Sognando Leggendo vi segnala l’uscita del 25 Maggio in selfpublishing, per tutti gli appassionati del genere horror/thriller/fantapolitico: 

Aldo Parisi
I cavalieri dell’apocalisse

Se scruti nell’abisso,
l’abisso scruta dentro di te.

datilibro
Titolo: I cavalieri dell’apocalisse
Autore: Aldo Parisi
Edito da: Youcanprint Edizioni
Prezzo: Cartaceo 13.60 € // Ebook 1.99 €
Uscita: 25 Maggio 2017
Genere: Romanzo horror/thriller/fantapolitico

TRAMA: E se l’Apocalisse fosse già iniziata?” La Nuova Era è giunta. Non è rimasto più niente della società che conoscevano. Loro sono ovunque, sono assetati di sangue e la notte è divenuta il loro impero. Una città cerca di resistere alla loro Apocalisse, ma lo scontro tra il sindaco e un ex deputato, Simone Allegretti, renderà la sopravvivenza ancora più complicata. E lo scenario si complicherà ulteriormente a causa del terribile segreto che Allegretti si porta dentro. C’è qualcuno di più pericoloso dei vampiri. I Cavalieri dell’Apocalisse stanno arrivando.
Il romanzo è stato finalista al Premio Nazionale Streghe, Vampiri & Co. 2016

Trilogia dei Vampiri:

  1. La Nuova Era
  2. I cavalieri dell’apocalisse
  3. (a seguire)

Aldo Parisi, nato nel 1974 a Viareggio (LU), è stato finalista al Premio Nazionale Streghe, Vampiri & Co. nel 2015, alla prima partecipazione di un concorso letterario, e anche nel 2016. Cambiato genere letterario, al suo terzo concorso ha ricevuto il quinto premio assoluto al Premio Internazionale Golfo dei Poeti. Quando non è incollato allo schermo del computer a scrivere i suoi romanzi, si dedica alle sue altre passioni: fa giardinaggio, studia geopolitica e ama le passeggiate sul mare. In questo momento, sta lavorando al suo settimo romanzo.

Ciao a tutti! Sono CriCra alias Cristina B. Sono la viceadmin/articolista/recensore (una tutto fare, insomma) appartenente allo splendido gruppo di persone su SognandoLeggendo. Sono ovviamente un’amante della lettura, adoro i romanzi e i fantasy. Nel mio piccolo, ogni volta che devo recensire un libro, cerco di essere semplice e obiettiva al tempo stesso. Se c’è da elogiare o da bastonare è sempre meglio farlo più onestamente possibile. Altrimenti non sarebbe giusto, vi pare? Buone Letture a tutti :)