R.I.P. Requiescat in pace di Eilan Moon [Serie The R.I.P. #1]

Serie The R.I.P. 

di Eilan Moon

autrice

Eilan Moon, nasce a Milano il 25 giugno 1980, dopo il liceo classico si getta subito nel mondo del lavoro. Scrive e legge da sempre. È la creatrice del blog letterario STORIE DI NOTTI SENZA LUNA (dove potrete assaggiare gratuitamente alcune sue brevi storie horror e paranormal fantasy). Il suo vero e unico sogno è poter permettere ad altri, attraverso i suoi racconti, di poter viaggiare con la fantasia e, almeno per un breve periodo, staccarsi dai problemi giornalieri e fare sognare. Non si definisce una scrittrice bensì di sé dice di essere una cantastorie. R.I.P. Requiescat In Pace è il suo romanzo d’esordio. Dopo diverse proposte editoriali che ha però scartato, decide di autopubblicare questa sua prima favola gotica.

Sito: Storie di notti senza luna

serie

1. R.I.P. Requiescat in pace
2. Inedito
3. Inedito

datilibro
Titolo:
R.I.P. Requiescat in pace
Autore: Eilan Moon
Serie: The R.I.P. Trilogy #1
Edito da:  Youcanprint (cartacea) e Amazon (ebook)
Prezzo: 11.90 € (cartaceo) – 2.68 € (ebook)
Genere: Paranormal Romance, Gotic Horror, Dark Fantasy
Pagine: 169 p.
Voto: http://i249.photobucket.com/albums/gg203/nasreen4444/SognandoLeggendo/2Astelle.png

  

Trama: Dopo più di duecentocinquant’anni dall’Inquisizione e dalla segreta fondazione dell’Avatara, la terra maledetta che trasforma i morti in Succubi e Incubi non si placa più nemmeno con il Potere del Sangue dei Custodi. Forse l’Apocalisse è ai cancelli e i membri dell’Avatara hanno un piano per impedire al mondo intero il momento della Rivelazione, ma quel progetto prevede qualcosa di terribile. Kaspar Nowak e sua figlia Joanna, da tutti chiamata Asia, dovranno affrontare il ritorno del Male nel cimitero di Cracovia. Per Asia essere una Custode e possedere il Potere del Sangue è una battaglia continua contro una parvenza di vita normale, da mantenere a tutti i costi. Qualcosa non funziona più come dovrebbe e la vita dei Custodi, ma soprattutto quella di Asia, è in serio pericolo. Un modo per porre fine alla maledizione esiste, ma chi dovrebbe metterla in atto brucia dal desiderio di non farlo. Borislav Todorov, affascinante quanto pericoloso Venator dell’Avatara, correrà in soccorso della giovane Joanna, ma i suoi ordini celano segreti inconfessabili, e orrori che il cacciatore non vuole rivelare. L’odio e l’amore che provano l’uno per l’altra divamperà in fuoco e ghiaccio, perché tra loro non esistono mezze misure. Bor tenterà di combattere da solo contro il Male, in qualunque forma decida di svelarsi, purtroppo per lui, però, il Potere del Sangue non può essere ignorato. Per secoli i Custodi hanno protetto la razza umana dalle porte dell’Inferno ma forse, ora, è giunto il momento di spalancarle.
L’INIZIO DI UNA STORIA GOTICA INTRISA DI LACRIME, PASSIONE E SANGUE.

Recensioneùby Alexa G

“Il Male nascosto sotto il suolo di Wawel non si era ancora saziato.”

È la prima volta che recensisco un romanzo d’esordio di una scrittrice italiana che prende coraggio e si autopubblica.

Prima di iniziare la lettura mi chiedevo, anzi speravo, di non trovarmi davanti ad una storia scialba e priva di ritmo. Timori dissipati dopo le prime pagine perché Eilan Moon ha dato vita ad una storia appassionante e che non lascia un attimo di respiro.

Seppur ci siano delle leggere ripetizioni qua e là – ma ricordiamo che Eilan ha fatto tutto da sola, mica aveva un team di correttori di bozze – la storia è veramente bella e particolare.

Devo confessarvi che ho un debole per storie simili, in cui la realtà e la finzione si uniscono creando qualcosa di unico. L’intreccio e il mistero sono il punto di forza di questo paranormal romance a tinte gotiche in cui l’azione non manca. Accurate ed emozionanti le descrizioni dei combattimenti.

La vicenda, che lascia presagire ci sia un seguito, – non puoi lasciarmi così Eilan!!! –  si svolge in poche pagine ma dense di avvenimenti e narra della ventiseienne Joanna Nowak detta Asia, Custode assieme al padre del cimitero del Wawel a Cracovia, Polonia.

“Aveva più cicatrici lei di un soldato. Già si reputava poco attraente, e poi quei disegni sulla pelle la facevano sentire ancora più diversa in un mondo dove essere uguale agli altri è una virtù ed essere differenti è solo un grosso problema.”

Kaspar e Asia sono entrambi custodi ma non nel senso convenzionaledel termine bensì sono i Custodi, portatori del Potere del Sangue, capace di dare il riposo eterno e di fermare il ritorno dei morti. Eh sì perché il cimitero in cui “lavorano” padre e figlia è un cimitero che sorge su un terreno maledetto, una sorta di portale degli inferi. Vi sembra sia tutto? Neanche per idea.

Dopo due anni di lontananza torna in città Borislav “Bor” Todorov, il più abile e letale guerriero che i Venatores – i guerrieri che combattono e uccidono le creature infernali – abbiano, e da subito saranno scintille tra il tenebroso cacciatore e la bella custode. Sì, perché i due hanno un passato insieme non ancora risolto ma non vi anticipo altro.

Sarebbe tutto perfetto se non fosse che qualcosa sta premendo per uscire dalla terra, gli inferi spingono per emergere e la presenza di Bor non è certo una visita di cortesia.

Impareremo a conoscere Succubi, Incubi, Veggenti e Venatores che ci introdurranno nel notturno mondo di Asia, l’unica Custode donna esistente ad avere in sé il Potere del Sangue e capace di impedire ai morti di ritornare in vita evitando, così, che il mondo giunga sull’orlo dell’Apocalisse.

“ Il male si muove tra noi sotto tante forme, non solo quelle dei demoni che entrano nei corpi privi di vita per impossessarsi delle loro anime, allo scopo di privarle della pace che desiderano. Il male peggiore è quello che si fanno gli umani, l’uno contro l’altro.”

Un cucchiaio di demoni in salsa Whedon, un pizzico di Supernatural, una manciata di guerrieri alla J.R. Ward, romanticismo q.b. e il risultato è una storia godibilissima e avvincente, capace di tenermi sveglia fino a notte fonda per sapere come andava a finire.

Che dire di più? Gli elementi per una lettura da non perdere ci sono tutti: un guerriero forte e coraggioso, l’eterna battaglia tra il Bene e il Male, una donna innamorata disposta a tutto pur di salvare le persone che ama e un misterioso e antico patto che non può più essere nascosto.

“Vi siete chiesto chi siano i Custodi? Chi ha dato loro il Potere del Sangue?”

Ma adesso basta, rischio di svelarvi troppo e non voglio privarvi del piacere della scoperta. Brava Eilan, continua così ma non farci aspettare troppo per il seguito.

Lascia un commento

2 risposte a “R.I.P. Requiescat in pace di Eilan Moon [Serie The R.I.P. #1]”

  1. Serena Camilleri ha detto:

    Grazie per questa bella recensione che mi ha convinta all’ acquisto, ho letto molti commenti positivi e sul sito dell’editore Giunti molti lettori hanno proposto questa storia come prossima pubblicazione. È doveroso che io la legga.

  2. Ele Eroi ha detto:

    Ho quasi finito di leggerlo e concordo su tutto!

  3. […] e che ho avuto modo di leggere e recensire diversi mesi fa (per leggere la recensione, clicca qui), e in molti passaggi la continua precisazione della connessione mentale ed emotiva tra il cane e […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi