Ottavo libro per Harry Potter?

pensatoio

Harry Potter: Libro numero 8?

The Cursed Child

potter

Cari amici di Sognando Leggendo in questi giorni sembra essere esplosa una bomba online: Harry Potter avrà un nuovo ciclo, un nuovo libro e una nuova storia.
Come già sapete tutti, la vicenda del maghetto più famoso degli ultimi 15 anni, avrà un continuo a teatro, dove il protagonista sarà il figlio 19enne di Harry, Albus Severus che affronterà i problemi di una pesante eredità paterna. Qui di seguito la trama dello spettacolo teatrale:

È sempre stato difficile essere Harry Potter, e non è più semplice ora che è un impiegato del Ministero della Magia sommerso dal lavoro, una moglie e tre ragazzi in età scolare. Mentre Harry si confronta con un passato che rifiuta di stare al suo posto, il figlio, Ablus Severus, deve fare i conti con il peso di un’eredità che non ha mai voluto. Mentre il passato e il presente si fondono minacciosamente, padre e figlio imparano a confrontarsi con la verità: qualche volta l’oscurità può trovarsi in luoghi inaspettati”. Questo è quello che accade nel nuovo capitolo della saga, incentrato sulla storia del figlio di Harry Potter, Albus Severus, a distanza di 19 anni dalla morte di Voldemort, proprio lì dove l’epilogo dell’ultimo film ci aveva lasciati, alla stazione KIng’s Cross.

Cioè che ha fatto esplodere la bomba però, è la volontà di più case editrici di acquisire i diritti cursedello spettacolo per portarlo su carta. Non sarà quindi, un volume scritto dalla Rowling ma una trasposzione letteraria della sceneggiatura della piece teatrale ad opera di Jack Thorne, già autore dello script attuale aiutato dalla Rowling stessa. Un seguito a metà che fa ben sperare però; magari di fronte a questo forte richiamo, l’autrice originale tornerà sui suoi passi. Chissà… ma noi di Sognando Leggendo vi terremo informati su ogni nuova ghiotta news 🙂

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi