Segnalazione: ‘Io e lei. Confessioni della Sclerosi Multipla’ di Fiamma Satta

Anteprima

Sognando Leggendo vi segnala l’uscita del 18 Aprile per la casa editrice Mondadori:

Fiamma Satta

Io e lei.
Confessioni della Sclerosi Multipla

Fiamma Satta ha dato voce alla sclerosi multipla, e alla lotta tra lei stessa e la malattia. Scrivendo un libro bello al di là del tema.

datilibro
Titolo: Io e lei. Confessioni della Sclerosi Multipla
Autore: Fiamma Satta
Edito da: Mondadori
Prezzo: Ebook 9.99 € // Cartaceo 17.00 €
Uscita: 18 Aprile 2017
Genere: Narrativa moderna, biografico, real life
Pagine: 144

TRAMA: Due personaggi femminili legati da una singolare relazione che somiglia a una seduta psicoanalitica bruciante e senza filtri, che dà slancio alla costruzione dell’identità e diventa una spietata cartina di tornasole per la coscienza. A dire “Io” è una voce narrante del tutto inedita, la Sclerosi Multipla, capace di terrorizzare soltanto col suono del proprio nome, un “gorgoglio di consonanti scivolose”. Egocentrica come una primadonna, dotata di un’ironia corrosiva, politicamente scorretta, determinata, ingombrante, irriverente, sguaiata, irascibile, maltratta tutto e tutti, a cominciare dai lettori, “uditorio miserrimo” al quale si confida. La sua vittima prediletta, però, è la “lei” del titolo, quella Miagentileospite, amatissima e disprezzata in ugual misura dall’inquietante narratrice: “Sono dentro di lei. Capite? Sono dentro di lei più di qualsiasi altro. E lei non dovrebbe dimenticarlo mai”. Tutto in loro è simbiotico e opposto: gusti, passioni, inclinazioni, tendenze, idiosincrasie, consapevolezze, visioni del mondo e dell’amore, in particolare quello per Occhiazzurrogrigionebbia, altro personaggio del romanzo. Le due linee narrative, la malefica progressione della malattia e la storia d’amore, corrono parallele fino a incontrarsi nel sorprendente coup de théâtre finale. Cos’è, dunque, questo libro unico e potentissimo? Un memoir graffiante ed emozionante? Una feroce invettiva? Un implacabile flusso di emozioni? O piuttosto uno sconvolgente romanzo d’amore? Sarà il lettore stesso a deciderlo scoprendo, a ogni modo, che questa eccentrica autobiografia profuma assai più di vita che di malattia, nonostante tutto.
Fiamma Satta sceglie un punto di vista spiazzante e anticonformista che le consente di raccontare vicende emotive con autenticità ed energia rare. L’adesione vitale agli accadimenti e la capacità di afferrarli e far loro dire la verità in questo libro procedono insieme, in pagine che turbano, divertono, commuovono e fanno riflettere sulla vita e sul suo significato.

Fiamma Satta è nata a Roma, dove vive e lavora, e ha due figli. Voce storica di Radiodue, per ventidue anni è stata autrice e interprete con Fabio Visca della fortunata serie quotidiana “Fabio e Fiamma”. Dal 2005 al 2016 ha collaborato con “Vanity Fair”. Dal 2009 firma per “La Gazzetta dello Sport” una rubrica e il blog “Diversamente affabile, diario di un’invalida leggermente arrabbiata sui temi dell’inciviltà”, impegno per cui è stata nominata Commendatore al Merito della Repubblica Italiana. Ha scritto Diario diversamente affabile (ADD, 2012), Rose d’amore (Newton Compton, 2007) e, insieme a Visca, Fabio e Fiamma e la trave nell’occhio e Il secondo libro di Fabio e Fiamma (RaiEri, 1997-2000). Nel 1993 le è stata diagnosticata la sclerosi multipla.

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi