Serie “Cesare” di Fuyumi Soryo

Fuyumi Sōryō, (惣領 冬実 Sōryō Fuyumi) (Beppu, 6 gennaio 1959), è un’autrice di fumetti giapponese. È nota come la creatrice di Mars e Sole maledetto. Ha studiato e imparato a riprodurre i canoni delle sculture greche.

L’opera a cui si sta dedicando in questi anni è Cesare, il creatore che ha distrutto, ispirato alla storia di Cesare Borgia e ambientato nell’Italia rinascimentale. Si prevede una collana lunga 30 volumi.

OPERE

  • Cesare il creatore che ha distrutto
  • ES
  • Mars
  • Doll
  • Tamara
  • Cactus
  • Never Ending Heart
  • Three
  • Sole maledetto
  • Boyfriend
  • Love Styles
  • Kanojo ga cafe ni iru
  • Tennen no musumesan

Cesare NovelTitolo: Cesare – Il creatore che ha distrutto

Autore: Fuyumi Soryo
Editore: Edizioni Star Comic
ISBN: 9771129990008
Prezzo: 7,00 euro
Numero pagine: 224
Tipologia lettura: all’orientale (da destra verso sinistra)
Voto: 5Astelle.png

Trama: Il vero protagonista di questa storia è Angelo di Canossa, ragazzo intelligente, brillante, ma goffo, maldestro, ingenuo e senza conoscenza delle insidie che un’accademia come quella nasconde, con intrighi e giochi di potere fuori dalla sua immaginazione. Lui, legato al gruppo fiorentino grazie alla raccomandazione di Lorenzo il Magnifico, dovrebbe sostenere e mettere, grazie alla sua presenza, ancora più in luce Giovanni de’ Medici, futuro Leone X. Tuttavia, a causa di alcune sue uscite infelici, finisce per creargli problemi (piccole quisquiglie rispetto a quello che accadrà in seguito). Conosce infatti il gruppo spagnolo e il suo personaggio più in vista, Cesare Borgia, figlio di, e ripeto le parole scritte nel manga, una prostituta e di un mostro (Rodrigo Borgia, ovvero Alessandro VI). Ne rimane affascinato: un ragazzo dalla personalità magnetica, affascinante e di buon cuore. Angelo si allontana sempre di più dal gruppo fiorentino, il rapporto con Cesare è sempre più saldo. Ma le cose saranno davvero come sembrano? Cesare Borgia sarà davvero la persona che appare?

 

Recensione:

Prendere tra le mani il primo volume di Cesare – Il creatore che ha distrutto è un’esperienza mistica per qualsiasi amante dei manga che si rispetti.

Già a partire dall’involucro esterno la copertina, la mezza sovraccoperta, il tocco reale della carta, si capisce che si è di fronte a un’opera di livello superiore. Fuyumi Sōryō inoltre ha dedicato la maggior parte della propria esistenza a questo fumetto (bisogna ammetterlo che definirlo “fumetto” è diminutivo) e lo ha disegnato in collaborazione con un professore universitario di storia italiana, definendo così i paletti di accuratezza storica che ci si aspetterebbe da qualcosa di simile.

Aprendo il volume si viene poi colpiti dalla qualità dei disegni, ben distante da Mars, Doll o Cactus. Qui Fuyumi Sōryō ha dato il meglio di se stessa ai massimi livelli.

Passando alla trama del primo volume, veniamo a conoscenza del vero e proprio protagonista della serie: Angelo da Canossa.

Angelo è un giovane fiorentino nipote di un carpentiere che lavorò presso la corte di Lorenzo il Magnifico, da cui ebbe la grazia di una raccomandazione per Angelo stesso all’università di Pisa, alla quale non avrebbe mai potuto accedere diversamente.

A Pisa veniamo a conoscere l’ambiente universitario, ben diverso da quello odierno. Difatti gli studenti vengono divisi in “gruppi” in base ai luoghi di provenienza e ogni gruppo ha un capogruppo che lo rappresenta di fronte alle istituzioni. Giovanni de Medici è il capo del gruppo Fiorentino, di cui fa parte Angelo; poi vi è il gruppo francese, il gruppo dei lombardi, dei napoletani, dei siciliani, dei domenicani (che studiano teologia, di cui fa parte Nicolò Machiavelli) e infine gli spagnoli, che tengono a capo Cesare Borgia.

Da qui parte l’avventura di Angelo che, totalmente sincero e inadatto alle trame politiche, si ritrova al fianco di Cesare e di Michelotto (o Miguel), servo del Borgia. I tre, non più che sedicenni, iniziano a intersecarsi. Angelo è colpito dal fascino di Cesare, bellissimo e di un’intelligenza fuori dal comune.

Dopo uno scontro con Henry, il grezzo capogruppo dei francesi e il salvataggio di un attentato da parte di quest’ultimi, Angelo si attacca sempre di più a Cesare, imparando da lui molto più di quanto potrebbe fare rimanendo a frequentare solo i fiorentini, Giovanni in particolare.

Bello e appassionante questo primo volume, gli amanti dei fumetti storici o della storia in generale troveranno sicuramente di loro gusto quest’opera.

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi