Segnalazione: ‘Gemelle imperfette’ di Affinity Konar

Sognando Leggendo vi segnala l’uscita del 18 Maggio per la casa editrice Longanesi, per tutti gli appassionati del genere narrativo, tra lirismo e ricostruzione storica:

Affinity Konar
Gemelle imperfette

Gemelle imperfette, esordio della scrittrice americana Affinity Konar, un romanzo acclamato dalla stampa internazionale e inserito dal New York Times nella classifica dei migliori libri del 2016.

datilibro
Titolo: Gemelle imperfette
Titolo originale: Mischling
Autore: Affinity Kinar
Edito da: Longanesi & C.
Prezzo: Cartaceo 16.90 € // Ebook 9.99 €
Uscita: 18 Maggio 2017
Genere: Narrativa

TRAMA: Stasha e Pearl sono gemelline. Come spesso accade con i gemelli, hanno il loro linguaggio, i loro codici, un modo tutto loro di affrontare la realtà che di volta in volta si affida alle capacità dell’una o dell’altra di interpretare il mondo. Pearl ha da sempre l’incarico di occuparsi della tristezza, del bene, del passato. Stasha invece ha su di sé la cura di tutto ciò che è gioco, del futuro, ma anche del male. Non c’è nulla che, se affrontato insieme, le possa spaventare. Quando però la realtà da comprendere è quella del campo di concentramento, il compito imposto alle due sorelline sembra davvero immane. Non sono sole, in quell’inferno. E la loro situazione, curiosamente, è apparentemente meno insostenibile di quella dei prigionieri ordinari. Perché loro sono sotto il diretto controllo di un laconico dottore dall’aria enigmatica e gentile. Il suo nome è Mengele. Quando, negli ultimi, concitati giorni precedenti al crollo dell’orrenda macchina nazista, Pearl scompare all’improvviso, Stasha si imbarcherà in un viaggio alla sua ricerca, attraverso una Polonia ormai distrutta dalla guerra, nutrita dall’irrazionale ma granitica certezza che la sorella da qualche parte sia ancora viva.
Un racconto intenso ed emozionante, tra lirismo e ricostruzione storica, in grado di raccontare la forza del legame affettivo tra sorelle, illuminando di tenerezza e speranza anche la pagina più triste della nostra storia. Un romanzo che ha portato la sua autrice all’attenzione della critica mondiale per la capacità di «rappresentare l’inferno che era Auschwitz, e allo stesso tempo di catturare la resilienza di molti prigionieri. La loro capacità di rimanere, nelle parole di Wiesel, umani in un disumano universo» (Michiko Kakutani, “New York Times”).

Affinity Konar è cresciuta in California. Mentre scriveva Gemelle imperfette ha lavorato come tutor, correttrice di bozze, redattrice e editor di libri per bambini. Ha studiato letteratura alla San Francisco State University e alla Columbia. Di origini polacche e ebraiche, vive attualmente a Los Angeles.

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi