Serie Demonica di Larissa Ione [Amore Eterno #5.1]

Serie Demonica

di Larissa Ione 

Larissa Ione

Larissa Ione, grazie alla Demonica series, è riuscita ad entrare nella lista dei bestselling authors dell’USA Today e del New York Times; con lo pseudonimo Sydney Croft scrive erotic paranormal action-adventure. E’ stata una veterana dell’Air Force, una meteorologa, un’addestratrice di cani professionista e ora, finalmente, scrive a tempo pieno! Quando non è impegnata a scrivere,  legge o segue GDR sul PC, oppure guarda le repliche di Star Trek, Buffy the vampire, Slayer e Supernatural.

Sito:http://larissaione.com/blog/

Serie Demonica:

1. Brivido eterno, 2011
2. Desiderio eterno, 2011
3. Passione eterna, 2012
4. Estasi eterna, 2012
5. Peccato Eterno, 2012

Racconti:

1. Amore Eterno, 2013

Clicca sul titolo per arrivare direttamente alla recensione.

 

Titolo: Brivido Eterno
Autore: Larissa Ione (Traduttrice: F. Ressi)
Serie: Serie Demoniaca, vol. 1
Edito da: Leggereditore (Collana: Narrativa)
Prezzo: 10,00 €
Genere: Adult Fantasy, Urban Fantasy, Demoni
Pagine: 393 p.
Voto:
  

Trama: Il piacere vero, quello che fa perdere i sensi, è qualcosa che Tayla non ha mai conosciuto. Destinata a proteggere la specie umana dalla minaccia costante dei demoni, non si concede distrazioni. Poi viene portata d’urgenza in un ospedale sotterraneo gestito da esseri sovrannaturali, e lì, per la prima volta, viene scossa da un brivido sottile e insistente che le apre le porte di una nuova dimensione. Ed è proprio la sua nemesi a risvegliare in lei queste sensazioni sconosciute. Eidolon, un demone centenario alla ricerca di una compagna per l’eternità, non può resisterle. Sono nemici, l’istinto li spinge ad annientarsi a vicenda, ma cadono entrambi vittime di una passione sfrenata. Nel frattempo, Tayla viene travolta dai frammenti di un passato che la guidano verso la sua reale identità, rivelandole segreti che nessuno ha mai osato confessarle. In questo primo titolo della serie Demonica, Larissa Ione crea un mondo articolato e altamente suggestivo, pervaso da presenze oscure e sensuali.

Recensione
di Nasreen

“Brivido Eterno” è il primo romanzo della saga paranormal romance per adulti incentrata sulle creature demoniache di Larissa Ione. La Serie, composta da cinque libri, sembra a primo impatto rimarcare a grandi linee le saghe paranormal romance vampiresche che ho avuto il piacere di leggere in questo periodo. Ogni libro, infatti, tratterà della storia d’amore fra i due protagonisti di turno, una sorta di mini romance che si snoda di libro in libro intrecciandosi alla trama urban che farà, invece, da sfondo. Particolarità di questa saga? Semplice. Secondo la maggior parte dei recensori, l’autrice sembra scrivere benissimo e i Demoni, protagonisti indiscussi rispetto alle altre creature della notte presenti nel romanzo, hanno delle caratteristiche molto particolari.

Speciale è, infatti, l’approccio che Larissa Ione ha nei confronti degli esseri demoniaci. Una genesi completamente nuova e una “natura” piuttosto speciale. Sono creature portate, per natura, a fare del male ma, come gli uomini, sono in grado, anche se a fatica, di dominarsi. Il Demone “buono” nei libri della Ione non è più semplice utopia.

Dimenticatevi ogni classificazione, ogni netta divisione fra buoni e cattivi e i vari tipi di catalogazione a cui siete abituati; nulla è quello che appare e in questo romanzo l’autrice lo ribadisce dimostrandocelo più volte. Impossibile dividere il mondo in bianco e nero: le scale di grigio sono infinite e, molto sapientemente, questo ci viene dimostrato grazie all’uso del “point of view“.

Gli uomini, comunemente a caccia degli esseri malvagi e crudeli che sono i demoni, finiscono per ignoranza – cosa molto plausibile –  a fare la parte dei persecutori. Chi è veramente il mostro? Chi è che può decidere chi vive e chi muore? E per quale motivo, improvvisamente, i demoni sembrano diventare le vittime sacrificali di un mostro spietato che li sevizia e uccide? E per quale motivo tutto sembra ricondurre agli uomini, che tanto si prodigano alla “caccia” in nome della Giustizia?

Su questo sfondo accattivante si muovono le vite di Tayla, giovane cacciatrice di Demoni, e Eidolon, demone-medico a capo dell’ospedale demoniaco del sottosuolo.

Tayla è una giovanissima cacciatrice, figlia di una tossica, e ora letteralmente adottata dal gruppo di Cacciatori, l’Aegis, che è diventato di fatto la sua famiglia. A seguito di uno scontro (finito male) contro un demone, finisce per “errore” ricoverata all’ospedale di Eidolon. Il regolamento, scritto da Eidolon stesso, gli impedisce di uccidere l’Esecutrice di Demoni e finisce per curarla e… qualcosa di più.

Certamente il fatto che Eidolon, Demone Seminus, stia attraversando il suo ultimo stadio di crescita non è d’aiuto alla coppia. Egli è costretto a cercarsi una compagna che gli impedisca di perdere la testa durante la transizione; i Seminus infatti, sono portati a cercare un rapporto sessuale con ogni compagna disponibile e fertile nei paraggi e il fatto che Eidolon sia sempre stato molto virtuoso, fino a quel momento, non gli è d’aiuto. Dal momento stesso in cui vedrà Tayla, in quel letto d’ospedale, l’istinto prenderà il sopravvento e la vorrà, per sé, ad ogni costo.

Se vi siete già figurati il solito romanzo d’amore fra “preda” e “predatore” lasciate perdere: il romanzo è di tutt’altra pasta, per nostra fortuna.

Larissa Ione ha uno stile veramente impeccabile. Forte della sua incredibile ironia riesce a trattare perfino scene erotiche, decisamente esplicite, con eleganza e maestria.

I personaggi sono incredibilmente ben caratterizzati nonostante siano un po’ stereotipizzati. La figura della giovane donna, dalla vita difficile e dal carattere d’amianto che nasconde una grande fragilità, non stanca e non delude. Tayla è un personaggio “forte” (nel vero senso della parola) ma che, nonostante ciò, non scade mai dell’eroismo stoico; la ragazza ha le sue debolezze e i suoi momenti di pura follia (o dovremmo dire isteria?) ma, nonostante ciò, non risulta mai antipatica o noiosa.

Eidolon è affascinante, ben descritto e ben gestito durante tutta la durata del romanzo. E’ un demone di più di 100 anni e come tale si comporta, con tutte le sue esplosioni di lussuria o rabbia. Ottimo anche il contrasto – assolutamente affascinante! – fra la sua natura demoniaca e la sua vocazione in ambito ospedaliero. Un po’ come vedere la Morte vestita da crocerossina, affascinante ed intrigante!

Molto belli anche i rapporti familiari descritti fra i tre fratelli Seminus (fratelli minori di Eidolon), e non solo: vengono sviscerati altri rapporti familiari molto interessanti che non permettono mai al lettore di annoiarsi o arroccarsi nelle sue convinzioni.

Ottimo inizio per questa nuova saga edita Leggereditore, nonché ottimo prezzo e bellissima copertina! Se avete amato la Ward e Cole, non vi resta che affrettarvi in libreria mentre a noi, invece, non resta che attendere il prossimo romanzo!

 

Titolo: Desiderio Eterno
Autore: Larissa Ione (Traduttrice: L. Liucci)
Serie: Serie Demoniaca, vol. 2
Edito da: Leggereditore (Collana: Narrativa)
Prezzo: 10,00 €
Genere: Adult Fantasy, Urban Fantasy, Demoni
Pagine: 393 p.
Voto:
  

Trama: Runa Wagner non aveva intenzione di innamorarsi di un estraneo sensuale e affascinante che sembrava conoscere ogni suo singolo desiderio. Tuttavia, non era riuscita a resistere a quell’onda incontenibile di passione, una passione che ora si è spenta da tempo. Perché Shade l’ha tradita, provocando in lei una trasformazione che le ha negato per sempre una vita normale. E ora il suo unico desiderio è quello di fargliela pagare…

Ma, mentre cerca di consumare la propria vendetta, Runa viene rapita dal peggior nemico di Shade. Demone Seminus, segnato da una maledizione d’amore che lo condanna ad eterni tormenti; Shade spera di poter incontrare di nuovo Runa e il suo fascino irresistibile. Ma quando si sveglia in una cella scura, incatenato accanto a una Runa infuriata e misteriosamente potente, comprende che l’effetto che gli provoca è più pericoloso che mai. Mentre i loro aguzzini formulano un incantesimo che li unisce come compagni per l’eternità, Shade e Runa dovranno lottare per difendere non solo le proprie vite, ma anche i loro cuori…

Recensione
di Cerridwen

Il Paranormal Romance è un genere che, per sua stessa natura, tende ad essere un po’ ripetitivo, avvalendosi di un sistema narrativo ben definito i cui caratteri principali rimangono, tutto sommato, invariati da romanzo a romanzo. Da storia a storia.

Nonostante ciò, delle volte capita di incappare in certi romanzi che, pur rimanendo in buona sostanza fedeli a quelli che sono i canoni classici del genere, riescono a portare una ventata di freschezza e novità.

Credo che questo sia il caso di Larissa Ione, con il secondo volume della sua Demonica Series, Desiderio Eterno.

Dopo il primo intenso capitolo, dedicato a Eidolon, è il turno del fratello di mezzo, Shade. Shade è un paramedico ed è anche un demone su cui pesa una terribile maledizione impossibile da spezzare. Il suo è un passato triste, ricco di ricordi dolorosi ma che riesce abilmente ad accantonare e nascondere dietro una facciata tanto diversa dalla sua vera natura, quanto irrimediabilmente falsa.

Runa è invece una vecchia fiamma di Shade, una delle tante sembrerebbe, che scoprendosi tradita e abbandonata, cade vittima di un destino crudele capace di sovvertire tutta la sua vita in modo violento e irrecuperabile.

Tuttavia, da ferita e umiliata, Runa si trasforma in una donna più forte, sicura, senza però perdere del tutto le sue debolezze ma imparando semplicemente a confrontarsi con esse e superarle quando la necessità delle situazioni lo impone.

È un bel personaggio, forse anche più di Shade, la cui storia comunque aveva tenuto viva la mia attenzione. Insieme formano una coppia perfetta, sebbene siano agli antipodi l’uno nei confronti dell’altro.

In questo secondo romanzo della serie, meritano un’attenzione particolare i personaggi di Kynan, l’umano che si ritrova a lavorare a fianco dei tre fratelli Seminus all’Underworld General, e Gem, dottoressa mezzo demone e sorella di quella Tayla Mancuso, protagonista del primo capitolo. Vale la pena menzionare i dialoghi trascinanti fra i due, che non risparmiano nulla l’uno all’altro e non scadono mai nella banalità. Ovviamente, le scene che li vedono protagonisti indiscussi, davvero belle ed emozionanti, meritano attenzione e riescono a competere con quelle dei protagonisti principali, forse addirittura superandole.

Chi, come me, ha apprezzato enormemente Kynan e Gem non potrà non ritrovarsi a sperare in un seguito della storia, magari sotto forma di un romanzo interamente dedicato a loro.

Incrociamo le dita, allora.

Il rapporto fra i tre fratelli è descritto abilmente ed è una delle cose che più mi hanno colpita nell’intero romanzo. Il modo in cui si proteggono a vicenda, si consolano e si spingono l’un l’altro a superare le avversità e risolvere insieme anche i problemi più irrisolvibili è toccante.

Essere fratelli significa essenzialmente questo, a mio parere.

La mitologia demoniaca e il mondo che le ruota attorno sono, come al solito, piuttosto accattivanti così come lo è la costruzione psicologia dei personaggi, principali e secondari. L’ironia della Ione colpisce ancora ed il suo stile si discosta sempre più da quello di altre autrici del genere.

La componente romance, per adesso, è ancora predominante. Tuttavia, nel seguire diverse story line, anche secondarie, come per esempio quella di Kynan, si riesce già ad intravedere per questa serie una svolta  urban fantasy che, credo, non lascerà insoddisfatti i lettori.

Una svolta anche abbastanza vicina, oserei dire.

Con questo secondo volume si aprono molte porte e, mai come ora, vorrei avere il terzo volume fra le mani.

Dare cinque stelle ad un romanzo non è un’operazione che mi capita spesso ma, in questo caso, non potevo evitare di assegnarle. Quando le pagine scorrono veloci e la mente volta altrove, lontano da problemi e routine quotidiane, significa che il libro che abbiamo tra le mani ha svolto il suo lavoro che, sostanzialmente, consiste nel non lasciarci soli.

Titolo: Passione Eterna
Autore: Larissa Ione (Traduttrice: L. Liucci)
Serie: Serie Demoniaca, vol. 3
Edito da: Leggereditore (Collana: Narrativa)
Prezzo: 10,00 €
Genere: Adult Fantasy, Urban Fantasy, Licantropi, Demoni
Pagine: 454 p.
Voto:
  

Trama: Serena Kelley è un’archeologa di fama internazionale, ma è anche una donna dai molti segreti. Da bambina le è stata concessa l’immortalità, a patto che rimanesse vergine. Serena, però, non è immune al fascino maschile e, quando incontra il demone Wraith, sa che non potrà sfuggire al suo sguardo tanto affascinante quanto pericoloso. Sarà lui a strapparle un dono così prezioso? Wraith è un demone implacabile e letale. Ma quando uno dei suoi nemici lo avvelena, dovrà convincere Serena a offrirgli l’unico antidoto in grado di mantenerlo in vita e così, la donna che dovrebbe annientare, diventerà l’unica sua speranza. E, mentre il loro mondo vacilla irrimediabilmente, i due non potranno che perdersi fra le ombre della seduzione lasciando al destino la scelta che tanto temono…….

Recensione
di Simog55

Terzo appuntamento per questa saga veramente appassionante dedicato, questa volta, al demone vampiro Wraith ed a Serena.  Le ultime pagine del secondo libro si erano chiuse in modo drammatico sopra ad un verdetto infausto:

Wraith era stato avvelenato mortalmente e non esisteva antidoto in grado di salvarlo.
Wraith è il fratello, sempre per parte di padre, degli altri demoni Seminus che già conosciamo: Eidolon e Shade. È un uomo tormentato, preda di un carattere focoso ed impulsivo, che ha sofferto moltissimo per delle passate torture che, nei libri precedenti, venivano appena accennate.
Wraith deve la sua metà demoniaca al padre e quella vampirica alla madre ma, a causa delle violenze subite fin da giovanissimo, non è un uomo che abbia trovato un equilibrio tra queste sue due nature.

La sua giovane vita è già arrivata al capolinea, infatti, il veleno lo ucciderà inesorabilmente entro brevissimo tempo. In questo contesto si scopre una chance assolutamente imprevista: esistono delle persone “speciali” che hanno avuto in dono dagli angeli l’immortalità, perché possano portare avanti una missione superiore. Questo dono ha solo un vincolo per essere duraturo: la persona deve rimanere vergine altrimenti lo perderà a favore della persona coinvolta nell’atto d’amore.

Per una volta la fortuna sembra giri nel modo giusto nella vita di Wraith, proprio ora si scopre chi sia la portatrice di questo dono: è una giovane donna di nome Serena e fa l’archeologa. Tutto sembra facile a questo punto, quasi quasi si potrebbe stilare l’elenco delle azioni e spuntarle… prima di tutto conoscere Serena, farsi benvolere da lei ed entrare al più presto nel suo letto!

Tutto sembra facilissimo ma, come sempre una cosa è immaginare qualcosa, ed un’altra è vivere le situazioni ipotetiche, quello che sembrava tanto semplice in realtà diverrà difficilissimo perché Wraith scoprirà che Serena è una giovane donna bellissima ed eccezionale, perché inizierà a sentire verso di lei un rispetto ed un trasporto che non aveva mai sentito per alcuna e perché scoprirà che, nel momento in cui Serena perderà il dono dell’immortalità, ricadrà preda di una malattia inesorabile che la porterà velocemente alla morte.

E mentre Wraith sarà lacerato da scelte dolorosissime, in situazioni dove dovrà rivedere tutte le sua scale di valori e l’importanza dei legami familiari e non, tutto il mondo conosciuto è sull’orlo di un sommovimento di portata cosmica.

Serena infatti è la portatrice di un oggetto mistico determinante per mantenere l’equilibrio tra tutti i mondi conosciuti, siano essi umano, demoniaco od angelico. Purtroppo un demone potentissimo è riuscito a scoprire la sua identità ed ora cerca in tutti i modi di entrare in possesso della chiave che lo renderebbe invincibile.

Avventura, azione mozzafiato, intrighi, un universo parallelo al nostro popolato di tutto quello che fino ad oggi abbiamo immaginato nei nostri sogni; senza aggiungere sentimenti quali amore appassionato, erotico, fraterno e amicizia. Qualsiasi argomento è trattato in questo libro in modo magistrale e coinvolgente.

Quando ho iniziato a leggere il libro mi sono ritrovata a leggerlo in maniera compulsiva: proprio non potevo fare a meno di vedere cosa sarebbe successo… in pratica l’ho letto tutto d’un fiato!

Il punteggio così alto è dato proprio dall’equilibrio tra una trama solida e tutti gli spunti narrativi che vengono dipanati con grande coinvolgimento emotivo dalla scrittrice. La Ione ha veramente il dono, mentre leggiamo i suoi libri, di farci vivere delle avventure esaltanti!

 

immTitolo: Estasi Eterna
Autore: Larissa Ione (Traduttrice: L. Liucci)
Serie: Serie Demoniaca, vol. 4
Edito da: Leggereditore (Collana: Narrativa)
Prezzo: 10,00 €
Genere: Adult Fantasy, Urban Fantasy, Vampiri, Licantropi, Demoni
Pagine: 432 p.
Voto:
  

Trama: L’eternità è la loro condanna, il desiderio l’unica risorsa in grado di placare i tormenti che li assediano.
Un demone ridotto in schiavitù dal suo terribile padrone si aggira per le strade della città. Ha un unico obiettivo: liberarsi dalle catene che lo opprimono e salvare la vita di sua sorella. Per raggiungerlo, dovrà mietere la sua ultima vittima. Ma se la donna che è costretto a uccidere fosse un angelo in grado di rubargli l’anima? Divisi fra il dovere e il desiderio, Lore e Idess non potranno tirarsi indietro, e uniranno le loro forze per combattere un nemico tornato dal passato, i cui piani di vendetta prevedono solo morte e distruzione. Saranno in grado di mantenere la lucidità, prima di cadere definitivamente nelle profondità del sentimento travolgente che li attanaglia? Il quarto capitolo della serie Demonica, traboccante di sensualità, oscuro e sorprendente.

Recensione
di Simog55

Quarto appuntamento con la Serie Demoniaca ed ennesima conferma di quanto la Ione sia stata bravissima nell’immaginare un’intero mondo alternativo e, nello stesso tempo, parallelo al nostro. La scrittrice riesce sempre a “catturarci” completamente perché le sue storie sono veramente appassionanti.
book

Questa volta l’intera storia ruota intorno alla figura di Lore, un killer che abbiamo conosciuto nel libro precedente e che abbiamo scoperto essere il fratellastro, per parte di padre, dei fratelli Demoni Seminus.
Quello che però i suoi fratelli non sanno è che lui ha anche una sorella gemella, Sin, alla quale è legatissimo.
Preso al laccio da un contratto capestro che ha con il suo padrone, deve accettare di uccidere proprio la persona che aveva precedentemente salvato con i suoi poteri, Kynan. La pena, nel caso non assolvesse all’obbligo, è la riduzione in schiavitù dell’amata sorella.
Proprio quando è sul punto di uccidere, anche se a malincuore, Kynan, viene attaccato da una donna fortissima e con dei poteri strabilianti. È un’angelo che ha il compito di proteggere proprio la sua preda e che non ha la minima intenzione di cedere di un millimetro rispetto a quello che sente come un’imperativo potentissimo.

Inutile dire che tra i due inizierà ad esistere una fortissima attrazione che cozzerà contro ogni logica: Lore è un demone e Idess un’angelo, ma mai nulla come l’amore sembra capace di compiere l’impossibile. D’altra parte, soprattutto Lore, sentirà fortissima la spinta ad un cambiamento proprio in virtù di questo sentimento che, a tutti gli effetti, capovolgerà ogni aspetto e certezza della sua vita.

Pur trovandoci di fronte ad un canovaccio classico in questo tipo di letture, l’incontro/scontro tra i due protagonisti che piano piano si avvicineranno e si ameranno (non dimentichiamoci che la parte romance è sempre preponderante), questa volta il libro mi ha molto colpita per come la trama abbia coinvolto in modo corale tutti i precedenti protagonisti dei libri già letti.

Eidolon e Tayla, Shane e Runa, Kynan e Gem, Wraith e tanti altri saranno molto presenti e determinanti in tutti gli avvenimenti che ruoteranno intorno ai due protagonisti principali.

L’amore, sia esso per una compagna o per dei fratelli, è il grande protagonista di questa splendida storia, insieme ad un’altro sentimento altrettanto importante: l’amicizia. Certo, non emozioni all’acqua di rose, ma sentimenti profondi, adulti, coinvolgenti a tutti i livelli. La Ione ha la capacità di farci “vivere” sulla nostra pelle ogni parola che leggiamo.

Azione, scelte drammatiche, verità che nascondono sempre altre verità, come una bambola russa che ha sempre una sorpresa al suo interno, e come sempre scene d’amore appassionate ed ad alto tasso erotico.

Confesso: proprio non riesco a non dare il massimo del gradimento a questo libro, ma direi a tutta la serie, che fino ad ora, non ha mai avuto un momento di stanca o di  squilibrio. Questa serie si conferma, ancora una volta, come una delle migliori in circolazione sia per l’originalità che per  la complessità della sua trama.

Titolo: Peccato Eterno
Autore: Larissa Ione (Traduttore: L. Liucci)
Serie: Serie Demoniaca, vol. 5
Edito da: Leggereditore (Collana: Narrativa)
Prezzo: € 10,00 
Genere: Adult Fantasy, Urban Fantasy, Vampiri, Licantropi, Demoni
Pagine: 404 p.
Voto:
   

Trama: Non è stata una vita facile, quella di Sinead Donnelly. Unica femmina di Seminus mai esistita, ha sempre saputo di poter contare solo su sé stessa e sulla propria abilità di assassina per sopravvivere. Ma dopo anni di schiavitù Sin è finalmente libera, padrona del proprio destino e di un intero covo di assassini, e ha giurato che non permetterà mai più a nessuno di possederla. Nemmeno a Conall Dearghul, l’affascinante paramedico dell’Underworld General Hospital, metà licantropo e metà vampiro, con il quale si è concessa un istante di passione e che sembra destinato a incrociare più e più volte il suo cammino. Ma questa volta non per passione, ma per rabbia. Perché è stata Sin a creare il virus che sta decimando i licantropi di tutto il mondo – un virus che neanche Eidolon e i fratelli Sem sembrano in grado di arginare, – e Conall sa di non poter assistere con le mani in mano alla morte della sua gente. Anche se ciò vuol dire lavorare fianco a fianco con la femmina che più odia… e che più desidera.

Recensione
di Simog55

E siamo arrivati alla parola FINE. La Serie Demoniaca di Larissa Ione è, bontà sua, terminata con questo quinto libro, un numero che paragonato ad altre serie è veramente irrisorio ma che è sicuramente uno degli elementi positivi di questa saga.

Finalmente un’autrice che non ci costringe a letture per un numero interminabile di anni! Non posso che esserne felice!

Nonostante la Ione abbia immaginato un intero universo, situazioni molto complesse e personaggi particolarissimi, è riuscita con successo a tirare i fili di questa trama intricata, regalandoci dei libri veramente godibili ma che hanno avuto, con “Peccato Eterno”, una fine perfetta.

Questa volta i riflettori sono puntati su Sin, la sorella mezza demone Seminus di Lore, Eidolon e degli altri demoni giàguerriera conosciuti nei libri precedenti. È una donna che, dal momento che ha scoperto con il gemello Lore di essere una demone, non ha avuto più un momento di pace nella sua vita.

Scoprire di essere una demone non è sicuramente una bella scoperta, ma avere necessità sessuali ineludibili era stato proprio come una “ciliegina sulla torta”! Sin aveva sempre dovuto, perciò, piegarsi ai suoi bisogni sessuali, pena la morte, e purtroppo aveva anche subìto abusi di ogni tipo. È stata una schiava per moltissimi anni ed ora, che è tornata finalmente ad essere la sola padrona della propria vita, è diventata allergica ad ogni minima imposizione da parte del… mondo intero!

In questo momento si ritrova ad essere il capo di un clan di assassini a pagamento ed è la responsabile dell’epidemia che sta sterminando i licantropi in tutto il mondo. Il suo potere consiste nel generare malattie mortali ed il fratello medico Eidolon sta cercando di sfruttare il suo potere per combattere il virus e trovare un antidoto efficace.

Conall è un dhampiro, mezzo licantropo e mezzo vampiro, ed è un paramedico presso l’Underworld General Hospital. Ha già incontrato Sin, anche in modo biblico, e si trova in una situazione che dire scottante è sicuramente riduttivo.

Il Consiglio dei Warg, che rappresenta tutti i licantropi, deve affrontare la più grande crisi mai sopravvenuta: la possibile estinzione della razza! Il momento è drammatico e, proprio perchè tutto sembra arrivato al capolinea, ecco che vecchie rivalità ed insofferenze tornano a galla: i licantropi per nascita (i pricolici) vogliono approfittare del momento per sterminare i licantropi trasformati (i varcolac). Conall viene quindi costretto a spiare i movimenti di tutti gli attori principali di questo dramma, soprattutto Sin ma anche Eidolon e tutti indifferentemente; una volta scoperto il più possibile, vogliono la stessa cosa: la morte della demone che ha scatenato l’epidemia.

Suo malgrado Conall si ritroverà accanto a Sin in mille traversie e dovrà riconoscere che non tutto quello che appare è reale.
La “scorza” durissima di Sin cela in realtà fragilità profondissime, e la donna che si nasconde dietro tutte le maschere che la celano al mondo, è una donna affascinante, tenera ed appassionata.

Conall si ritroverà in lotta tra il sentimento, che inizierà a sbocciare tra lui e Sin, ed il dovere verso il suo popolo e le scelte, come ben sappiamo, non sono mai semplici. Il rispetto che Sin, azione dopo azione, riesce a conquistare nella sua mente e nel suo cuore si scontrerà sempre più con il tradimento che lui deve perpetuare a suo danno. Conall, e noi con lui, sarà lacerato dal dover scegliere da che parte stare.

Pur essendo il punto focale della storia, Sin e Conall non sono sicuramente gli unici sui quali la Ione si concentra. Mai, come in questo ultimo libro, tutti i personaggi incontrati e conosciuti fino ad ora, intrecceranno le loro storie con quelle dei due protagonisti.

Tutti, nessuno escluso, saranno coinvolti nella lotta contro il virus che che sta provocando lo sterminio della razza warg e che potrebbe, mutando, attaccare anche tutte le altre razze esistenti, compresa quella umana. Preparatevi perciò a ritrovare tutti i vostri beniamini impegnati in una lotta all’ultimo sangue per riuscire a scrivere la parola “domani” per ogni essere vivente.

In un finale altamente drammatico, pieno di colpi di scena ed emozioni fortissime, la scrittrice attraverso un cross-over ineccepibile, ricollegherà tutta la saga appena conclusa a quella appena iniziata, con “Il Cavaliere eterno”, dei Lords of Deliverance, che invece tratta dei Cavalieri dell’Apocalisse. In questo libro, infatti, vedremo spesso un cavaliere con fattezze demoniache, su di un cavallo imponente, che interferisce nella lotta che si svolge attorno a Sin.

L’esca è stata gettata. Le storie legate ai fratelli seminus narrate. La dipendenza è assicurata.

A quando il prossimo libro di un altro dei Cavalieri dell’Apocalisse?

Noi tutti speriamo che sia il prima possibile!

Racconti

 

 

Titolo: Amore Eterno
Autore: Larissa Ione (Traduttore: L. Scipioni )
Serie: Demoniaca #Racconti
Edito da:  Leggereditore
Prezzo: 4,90 euro
Genere:  Paranormal, Sentimentale
Pagine: 171 p.
Votohttp://i249.photobucket.com/albums/gg203/nasreen4444/SognandoLeggendo/2Astelle.png

  

Trama: In Abbraccio eterno Kaden vede avverarsi il suo più grande incubo: proprio lui che ha dedicato la sua vita a uccidere i vampiri si trasforma in uno di loro. E quando la donna che ama gli viene offerta in pasto, dovrà combattere contro nuovi, ancestrali istinti che gli impongono una scelta fatale. In Vampire Fight Club, per indagare sull’assassinio di suo fratello, la mutaforma Vladlena è costretta a infiltrarsi sotto copertura in un locale in cui si svolgono incontri clandestini, gestito da Nathan, un vampiro affascinante dal passato oscuro. Nathan e Vladlena custodiscono molti segreti, ma non riusciranno a nascondere l’attrazione che provano l’uno per l’altra.

Due seducenti, imperdibili racconti che vanno a completare l’acclamata serie Demonica

Recensione
by Sil.lav

Il libro si divide in due racconti, il primo abbastanza breve il secondo un po’ più corposo, i titoli sono:

1. Abbraccio Eterno

2. Vampire Fight Club

Nel primo racconto conosciamo Andrea umana, Guardiana e membro dell’Aegis, e Kaden neo-vampiro, appena trasformato contro il suo volere, membro della stessa organizzazione.

L’Aegis, per chi si avvicinasse ora a questo mondo, è un’organizzazione umana impegnata nella lotta contro il male e classifica come maligno tutto ciò che è sovrannaturale.
Da questo si può capire il tormento di Kaden che si ritrova ad essere ciò che ha combattuto fino a quel momento e l’angoscia di Andrea che ora si vede costretta a uccidere  un suo compagno e amante, ora nemico. La trasformazione di un Guardiano è un atto di puro sadismo, infatti  dopo infinite torture fisiche, si cerca di lacerarne l’anima, trasformandolo in quello che lui considera il male.
Come se questo non bastasse per distruggere una persona, Kaden viene messo nella stessa cella con Andrea; un vampiro affamato, tenuto a “digiuno” dal momento della sua creazione ed una donna viva con un cuore pulsante. Rimane da vedere se sono più forti i sentimenti provati o la nuova sete di sangue.

L’inizio del racconto è veramente appassionante, le motivazioni di entrambi i protagonisti sono ben esposte ed entri subito in sintonia con loro. Andrea, con una storia difficile alle spalle, che vuole credere nell’amore e Kaden uomo tutto d’un pezzo, fermo nelle sue convinzioni, che si trova a dover mettere in discussione tutto ciò che è e tutto ciò in cui crede.
L’amore è più forte dell’istinto di sopravvivenza o è quest’ultimo che uscirà vincitore da quella cella?

L’unica pecca è proprio la brevità del racconto. La storia, che presentava un alta potenzialità introspettiva, si interrompe senza che te lo aspetti. Arrivati alla fine ti senti defraudato di qualcosa, come se mancassero frammenti  per poter apprezzare a pieno la storia.

Il secondo racconto è più completo, narra le vicende di due rare creature, Nathan e Lena. Il primo, un potente vampiro diurno, un Daywalker; la seconda una mutaforma, che non riesce a far emergere la sua parte animale, non riesce trasformarsi, decretando così la propria condanna a morte.

Queste due creature non potrebbero essere più diverse. Nathan è un lottatore, vincitore di innumerevoli combattimenti nell’arena. Un vampiro che ormai pensa di aver detto addio a qualunque sentimento, amore, odio, nulla sembra più accendere il suo cuore freddo.
Lena è una giovane mutaforma, infermiera presso l’Underworld General; la sua impossibilità a trasformarsi la rende diversa  dai membri della sua specie e la pone di fronte al suo ineluttabile destino, la morte. Protetta da un padre iperprotettivo prima e poi dai suoi amici e colleghi, è rimasta pura nel cuore. Due vite non destinate mai ad incontrarsi, se non fosse che nell’ospedale demoniaco dove lavora Lena arriva una vittima degli incontri clandestini gestita dal Vampiro e non un corpo qualsiasi ma il fratello della nostra mutaforma. Lena decide di non lasciare impunita la morte del suo caro e scoprire come e perché è morto il fratello. Si avvicina quindi al Fight Club gestito da Nathan.

Questo racconto risulta migliore rispetto al precedente, la profondità emotiva dei personaggi mantiene le stesse caratteristiche ma qui le motivazione vengono raccontate, non si ha la sensazione che ci siano salti temporali non raccontati. Il passato di entrambi, i motivi per cui sono diventati quello che sono, i sentimenti contraddittori all’inizio e l’attrazione reciproca; tutto risulta chiaro e fluido. I personaggi maturano nel corso del libro, soprattutto Lena, che libera dalla supervisione altrui impara a cavarsela con le proprie forze.

Un libro consigliato a chi ha letto tutta la serie, dove si possono rincontrare vecchie conoscenze, e suggerito a chi vuole avere un assaggio della saga senza impegnarsi alla sua lettura.

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi