Segnalazione: ‘L’estate dei dieci temporali’ di Mariella Sparacino

Sognando Leggendo vi segnala l’uscita per la casa editrice Harper Collins Italia, nella collana eLit, per tutti gli appassionati del genere giallo:

Mariella Sparacino

L’estate dei dieci temporali

Una Sicilia reale, lontana dai soliti stereotipi, fa da sfondo con le sue atmosfere
a un romanzo che non è solo un giallo, ma anche l’intensa storia di due donne. 
Titolo: L’estate dei dieci temporali
Autore: Mariella Sparacino
Edito da: Harper Collins Italia || Collana: eLit
Prezzo: Ebook 3.99 €
Uscita: 27 Agosto 2017
Genere: Romanzo giallo

TRAMA: Il vicequestore aggiunto Milena Costa non è donna da fermarsi di fronte agli ostacoli, soprattutto se il suo fiuto le suggerisce che l’apparenza inganna. Nella sua città vengono scoperti, in casa, i cadaveri di alcuni anziani e, anche se all’apparenza nulla lascia pensare a un omicidio, lei è convinta che qualcosa di strano si celi dietro questi ritrovamenti: una serie di indovinelli, recapitati via posta, sembra infatti preannunciare quelle morti. Decisa a non tralasciare il seppur minimo particolare che la possa aiutare a risolvere quel caso complicato, Milena inizia a scavare in un passato che si rivela subito scomodo, perché incredibilmente vicino al suo, e che la riporta a una estate di tanti anni prima, caratterizzata da improvvisi temporali.

Dal libro: 

Posteggiai davanti al cancello con qualche minuto di anticipo sull’appuntamento e mi chiesi se il giornalista fosse già lì. Un toc toc di dita sul finestrino del lato passeggero mi diede, qualche secondo dopo, la risposta.
«La dottoressa Costa?»
 Mi abbassai a guardare attraverso il vetro e annuii, poi presi la borsa e scesi dalla macchina, andando verso di lui con la mano tesa.
«Il dottor Rapisarda, presumo. Piacere di incontrarla.»
 Gianfranco Rapisarda doveva aver passato abbondantemente i settant’anni, nonostante i capelli di un improbabile nero corvino che scendevano quasi a sfiorargli le spalle, crespi e sfibrati. Era alto e magro, solo un po’ gonfio nel viso dal colorito olivastro: il suo aspetto faceva pensare a un ballerino di flamenco o a un suonatore di violino gitano. Indossava un vestito grigio scuro, camicia bianca e cravatta nera; una mise adatta a qualunque cerimonia, matrimonio o funerale che fosse: mi chiesi se girasse vestito sempre così o se si fosse messo in ghingheri solo per incontrare me.
«Dunque era quello l’ingresso per l’inferno…» mormorai, guardando verso il viale alberato, al di là del cancello.

Mariella Sparacino: Impiegata comunale per occupazione, scrittrice per vocazione, giocatrice di tennis per ostinazione, webmaster per passione, single per convinzione, schiva per dannazione, l’autrice vive nel cuore del Mediterraneo, a Vittoria, più a sud di Tunisi ma in Sicilia e non è mai riuscita a vivere da nessun’altra parte. Laureata in Scienze della comunicazione, e per qualche tempo iscritta all’ordine dei giornalisti, è da sempre appassionata di fantascienza, in particolare di romanzi distopici, ma anche di gialli e thriller. Tra i suoi autori preferiti Ray Bradbury e Margaret Atwood, Rex Stout e Stephen King e la prima Patricia Cornwell. Ha pubblicato diversi racconti tra il distopico e il surreale e scritto un romanzo di fantascienza, intorno ai vent’anni, cioè molto tempo fa. Al momento ha infatti 58 anni, ma non se ne è ancora resa conto per cui fa finta di averne sempre venti, e a volte perfino meno!

 

 

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi