: Jacko, con il suo spirito ribelle e indomito, sempre pronto a combattere per aiutare lei, Odyssea, dal carattere sensibile e fragile, capace di irritare per il suo atteggiamento troppo spesso remissivo ed ottuso, specie nei confronti di Jacko. Due caratteri forti e contrastanti, entrambi troppo testardi e orgogliosi per ammettere i loro reciproci sentimenti. Sentimenti così radicati e intensi che verrano reciprocamente esternati solo all’epilogo, aprendo la strada all’avventura successiva.

Lo salutò con un cenno, senza nemmeno guardarlo, e sgattaiolò via in silenzio. Non era facile in quel modo. Era come dover rinunciare alla cioccolata quando tutto il mondo profumava di cacao.

Tanta varietà in altrettanti svariati interpreti, ognuno a loro modo poliedrico, particolare e indispensabile. Segreti e misteri nascosti dietro ogni angolo. Inermi innocenti e colpevoli insospettabili. Gelosie, incomprensioni e infine verità svelate. Tutto questo e tanto altro in questa serie fantasy che continuerò ovviamente a seguire, aspettandone con trepidazione il continuo e consigliandola a tutti gli amanti di questo genere. Non lasciatevela scappare! Buona lettura a tutti.  😉


Glilatri

Titolo: Odyssea. Oltre il Varco incantato
Autore: Amabile Giusti
Serie: Saga di Odyssea, vol.1
Edito da:  Baldini Castoldi / Dalai Editore
Prezzo: 15.90 €
Genere: Paranormal Fantasy
Pagine: 368 p.
voto: 

   

Trama: Se potesse, Odyssea, sedici anni e nessuna bellezza, chiederebbe molte cose a sua madre. Ad esempio perché da anni sono costrette a vivere come fuggiasche, senza una meta, una casa stabile e, soprattutto, senza un padre. Finché in una tiepida notte d’estate, attraversando un varco incantato nascosto nel bosco, sua madre la riporta a Wizzieville, dove è nata, e lei scopre di appartenere a una cerchia di persone speciali, dotate di rari poteri. Incredula, Odyssea si immergerà in un mondo intriso di magia, dove ogni esperienza – per lei che è sempre vissuta lontano da tutto e da tutti – ha il sapore della prima volta, ma si accorgerà presto, suo malgrado, che dietro la facciata idilliaca e fatata di Wizzieville brulica il Male. Un nemico sanguinario – lo stesso che ha ucciso suo padre dodici anni prima – perseguita la sua famiglia da generazioni ed è tornato sotto mentite spoglie per attuare il suo crudele disegno. Mentre la paura di non essere in grado di gestire i propri poteri arriverà a farle rimpiangere la vita fuori di lì – senza amicizie, né legami né radici – e a temere per l’incolumità di chi ama, terribili, inconfessabili incubi la assaliranno come artigli di un doloroso passato. Come se non bastasse, l’amore la coglie di sorpresa. Il misterioso e impavido Jacko, un giovanotto di poche parole che, a differenza di tutti gli altri, la tratta senza solennità e cerimonie, entra nella sua vita e devasta il suo cuore inesperto. Ma come mai tutti lo temono e lo disapprovano?

Recensioneù
by CriCra

Odyssea è il nuovo libro con cui la scrittrice Amabile Giusti torna nelle librerie dopo il successo ottenuto con il paranormal romance, Cuore Nero. In questa nuova opera la protagonista è appunto Odyssea una ragazzina sedicenne, tormentata da strani incubi e fenomeni che hanno del sovrannaturale inspiegabili per la sua logica. Introversa, impacciata e assolutamente insoddisfatta del suo aspetto fisico.

Era piuttosto alta per la sua età ma troppo magra, benché le mancasse l’ansia tipica dell’adolescenza di vedere il proprio corpo crescere. Si sopportava, e non le importava granché del suo aspetto. Si accontentava di se stessa, senza preoccuparsi delle spalle ingobbite, delle clavicole che sporgevano  esageratamente ai lati del collo, del seno troppo acerbo per i suoi sedici anni…

Lei e sua madre Grace sono praticamente delle nomadi. Non rimangono mai in un posto per più di due o tre mesi al massimo. In fuga continua da cosa di specifico proprio Odyssea non lo ha mai saputo, poiché sua madre è sempre stata restia a parlarne.

Fino a quando dopo un ennesimo viaggio la madre la condurrà nel posto più strano che lei abbia mai visto o addirittura potuto sognare. Grace la riporterà a Wizzieville, la città magica in cui Odyssea apprenderà di essere nata.

Attraversarono quello che somigliava sempre più a un passaggio segreto verso qualcosa… Odyssea non credeva ai suoi occhi. Oltre il bosco, come un palcoscenico dietro un sipario, c’era una cittadina vera e propria, un villaggio che sembrava uscito da un libro di fiabe.

Inizialmente questo nuovo luogo le sembrerà talmente assurdo da rendere difficile il solo credere la sua reale esistenza, le persone e gli esseri fatati che lo popolano, inclusa quella stravagante vecchietta arzilla che si svelerà essere sua nonna Augusta.

Bene presto Odyssea verrà messa a conoscenza di tutta la verità sulla sua nascita e discendenza. Su chi era stato suo padre e del Male che da tanti anni imperversa in questo nuovo paese incantato. Un potente stregone dall’inquietante nome di Squartavene.

Un essere talmente malvagio da riuscire a soggiogare con i suoi poteri persone innocenti e deboli. Ammirato, invidiato e temuto dai suoi tanti seguaci. Un mostro demoniaco che potrà essere sconfitto solo grazie ai Sommi Poteri custoditi in pochi eletti. Sarà lei uno di questi prescelti?

In questa sua nuova casa Odyssea incontrerà ben presto molti personaggi particolari. Ci saranno Lindia Mou e suo fratello Stylo. Lei una ragazza tanto bella ma allo stesso tempo molto supponente mentre lui un ragazzino ficcanaso e petulante. Jordy, dolce e simpatico subito attratto da Odyssea e dalle sue origini. L’esuberante Joyce, la governante nella splendida casa materna, una strega buona quanto la sua cucina. E poi c’è lui, Jacko O’Donnell. Affascinante e intrigante quanto austero e scorbutico.

Ed ecco che per una ragazzina di soli sedici anni, scatta la molla del primo innamoramento. Mani sudate, cuore che batte all’impazzata. Farfalle nello stomaco ogni volta che lo vede o solo il minimo pensiero vada a posarsi su di lui.

Le parve che l’aria burbera fosse solo un modo per difendersi, una barriera eretta per allontanare il dolore. Il cuore le si attorcigliò, mentre lo scrutava come se fosse aria per respirare, acqua per far sbocciare, terra per non cadere, fuoco per non morire.

Una nuova eroina. Una “Alice” portata attraverso un varco magico, in un paese delle meraviglie al quale lei è sempre appartenuta fin dalla sua nascita. Questa “Harry Potter” tutta al femminile – senza ovviamente voler offendere l’operato dell’autrice per questa mia similitudine – mi ha conquistata. Odyssea è una ragazzina semplice, timida e sensibile. Ben presto però sarà costretta a prendere coscienza dei suoi poteri e del suo indiscutibile ruolo. Dovrà lottare contro forze oscure, contro incubi notturni e visioni ad occhi aperti che proveranno a sconvolgerle la mente. Riuscirà a trovare dentro se stessa la forza di reagire e la tenacia che la condurrà alla verità finale.

Non devi avere paura, ora sei a casa. Chissà perché quella parola tanta attesa, che aveva desiderato sentire per tutta la vita, ora le suonava estranea. Sognava da sempre una casa, un panetto di terra fertile nel quale affondare qualche radice, ma era vissuta come una rondine senza nido, come un’ape esiliata, senza neanche la speranza di un futuro decente, sballottata di luogo in luogo senza calore né certezze, ed era difficile, adesso, così all’improvviso, sentirsi a casa.

In questa opera incantevole ecco che Amabile Giusti usufruendo di uno stile assolutamente semplice e decorativo, ci guiderà attraverso scenari magici descritti in maniera molto accurata. Ogni minimo dettaglio viene portato alla visione del lettore per fare in modo che egli possa cogliere appieno la sua ubicazione, uso, colore e forma.

Sono stata sorpresa e poi entusiasta nell’apprendere da alcune interviste rilasciate dall’autrice, che Odyssea è il primo volume di una serie composta da sette libri complessivi. Tutto starà ora nel vedere quanto riscontro avrà la prima avventura di questa nuova protagonista letteraria. Io sinceramente spero che otterrà il successo che si merita poiché ho gradito davvero tanto tutta la storia. Sarà un piacere aspettare e leggere poi le nuove vicende di questa bizzarra ragazzina. Conoscere meglio sia lei che gli altri personaggi stravaganti che incontrerà. Vederla crescere, cambiare e maturare.

Mistero, magia, potenti maghi e streghe, azione, tormenti e lacrime e un pizzico di sentimentalismo che non guasta affatto. Tutto questo è racchiuso in queste interessanti pagine. Si! Questa lettura mi è davvero piaciuta tanto. E mi auguro che riuscirà a conquistare anche tutti voi. Buona lettura a tutti! 🙂

Lascia un commento

Una replica a “Odyssea. Oltre le catene dell’orgoglio di Amabile Giusti [Serie Odyssea #2]”

  1. Simona98 ha detto:

    In formato cartaceo non è stato rilasciato? Solo in ebook?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi