Segnalazione: ‘Viking. Le ossa di Ardal’ di Linnea Hartsuyker

Sognando Leggendo vi segnala l’uscita del 25 Ottobre per la casa editrice Giunti, per tutti gli appassionati del genere narrativo, storico:

Linnea Hartsuyker

Viking. Le ossa di Ardal

Combattimenti, faide, amori brucianti e audaci navigazioni sui mari del Nord.
Un’avvincente saga sull’ascesa al trono del primo re di Norvegia.
Titolo: Viking. Le ossa di Ardal
Titolo originale: The half drowned king
Autore: Linnea Hartsuyker
Traduttore: R. Serrai
Edito da: Giunti
Prezzo: Cartaceo 15.90 € // Ebook 9.99 €
Uscita: 25 Ottobre 2017
Genere: Romanzo, storico

TRAMA: Da quando il padre è morto in battaglia, Ragnvald si è battuto duramente per difendere la sorella e attende la maggiore età per recuperare le terre che gli spettano. Quando il capitano della sua nave tenta però di ucciderlo mentre tornano da una scorreria, Ragnvald capisce che è stato il patrigno a ordire l’agguato. Non è facile avere giustizia nella Norvegia vichinga, dove centinaia di piccoli re competono per un lenzuolo di terra. E se da Ragnvald ci si aspetta che sia disposto a morire per il proprio onore, dalla sorella Svanhild ci si aspetta un buon matrimonio. Non è questo però il destino che lei desidera e quando Solvi, l’acerrimo nemico del fratello, le offre l’opportunità di sfuggire alla crudeltà del patrigno, Svanhild deve compiere l’estrema scelta: famiglia o libertà.
Attingendo alle saghe islandesi, Hartsuyker racconta la vera storia di Ragnvald di Møre, braccio destro di Harald I Bellachioma, primo re di Norvegia, e della sorella Svanhild, assetata di libertà in una società in cui al crescere del potere del fratello cresce il valore di lei come pedina politica. Una grande saga che piacerà tanto agli appassionati di storia quanto ai lettori delle ”Cronache del ghiaccio e del fuoco”.

Linnea Hartsuyker, di origini norvegesi, ha studiato scrittura creativa alla New York University e ingegneria alla Cornell University. Fin da ragazza si interessa all’ascesa e al regno di re Harald I Bellachioma, dal quale discende. Appassionata di Crossfit, ha partecipato anche alla Husafell Stone Challenge, competizione di origine islandese che consiste nel sollevare una pietra di 186 chili.

 
[amazon_link asins=’B076H8PCJF’ template=’ProductCarousel’ store=’sognalegge-21′ marketplace=’IT’ link_id=’281c96e4-bcc9-11e7-9dfb-4d6ff2022dcc’]

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi