Olivia ovvero la lista dei desideri possibili di Paola Calavetti

Paola Calavetti

Paola Calavetti

Paola Calvetti ha lavorato alla redazione milanese della “Repubblica”, dal 1993 al 1997 ha diretto l’Ufficio Stampa del Teatro alla Scala e, in seguito, è stata Direttore della Comunicazione del Touring Club Italiano. Oggi scrive per il “Corriere della Sera” e il settimanale “Io Donna”. Ha pubblicato L’amore segreto (Baldini&Castoldi 1999), L’addio (2000), Né con te né senza di te (2004), Perché tu mi hai sorriso (2006), tutti in edizione Bompiani, e Noi due come un romanzo (Mondadori 2009).

Sitohttp://www.paolacalvetti.com/
Pagina Facebook: http://www.facebook.com/paola.calvetti.5
La pagina di Olivia: http://www.facebook.com/pages/Olivia-ovvero-la-lista-dei-sogni-possibili/130721273724747

  

Titolo: Olivia ovvero la lista dei sogni possibili 
Autore: Paola Calavetti (Traduttore: G. Gamba)
Serie: //
Edito da: Mondadori (Collana: Omnibus)
Prezzo: 17,00 € 
Genere:  Narrativa, Classici
Pagine: 192 p.
Votohttp://sognandoleggendo.net/wp-content/uploads/5Astelle141.png
   

Trama: Olivia è una trentenne sognatrice e determinata, una Amélie Poulain che ama giocare con le parole e scattare fotografie con la sua vecchia Polaroid. A pochi giorni da Natale, un qualunque 22 dicembre in cui passeggiare sotto la neve non è che un piacevole imprevisto durante la caccia agli ultimi regali, scopre di essere appena stata licenziata. O meglio, il suo ruolo di addetta stampa precaria nell’agenzia più carogna della città è stato “soppresso”. Così Olivia si rifugia in un bar tabacchi e, in attesa di riorganizzare il suo futuro, si tuffa nel passato rileggendo il suo curriculum vitae e ripercorrendo tutte le tappe che l’hanno condotta fino a lì. Anche per Diego quello è un giorno speciale: le profonde ferite che hanno segnato la sua infanzia, in seguito al suicidio dell’adorato fratello, hanno smesso di sanguinare e ora ha finalmente il cuore leggero. Per tutta la loro vita, Olivia e Diego non sanno di essersi incontrati, un giorno lontano, al cimitero: due bimbi stupiti in mezzo ad adulti sopraffatti dal dolore. Guidati dalle onde misteriose della serendipità, sono destinati a trovarsi proprio mentre cercano tutt’altro: un lavoro, una nuova casa, la risposta ad un’antica domanda…

Recensione
di Debora

Ci sono istanti nella vita in cui tutto cambia, istanti in cui succede qualcosa che modifica tutto quello che è esistito fino all’attimo che li ha preceduti.

La storia si svolge in una sola giornata, anche se i protagonisti, Olivia e Diego, raccontano anche momenti del loro passato tormentato, facendoci ripercorrere alcuni attimi della loro infanzia. Grazie anche a questi ricordi, i personaggi principali diventeranno noti al lettore un po’ per volta; conosceremo ogni sfumatura dell’animo di entrambi. Loro, però, non si conoscono, si sono incrociati soltanto in passato e, forse, si incontreranno in futuro. Un libro quindi che fa riflettere sul caso, sul destino, e su come la vita ci possa regalare sorprese anche nei momenti più bui.
Anche l’ambientazione è molto statica, dato che si svolge quasi tutta nel bar-tabacchi in cui si rifugia Olivia per calmarsi e ritrovare se stessa. L’autrice, attraverso le sue rappresentazioni, ci descrive benissimo il via vai di persone che passano dal bar e da cui Olivia prende spunto per riflettere. Lei si guarda in giro, osserva e pensa. In mezzo a tutta questa gente cosa valgo io? Si mette in discussione, ma mantenendo il suo carattere ottimista.

Vi confesso che, più andavo avanti con la lettura, più provavo paura nell’avvicinarmi alla fine; mi dicevo che da un libro così ci si può aspettare un finale assurdo, che capovolga tutte le sensazioni provate dal lettore. Avevo paura di qualcosa di angosciante contrapposto alla delicatezza e anche all’ironia riscontrata in tutto il racconto.

In questa storia non ci si può non innamorare della nonna di Olivia, che le insegna ad assaporare ogni attimo di felicità e che le regala la sua prima Polaroid con cui vorrebbe fermare questi istanti. Tutti i lettori che hanno avuto o hanno una nonna così tenera non potranno non commuoversi.

Particolarità della nostra Olivia è che, nel giorno del suo licenziamento, si mette a stilare delle liste sulla sua Moleskine; tra queste spiccano la lista COME OCCUPARE IL TEMPO MENTRE CERCO UN NUOVO LAVORO e le “liste della spesa” per corpo e spirito con elencate rinunce e alternative, perché in tempi di crisi si deve cercare il sostituto più economico.

Sono i  classici buoni propositi, che molti di noi si mettono in testa di raggiungere e che vengono stilati in genere a fine anno. Vedendo le liste di Olivia mi è venuta voglia di farne una tutta mia! Devo dire che, come dimostra la protagonista stessa, non sono dei semplici e inutili elenchi, ma rappresentano un modo per fermarsi a riflettere per capire fin dove si è arrivati e qual è la meta che desidereremmo raggiungere. Proprio per queste caratteristiche consiglierei di leggere o di regalare questo libro sotto le feste natalizie, anche se so che sono molto lontane, o in un occasione veramente importante della vita di un amico, come potrebbe essere la fine della carriera universitaria.

Non vi ho parlato poi di Diego, non perché non sia rilevante come personaggio, anzi anche lui ha una storia molto toccante e delle situazioni interiori da risolvere; dirvele rovinerebbe la trama. Personalmente, però, Olivia l’ho amata molto di più vuoi perché è il personaggio femminile vuoi perché forse l’autrice a mio parere, l’ha dipinta molto meglio rispetto a Diego. Credo che il lettore, a pelle, si avvicini di più ad Olivia. Fatemi sapere cosa ne pensate; cosa amate dell’una e dell’altro.

Olivia rappresenta tutti noi giovani alle prese con il mondo del lavoro, dove se non hai esperienza non va bene ma qualcuno te la deve pur far fare, dove dobbiamo essere pronti per essere versatili e  per poter cambiare lavoro ogni anno. E magari non è neanche il lavoro per cui abbiamo studiato una vita.

Per concludere, vi consiglio di andare a vedere il booktrailer di questo stupendo libro perché credo sia delizioso.

Booktrailer

Lascia un commento

0 risposte a “Olivia ovvero la lista dei desideri possibili di Paola Calavetti”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi