Paranormalcy Series di Kiersten White [Senza Fine #3]

Kiersten White

kiesten_vetrine_thumb_160x220

È  nata in Utah ma vive a San Diego col marito e i figli. Affascinata dal mondo dei teenager, estremamente spiritosa ed autoironica, l’autrice ha regalato ai lettori più giovani questo divertente romanzo paranormale. Paranormalmente è il primo romanzo di una trilogia. Decisamente comico, questo è un libro dedicato ai giovanissimi. La pubblicazione del secondo episodio, dal titolo originale Supernaturally, è prevista per il 2012. Kiersten ha un blog interamente dedicato ai suoi libri ed è molto presente su Twitter.

Sito web dell’autrice: http://kierstenwhite.com/
Su twitter: http://twitter.com/#!/kierstenwhite
Blog dell’autrice: http://kierstenwrites.blogspot.com/

Paranormalcy Series;

1. Paranormalmente (isbn: 9788809763159)
2. Caccia alle fate (isbn:9788809770751)
3. Senza Fine (isbn:9788809770768)

Cliccare sui titoli della trilogia per arrivare direttamente alla recensione.


Titolo: Paranormalmente
Autore: Kiersten White
Serie: Paranormalcy Series; vol. 1
Edito da: Giunti y
Prezzo: € 14.50
Genere: Young Fantasy, Urban Fantasy, Sensitivi, Fae, Lycan e altre creature
Pagine: 413 pag
Voto: http://sognandoleggendo.net/wp-content/uploads/5Astelle64.png
  

Trama: Evie sogna una vita normale ma, quando a sedici anni si ha il dono di vedere i mostri e si è un’agente del Centro Internazionale del Contenimento del Paranormale, anche la ricerca della normalità può essere un’avventura. Se poi ci si mette una sirena come amica del cuore, una fata dei boschi maschio come ex e una cotta per un aitante mutaforma, la missione diventa quasi impossibile… Ma fra mille avventure e qualche momento di romanticismo, dopo aver sconfitto un’oscura profezia delle fate, aver salvato il mondo del paranormale e aver fatto i conti con la sua vera identità, Evie, accoccolata sotto una coperta con Land, il suo mutaforma, sentirà le loro anime fondersi e l’amore trionferà su tutto, nel mondo normale, e anche in quello un po’ più strano.

Recensione
di Debora

I libri della Giunti Y mi è capitato di leggerli sempre tutti d’un fiato, forse perché, oramai, so che terminati è come se le storie e i vari personaggi fossero entrati dentro di me, tanto che dopo diversi giorni vedo ancora scorrere davanti gli occhi le scene più belle e divertenti del romanzo. E forse, si potrebbe dire, questa “voracità” che provocano è un vero peccato, perché i personaggi cominciano a mancarti subito, appena chiudi il libro. Così mi è successo con Paranormalmente.

Per prima cosa volevo spendere due parole per l’accurata edizione: il formato del libro lo trovo veramente perfetto perché entra bene nella borsa ed è maneggevole, né troppo piccolo né troppo grande. Anche l’attenzione nell’abbellire ogni inizio capitolo con tante stelline la trovo molto carina.

Paranormalmente è un fantasy veramente originale e divertente! Fin da subito troviamo moltissimi personaggi descritti, oltre alla nostra protagonista Evie. Ci sono vampiri che fanno gli inservienti e, quale visione!!, vampiri brutti e pelati!!! Ci sono anche le megere, che naturalmente mangiano i bambini, a seguire troviamo poi fate disobbedienti, impiccione e amorali, che si ubriacano solo con le bollicine e i gremlin, per niente intelligenti, anzi stupidi da non credere. Insomma, in  Paranormalmente gli schemi vengono ribaltati, le caratteristiche dei personaggi dei libri fantasy qui non vengono rispettate e non seguono le normali aspettative di un lettore.

Ho trovato poi bellissima la figura di Lish, la migliore amica di Evie, una sirenetta che lei considera come “una sorella verde brillante, coperta di squame, con una lunga coda da pesce e le mani palmate”. L’amicizia descritta tra le due è molto tenera ma anche molto triste poiché sono sempre separate dal vetro di un acquario e non possono scambiarsi un vero e caldo abbraccio.
Evie è indescrivibile nella sua simpatia: è originale nel vestirsi e ha una predilizione per il rosa, a tal punto che addirittura il pugnale del suo coltello è rosa! Ha poi il vizio di dire molto spesso “Oh, bip!” e se ad alcuni darà forse fastidio questa continua ripetizione, io l’ho trovata veramente carina, perché in linea con il personaggio di Evie, originale e un po’ pazzerella.

La scrittura è scorrevole e l’identificazione con Evie ci porta a non smettere di leggere fino alla fine. Il lettore vuole sapere chi sia veramente e quali siano le sue origini, visto che molte verità le sono state nascoste, ed è proprio lei che alla verità ci arriverà un po’ alla volta con sorrisi, lacrime e sofferenze perché per lei non è tutto semplice: è cresciuta senza una vera madre, sogna una vita da adolescente normale e desidererebbe moltissimo andare a scuola come tutti i suoi coetanei. Naturalmente ci sarà anche spazio per l’amore, rappresentato nel romanzo da Preston (che ha per madre una ninfa affascinante e misteriosa), un mutaforma, che si trasforma in ciò che vuole, ma che realmente ha una forma diciamo… molto liquida!!! E’ una storia d’amore molto tenera e non piena di scene di sesso, di cui sono veramente satura. E’ un rapporto che nasce poco per volta, senza eccessive sdolcinatezze e senza colpi di fulmine repentini i quali, a mia opinione, sono molto fastidiosi.

Nel momento in cui toccai l’anima di Preston, ritrovai finalmente la mia.
Si era persa fra le altre, era annegata.
Ma la mia anima sapeva che quella di Preston la amava e questo bastò.

Aspetto con ansia il seguito, sperando che vengano approfonditi alcuni personaggi perché questo libro pullula veramente di creature interessantissime e mi è dispiaciuto non poter conoscere meglio alcune figure.

 

Titolo: Caccia alle Fate
Autore: Kiersten White
Serie: Paranormalcy Series; vol. 2
Edito da: Giunti y
Prezzo: € 14.50
Genere: Young Fantasy, Urban Fantasy, Sensitivi, Fae, Lycan e altre creature
Pagine: 413 pag
Voto: http://sognandoleggendo.net/wp-content/uploads/5Astelle64.png
  

TramaÈ difficile avere una vita normale quando si ha il dono di riconoscere gli esseri sovrannaturali al primo sguardo. Ma Evie, dopo tante bizzarre avventure, vuole provare un’esperienza nuova e vivere davvero come ogni ragazza della sua età: la scuola, le amiche, lo sport e poi, un giorno, l’università. Insomma, un’esistenza tranquillissima e banalissima… che si rivela da subito noiosissima. Così, quando l’Agenzia Internazionale per il Contenimento del Paranormale le offre di tornare a lavorare, Evie coglie l’occasione al volo. Ma dopo una serie di missioni disastrose, va in crisi. Non è più sicura di aver fatto la scelta giusta. A sciogliere ogni suo dubbio e a scombussolare il suo cuore già tormentato arriva Reth, che riappare dal nulla in tutta la sua sfavillante bellezza fatata. Il suo ex, perfido e insidioso, è tornato per portarle devastanti rivelazioni sul suo passato e l’inquietante notizia di una imminente battaglia fra le corti delle fate. Una guerra che può far precipitare nel caos l’intero mondo del sovrannaturale. E sembra che proprio Evie abbia un ruolo fondamentale nel determinare le sorti di quel mondo. Lei è davvero troppo speciale per essere normale.

Recensione
di Nasreen

A un anno dall’uscita del brioso e divertente Paranormalmente, ecco che la GiuntiY porta finalmente nelle nostre librerie il secondo volume di questa trilogia young adult urban fantasy “Paranormalcy Series” di Kiersten White: Caccia alle Fate.

Nel primo romanzo abbiamo conosciuto Evie, ragazza soprannaturale (o paranormale? O qualcosa di più?) che, grazie alla sua capacità innata di vedere oltre il glamour delle creature magiche, è sempre stata una risorsa essenziale per l’Agenzia Internazionale per il Controllo del Paranormale. La giovane, infatti, era stata cresciuta nel Centro, non conoscendo quindi nessun altra realtà se non quella creata per lei dai dirigenti.

Evie, nonostante ciò, ha sempre visto il Centro come la sua famiglia. Quando si ritroverà a mettere in discussione tutto il suo mondo e a salvare Preston, ragazzo paranormale catturato e tenuto in isolamento, si renderà conto piuttosto velocemente che la bolla rosa in cui era stata racchiusa fino a quel momento è destinata ad esplodere.

Nel corso del primo romanzo siamo venuti a conoscenza delle origini tutte particolari di Evie, dei suoi sentimenti contraddittori per l’ex fidanzato Reth (fata Seliee) e del suo amore per Preston. Oggi, con Caccia alle Fate, si riparte esattamente dalla fine di Paranormalmente e si mostra una Evie inquieta e un po’ dubbiosa, alle prese con la “normalità” in passato tanto agognata.

Scuola e lavoro sembrano andare decisamente stretti a Evie che, quando le si presenta l’occasione di tornare a collaborare -a condizioni ben precise- per il Centro, non tarda ad accettare, arrivando perfino a mentire al suo ragazzo, il protettivo Preston.
Perché Preston non riesce a comprendere le ragioni di Evie: lei avverte il bisogno di sentirsi “necessaria” per il mondo paranormale in modo “diverso” dal ragazzo che, invece, preferisce andare al College e crearsi un futuro accademico sicuro per poter aiutare diplomaticamente la sua gente.

L’arrivo di Jack, strano ragazzo in grado di usare i portali fatati pur essendo umano, aiuterà a mettere scompiglio nella vita amorosa di Evie, che si ritroverà a dover fare i conti anche con la gelosia di Preston nei confronti del giovane casinista.

Sarà così che, fra gli equivoci approcci di Reth, il passato di Evie che torna a bussare alla sua porta portando sconvolgenti e dolorose novità sulla sua nascita e Jack che continua a apparire come e quando vuole alimentando le ire di Preston, la ragazza si ritoverà, ben presto, a ridesiderare ardentemente un po’ di noiosissima “normalità”.

Anche questo secondo romanzo, come il primo, si presenta come una lettura leggera, frizzante e divertente; da leggere sotto un ombrellone (magari sforzandosi di non scoppiare a ridere a voce alta!) o al fresco di un bel ventilatore nei calienti pomeriggi estivi.
I personaggi sono più o meno sempre gli stessi, ad eccezione della new entry Jack; l’autrice questa volta sembra essersi concentrata più specificatamente sulla storia d’amore che sulla trama in sé.
Questa, infatti, benché mostrandosi sempre molto ricca di colpi di scena soprattutto nella seconda metà del romanzo, sembra non avere la carica di adrenalina presente in Paranormalmente. I personaggi secondari sono stati lasciati un po’ a se stessi, mentre Evie e Preston vengono curati con maggior attenzione rispetto al precedente romanzo.
Scene d’azione non mancheranno, come il romanticismo e le scene drammatiche, soprattutto quando Evie verrà a conoscenza delle sue vere origini.
Piuttosto scontata, alla fine, la scoperta del fantomatico persecutore di Evie mentre, purtroppo, viene lasciato ancora avvolto nel mistero il caro e vecchio Reth.

Il triangolo amoroso, effettivo o potenziale a secondo dei gusti e delle speranze delle lettrici, fra Evie, Preston e Reth è ancora in fase di completo stallo, mentre i lettori, volgendo l’attenzione alla trama, si chiedono dove andrà a parare l’autrice nel terzo ed ultimo romanzo della trilogia.

Molto carina la copertina scelta dalla GiuntiY mentre, questa volta, un voto inferiore va alla traduzione che si è dimostrata più scarsa rispetto al precedente romanzo, purtroppo. 

Titolo: Senza Fine
Autore: Kiersten White
Serie: Paranormalcy Series; vol. 3
Edito da: Giunti y
Prezzo: € 14.50
Genere: Young Fantasy, Urban Fantasy, Sensitivi, Fae, Lycan e altre creature
Pagine: 413 pag
Voto: http://sognandoleggendo.net/wp-content/uploads/5Astelle64.png
  

TramaNonostante gli innumerevoli tentativi di vivere una vita normale, Evie, la ragazza che vede i mostri, non riesce proprio a fare a meno di mettersi nei guai. Inaspettatamente, l’Agenzia Internazionale per il Contenimento del Paranormale la richiama per una missione importantissima e, a rendere le cose più difficili, viene fuori che proprio lei è la prescelta per salvare da un oscuro destino il mondo degli umani e quello del sovrannaturale.
Un ex fidanzato fata, un’amica vampiro e un drago che fruga nella spazzatura sono solo alcune delle vecchie e nuove conoscenze che accompagneranno Evie nella sua ultima, rocambolesca, indimenticabile avventura mozzafiato.
Meno male che lo splendido vestito da sera, regalato ad Evie dal ragazzo più bello del mondo paranormale, si intona perfettamente al suo fedele taser rosa!

Recensione
di Nasreen

Con “Senza Fine”, di Kiersten White, abbiamo finalmente modo di leggere il terzo e ultimo romanzo della trilogia per giovani urban fantasy, dai toni deliziosamente romance, “Paranormalcy”, edito dalla GiuntiY.

Le vicende proseguono raccontando il vano tentativo della giovane Evie di vivere una vita normale, nonostante la insolita capacità di vedere oltre il glamour degli esseri soprannaturali, che in passato le aveva fatto guadagnare un posto nell’Agenzia Internazionale per il Controllo del Soprannaturale. E un teaser rosa.

Purtroppo però, nonostante tutta la buona volontà di Evie, il suo impegno per vivere una vita come una normale adolescente americana naufraga. Per la ragazza evitare di finire sempre in guai più grandi di lei sembra essere impossibile e anche questa volta non sarà differente.

La Regina delle fate unseliee si è messa a torturare umani, nel suo regno, e per tutto il mondo soprannaturale l’unica speranza di salvezza è Evie, la Figlia del Vuoto, ragion per cui la nuova Direttrice dell’Agenzia (AICP) vuole che la protagonista torni in servizio attivo ( o meglio catturarla!) e sotto la sua supervisione, ovviamente al fine di poterla sfruttare meglio.

Questa soluzione non va molto a genio a Evie, che non ne vuole sapere di tornare fra i cunicoli dell’Agenzia dove è praticamente cresciuta, e di sobbarcarsi ancora una volta una responsabilità più grande di lei.

La volontà di Evie, ancora una volta, finirà in secondo piano e accompagnata dell’ex fidanzato fata, Reth, un’amica vampiro e un drago, non le resterà che rimboccarsi le maniche e cercare di avere la meglio sul Destino. Il tutto ovviamente mentre cerca di organizzare il ballo scolastico, evento al quale tiene con tutto il cuore.

La storia con Preston continua a essere salda ed entrambi sembrano non perdere mai fiducia nel loro amore, al punto che il ragazzo, per salvare Evie dalla Regina Nera, finirà per farsi rapire al suo posto, mettendola nella condizione di chiedere aiuto a due persone che Evie non avrebbe mai e poi mai voluto contattare: Jack e Reth.

«Ti amerò per sempre, Evie.»
Lo guardai e gli diedi un bacio,
mentre tutta l’energia e la luce che avevo dentro esplodevano in un tripudio di gioia,
passione e felicità.
«Anch’io ti amerò per sempre, Preston.»

Nonostante il tradimento, avvenuto nel precedente romanzo, Jack riesce comunque a divertire e conquistare il lettore. È un personaggio geniale, nonostante sia palesemente fuori di testa. Reth, invece, che nei precedenti volumi avrebbe potuto costituire un concreto avversario per Preston per il cuore di Evie, finisce per risultare poco accattivante e troppo viscido e smargiasso. La possibile empatia per il suo amore non ricambiato, naufraga quindi in virtù di questo suo atteggiamento fastidiosamente subdolo. L’autrice gli riserverà comunque un finale lieto e in un certo senso “giusto”, pur senza accontentarlo davvero, visto che appare evidente che l’attrazione provata per Evie sia solo nei confronti di ciò che la ragazza avrebbe potuto essere.

Alcuni ritorni e amori inaspettati arricchiranno la parte finale di questa trilogia che non lascerà indietro proprio nessuno. Il ritorno di Raquel lascerà molti a bocca aperta, come anche il suo antico amore perduto. Molto significativo anche il confronto, più o meno voluto, fra il rapporto fra Evie e la sorella/amica/nemica Vivian con le Regine Seliee e Unseliee.

Un ultimo romanzo scoppiettante e assolutamente coinvolgente. Una lettura piacevole, fresca ed esilarante che non lascerà al lettore il tempo di distrarsi un solo attimo fino a quando, in preda all’incredulità, si ritroverà a sfogliare le ultime pagine del romanzo altalenando fra tristezza e soddisfazione per un finale irresistibile.

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi