Per una sola volta di Jodi Ellen Malpas [Trilogia One Night #1]

Per una sola volta

One Night Trilogy

di Jodi E. Malpas

 

Titolo: Per una sola volta
Autore: Jodi Ellen Malpas (Traduttore: MariaFelicia Maione)
Serie: One Night Trilogy #1
Edito da: Newton Compton Editori
Prezzo: Cartaceo €9,90 // Ebook € 4,99
Genere: Erotic  romance
Pagine: 384 p.

anobii-icon Good-Reads-icon amazon-icon

Trama: Livy si accorge di lui non appena fa il suo ingresso nel bar. La sua bellezza la stordisce e quegli occhi, di un azzurro intenso, la distraggono a tal punto che non riesce a prendere la sua ordinazione. Quando se ne va, è convinta che non lo rivedrà mai più. Ma si sbaglia. Su un tovagliolo c’è un messaggio per lei. Tutto quello che lui le chiede è una notte: per venerarla. Senza sentimenti, senza impegno, pensando solo al piacere. Tutte le difese di Livy sono azzerate: quell’uomo la confonde. È insopportabile ma molto educato, ha modi da gentiluomo ma è distaccato, si rivela appassionato ma al tempo stesso algido. Eppure il fascino che esercita è innegabile e talmente profondo da suscitare in lei un tipo di desiderio che non conosce. Livy si accorge pian piano che dietro il mondo patinato di quell’uomo, fatto di auto di lusso, abiti firmati e un appartamento elegante, si nasconde un segreto…

One Night Trilogy:

1. Per una sola volta
2. Denied
3. Unveiled

Immagine5

Recensioneùdi Penelope88 

Come faccio a spiegare cosa ho provato leggendo “Per una sola volta” di J.L. Malpas? Come posso farvi capire attraverso poco più di 500 parole le sensazioni contrastanti lasciatemi da questo libro?

Da dove comincio? Innanzi tutto vorrei sottolineare che questo romanzo è migliore dei libri che hanno composto la This Man Trilogy, per la quale la Malpas è conosciuta al pubblico italiano. Nel complesso c’è un’evoluzione nel modo di scrivere dell’autrice. La storia scorre che è una meraviglia, senza punti morti. Si legge tutto d’un fiato e alla fine ti lascia interdetta. Eh sì, cari miei, preparatevi ad un finale cliffhanger e siate pronti, se non masticate bene l’inglese come me, a soffrire nell’attesa del secondo libro.

cQuello che colpisce del libro è che ti lascia perplessa su molte cose, ma contemporaneamente ti tiene incollato dall’inizio alla fine in attesa di capire come si evolverà la storia, come i protagonisti riusciranno a districare la matassa piena di intrighi e misteri che caratterizza le loro vite.

I due protagonisti principali, Livy e M. sono complessi e affascinanti da un lato, irritanti e insopportabili dall’altro, tuttavia in loro c’è magnetismo, lo stesso magnetismo che caratterizza la loro storia fin dal primo incontro. Entrambi hanno molto da nascondere e pur affermando l’esatto contrario hanno in comune molto più di quello che pensano.

Come dicevo prima sono fortemente combattuta in realtà. Mi rendo conto che le premesse sono molto positive ma se da un lato un paio di cose mi hanno lasciata piacevolmente colpita dall’altro ho faticato a mandar giù il resto. Di positivo ci sono sicuramente alcune caratteristiche del protagonista maschile. In realtà di lui sappiamo ben poco, all’inizio anche il nome è un mistero 😕 E sorvoliamo sul fatto che è fisicamente la perfezione, storia trita e ritrita propinataci da qualsiasi autrice… mai che ci fosse un cesso in questi libri!!

dQuello che colpisce di lui è il suo essere ambiguo, l’essere da una parte l’abilissimo seduttore al quale è impossibile resistere, e dall’altra la persona più dolce di questo mondo. Cosa ancora più intrigante, per quanto mi riguarda, è stato scoprire la sua mania ossessivo compulsiva che rasenta la patologia.

Una sferzata di freschezza e ilarità viene portata dalla nonna di Livy, gran bel personaggio il suo, in grado di conferire leggerezza ad una storia a volte cupa. Con lei mi sono fatta più di una risata tra una bugia e un incontro tra le lenzuola.

A proposito di lenzuola e incontri : una delle due pecche da appuntare al libro sono proprio le scene di sesso che seppur essendo più brevi rispetto a quelle della this man trilogy ,sono tuttavia contornate da orgasmi interminabili. L’altra è lo stereotipo dell’amico gay che ormai le autrici di romance mettono a sbafo. EBBASTA! Che senso ha mettere l’amico gay che ha come unico ruolo quello di far ingelosire a malapena il maschio alfa della situazione, oppure cercare di minacciare inutilmente lo stronzo di turno per poi apprezzarlo di soppiatto?

Capisco che leggendo le mie ultime considerazioni possa sembrare che il libro non mi sia piaciuto, ma così non è. Ho avuto comunque modo di apprezzare il migliorato stile narrativo della Malpas la quale, in qualche modo, ha saputo tenermi incollata dal prologo all’ultimo capitolo in attesa di sapere come si evolvesse la storia.

Voto

 

 

Immagine5

Jodi Ellen Malpas è nata a Northampton, in  Inghilterra dove tutt’ora vive. Per lungo tempo lavorò nella ditta di costruzioni del padre cercando di ignorare il suo amore per la scrittura. Scrisse per molti anni in gran segreto prima di trovare il coraggio di dar vita alla sua vena creativa, e ad ottobre 2012 pubblicò la This Man Trilogy.

Goodreads_iconFacebook-iconTwitter-icon

Lascia un commento

0 risposte a “Per una sola volta di Jodi Ellen Malpas [Trilogia One Night #1]”

  1. […] Night: 1. Promised (Per una sola volta) – recensione ⇒ QUI 2. Denied (Tutte le volte che vuoi) 3. […]

  2. […] Promised (Per una sola volta) – recensione ⇒ QUI 2. Denied (Tutte le volte che vuoi) 3. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi