Outlander, la serie TV. ‘The Gathering’ 4° episodio

banner

separatore

OUTLANDER

La serie TV

ideato da Diana Gabaldon, prodotta da Ronald D. Moore

 

Adattamento tv del libro di Diana Gabaldon, “Outlander” segue la storia di Claire, un’infermiera che ha prestato servizio sui campi combattimento della Seconda Guerra Mondiale, sposata con Frank Randall, che erroneamente fa un passo indietro nel tempo piombando nell’anno 1743 attraverso un “cerchio di pietre”. Si ritrova così gettata in un mondo sconosciuto pieno di avventura che la costringe alla fuga e minaccia la sua vita. Quando Claire è costretta a sposare Jamie, un giovane guerriero scozzese cavalleresco e romantico, si accende un’intensa passione che divide il cuore di Claire tra due uomini molto diversi in due vite inconciliabili e la rendono combattuta fra la scelta di tornare a casa, nel 1945 da Frank o rimanere nella Scozia del 1743 insieme all’uomo che ama, Jamie Fraser.

div

the gathering

div-300x74

Outlander | Ep. 4 | The Gathering

the gatheringTitolo:  Outlander
Regista: Brian Kelly 
Sceneggiatore:
 Matt. Roberts
Anno di trasmissione: 2014
Rete televisiva: Starz 
Episodi0: 1.04
On Air:
30/08/2014
Totale episodi:
 16
Durata: 60 minuti

 SINOSSI EPISODIO:

Mentre il castello si prepara al Gathering, Claire progetta la sua fuga. Ma dopo l’incontro con un Dougal ubriaco ed essersi imbattuta in Jamie, i suoi piani si sgretolano.

div

di Alexa G

Eccoci a questa quarta puntata da ricordare non solo per l’oramai mitico “Je suis prest” pronunciato dall’Highlander più hot del momento dotato di uno sguardo capace di bucare una porta blindata, ma anche per il modo in cui Jamie rivela ad un’inconsapevole Claire chi realmente lui sia attraverso il motto del suo clan. Peccato che la povera viaggiatrice del tempo non abbia i mezzi per capirlo e il suo “Pronto per cosa?” ne è il segno lampante. Ci sarà tempo Claire, ogni cosa al momento giusto  🙂

L’episodio è incentrato sull’Adunanza che il clan MacKenzie organizza ogni anno e a cui, puntualmente, i fittavoli dei terreni appartenenti al Laird devono partecipare prestando giuramento di fedeltà e obbedienza e pagando anche qualche tributo che non fa mai male. 😉  Diciamo che i tempi cambiano ma oggi come allora: tasse, tasse, tasse. Vabbè.

claire gioca coi bambiniL’Adunanza però è anche qualcosa di più, è un vero evento, l’occasione che la gente appartenente al clan ha per vedersi e festeggiare con le tipiche attività del tempo, mangiare, sfondarsi di alcol, incontrare vecchi amici, giocare a Shinty e partecipare alla caccia al cinghiale, caccia in cui ci scapperà pure il morto – povero Geordie. La scelta degli sceneggiatori di dare risalto a questo avvenimento più di quanto Diana Gabaldon avesse fatto nel libro, è a mio avviso cruciale per capire meglio il complesso rapporto tra Dougal e Claire e forse – dico forse – per capire alcune scelte future di Jamie. 

Le prime immagini ci mostrano una Claire sempre più inserita nella vita del castello, che si diverte a correre inseguita dai bambini del posto ma complice una caduta sarà costretta a vedere le grazie di Angus – ahahahaha rido ancora per la scena   😆

Penserete che Claire stia perdendo tempo a giocare con dei bambini ma c’è un motivo se lei agisce così, in questo modo può conoscere i terreni poco fuori le mura e riuscire ad orientarsi. Ma orientarsi per cosa?

claire e jaime impactIn tutta questa fibrillazione da festeggiamenti Claire vuole cogliere l’occasione per scappare dal castello, ma alle calcagna avrà sempre il caro Angus che sarà presto raggirato, in fondo Claire è una donna degli anni ’40, ma di due secoli dopo e sarà un gioco da ragazzi per lei sbarazzarsi di lui. Tuttavia finirà per imbattersi tra le braccia del bel Jamie e dopo il suo immancabile “Jesus H. Roosvelt Christ” – suo marchio di fabbrica – si sentirà rispondere un semplice quanto mai meraviglioso “No, it’s just me, Sassenach”, roba da far impallidire anche un sordo. stick panda emoticons 5 Stick Panda Emoticons

diana gabaldon e mooreÈ una puntata ricca di spunti “The Gathering”, da segnalare il cameo di Ron Moore e la piccola particina affidata a Diana Gabaldon che con la sua proverbiale irriverenza interpreta Iona MacTavish. Chissà se in futuro la rivedremo! 

Ma questo è l’episodio che mostra la realtà con cui Claire è costretta a confrontarsi, la Scozia del 1700 con le sue tradizioni e le sue leggi, e si sa che Claire non è proprio una donna che gioca secondo le regole ed è esattamente questo l’aspetto maggiormente segnalato dalla recitazione della Balfe che pian piano è sempre più la Claire arguta, irriverente e brillante che vogliamo vedere, il suo “It’s a sedative” rivolto ad Angus mi ha fatto ridere per diversi minuti. claire inganna angus

Lei è una donna in missione, vuole fuggire, e questo suo desiderio le farà perdere di vista la situazione in cui si trova, ma per fortuna c’è Jamie che la riporta alla ragione e dentro le mura del castello.

Jamie è stato assente per quasi tutto l’episodio salvo poi partecipare all’Adunanza dopo che gli scagnozzi di Dougal lo trovano con Claire ed essere costretto a presentarsi davanti a Colum e prestare giuramento.  

giuramento jamiePochi minuti però carichi di significato che ci mostrano chi è Jamie, il suo sangue freddo, il suo coraggio, ma anche la sua lealtà – come dire pochi ma buoni. La recitazione di Heughan è perfetta, fin dal primo episodio lui è Jamie, fatto e finito. Ed è grazie al suo sangue freddo se non si ritrova accoppato per tradimento. collage giuramento Jamie

Claire, grazie all’aiuto di Murtagh – superbo traduttore – capirà di averla combinata grossa. È per colpa sua che Jamie rischia di essere infilzato dal suo stesso sangue se non presterà giuramento. Fortunatamente Jamie è furbo e riuscirà a cavarsela brillantemente.

Apprezzo il modo in cui gli sceneggiatori stiano facendo progredire il rapporto tra i due protagonisti. È innegabile che certi sguardi di Jamie verso Claire la dicano lunga, ma mi piace molto il fatto che si voglia dare risalto al fatto che Claire inizia a fidarsi di lui pian piano, anche se istintivamente sente che lui è diverso da tutti gli altri e le azioni di Jamie, episodio dopo episodio, non faranno che confermarle questa sua intuizione.

Ma Jamie non è solo testa, è anche forza, forza che dimostra quando suo zio Dougal ingaggia con lui una sfida molto fisica a Shinty proprio sotto gli occhi della bella straniera – una vera botta di testosterone – se poi uniamo quanto gli stia bene il kilt capite che Claire non potrà certo ignorare a lungo il bel Jamie  😉    

giocoUn altro aspetto del loro rapporto che vorrei sottolineare è il modo in cui Jamie si rivolge a Claire chiamandola sempre Sassenach. Lui è l’unico ad usare nei suoi confronti quella parola – dispregiativa per gli scozzesi – pronunciandola a voce alta e in sua presenza, senza nascondersi, ma è anche l’unico che non darà mai a quella parola l’accezione negativa che tutti vi attribuiscono.

E infine Dougal e Claire. In questa puntata i due si incontrano in uno dei corridoi del castello proprio mentre Claire è in fuga, ma si possono fare brutti incontri in un castello pieno di Highlanders alticci ed eccitati. Scampata per mano di Dougal da un probabilissimo stupro viene poi da lui stesso “palpeggiata”. Che Dougal sia attratto da una Sassenach?

Però Claire non ci sta e prima che l’uomo continui in quelle carezze inopportune, prima lo schiaffeggia e poi lo stende con un colpo alla testa – fortuna che era ubriaco altrimenti non so cosa sarebbe successo. Ma il momento più importante tra i due si svolge dopo, quando il giorno seguente Dougal si reca nell’ambulatorio di Claire per ringraziarla per come ha assistito il suo amico morto durante la caccia al cinghiale. 

claire e dougalNessuna menzione su ciò che è successo tra loro la sera prima, niente scuse, ma solo un “grazie” per il modo in cui Claire ha accompagnato fino alla fine il povero Geordie dandogli una buona morte e per un uomo come Dougal ammettere che una donna sia in grado di fare altro oltre a cucinare e a scaldargli il letto – credetemi –  è un evento!

In questo modo Claire si è guadagnata il suo rispetto e non è cosa da poco.

Alcune curiosità storiche. Nell’episodio tutti gli uomini dopo aver prestato giuramento bevono da una coppa larga. Ebbene quella coppa si chiama “Quaich”. È una coppa larga e bassa con due manici, spesso incisa con motivi celtici o, come in questo caso, con lo stemma del clan.shint

Bere dal Quaich – detta anche coppa dell’amicizia – era un’antica cerimonia scozzese, simbolo di amicizia appunto, di fiducia, di pace e di amore tra due persone – veniva usata anche nei matrimoni e in questo caso prendeva in nome di “loving cup”.

Era una cerimonia antica, ma ancora oggi alcuni scozzesi la praticano in alcune importanti ricorrenze. Di solito si usava riempire la coppa con whisky o con birra ma anche con altre bevande, una sorta di benvenuto che il padrone di casa dava agli ospiti o anche un segno di congedo.

E poi tra le varie attività che si svolgono durante l’Adunanza, oltre alla caccia al cinghiale, assistiamo ad un gioco tipico scozzese, lo Shinty, un gioco progenitore a metà tra il lacrosse e l’hockey odierni, il cui scopo è di far entrare la palla in una porta situata al termine di un campo lungo fra le 120 e le 160 yard, giocando con un bastone lungo circa un metro, il “caman”.

Dopo queste pillole di storia, vi lascio ad un video che ho trovato sul web realizzato da una fan, Mrseclipse555, e a cui vanno i miei complimenti  😀

trailer

Streaming&Download S1EP04
BUONA VISIONE A TUTTI!

 

COME SEMPRE, RINGRAZIAMO OUTLANDER ITALY E  STARZ, PROFESSIONAL FANGIRL E CANDIDAN.WORDPRESS.COM PER TUTTE LE INFO, VIDEO E FOTO.

 

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi