Serie Guild Hunter di Nalini Singh [Tra le braccia della notte #3]

Nalini Singh

Nalini Singh è nata nelle isole Fiji, ma è cresciuta in Nuova Zelanda, dove vive tuttora. Ha viaggiato molto, facendo i lavori più disparati: l’avvocato, la libraia, l’impiegata di banca, l’insegnante d’inglese e persino l’operaia in una fabbrica di caramelle. La sua vera passione, però, è sempre stata la narrativa, cui ora si dedica a tempo pieno. Il profumo del sangue è il primo romanzo della serie con protagonista Elena Deveraux, una serie che ha scalato le classifiche americane ed è stata tradotta con grande successo in tutto il mondo.

Sito: http://www.nalinisingh.com/

 

Serie Guild Hunter;

1. Il Profumo del sangue – isbn:9788842918646
2. La carezza del buio – isbn:9788842917021
3. Tra le braccia della notte – ibsn:9788842921646
4. Archangel’s Blade
5. + altri, a seguire

Esiste un altro volume intitolato “Angel’s pawn”, che è stato pubblicato prima di “Angel’s blood”. Questo è un capitolo a parte che può essere letto in qualsiasi punto della serie, può essere condierato uno “spin-off”.

 

Titolo: Il Profumo del Sangue
Autore: Nalini Singh
Serie: Serie Guild Hunter, Vol.1
Edito da: Nord
Prezzo: 18,60€
Genere: Adult Fantasy, Vampiri, Angeli, Urban Fantasy
Pagine: 400 p.
Voto: 
 

Trama: Cento anni di schiavitù in cambio della vita eterna: questo è  il patto che viene stipulato tra un uomo che vuole diventare vampiro e l’angelo che decide di Crearlo. In apparenza è un accordo molto vantaggioso, ma spesso non viene rispettato e, in caso un vampiro fugga prima del termine, è compito dei Cacciatori rintracciarlo e restituirlo al suo padrone. A New York, nessuno svolge questo lavoro meglio di Ellie, perché lei possiede la capacità innata di «fiutare» la brama di sangue. Ed è proprio grazie al suo straordinario dono che viene scelta da Raphael, l’arcangelo della città, per un incarico delicatissimo: neutralizzare Uram, un arcangelo che si è trasformato in un efferato assassino. Ellie non può rifiutare, anche se si tratta di una missione suicida: nessun umano, infatti, può sconfiggere Uram, e, nella remota eventualità in cui riuscisse a sopravvivere, la punizione per aver fallito sarebbe peggiore della morte. Su una cosa è tuttavia irremovibile: non accetterà mai la proposta di Raphael di diventare la sua nuova amante. Ma ben presto Ellie scoprirà che non si può resistere al fascino di un immortale…

Ellie è la migliore cacciatrice della città ed è il terrore di tutti i vampiri.
Raphael è il padrone di New York ed è l’immortale più potente della Terra.
Non avrebbero dovuto conoscersi
Non avrebbero dovuto lavorare insieme
Non avrebbero dovuto innamorarsi …

Recensione
di Nasreen

“Il profumo del sangue” è il primo urban fantasy sugli angeli recensito da Sognando Leggendo in questo nuovo 2011. E anche il primo libro che, onestamente, sia stato in grado di rispecchiare fedelmente la figura degli angeli, almeno “una” delle versioni.

Dimenticate gli angioletti buoni, dall’anima candida e pura. No, cancellate ogni riferimento e interpretazione che la religione cattolica dà di queste creature. L’autrice, Nalini Singh, è riuscita a creare degli esseri potenti, spietati, immortali e così superiori a tutto ciò che li circonda che li avvicina incredibilmente a delle figure divine. Gli Angeli, governano, più o meno velatamente, il mondo e sono gli unici a poter creare un Vampiro, in cambio dell’immortalità questi esseri vogliono 100 anni della loro nuova esistenza, 100 anni di schiavitù.

A quanto pare, non tutti i nuovi Vampiri sono intenzionati a rispettare i termini degli accordi e quindi entrano in scena i Cacciatori di Vampiri. In questa nuova visione del mondo vampiresco, Nalini Singh, attribuisce un ruolo tendenzialmente meno sanguinario del solito ai Cacciatori. Nel suo mondo, questi cacciatori, devono limitarsi ad andare a recuperare i fuggitivi, se poi a volte ci esce un Vampiro definitivamente morto…

In questo contesto si introduce Elena, la migliore cacciatrice di New York, che improvvisamente si ritrova un giorno a dover fare i conti con uno degli esseri più pontenti e terrificanti che lei abbia mai incontrato: Raphael, l’Arcangelo che governa con pugno di ferro tutta New York e l’America del nord.

Ovviamente deve ancora nascere un essere vivente che possa rifiutare un’offerta di Raphael senza finire dritto dritto all’altro mondo, quindi Elena si ritrova a dover prendere in considerazione la missione suicida (in ogni caso, anche se risolvesse il caso, sa di essere morta) che le viene affidata. Il suo essere “nata” Cacciatrice le permetterà di dare la caccia ad un’essere in grado di distruggere la vita di centinaia e centiana di persone in pochissimo tempo; Elena dovrà trovarlo, contribuire alla sua soppressione e, possibilmente, uscirne viva. Come dicevamo, una missione apparentemente impossibile, se non fosse che Raphael, il suo datore di lavoro, finirà per provare una strana curiosità nei confronti della solitaria e indipendente Elena. E cosa fare quando un angelo spietato e abituato a farsi obbedire ad ogni costo mette gli occhi su di te?

“Vieni a prendermi angioletto…”

Il romanzo si snoda tranquillamente attraverso più fasi che portano il lettore ad immergersi nella lettura senza dover apprendere in maniera forzata o improvvisa l’universo dell’autrice. La gerarchia degli angeli, arcangeli e vampiri viene spiegata con calma e la stessa introduzione dei vari personaggi è graduale e molto “verosimile”. Nessun amore a prima vista o colpi di fulmine circondati da tanti cuoricini per Nalini Singh, fortunatamente.

I personaggi sono tutti assolutamente ben delineati, dai principali ai secondari com Dmitri e Veleno. Elena (che per una volta non si tramuta in una Mary Sue*1 dopo 50 pagine) è una protagonista degna di questo nome che affiancata da un personaggio della levatura di Raphael finisce per incantare e catturare immediatamente l’attenzione del lettore. Le battutine, i giochi di potere e i “colpi bassi” che si scambiano all’inizio della loro conoscienza sono qualcosa di veramente inaspettato e fantastico.

Un urban fantasy con qualche tocco di romance che non trascende mai nell’harmony puro. Uno stile, quello della Singh, piuttosto forte, deciso, spigliato e ironico. Non mancano mai i punti di alta tensione, le scene erotiche e perfino qualche scena dai toni romantici che rendono felici lettori di ogni tipo ed età. Ottimo romanzo e ottimo inizio di questa saga angelica.

*1 Mary Sue = personaggio NON credibile. Privo di difetti e con una quantità incredibile di poteri che finiscono per rendere fittizio il personaggio e non di rado molto antipatico.

 

Titolo: La Carezza del Buio
Autore: Nalini Singh
Serie: Serie Guild Hunter, Vol. 2
Edito da: Nord
Prezzo: 18,60€
Genere: Adult Fantasy, Vampiri, Angeli, Urban Fantasy
Pagine: 416 p.
Voto:
 

Trama: Dopo essere rimasta in coma per quasi un anno, Elena Deveraux, si risveglia con un bellissimo paio di ali blu: un miracolo reso possibile dall’amore di Raphael, che l’ha trasformata in un angelo. Pur essendo diventata immortale, Elena, non ha perso la capacità di fiutare la brama di sangue e non vede l’ora di tornare a dare la caccia ai vampiri ribelli. Tuttavia deve ancora imparare a volare e a controllare i suoi nuovi, straordinari poteri, perciò Raphael l’accompagna al Rifugio, il luogo in cui vengono addestrati gli angeli bambini. Ma, persino quell’oasi di pace e serenità, viene sconvolta da una serie di sventure: all’inizio si tratta solo di scherzi crudeli e piccoli furti, ma poi tutto cambia: un ragazzino viene rapito e un altro viene brutalmente aggredito e ferito con un coltello regolamentare da cacciatore di vampiri. Elena capisce subito che qualcuno vuole incastrarla e decide d’indagare per smascherare il vero colpevole ed evitare che Raphael dia credito alle voci che circolano nel Rifugio. Se si convincesse di essere stato ingannato dalla donna che ama, infatti, l’arcangelo non esiterebbe a condannarla alla tortura eterna…


Recensione

di Simog55

Secondo appuntamento con questa saga appassionante della Singh che ha saputo ripensare completamente una delle figure più inflazionate e stereotipate: gli angeli.

In genere, quando pensiamo agli angeli, subito ci vengono in mente quelle immagini, quasi smielate, dove sono sempre belli, purissimi, biondi e con sguardi trasognati e rivolti al cielo.

Dimentichiamoci di tutto questo perchè altrimenti gli angeli, e soprattutto gli arcangeli, che incontreremo in questa serie, saranno come un pugno allo stomaco che ci lascerà senza fiato!
Questi esseri, con gli angeli di nostra conoscenza, hanno in comune esclusivamente le ali perchè per il resto sono proprio un’altra cosa.

Bellissimi, con poteri straordinari, crudeli, con una vita talmente lunga da aver perso per strada anche parti importantissime, come le emozioni ed i sentimenti.

Il precedente libro era finito in modo drammatico: Elena, la cacciatrice di vampiri che l’arcangelo Raphael aveva ingaggiato per dare la caccia ad un altro arcangelo impazzito, stava morendo per le ferite riportate nella lotta contro Uriel. Anche Raphael era stato ferito molto gravemente ed ecco, all’improvviso, scopre che l’attrazione che provava per Elena non era solo sessuale; non vuole che muoia, non vuole ritornare ad essere solo.

Come per miracolo il suo corpo produce un liquido, l’ambrosia, che può trasformare questa donna morente in un angelo; quel cuore che non pensava più di avere ha agito istintivamente e ha salvato quella che per lui è l’unica speranza per non perdersi in un nulla senza emozioni.

Ritroviamo quindi Elena alle prese con questa nuova realtà: è sempre lei ma, nello stesso tempo, non lo è più. Tutte le prospettive sono cambiate insieme con le ali che sono “spuntate” sul suo corpo!

Come un bambino piccolo impara a camminare un passo alla volta, così Elena deve reimparare a fare tutto. Il suo corpo ha nuovi equilibri, nuovi muscoli, oltre a camminare deve addirittura imparare … a volare!

Pur avendo, anche in questo libro, un difficile caso da risolvere, con Elena particolarmente coinvolta nella sue vesti sia di cacciatrice che di compagna di Raphael, l’aspetto che più mi ha colpita di questo romanzo è la cura dell’autrice nel mostrarci la società, con le sue regole ed i suoi difficili equilibri, nella quale vivono questi esseri angelici.

Elena, dovendo riprendersi dalle ferite riportate e dovendo “imparare” a gestire le nuove ali, in questo momento vive nel Rifugio, un luogo abitato solo da angeli e dai vampiri loro sottoposti.

In questo luogo risiedono gli arcangeli più potenti della terra, esseri antichissimi, che spesso non hanno più neanche il ricordo di cosa voglia dire provare delle emozioni e dei sentimenti. L’unica cosa sacra sembra siano i loro bambini: piccoli angeli che vengono al mondo raramente e che vengono protetti da ogni pericolo.

Elena e Raphael si troveranno a lottare proprio per scoprire chi possa aver fatto del male soprattutto ad uno di questi piccoli e, proprio uniti in questo compito, inizieranno a “scoprirsi” a poco a poco.

Nel primo libro eravamo stati testimoni della profonda attrazione che subito si era sviluppata tra di loro e dei sentimenti che erano cominciati a sbocciare nei loro cuori. In questo libro vediamo come , vivendo più a stretto contatto, vengano poste le basi per una conoscenza più approfondita ed un modo tutto nuovo di pensare ad un possibile futuro in comune. Raphael, pur tra mille difficoltà, attraverso l’umanità di Elena tornerà ad essere più umano anche lui.

Libro di crescita e di transizione, di approfondimento su tutto questo mondo nuovo, quello angelico, che pur sovrastando il nostro, era assolutamente sconosciuto. La scrittrice ci trascina nella lettura catturandoci fin dalle prime pagine; una lettura appassionante e piena di suspance ma con un occhio particolarmente attento al rapporto amoroso, tutto da fondare, tra Elena e Raphael.

Aspetto con ansia il prossimo appuntamento e mi domando: a quando la storia anche di Dmitri, il fascinosissimo vampiro che affianca Raphael? Scommetto che tutti saremmo interessati a saperne di più!

 

Titolo: Tra le braccia della notte
Autore: Nalini Singh (Traduttore:  A.Ricci)
Serie: Serie Guil Hunter, vol.3
Edito da: Nord (Collana: //)
Prezzo: 18.00 €
Genere: Adult Fantasy, Vampiri, Angeli, Urban Fantasy
Pagine: 384 p.
Voto: 
   

Trama: Per Elena Deveraux, tornare a New York non significa solo riprendere il lavoro di Cacciatrice, ma anche fare i conti coi Sette, i fedelissimi consiglieri di Raphael, un gruppo addestrato per proteggere l’arcangelo da ogni possibile minaccia… compresa Elena: secondo loro, infatti, l’amore che Raphael prova per lei lo ha reso più umano e, di conseguenza, più debole. Una debolezza che potrebbe costargli cara, soprattutto ora che la città è sconvolta da una serie di catastrofi naturali e un gruppo di vampiri rinnegati sta approfittando della confusione per seminare ulteriore panico tra la popolazione inerme. Per questo, i Sette vorrebbero allontanare Elena, senza sapere che, in realtà, lei è l’unica che può salvare Raphael dalla terribile minaccia che grava di lui. Perché i terremoti e le mareggiate che si sono verificati a New York sono i segni che preannunciano il risveglio di Caliane, il più potente e pericoloso degli arcangeli dormienti, nonché madre di Raphael…

Recensione
by CriCra

Ecco che finalmente ho tra le mani il nuovo appuntamento di una delle mie autrici preferite. Tra le braccia della notte di Nalini Singh, 3° volume della serie Guild Hunter dedicato delle avventure di Elena Deelenaveraux, cacciatrice di vampiri e neo angelo, creata dall’amore di quel gran bel pezzo di figliolo, alto, moro e affascinante che è Raphael, il potente arcangelo dello stato di New York (scusate lo sbavo, ragazzi!).

Sempre più tenace e caparbia che mai, Elena questa volta dovrà affrontare un nuovo pericolo che incombe non solo sugli esseri umani ma anche sugli stessi arcangeli. Un Antico sta per risvegliarsi dal suo sonno millenario, causando effetti disastrosi sull’intero pianeta e stravolgendo le menti di tutti coloro che riesce a circuire con la sua mente malata. E questo Antico altri non è che la stessa madre di Raphael, Caliane.

Elena insieme a Raphael lotterà per contrastare questo nuovo potente pericolo, affrontando anche gli stessi alleati dell’arcangelo per far capire a tutti loro, con ogni mezzo che ha a disposizione, di quanto l’amore che prova nei confronti di Raphael sia diventato più grande e importante rispetto anche alla sua stessa nuova esistenza immortale.

Raphael. No. Tu non diventerai pazzo”
esclamò lei, senza nemmeno pensare.
“Sembri così sicura, cacciatrice della Corporazione.”
Lei sollevò il capo e gli morse il labbro inferiore.
“Il tuo sapore si è radicato in ogni mia singola molecola.
Sei pioggia, vento e, a volte, la furia selvaggia del mare.
Mi accorgerei all’istante se qualcosa cambiasse.”

In questo nuovo episodio vedremo come l’attrazione, la carnalità e la possessività di entrambi i personaggi sarà maggiormente accentuata. Raphael vorrebbe proteggere Elena in ogni modo possibile, quasi a rinchiuderla in una gabbia dorata, pur di tenerla lontana da ogni minimo pericolo. D’altro canto Elena cercherà in tutti i modi possibili di far capire a Raphael che agendo così, lei ne morirebbe, mettendo in crisi il loro stesso rapporto fino a correre il rischio di spezzarlo irreparabilmente.

Inoltre, per chi come me oramai conosce gli altri affascinanti personaggi che fanno parte di questa serie, sarà un piacere leggere nella storia le incursioni sfrontate e divertenti di alcuni di loro. Dmitri, braccio destro e indispensabile amico fraterno dello stesso Raphael. Jason, il misterioso angelo tatuato in viso dalle ali nere come la notte. Illium, soprannominato il fiorellino blu per via dello splendido colore delle sue piume. Venom, il vampiro bello come un modello e dal micidiale sangue velenoso di un serpente mortale.

Illium guardò Elena e le chiese:
“Ti spiace se faccio un giro?”
“Spaccagli il culo.”
L’angelo si tolse camicia e stivali e tese una mano
verso Venom, per farsi dare una delle sue spade.
L’altro gliela porse con un risolino.
“Sicuro di farcela, piccolo fiorellino blu?”
“Ti ho mai parlato dei miei stivali di serpente?”

Tutto questo fa parte del bagaglio letterario di Nalini Singh. Uno stile come sempre travolgente, carico di aspettative, di sensualità, di emozioni forti che fanno a staffetta passando dal dolore più profondo alla gioia più pura che un cuore innamorato possa provare.

archangel's consort

L’autrice ha giocato d’astuzia arricchendo la trama con frequenti flashback del passato riguardanti entrambi i due protagonisti. Agendo in questo modo ci ha fatto apprendere meglio quali sono state le cause alla base della frustrazione e della pena che Raphael ed Elena hanno dovuto sopportare, combattere e molto spesso nascondere per continuare a vivere, malgrado il grande fardello custodito nella loro memoria.

Per questo motivo alla fine della lettura non mi sono stupita di aver apprezzato come, in questo 3° racconto, oltre allo spazio dedicato al nuovo pericolo da affrontare per i nostri eroi, l’autrice ha lasciato ampio margine ai loro ricordi, facendoceli conoscere più dettagliatamente e di conseguenza capire ed apprezzare meglio come il loro amore adesso si sia maggiormente consolidato.

Piccola nota di perplessità: a volte non capisco come mai qui da noi nelle edizioni italiane vengano utilizzati titoli differenti rispetto alle edizioni in lingua originale. In questo caso il titolo originale è appunto “La consorte dell’arcangelo” che io trovo davvero splendido anche perché ci riporta ad un tenero e simpatico passaggio nel testo tra Elena e Raphael.

“Come vorresti chiamarmi?”
Lei tacque per un momento. “Marito” era troppo umano,
“partner” non aveva senso per una creatura potente
come un arcangelo, “compagno”… forse.
Ma nessuno le sembrava giusto. “Mio” disse infine.
Lui abbassò lo sguardo e, quando risollevò le ciglia,
il blu dei suoi occhi era puro fuoco.
“Direi che andrà bene. Ma in pubblico, sarai la mia consorte.”

Lo stesso pensiero va anche alle copertine, anche se devo dire che, per questa serie di Nalini Singh, quelle usate per le edizioni italiane non sono niente male. Le trovo molto sensuali con i loro colori che giocano sulle tonalità tra il nero e il viola. Davvero incantevoli ed accattivanti.

In conclusione quindi, voglio solo dire quanto anche questa volta Elena e Raphael mi abbiano conquistata. La loro forza mista ad una delicata tenerezza è un mix davvero esplosivo. Non mi stancherò mai di leggere e rileggere le loro avventure, in special modo il primo libro – Il Profumo del Sangue – il quale per me rimane imbattile e unico nella sua totalità.

Lascia un commento

9 risposte a “Serie Guild Hunter di Nalini Singh [Tra le braccia della notte #3]”

  1. […] “Guild Hunter” – [Ragazzi] – [Recensioni Libri] – […]

  2. Glinda ha detto:

    E' bellissimo, vero? Però io la prima parte l'ho trovata un po' lenta…

    • Nasreen ha detto:

      Non saprei. L'ho letto in 8 ore… consecutive. Ho iniziato all'una di notte e finito la mattina, in treno. Non me ne sono resa conto O_O

  3. Azzurra ha detto:

    Concordo, bellissimo libro! 🙂

  4. Federica ha detto:

    Comprato il pomeriggio e finito all'alba!!!!!

    letto tutto d'un fiato….fine alla fine in suspance….aspetto con ansia il sec capitolo!!!

    • Nasreen ha detto:

      Anche io c'ho fatto l'alba! E la mattina dopo avevo un esame… ci ho preso 25. un miracolo divino, davvero!

  5. Gonza ha detto:

    Mi sembra di capire che le serie migliori le fai tutte tu Nas 😉 anche questa, oltre alla Fae fever e a quella Psy changeling è una serie meravigliosa, a noi (outlandish reviewers) ci fa impazzire da tempo….Speriamo che non smettano improvvisamente di tradurla come spesso accade…

  6. Nasreen ha detto:

    magari le facessi io tutte le migliori XD devo ancora leggere il secondo e il terzo 😛

  7. Nasreen ha detto:

    Mi correggo: ho letto il terzo proprio questa notte e l'ho adorato. Ma quanto mi piace il rapporto fra Elena e Raphael? Non potrebbe esserci coppia più squilibrata (età, poteri, mentalità), eppure riescono sempre ad essere una cosa sola. Lite dopo lite.

  8. Valentina ha detto:

    è una serie fantastica che ti prende fin dall'inizio. Io ora sto leggendo il terzo libro ma molto piano perchè purtroppo in Italia ne sono usciti solo tre…e non so come sopravviverò quando avrò finito anche il terzo! Voi per caso sapete qualcosa dei prossimi seguiti che dovranno uscire in Italia? sapete la data d'uscita?? 🙁

  9. […] non ci resta che aspettare le date precise per la pubblicazione. Noi, vi terremo informati.    e poi, ecco le cover e le nostre traduzioni amatoriali delle trame […]

  10. […] Serie Guild Hunter: 1. Il Profumo Del Sangue (Angels’ Blood) 2.  La Carezza Del Buio (Archangel’s Kiss) 3. Tra le braccia della Notte (Archengel’s Consort) 4.  Archengel’s Blade 5. Archangel’s Storm 6. Archangel’s Legion 7. Archangel’s Shadows 8. Archangel’s Enigma Le nostre recensioni sul sito ⇒ QUI […]

  11. […] Guild Hunter: 1. Il Profumo Del Sangue (Angels’ Blood) 2.  La Carezza Del Buio (Archangel’s Kiss) 3. Tra le braccia della Notte (Archengel’s Consort) […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi