Trilogia “Scarlett” di Barbara Baraldi

BARBARA BARALDI;

Barbara Baraldi racconta nei suoi testi le inquietudini e il lato oscuro della quotidianità. Esordisce con il romanzo“La ragazza dalle ali di serpente” (Zoe, 2007), pubblicato con lo pseudonimo di Luna Lanzoni e di grande successonegli ambienti alternativi. Per PerdisaPop, in una collana a cura di Luigi Bernardi, già fondatore con Carlo Lucarelli della collana Einaudi Stile Libero Noir, è uscito nel 2007 “La collezionista di sogni infranti” a cui segue nel 2009 lanovella nera “La casa di Amelia”.Tra il 2006 e il 2009 vince alcuni premi letterari, tra cui il Mario Casacci (2006 e 2007), Orme gialle (2009) e il prestigioso Gran giallo città di Cattolica nel 2007. Nel 2008 “La collezionista di sogni infranti” è finalista nella cinquina del pubblico al Premio Scerbanenco.Il romanzo “La bambola di cristallo” (Il Giallo Mondadori, 2008) la consacra come rivelazione del thriller gotico italiano, e uscirà a maggio 2010 in Inghilterra nella collana MaXcrime dell’editore di best seller John Blake. Il seguito “Bambole pericolose” esce a febbraio 2010 nella collana “Il Giallo Mondadori”.Il suo romanzo “Lullaby – La ninna nanna della morte” inaugura nel marzo 2010 la nuova collana Le Torpedini dell’editore Castelvecchi.

Sito: Barbara Baraldi

Serie “Scarlett”

1. Scarlett (isbn:9788804600589)

2. Scarlett. Il bacio del demone (isbn:9788804608271)

3. inedito

Titolo: Scarlett (isbn:9788804600589)
Autore: Barbara Baraldi
Serie: Trilogia Scarlett, 1
Edito da: Mondadori (collana Shout)
Prezzo: 16,00€
Genere: Young Fantasy, Demoni
Pagine: 319 p.

3Bstelle.png


Trama: Scarlett ha sedici anni e si è appena trasferita a Siena, lasciandosi alle spalle l’estate, la sua migliore amica e un amore che stava per sbocciare… Nella nuova scuola conosce Umberto, che le fa subito la corte, ma Scarlett ha capito che la sua compagna di banco, Caterina, è segretamente innamorata di lui. Cosa scegliere: l’amore o l’amicizia? La risposta arriva al concerto della scuola, quando sul palco sale un ragazzo con gli occhi chiari come il ghiaccio che la cercano in mezzo alla folla. Mikael, il bassista dei Dead Stones, sembra allo stesso tempo attratto e respinto da lei, e Scarlett non può evitare di tuffarsi in quegli occhi magnetici. Ma Mikael è troppo bello e troppo strano per essere vero: solo Umberto sembra conoscere il suo segreto, ma non riesce a mettere in guardia Scarlett… Poi un omicidio inspiegabile, e Scarlett viene aggredita da una spaventosa ombra dagli occhi di fuoco. Chi è veramente Mikael? Il suo angelo salvatore o il demone che la tormenta?

Recensione;

Ho notato Scarlett navigando su Internet e, sia per i numerosi commenti positivi sia leggendo la trama, mi sono incuriosita e l’ho comprato. Devo dire che la trama è interessante e, per quanto il libro sia indirizzato a un pubblico giovane, il massimo dell’originalità è stato l’inserimento di demoni al posto dei vampiri.

Inizialmente, la lettura mi aveva incuriosita ma proseguendo devo dire, ahimè, che mi sono leggermente annoiata, soprattutto a causa della velocità dello svolgimento della vicenda. Infatti, credo che la storia perda un po’ proprio a causa di questi cambiamenti repentini sia livello di storia sia dei personaggi. I ragazzi, per quanto descritti in maniera realistica, sono soggiogati dalla descrizione di una situazione che li circonda resa piuttosto banale poiché passiamo improvvisamente da una realtà all’altra senza che queste siano state legate in alcun modo, infatti, nel giro di pochissimo tempo Scarlett scopre l’esistenza di un mondo sovrannaturale fatto di demoni e guardiani a sangue misto. Si potrebbe dire che tutto il romanzo sia diviso in due parti dove il punto di svolta si può identificare con l’uccisione del bibliotecario.

Nella prima parte è descritta la vita di una normalissima ragazza in una nuova città in seguito ad un trasloco, le nuove amicizie e innamoramenti, in poche parole è narrata l’esistenza che ognuno di noi vive poi improvvisamente, appunto dopo l’omicidio, tutto cambia, da una realtà a noi quotidiana passiamo, come già ho detto, a un mondo fatto di demoni e mezzi demoni.

Magari si potrebbe dire “Dov è la stranezza?” non c’è niente di strano ma una situazione del genere, che è una specie di “ novità” poiché tutte le storie, oramai, hanno come protagonisti dei vampiri, sarebbe potuta essere affrontata in una maniera migliore, magari con un approfondimento sia della storia di Ofelia, Vincent e Mikael, com’è stato fatto nei confronti di Scarlett, sia della storia del mondo demoniaco e del Patto fatto tra umani e demoni, oltre che con un rallentamento degli accadimenti durante tutta la storia permettendo così al lettore un maggiore coinvolgimento.


Titolo: Scarlett. Il Bacio del demone (isbn:9788804608271)
Autore: Barbara Baraldi
Serie: Trilogia Scarlett, 2
Edito da: Mondadori (collana Shout)
Prezzo: 16,00€
Genere: Young Fantasy, Demoni
Pagine: 308 p.

3Bstelle.png


Trama: Le lezioni stanno per ricominciare e a Scarlett la cosa non dispiace. Potrà riabbracciare le amiche e mettere fine alle vacanze, che per lei sono state caratterizzate dalla mancanza: Mikael, il suo ragazzo, se n’è dovuto andare per adempiere al proprio compito di Guardiano e ristabilire l’equilibrio tra il mondo degli umani e quello dei Demoni. Durante la festa di fine estate, una ragazza viene trovata morta nella propria tenda, inspiegabilmente vittima di un annegamento. Un Demone antico e potente sembra essersi risvegliato dalle acque e, senza Mikael ad aiutarla, Scarlett può contare solo su Vincent, il Mezzo Demone della Vendetta per cui lei sente attrazione e avversione allo stesso tempo. Ma può davvero fidarsi di lui? E a quale prezzo? Quando Mikael torna, Scarlett gli deve più di una spiegazione, e mentre lui combatte contro il Demone per proteggere gli umani, lei deve lottare per salvare il suo amore.

Recensione:

(Nasreen)

Nuovo romanzo della trilogia “Scarlett” che riprende qualche mese dopo la fine del precedente, mesi che grazie a qualche informazione qua e là, riusciamo facilmente – e con piacere! – a ricostruire. L’estate è finita e le cose sono un po’ cambiate a Siena dopo il lieto fine di Scarlett I.

Scarlett ha passato qualche mese assieme alla nonna, all’estero; Marcolino (il dolcissimo fratellino minore) è sempre più strano ma squisito; i Dead Stones hanno una nuova formazione e una nuova voce e… Mikael non c’è.

Come avevamo preventivato, le infrazioni commesse da Mikael non potevano certamente rimanere inpunite e, infatti, quando scopriamo (fra un flashback e l’altro) che il giovane mezzo demone è stato richiamato nell’altra dimensione per essere giudicato non rimaniamo troppo sorpresi, purtroppo. Scarlett vive la separazione molto male ma, grazie alla bravura dell’autrice, i passaggi di maggior tristezza e depressione non diventano mai troppo carichi e inutilmente estremi. Nessuna Bella Swan con le manie di suicidio in circolazione, insomma, e per fortuna aggiungeremmo!

Mentre la nostra Scarlett lotta per non lasciarsi sopraffare dal dolore per la lontananza di Mikael, intorno a lei molte cose cambiano e gli avvenimenti subiscono delle pieghe inaspettate. Ci saranno delle storie d’amore, delle liti, incomprensioni e anche il pericoloso avvicinamento fra Scarlett e Vincent che, non sappiamo come mai, finisce per allontanarsi da Ofelia.

Scarlett, sorpresa dal costatare che questo Mezzo Demone della Vendetta ha, in realtà, anche dei sentimenti  – che dimostra in maniera piuttosto altalenante – finirà per farsi coinvolgere più del dovuto e per ferire se stessa e gli altri.

Purtroppo i problemi non arrivano mai da soli e, infatti, nel frattempo sembra proprio che un antico nemico di Vincent sia tornato a dargli la caccia e che tutti loro siano in grave pericolo. Quando una ragazza sarà ritrovata morta, annegata, nella sua tenda, senza che questa l’abbia mai lasciata, le cose si faranno decisamente più pericolose per Scarlett che, sempre più confusa, finirà per fare affidamento proprio su Vincent. Vincent che non tarderà di approfittarsi della situazione, purtroppo.

Due aspetti incredibilmente belli di questo romanzo sono: il punto in cui viene affrontata (sotto diversi aspetti) l’amicizia che lega la strana e misteriosa Ofelia e Scarlett e il rapporto fra la protagonista e il fratellino minore. Ofelia è un personaggio assolutamente squisito, inquietante ma saldo e sicuro, una vera pantera. Il rapporto fra i due fratelli è dolcissimo e molto bello sotto tutti i punti di vista, Marcolino è personaggio speciale e lo dimostra in tutti sensi quando finisce per consolare la sorella maggiore. Stupenda scena di tenerezza fraterna.

La bravura dell’autrice però non lascia indietro nessuno, nessun personaggio primario o secondario che sia viene lasciato fine a se stesso e tutti trovano il loro posto con piccoli approfondimenti, perfino la figura di Edoardo (ucciso nel primo romanzo) riappare con uno sprazzo di saggezza di cui sentivamo il bisogno.

Come spesso accade nei romanzi young adult, le figure adulte vengono un po’ lasciate indietro, come fantasmi veglianti, ma a volte ritornano e fanno il loro “dovere”; come nel caso di Simona, la madre di Scarlett. Piccoli frammenti che narrano un rapporto madre-figlia davvero particolare.

Un secondo romanzo che non delude! Ricco, intenso e dalle tinte gotiche che si snodano fra le vie di Siena e le inquietanti profondità del Lago Trasimeno. Per una lettrice che, come me, da brava cortonese quale sono, conosce benissimo quei luoghi è davvero un piacere scorgere l’accuratezza dell’autrice nel tinteggiate il backgroung di questo romanzo.

Lascia un commento

16 risposte a “Trilogia “Scarlett” di Barbara Baraldi”

  1. vanessa8787 ha detto:

    questo libro leggendo la trama mi aveva incuriosito ma la tua recensione devo dire che mi lascia dubbiosa. Mi fido del tuo giudizio perchè per quel poco che ho letto sul tuo blog credo proprio che mi possa fidare di ogni tua critica letteraria

    • Nasreen ha detto:

      Anche a me ha un po' intristita la recensione visto che ero molto curiosa. Ora, non appena avrò un po' di tempo lo leggerò comunque… vedremo…

  2. Billaneve ha detto:

    Tu ti riferisci ai vari commenti in giro su internet scommetto, è un libro per ragazze, apppunto come dice "dai 14 anni in su", però leggendolo io l'ho trovato molto veloce, spesso anche troppo, nei cambi di "situazione", non so come spiegarti senza dirti una parte della trama ma c'è un singolo episodio che è come se stravolgesse la velocità della storia, accelerando così lo svolgimento dei fatti non permettendo l'approfondimento di altri aspetti che, forse per alcuni potrebbero sembrare superflui, renderebbero più appassionante la vicenda dandole uno spessore maggiore poichè la trama è per certi versi originale visto che non parla dei soliti vampiri. Visto che anche io mi ero interessata leggendo la trama, e incoraggiata dai tanti commenti positivi, poi leggendolo mi si è, come dire, "sgonfiato" l'interesse e sono rimasta un po' delusa poichè poteva essere sfruttata, secondo me, decisamente meglio tutta la storia.

  3. Barbara Baraldi ha detto:

    Ciao Billaneve! Per prima cosa grazie per il tuo commento a Scarlett.
    Spero ti faccia piacere la notizia che il seguito, tra le altre cose, approfondirà il rapporto tra Vincent, Ofelia e Mikael, e le dinamiche tra il mondo degli umani e quello dei demoni, che nella mia visione costituiscono una sorta di “universo parallelo” troppo vasto per essere affrontato in un solo volume (che ci tenevo, comunque, che fosse autoconclusivo).
    Un caro saluto,
    Barbara

    • Lavinia ha detto:

      Cara Barbara scusami tanto ma non riesco a capire
      Io vorrei leggere i libri separatamente ma non riesco a capire se il terzo l hai scritto ed è stato pubblicato anche separatamente o solo nella trilogia e non c e persona migliore di te a cui chiederlo.
      Grazie della tua attenzione.
      Spero tu risponda presto
      O almeno risponda

      • Nasreen ha detto:

        Il terzo è stato pubblicato nellz trilogia unica. Non esiste il terzo come volume unico. Anche io lo desideravo, dato che ho i primi due, ma alla fine mi arrenderò e comprerò – di nuovo – la trilogia.

  4. Joyo ha detto:

    Amo questo libro, pur avendo il doppio degli anni della protagonista, ho divorato le pagine e l'ho "sentito"…ho vissuto un pò a Siena e ti giuro che il cielo, che sembra davvero più grande lì, l'ho ritrovato nelle pagine. La prosa poi…a me è sembrata poesia!

    • Nasreen ha detto:

      Io lo devo ancora leggere, lo farò a breve ^^ L'ha recensito la mia collega e sono aretina, quindi sono praticamente tutti i giorni a siena XD la conosco benissimo quindi ti capisco… siena è una bella città. Ti offre tutto quello di cui hai bisogno conservando un barlume di tranquillità che città grandi come Roma o MIlano hanno perso per sempre ^^

  5. Joyo ha detto:

    la mia coinquilina era aretina…quante risate mi sono fatta in Tuscany, con e senza chianti! Spero che i miei compaesani marchigiani non me ne vogliano..vedi quello che dicevi per Shiver..bè io speravo che Scarlett fosse autoconclusivo invece mi pare di capire che ci sarà un sequel?

    • Nasreen ha detto:

      Si! Guarda, non me lo dire… sono disperata anche io. E' una trilogia. Ho anche il titolo del secondo, da qualche parte, devo solo scovarlo ed aggiornare il post!

  6. Martina ha detto:

    ho letto qst libro un po' di tempo fa… mi è piaciuto troppo sono contenta che abbia un segutio, anche se la storia finisce ci sono troppe cose di cui vorrei saperne di +

    • Nasreen ha detto:

      pare, e ripeto pare, che siano 3 libri. Ma di sicuro c'è solo il sequel di scarlett ^^
      Sono contenta che ti sia piaciuto il libro ^^

  7. […] E’ possibile leggere la recensione relativa al primo libro: Qui […]

  8. […] Trovate i dati e la presentazione del libro ->> *QUA* […]

  9. Flavia ha detto:

    Ho letto il primo scarlett e subito lo stile della scrittrice mi è piaciuto! *_* un ottimo primo incontro, anche se i tanti punti di domanda sul seguito mi hanno tartassato sono stata contenta di sapere che esisteva un seguito, soprattutto perchè adifferenza di molte io ho adocchiato vincent dal 1 volume, mi ha incuriosito subito e per fortuna sembra davvero che il 2 volume riguarda quasi solo lui e il suo rapporto con Scarlett 🙂

  10. Ingrid-Chan ha detto:

    Ammetto che seppure il commento della recensiane non sia molto positivo, vorrei dare una possibilità a questa serie. Mi piace leggere questo genere di libri anche se ancora ne ho molti altri da leggere e scoprire. La trama di questo sembra interessante anche perchè non ci sono i soliti vampiri di mezzo, ma demoni… Se non che l'ambientazione del libro costituisce un' enorme attrattava, Siena. Bè, secondo me questo libro sarebbe da leggere anche solo perchè è ambientato in Italia 😀

  11. […] da Luna on 16 maggio 2011 Lascia un commento (0) Vai ai commenti CondividiÈ uscita sul blog Sognando leggendo la recensione di «Scarlett – Il bacio del demone» firmata […]

  12. vampy ha detto:

    molto belli i due libri, aspetto con ansia il terzo, quando uscirà?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi