Perché proprio a me di Stella Bright

Perché proprio a me

di Stella Bright

 

perchè proprio a meTitolo: Perché proprio a me
Autore: Stella Bright
Serie: //
Edito da: Triskell Edizioni
Prezzo: 2,99 € (solo in ebook)
Genere: Sport Romance
Pagine: 70 p.

anobii-icon Good-Reads-icon amazon-icon

Trama: Glenna, componente dello staff tecnico della squadra di rugby dei Cardiffs, è un vero peperino, un maschiaccio. E una rossa da urlo. La sua vita viene letteralmente messa sottosopra dall’arrivo di un nuovo elemento dalla Repubblica Sudafricana: Johann Christiaan Van der Vaals. Perché le è toccata una simile punizione divina? Da parte sua sarà guerra su tutti i fronti, sia con le parole che con i fatti. Una guerra a colpi di insulti e sì, anche di schiaffi, perché Glenna è una tremenda ragazza irlandese, testarda e bellicosa e molto, molto prevenuta verso il nuovo acquisto della squadra. Peccato che non abbia fatto i conti con i sentimenti, la passione e l’amore. E peccato che non abbia neppure tenuto conto del ruvido fascino di Johann e dei suoi stupendi occhi da leone. Ma soprattutto non ha riflettuto sul fatto che di solito nell’acqua che non si vuol bere alla fine si finisce con l’annegarvi.

Immagine5

Recensioneùdi Alexa G

È risaputo che Cupido colpisce con una freccia il cuore degli esseri umani su questa Terra per farli innamorare, ma in quel contesto, lì su un campo da rugby gallese del ventunesimo secolo, era molto più efficace una colorata palla ovale scagliata sulla testa di un certo atleta. Le vie dell’amore ogni tanto fanno giri molto ampi.

rugbyNel lontano Sanremo del 1987, Gianni Morandi e company cantavano: “Si può dare di più”, ed è proprio questa la frase che mi è venuta in mente dopo aver letto l’ultima pagina di questo libro.

Storia breve – nel senso che si sviluppa in poche pagine – quella tra Glenna O’Connor e Johann Christiaan Gowan Van der Vaals, pilone della squadra di rugby in cui lei lavora. Agli occhi della sanguigna Glenna, donna fiammeggiante di chioma e di carattere, il nuovo acquisto della squadra ha un enorme difetto: proviene dal Sudafrica.

Per l’amor del cielo, lei non aveva pregiudizi verso i sudafricani bianchi; non li poteva soffrire, tutto qui.

rugby playmanAdoro le storie in cui l’odio si trasforma in amore, peccato che qui la motivazione sia così flebile da reggere poco.

Glenna sarà anche sincera nella sua antipatia verso il nuovo membro della squadra, ma durante tutta la storia si distingue per essere parecchio testarda – e voglio essere buona – e così il povero Johann si ritrova addosso un soprannome davvero poco simpatico, Afrikaner, e perennemente trafitto dalle immancabili occhiatacce che Glenna gli riserva ogni volta che si incontrano.

Ma Mr Van der Vaals sa essere paziente – anche se a tutto c’è un limite, aggiungerei – e il momento giusto in cui far esplodere tutta quella “tensione” accumulata potrebbe arrivare giusto in “zona Cesarini”  😉

Nell’acqua che non si vuol bere, alla fine si finisce per annegare. 

Niente di nuovo sotto questo cielo. Per chi vuole leggere una storia leggera e senza pretese, prego gente, accomodatevi pure, per chi è alla ricerca di una storia d’amore con la “A” maiuscola allora vi consiglio di cercare altrove.

Voto

 

1Astelle

 

Immagine5

autriceSTELLA BRIGHT, fin da bambina, quindi tanto tempo fa, ha sempre riservato ai libri un posto speciale; merito del suo papà che le ha trasmesso questo amore. Scrivere quindi era un sogno nel cassetto che a lungo ha tenuto nascosto, ma che ultimamente ha osato realizzare e per fortuna l’ha fatto cosicché il papà ha potuto vedere almeno l’inizio della sua avventura, prima di andarsene. Siccome è sempre stata un maschiaccio, adora il rugby che consiglia vivamente a chiunque soprattutto alle donne; se non altro potranno godersi la vista di autentici Bronzi di Riace semoventi su un campo d’erba! Ma c’è una vena romantica in lei: Stella è scozzese nel cuore e nell’anima. La Scozia, inspiegabilmente, è parte di lei… ma questa è un’altra storia.

Goodreads_iconFacebook-iconBlogger-icon

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi