Serie Legend di Marie Lu [Prodigy #2]

 Serie Legend

di Marie Lu

autrice

Marie Lu, si è trasferita negli Stati Uniti da Pechino nel 1989. Ha lavorato come art director nell’industria dei videogame, nei Disney Interactive Studios. Ora scrittrice a tempo pieno, ama leggere, disegnare e giocare ad Assassin’s Creed. Vive con il fidanzato e i suoi tre cani a Los Angeles, in California.

Sito: Marie Lu

serie

Legend Trilogy:

0.5 Life Before Legend
1. Legend
2. Prodigy
3. Champion

datilibro

Titolo: Prodigy
Autore: Marie Lu (Traduttore: G. Salvi)
Serie: Legend # 2
Edito da: Piemme (Collana: Freeway)
Prezzo: 16.50 €
Genere: Distopic Romance
Pagine: 300 p.
Voto: http://i249.photobucket.com/albums/gg203/nasreen4444/SognandoLeggendo/2Astelle.png

  

Trama: Los Angeles, Stati Uniti. Il Nord America è spaccato in due parti, la Repubblica e le Colonie, e la guerra sembra destinata a non finire mai. June e Day arrivano a Vegas dopo essere miracolosamente sfuggiti all’ingiustizia della Repubblica quando l’inconcepibile accade: l’Elector Primo muore e il figlio Anden prende il suo posto. Mentre la Repubblica sprofonda nel caos, i due ribelli innamorati si uniscono ai Patrioti nel disperato tentativo di salvare il fratello di Day, Eden. E i Patrioti accettano, ma a una condizione: June e Day dovranno prima uccidere il nuovo Elector. È l’occasione per cambiare il mondo, per dare un senso alla morte di tante persone amate e di tanti innocenti… peccato che il nuovo Elector, l’affascinante e sensibile Anden, sembri completamente diverso dal suo crudele genitore. E se i Patrioti si stessero sbagliando?

Recensioneù
by CriCra

Con mio grande piacere, coadiuvata anche per i tempi brevi di pubblicazione, torno a parlare della serie distopica Legend e del nuovo capitolo – Prodigy – scritto dall’autrice Marie Lu. Il libro riparte proprio da dove si era concluso il primo. June e Day, i due ragazzi protagonisti, sono in fuga. Day è ferito abbastanza seriamente, ancora sconvolto dopo la tragica sorte toccata a sua madre e al fratello maggiore, John, e come se non bastasse, l’ansia di non sapere che fine ha fatto il suo fratellino, il piccolo Eden, lo sta logorando dentro. June al pari di lui è acciaccata, e come se non bastasse ferita nell’animo dai tradimenti del suo paese, da quelle persone che fino a poco tempo prima chiamava “amici”. Nonostante tutto lei è lì al fianco di Day, pronta a sostenerlo, proteggerlo e a seguirlo ovunque il destino adesso li condurrà, decisa a lottare ora più che mai.

“Il dolore che prova sembra risvegliare i ricordi più neri delle ultime due settimane, e adesso tutte le sue emozioni sono chiaramente visibili sulla sua faccia. I suoi sorrisi sono la metà di quelli che erano una volta. Come se quasi tutta la sua felicità fosse morta la notte in cui ha perso John e ora ne rimanesse solo una piccolissima fetta, una porzione che tiene da parte principalmente per Eden e Tess. Spero segretamente che conservi un po’ della sua gioia anche per me.”

June&Day

I due ragazzi affronteranno nuovi pericoli, visiteranno luoghi conosciuti fino ad allora solo di fama, incontreranno nuove e vecchie conoscenze che si faranno amare e odiare come il comandante Razor, uno spietato patriota che si cela sotto le spoglie di un ufficiale della Repubblica, quello stesso governo dalla quale Day e June stanno scappando; Tess, la ragazzina che Day tanti anni prima aveva raccolto dalla strada e che, malgrado sia un po’ cresciuta e cambiata, considera ancora adesso come una sorella; e poi, la coraggiosa e impertinente Kaede, sempre pronta a combattere più per un tornaconto personale che per la giusta causa, mascherandolo molto bene fino alla fine.

Ben presto i due ragazzi si troveranno a prendere una scelta molto difficile per la loro incolumità e a salvaguardia di tante vite innocenti. Ma cosa succede se la vittima designata da quella precisa richiesta si rivelerà essere l’obiettivo sbagliato sul quale gravano invece le colpe di altri? Molto presto June e Day se ne renderanno conto.Tanti dubbi avveleneranno le loro coscienze, mettendo a rischio quelle precarie certezze su cui stavano prendendo forma le fondamenta del rapporto di fiducia reciproca, di amicizia e di amore nascente.

“Mi aggrappo a lui come se dovesse svanire se lo lasciassi, e io dovessi ritrovarmi da sola in questa stanza buia, sospesa nel vuoto. Può darsi che Anden sia l’uomo più potente della Repubblica… ma è Day, il ragazzo di strada con nient’altro che i vestiti che indossa e l’ardore negli occhi, a possedere il mio cuore. Lui è bellezza, fuori e dentro. Lui è un raggio di sole in un mondo in tempesta. Lui è la mia luce.”

Come è successo nel primo libro, anche in questo nuovo capitolo sono rimasta colpita dalla trama così articolata e strutturata al meglio in ogni suo dettaglio. Ci sono tanti di quei doppi giochi di ruolo e di potere così bene architettati e intricati fino alla fine, il lettore è portato a chiedersi chi è chi, cosa è cosa, ed anche, chi sta con l’una o l’altra parte, quali siano le fazioni schierate dalla parte della giustizia… quella vera. Il fatto che si tratti di una serie distopic romance, uno dei miei generi preferiti, la risalta maggiormente ai miei occhi, anche se questo non mi rende meno obiettiva nel giudicarla una serie davvero bella da leggere e scritta bene. L’autrice a mio avviso riconferma la bravura nel suo stile personale e originale.

Intrighi, azione, adrenalina e tradimenti rendono il ritmo della storia incalzante e coinvolgente al pari di un vero action fantasy movie arricchito poi da emozioni e sentimenti contrastanti, e dulcis in fundo, con un finale aperto dai risvolti drammatici che ti fanno commuovere, alimentando al tempo stesso la curiosità per il prossimo e decisivo capitolo finale. Non mi resta che consigliare a chi ancora non lo avesse fatto di leggere questa serie, e per quello che mi riguarda aspetterò con trepidante pazienza il terzo appuntamento, tenendo le dita incrociate per un’uscita a breve termine. Buona lettura a tutti!


Glilatri
Titolo: Legend
Autore: Marie Lu (Traduttore: G. Salvi)
Serie: Legend # 1
Edito da: Piemme (Collana: Freeway)
Prezzo: 16.50 €
Genere: Distopic Romance
Pagine: 264 p.
Voto: http://i249.photobucket.com/albums/gg203/nasreen4444/SognandoLeggendo/2Astelle.png

  

Trama: Los Angeles, Stati Uniti. Il Nord America è spaccato in due e, tra la Repubblica e le Colonie, la guerra sembra destinata a non finire mai. June è una quindicenne prodigio, nata e cresciuta in una famiglia appartenente alle più alte sfere della Repubblica. Ha un vero talento nel mettersi nei guai con i suoi superiori e le sue bravate al collegio militare sono spesso decisamente pericolose. Da quando i suoi genitori sono rimasti uccisi in un incidente stradale, l’unico su cui sa di poter sempre contare è il fratello maggiore Metias. Almeno fino al giorno in cui Metias viene assassinato in circostanze misteriose mentre è a guardia di un ospedale. Il primo sospettato è Day, un ragazzo della stessa età di June, proveniente dai più miseri bassifondi della Repubblica, nonché il criminale più ricercato del paese. June ha un unico desiderio, vendicare la morte di suo fratello, ma il giorno in cui la sua strada e quella di Day si incroceranno per la prima volta, niente sarà più come prima…

Recensioneùby CriCra

Ed eccomi nuovamente qui a commentare per il mio piacere, e spero anche per il vostro, l’inizio di una nuova trilogia distopica. Legend, dell’autrice esordiente Marie Lu, è il primo titolo che prende il nome dalla stessa trilogia. Siamo in America, precisamente a Los Angeles, in un anno indefinito. Il mondo intero è stato devastato dall’incontrollabile forza della natura e dalla spietatezza del genere umano, dove ai pochi privilegiati si contrappongono una moltitudine di poveri derelitti che giornalmente devono fare i conti con miserie e malattie di ogni genere pur di sopravvivere.1

Daniel Altari Wing, conosciuto con il nomignolo di Day, è un ricercato, un latitante da catturare ad ogni costo, vivo o morto. Sulle sue giovani spalle, poggiano tante e svariate accuse di criminalità da parte della Repubblica, il regime autoritario che vigila e regna sullo stato americano e sulle Colonie, ritenute alla stregua di coloro che sono nient’altro che degli emarginati, miserabili indegni di far parte delle classi alte della Repubblica stessa. Un governo fatto di leggi, regole e prove da seguire e superare per potersi aggiudicare il premio di una vita apparentemente tranquilla. Se così non fosse le conseguenze sarebbero devastanti, specie per le famiglie più umili.

“Costringono i tuoi genitori a firmare un contratto con il quale delegano la tua custodia al Governo. Dicono che sei stato trasferito nei campi di lavoro e che la tua famiglia non ti rivedrà mai più. I tuoi genitori devono annuire e acconsentire. Alcuni addirittura festeggiano, perché la Repubblica dà loro mille banconote come dono di condoglianze. Soldi e una bocca in meno da sfamare? Ma che Governo premuroso.”

2Uno stato totalitario che si fa garante di se stesso verso la popolazione, ma che nasconde un animo corrotto e malvagio, guidato da menti obnubilate dal potere che provocheranno la distruzione di vite umane innocenti. Ed è proprio in quest’altro lato della barricata che è cresciuta e vive tutt’ora June Iparis. Lei, al pari di Day, è una giovane ragazza di soli quindici anni, un prodigio dal quoziente intellettivo di un vero genio. Studentessa modello ma dal carattere un po’ indisciplinato e troppo spesso inquieto che la portano molte volte ad infrangere le regole da rispettare durante il suo tirocinio di studio, allarmando e alterando in questo modo l’umore dell’unico parente ancora in vita, suo fratello, il Capitano Metias.

Come ci svela anticipatamente la trama, sarà proprio la drammatica dipartita di Metias a mettere in moto una spietata caccia all’uomo. June diventerà un vero segugio, un cacciatore spietato sulle tracce della sua preda. Il destino li befferà e farà percorrere ad entrambi una strada totalmente sconosciuta che arricchirà la loro vita di nuovi incontri, esperienze estreme e altrettante incredibili verità. Tanto da leggere, tanto da scoprire ed assaporare pagina dopo pagina.

“In cuor mio, faccio una muta promessa all’assassino di mio fratello. Ti darò la caccia. Batterò le strade di Los Angeles palmo a palmo. Perlustrerò ogni strada della Repubblica se sarà necessario. Ti ingannerò e ti illuderò, mentirò, barerò e ruberò per trovarti, ti spingerò a uscire dal tuo nascondiglio e ti inseguirò finché non ti rimarrà più neanche un buco per nasconderti. Ti prometto questo: ora la tua vita appartiene a me.”

Alla fine della lettura il mio giudizio è sinceramente positivo. Lo stile è chiaro e scorrevole. Il linguaggio pulito e trasparente. Le descrizioni logistiche, soggettive e oggettive, sono dettagliate senza mai essere eccessive. La narrazione alternata, dal punto di vista di Day a quello di June, aggiunge il giusto ritmo incalzante alla storia. Guardando le loro molteplici doti come intelligenza, forza, caparbietà e costanza, non ho potuto fare a meno di paragonare questi personaggi ai protagonisti di altre serie distopiche conosciute, come Hunger Games di Suzanne Collins o Taken di Erin Bowman. In un certo qual modo, il modus operandi di questa giovane autrice, me ne ha riportato alla mente vari passaggi e similitudini.

Il cinismo, la meticolosità, la freddezza, il calcolo di un carattere prettamente militare come quello di June, verrà a scontrarsi e conseguentemente ad amalgamarsi con quello parimenti temprato di Day. Entrambi, però, durante il loro percorso, saranno arricchiti da sentimenti come il coraggio, la speranza e la ricerca della verità. Tante domande e poche risposte saranno portate all’attenzione del lettore, stuzzicandone la curiosità e lasciando sospeso il tutto fino al prossimo episodio. E direi proprio che con me, quest’obiettivo finale è stato raggiunto. Non mi resta dunque che aspettare, sperando tempi brevi, e attendere la prossima avventura di questi nuovi intrepidi personaggi. Non lasciateveli scappare. Buona lettura a tutti!
3

booktrailertrailer  

Lascia un commento

3 risposte a “Serie Legend di Marie Lu [Prodigy #2]”

  1. Nasreen ha detto:

    Ho letto Legend e sto per iniziare Prodigy… Concordo al 100% con la recensione del primo romanzo. Ti farò sapere che ne penso del secondo 😉

  2. […] per quello che sarà il capitolo finale. Sto parlando del secondo episodio della Trilogia Legend, Prodigy, dell’autrice esordiente Marie Lu. Tornano i giovani protagonisti, June e Day, stavolta […]

  3. […] Life Before Legend 1. Legend 2. Prodigy 3. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi