Oltre l’inverno di Isabel Allende

Oltre l’inverno

di Isabel Allende

Titolo: Oltre l’inverno
Autore: Isabel Allende  || TraduttoreE. Liverani
Edito da:  Feltrinelli
Genere: Narrativa contemporanea
Pagine: 297 p. || Prezzo: 15,60€ book – 12,99€ ebook

Brooklyn, ai giorni nostri. Durante una tempesta di neve, Richard Bowmaster, professore universitario spigoloso e riservato, tampona la macchina di Evelyn Ortega, una giovane donna emigrata illegalmente dal Guatemala. Quello che sembra solo un banale incidente prende tutt’altra piega quando Evelyn si presenta a casa del professore per chiedere aiuto. Smarrito, Richard si rivolge alla vicina, che conosce a malapena, Lucia Maraz, una matura donna cilena con una vita complicata alle spalle. Lucia, Evelyn e Richard, tre persone molto diverse tra loro, si ritrovano coinvolte in un thriller dalle conseguenze imprevedibili. Tre destini che Isabel Allende incrocia per dare vita a un romanzo molto attuale sull’emigrazione e l’identità americana, le seconde opportunità e la speranza che, oltre l’inverno, ci aspetti sempre un’invincibile estate.

Recensione

    di Persefone

“Nei tre giorni successivi, mentre la bufera iniziava a stancarsi di castigare la terra, le vite di Lucia Maraz, Richard Bowmaster e Evelyn Ortega si sarebbero legate inestricabilmente”

Oltre l’inverno è un romanzo intimo e dai toni confidenziali, capace di emozionare e far riflettere il lettore.

L’evento scatenante, che legherà per sempre le vite dei tre protagonisti, funge da cornice per un viaggio spirituale che offrirà loro la possibilità di redimersi. La metafora della neve che piano piano si scioglie, dell’inverno difficoltoso che alla fine lascia posto ad una nuova primavera, rende in modo semplice ma efficace l’evoluzione dei personaggi.

Il punto forte del romanzo, e della scrittura dell’Allende in generale, è sicuramente la caratterizzazione dei personaggi: forti,solidi e soprattutto verosimili. La scrittrice è in grado di tessere delle figure a tutto tondo, complesse e frammentate, lasciando al lettore il piacere di scoprire piano piano ogni anfratto delle loro storie e personalità. In “Oltre l’inverno” i personaggi più imponenti sono quelli femminili: Lucia e Evelyn hanno una forza d’animo smisurata, nonostante tutto quello che hanno dovuto subire.

Lucia è una donna matura, carismatica, consapevole del suo retaggio e delle sue origini. Evelyn è una ragazzina che ha dovuto affrontare la morte, il dolore e un viaggio lungo chilometri per fuggire da un paese che non aveva posto per lei. Tuttavia entrambe trovano il coraggio in loro stesse per non crollare.

Anche Richard è un personaggio complicato, chiuso in se stesso pur di non rivivere gli sbagli del passato. Conduce un’esistenza anestetizzata, allontanando qualsiasi tipo di emozione per punirsi dall’errore che in gioventù gli ha portato via tutto. Saranno l’accidentale incontro con Evelyn e la fermezza di Lucia a riportarlo a vivere.

“Le ultime ore della domenica sarebbero potute diventare eterne per Richard, Lucia e Evelyn, chiusi nella stanza dell’hotel, invece trascorsero volando nel racconto delle rispettive vite”

Ciò che più ho apprezzato del romanzo è stata la possibilità di scoprire e approfondire una parte di storia moderna che spesso viene messa da parte. Il libro affronta varie questioni spinose che hanno coinvolte i paesi dell’America Latina: l’immigrazione, i desaparecidos, il traffico di esseri umani e le stragi delle gang. Infatti attraverso le storie di Lucia, Evelyn e Richard veniamo a conoscenza di realtà attuali così crudeli e sconvolgenti, che spesso è meglio evitare. I protagonisti hanno alle spalle storie violente, vite piene di sofferenza e morte. La storia che più mi ha toccata è stata quella di Evelyn, che da bambina si è vista togliere la dignità, la propria famiglia, la possibilità di vivere una vita piena. Anche questa volta, L’Allende tenta attraverso le sue testimonianze di far scoprire a più persone possibili le brutalità che ci circondano.

Un altro particolare che mi è piaciuto è stato il racconto dell’amore maturo tra Lucia e Richard. Infatti spesso si da per scontato che superata una certa età la passione, il desiderio siano flebili. La scrittrice invece ci dimostra come a qualsiasi età l’innamoramento possa essere lenitivo per un’anima malata. I due protagonisti trovano l’uno nell’altra il compagno per condividere un passato doloroso e travagliato, ma soprattutto un futuro più luminoso.

Oltre l’inverno testimonia come, dopo dei dolori soffocanti e intensi, sorga sempre una nuova primavera.

 

Voto:

Isabel Allende è una scrittrice cilena naturalizzata statunitense.  È una delle autrici latinoamericane di maggior successo al mondo, con libri come La casa degli spiriti o La città delle bestie. Ha scritto romanzi basati sulle sue esperienze di vita, ma ha anche parlato delle vite di altre donne, unendo mito e realismo.

 

 

Posted by Persefone
Edited by Fede

 

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi