Segnalazione: ‘Il valzer degli alberi e del cielo. L’ultimo amore di Van Gogh’ di Jean-Michel Guenassia

Anteprima

Sognando Leggendo vi segnala l’uscita del 18 Aprile per la casa editrice Salani

Jean Michel Guenassia

Il valzer degli alberi e del cielo.
L’ultimo amore di Van Gogh

E se il dottor Gachet non fosse stato l’amico degli impressionisti ma un opportunista cupido e vanitoso? E se Marguerite Gachet, sua figlia e ultimo amore di Van Goghfosse stata una giovane seducente che soffriva per essere libera? E se il pittore non si fosse suicidatoE se una parte dei suoi quadri esposti al d’Orsay fossero dei falsiLa verità, vi prego, su Van Gogh. In un romanzo.

datilibro
Titolo: Il valzer degli alberi e del cielo. L’ultimo amore di Van Gogh
Titolo originale: La Valse des arbres et du ciel
Autore: Jean Michel Guenassia
Traduttore: Francesco Bruno
Edito da: Salani
Prezzo: Ebook 9.99 € // Cartaceo 15.00 €
Uscita: 18 Aprile 2017
Genere: Romanzo, arte, storico
Pagine: 356

TRAMA: «Sono Marguerite van Gogh. La signora Marguerite van Gogh. La moglie di Vincent. Sono vecchia e stanca, sto per andarmene, ma non rimpiangerò questa terra. Ritroverò Vincent e staremo insieme per sempre».
Nella torrida estate del 1890, a Auvers-sur-Oise, un uomo si presenta a casa del dottor Gachet: dall’aspetto, Marguerite, figlia del medico, lo scambia per uno dei tanti braccianti agricoli che lavorano nella zona. L’uomo è Vincent van Gogh, e per Marguerite, che ama dipingere ma si dibatte tra l’insoddisfazione di non riuscire a creare nulla di apprezzabile e una condizione di figlia predestinata a un matrimonio borghese, egli assume, giorno dopo giorno, le fattezze del maestro, del genio, dell’amore. Guardandolo dipingere, la giovane vede ora i paesaggi in cui è cresciuta – le case dai tetti di paglia, le acque del fiume, i fiori, gli alberi, il cielo – con nuovi occhi: la potenza della vera arte si dispiega davanti a lei, mentre la relazione con Vincent si fa sempre più stretta, più pericolosa e infine fatale. Mettendo insieme, come nel Club degli incorreggibili ottimisti, potenza del racconto e verità documentaria, e consegnandoci pagine di vera poesia quando assistiamo insieme a Marguerite alla nascita dei capolavori di van Gogh, Guenassia fa rivivere l’epoca d’oro degli impressionisti e getta una nuova luce sulla tragica fine dell’artista e sui misteri che circondano alcune delle sue opere; e lo fa come sempre da un’angolatura originale, tratteggiando ancora una volta un’indimenticabile figura femminile. 

Jean-Michel Guenassia è nato nel 1950 ad Algeri e vive a Parigi, è stato per lungo tempo avvocato e sceneggiatore sotto vari pseudonimi. Dopo aver pubblicato i primi libri, ha deciso di abbandonare la professione per dedicarsi completamente alla scrittura del Club degli incorreggibili ottimisti, caso letterario tradotto in dieci Paesi, vincitore del Goncourt des Lycéens. Di Guenassia Salani ha pubblicato, oltre alClub, La vita sognata di Ernesto G e La mano sbagliata.

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi