Serie Night Huntress di Jeaniene Frost [I Fantasmi della Notte #6]

Serie Night Huntress

di Jeaniene Frost 

Jeaniene Frost

Jeaniene Frost è nata il 13 Giugno 1974, vive in Florida con suo marito Matthew, il quale tempo fa ha accettato che lei giuri come un marinaio, cucini raramente e dorma sempre nei fine settimana.
Jeaniene e Matthew sono i genitori orgogliosi di Gypsy, un labrador femmina molto viziata che crede che il solo scopo di Jeaniene nella vita sia quello di provvedere a lei.
Oltre a scrivere, a Jeaniene piace leggere, la poesia, guardare film con il marito, esplorare vecchi cimiteri, la speleologia, la fotografia, la magia e viaggiare con l’auto.
La passione per i cimiteri è davvero forte per Jeaniene. Sono come un parco, un museo di storia e un giardino d’arte tutto in uno. Tra le sculture, la storia dietro i campi di battaglia terreno di sepolture, e la bellezza e la pace che corniciano la maggior parte di essi, li trova davvero piacevoli e interessanti da visitare.
Gli aerei, i bambini, i libri di cucina, invece, la spaventano.
Jeaniene Frost è il suo vero nome.

Sitohttp://www.myspace.com/jeanienefrost http://jeanienefrost.com/

 

Night Huntress:

1. La cacciatrice della notte (isbn:9788834715888)
2. La Regina della Notte (isbn:9788834716847)
3. L’Urlo della Notte (isbn:9788834717226)
4. L’Odore della Notte (isbn:9788834717936)
5. I Sussurri della Notte (isbn:9788834720387)
6. I Fantasmi della Notte (isbn:9788834721254)
7. Up From the Grave (previsto, in America, per il 2013)
altri 2 a seguire

Clicca sul tutolo per arrivare direttamente alla recensione.

 

Spin−off Night Huntress World Books:

1. Crepuscolo Cremisi, 2011 (su Spade)
1.5 Eterna è la Notte, 2013 (su Chance)
2. Il Bacio Eterno dell’Oscurità, 2012 (su Mencheres)

+ almeno altri 2 libri a seguire

 Link all’articolo con le recensioni.

 

Night Prince books (serie spin-off su Vlad):

1. La Fiamma del Desiderio (in Italia, luglio 2013)
2. Twice Tempted (previsto, in America, per il 2013)

Titolo: La cacciatrice della notte
Autore: Jeaniene Frost (Traduttore: S. Demi)
Serie: Night Huntress, vol.1
Edito da: Fanucci Editore (Collana: TIF Extra)
Prezzo: 12,90 €
Genere: Adult Fantasy, Vampiri
Pagine: 416 p.
Voto:
   

Trama: Catherine Crawfield, metà donna e metà vampiro, è a caccia di non morti. Sta cercando suo padre, che è uno di loro, e non si fermerà finché non lo avrà trovato, perché deve vendicarsi dell’uomo che ha rovinato la vita di sua madre. Ma finisce in una trappola, e viene catturata da Bones, un vampiro mercenario, con il quale si troverà costretta a stringere un’alleanza che potrebbe avere conseguenze devastanti. In cambio dell’aiuto a trovare suo padre, Cat accetta di lasciarsi allenare da quell’affascinante cacciatore della notte, fin quando i suoi riflessi non saranno diventati scattanti e taglienti quanto gli artigli di lui. Già sconvolta da fatto di non essere stata divorata subito da Bones, Cat comincia a domandarsi se esistano anche vampiri buoni. Ma prima di potersi rallegrare degli ottimi effetti dell’addestramento come cacciatrice di demoni, si troverà alle calcagna una banda di assassini. Catherine dovrà scegliere da che parte stare… e la tentazione di cedere a Bones si farà sempre più forte.

Recensione
by Nasreen

Quattro stelline per questo primo capitolo della saga di Jeaniene Frost.
Ho apprezzato tantissimo questo libro, credo sia per la trama, che viene articolata con maestria, sia per, se non soprattutto, il personaggio maschile. Bones è uno dei migliori personaggi maschili che ho avuto il piacere di leggere in questo ultimo periodo, se non altro non ha la fisima della crocerossina nei confronti di Cat, anche se spesso vorrebbe chiuderla dentro il bagagliaio della macchina pur di tenerla buona. Nulla toglie che sia assolutamente affasciante perfino quando arriva ad essere iperprotettivo nei confronti di quella testarda di una mezzavampira!

Come dicevo i personaggi sono costuiti in modo assolutamente perfetto, nessuna macchietta portata avanti solamente per “dilatare” la trama, nessun facile escamotage per far sparire personaggi “scomodi” e tutti, nel bene e nel male, sono curati e dotati di una propria “anima”. Possiamo amarli o odiarli, la scrittrice ci espone semplicemente i “fatti”.

La madre con il suo odio malato verso i vampiri, Tim l’amico imbranato, Charles il vampiro amico di Bones… Perfino Federica!

L’unico personaggio che ho apprezzato parzialmente è stata proprio la protagonista Cat.

Diciamo che, indipendentemente dal suo carattere un tantino isterico e il suo essere assurdamente una sclerotica omicida, molte sue uscite (soprattutto con Bones) sono “innaturali”.
Soprattutto all’inizio quando se ne esce con quelle sparate lunghe venti righe (di discorso diretto) dove tutto sembra urlare “Ho avuto una vita di merda, sono una piccola ragazza ferita dalla vita ma sono tanto arrabbiata lo stesso e per qusto proverò a farti il culo. Vedi? Vedi come sono forte?

Ecco questi suoi attacchi di velata autocommiserazione mi hanno più volte fatto chiudere il libro irritata da questa ragazzina che vuol fare la forte a tutti costi ma in quanto a dignità… Beh, avrebbe bisogno di una ripassatina al concetto di “dignità”!

Come quando si mette improssivamente a fare la ragazzina gelosa e possessiva durante l’incontro, “cruciale” oserei dire, con Francesca. Anche Bones ha fatto il geloso quando l’ha vista con Tim ma almeno l’ha fatto con un po’ di stile… Per quanto sia possibile mantenere un certo contegno quando si esterna un sentimento così maledettamente destabilizzante.

Ecco, passata la fase introduttiva ho cominciato ad apprezzare l’umorismo pungente di Cat e tutto è stato più facile.
Diciamo che ad un certo punto ho anche riflettutto sul fatto che, forse, i lunghi monologhi iniziali dove la nostra eroina si scopriva in modo assolutamente imbarazzante con qualcuno di cui diceva non fidarsi, fossero dettati dalla necessità della scrittrice di mostrare al lettore alcuni retroscena per farci comprendere meglio Cat. Credo che sia stato un mezzo errore, avrebbe fatto meglio a dosare meglio le rivelazioni durante tutta la durata del romanzo.

Tornando alla trama ribadisco che è originale, avvincente e dal finale amaro per quanto carico di speranza. Assolutamente perfetto per un primo volume di una saga che, prevedo, diventerà in assoluto una delle mie preferite.

 

Titolo: La Regina della notte
Autore: Jeaniene Frost (Traduttore: S. Demi)
Serie:  Night Huntress, vol.2
Edito da: Fanucci Editore (Collana: TIF Extra)
Prezzo: 12,90 €
Genere: Adult Fantasy, Vampiri
Pagine: 301 p.
Voto:
   

Trama: La mezza vampira Cat Crawfield è diventata l’agente speciale Cat Crawfield, che lavora per il governo al fine di liberare il mondo dai delinquenti non-morti. Per raggiungere il suo scopo continua a usare tutto quello che Bones, il suo sexy e pericoloso ex, le ha insegnato. Ma quando diventa il bersaglio di un assassino, l’unico che può aiutarla è proprio il vampiro che si è lasciata alle spalle. Rivedere Bones e tornare a frequentarlo risveglia in lei tutte le vecchie emozioni, dal flusso di adrenalina di quando uccidono i vampiri fianco a fianco all’avventata passione che li consumava. Cat cercherà in tutti i modi di resistere a un amore che va contro tutte le regole, e che adesso non trova più solo l’ostacolo di sua madre, ma anche dei suoi colleghi di lavoro. Però ben presto scoprirà che il desiderio non muore mai… e visto che Bones stavolta non ha intenzione di lasciarla andar via, a Cat non resta che tornare a combattere con lui. E non solo… La taglia sulla sua testa assume un significato molto particolare quando si scopre che ha qualcosa a che fare con il padre a lungo cercato e da sempre odiato. Se la sua sopravvivenza dipende dal lavorare in squadra con Bones, rischiando ancora una volta di perdere tutto, Cat non può fare a meno di provarci comunque.

Recensione
by Nasreen

Ottima anche questa prova di Jeaniene Frost! Il secondo volume della saga Night Huntress non delude e, anzi, se possibile risulta perfino migliore del primo.

Dalla separazione da Bones, avvenuta cinque anni prima, Cat è cresciuta e maturata riuscendo a conquistarsi una sorta di tranquilla routine giornaliera. Combatte per il distaccamento speciale dell’FBI, ha degli amici, frequenta perfino un uomo, fra una missione suicida e l’altra. La sua vita è regolare e si impegna costantemente per dare il massimo in quella che ormai è diventata una missione: cacciare vampiri che hanno ucciso degli umani; il fatto che sia lei stessa vampiro, per metà, non la sconvolge più di tanto.

E’ rapida, spietata e ad assolutamente letale: è la Mietitrice Rossa.

Purtroppo però, la sua falsa tranquillità non è destinata a durare e alla fine il suo amore per Bones la spinge a compiere un errore che metterà in moto una serie d’eventi che la porteranno allo scoperto, o meglio fra le braccia di Bones che questa volta non avrà nessuna intenzione di lasciarsi sfuggire la sua Micetta.

Cat cercherà in ogni modo di resistere alla forza che inevitabilmente la trascinerà verso il suo vampiro ma nulla varrà la sua resistenza, nemmeno l’arrivo di una ex fiamma del passato di Bones, nonchè sua “figlia di sangue”, riuscirà a tenerli separati…

La storia coinvolge immediatamente e cattura l’attenzione del lettore che si ritrova a vorticare assieme a Cat mentre abbatte un vampiro che la voleva rapire, o volare da una vetrata con Bones mentre cerca di sfuggire da un cecchino.

Bones è un personaggio assolutamente favoloso, per niente servile ma decisamente disposto a prendersi quello che vuole alla sua maniera senza, però, violare la libertà della sua donna, non si tira indietro facendo lo zerbino ma non si mette neanche a fare il super macho della situazione che deve “proteggere” Cat ad ogni costo da ogni minimo problema, sa perfettamente che la sua donna è capace di difendersi, l’ha addestrata lui dopotutto, ma è sempre pronto a sorreggerla e aiutarla quando serve… Nonchè a darle una bella lavata di testa quando si comporta da ragazzina immatura. Non dimentichiamo che la differenza d’età fra i due si conta in secoli, mica brucolini.

Cat è un personaggio femminile veramente azzeccato: piace perchè non è piagnucolosa nè patetica ma, anzi, è divertente, impulsiva, schietta e a volte tremendamente imbarazzante. C’è di bello che, alla fine, per quanto testarda, non è una specie di Terminetor in gonnella, ricorda in un certo senso l’Anita Blake dei primi tempi, quando ancora non si era trasformata in Dio.Io.Posso.Tutto.

I personaggi secondari sono tutti molto ben curati e si amalgamano benissimo con la storia “d’amore” fra i due protagonisti, non a caso stiamo parlando di un Urban Fantasy: azione e amore si completano in egual misura.

Traduzione ben fatta, copertina niente male (anche se da un Adult Fantasy ci si aspetterebbe qualcosa di più “maturo”) e prezzo equilibrato e coerente. C’è da dire, inoltre, che la saga principale è comporta da soli 4 libri, il che è un altro punto a suo favore visto che attualmente vanno tremendamente di moda le saghe infinite… Ma visto che i nostri portafogli infiniti non sono, Jeaniene Frost ha tutto il nostro rispetto!

 

Titolo: L’Urlo della Notte
Autore: Jeaniene Frost (Traduttore: S. Demi)
Serie: Night Huntress, vol.3
Edito da: Fanucci Editore (Collana: TIF Extra)
Prezzo: 12,90 €
Genere: Adult Fantasy, Vampiri
Pagine: 310 p.
Voto:
  

Trama: Dovrebbe essere il momento migliore della vita della mezza vampira Cat Crawfield: con il suo sexy amante Bones accanto finalmente si sente protetta dagli attacchi dei suoi acerrimi nemici non-morti. Ma il travestimento usato da Cat per celare ai succhiasangue che la vorrebbero morta la sua vera identità è saltato, mettendola improvvisamente in pericolo. Come se non bastasse, una donna del passato di Bones è decisa a farla fuori una volta per tutte. Cat è finita nel mirino di una vamp vendicativa, ma ciononostante è determinata a salvare Bones da un incantesimo letale che è stato scatenato contro di lui. Cat dovrà imparare a sue spese quanto possono essere spietati i succhiangue, e i trucchi che ha imparato come agente speciale non le saranno di alcun aiuto. Per salvarsi da un destino peggiore della morte, avrà bisogno di abbracciare pienamente il suo istinto vampiro.

“Come potevi essere nervoso per chiedermi di sposarti, Bones?
Io morirei per te. Perché non dovrei voler vivere per te?”
Mi diede un lungo, profondo bacio, sussurrando sulle mie labbra solo quando io mio tirai indietro senza respiro:
“So che è quello che intendo fare.”

Recensione
by Nasreen

Terzo scoppiettante capitolo di questa coinvolgete e avvincente saga urban – con un deciso tocco di romance – fantasy firmata Jeaniene Frost. L’autrice non solo conferma e sottoscrive la sua incredibile bravura ma il romanzo, se possibile, risulta perfino superiore ai precedenti sotto tutti i punti di vista. Senza contare che, per i fan, aver la possibilità di continuare a seguire le (dis)avventure di Cat e Bones, i protagonisti e star indiscusse della saga, è un piacere incredibile.

I nostri beniamini sono alle prese con una nuova situazione incresciosa che sembra minacciare la loro tranquilla – si fa per dire! – vita. Bones continua a coprire le spalle a Cat durante le “cacce” e Cat… Beh, Cat finisce per essere sgamata un po’ troppo spesso visto che la sua popolarità di Mietitrice Rossa è ormai l’equivalente del “l’uomo nero” dei vampiri. Non c’è da sorprendersi se il povero vampiro, benchè centenario, inizi ad accusare lo stess visto il grado di preoccupazioni che gli causa la moglie (ricordiamo che Cat&Bones, nel mondo vampiresco, sono legalmente sposati).

E, come se non bastasse, sembra proprio che Max, il padre della mezzosangue, abbia deciso di fare la sua mossa, mossa che prevede lo stupro, turtura e morte della figlia. Un piano che non va a genio a nessuno dei due protagonisti e che, per pura fortuna, riescono a sventare evitando una fine, piuttosto dolorosa, per la giovane Cat.

I siparietti fra Bones e Justina, madre antivampiro – sotto tutti i punti di vista – di Cat, sono sempre assolutamente esilaranti, impossibile non scoppiare a ridere immaginando la scena.

– Credevidi essere finalmente risucita a sbarazzarti di me, non è vero?

Mia madre aprì la bocca, si bloccò, e poi la richiuse. Quindi mi sorprese ulteriormente togliendosi di mezzo senza dover essere spinta da parte. Per lei, quello era l’equivalente di un espansivo bentornato.

– Lurido maiale – disse a voce alta quando fummo quasi fuori dal suo campo visivo. Bones sbuffò divertito, senza rallentare: – Anche per me è bello rivederti, Justina.

Come se non bastasse e non ci fossero già abbastanza problemi, con il padre psicopatico di Cat e tutte le volte che lei e la sua squadra vengono sgamati prima del tempo mandando a l’aria le missioni, si aggiunge anche una misteriosa donna che cerca in tutti i modi di uccidere Cat e, successivamente, Bones, il suo vero bersaglio.

Cat, però, deciderà di abbracciare completamente la sua metà “vampiresca” e farà di tutto per proteggere la sua gente e l’uomo della sua vita dalle grinfie di questa nuova avversaria che minaccia di distruggere tutto il suo mondo.

Un altro personaggio che conosceremo in questo romanzo, un personaggio dall’incredibile potenziale, che speriamo di incontrare nuovamente nei prossimi volumi della saga, è Vlad. Sì, avete capito bene, proprio quel Vlad. E’ praticamente l’antitesi di Bones ma sembra essere piuttosto amichevole con Cat, cosa che fa letteralmente andare fuori di testa Bones. Fortunatamente non avermo nessun triangolo amoroso, ma solo un nuovo amico per la nostra mezzozangue.

Altra sorpresa ci verrà riservata da Tate, innamoratissimo di Cat da anni e ben deciso a far saltare i cinque miniuti a Bones con battutine e palpeggiamenti che poco hanno a che vedere con “l’amicizia”. Lo scontro fra i due sembra destinato a verificarsi, se non fosse per l’incredibile eleganza con la quale Bones rivendica, di volta in volta, sua moglie. Sono degli inframezzi assolutamente squisiti, soprattutto la scena dell’esplosione della gelosia di Bones!

Il rapporto fra Cat e Bones è, come sempre, una girandola di passione pura. Fra loro l’attrazione e il bisogno reciproco di appartenersi è assolutamente ineluttabile ed è magnifico leggere come questo aspetto “romance” del romanzo di amalgami perfettamente con la parte “urban” d’azione. Una storia d’amore assolutamente matura, coinvolgente e avvincente ma, in questo terzo capitoli, anche tragica e disperatamente dolorosa. Ci sarà, infatti, un avvenimento che porterà la nostra Cat a rivalutare tutto il mondo e la sua esistenza, al punto da spingerla a voler abbandonare il suo lavoro con lo zio Don.

Le scene d’azione sono numerose, ben costruite e dai torni apocalittici che trascinano il lettore verso un finale sperato, anche se inaspettato. Infatti, come tutti i romanzi della Frost, la velocità d’azione del romanzo sembra non scarseggiare e non rallentare mai. Il lettore viene catturato immediatamente e trascinato in un calendoscopio di situazioni che corrono, una di seguito all’altra, verso un finale assolutamente perfetto.

In definitiva un romanzo assolutamente avvincente in grado di far ridere, piangere e sognare in perfetto stile Frost, un’autrice che rappresenta ormai una certezza. Non ci resta che attendere il prossimo romanzo di questa straordinaria saga per scoprire, se finalmente, la nostra Cat riuscirà a sposare Bones.


Titolo: L’odore della notte
Autore: Jeaniene Frost (Traduttore: A. Malcangi)
Serie: Night Huntress, vol.4
Edito da: Fanucci Editore (Collana: TIF Extra)
Prezzo: 12,90 €
Genere: Adult Fantasy, Vampiri
Pagine: 416 p.
Voto:
   

Trama: Dopo tutti gli anni di duro lavoro passati a combattere contro i succhiasangue, la Mietitrice Rossa Cat Crawfield e il suo amato non-morto Bones decidono di meritare una vacanza. Ma i loro progetti sulla romanticissima Parigi vengono ben presto rimandati. Cat comincia ad avere terribili incubi notturni, in cui un vampiro sconosciuto di nome Gregor la reclama come sua di diritto, perché secondo lui Cat l’ha sposato prima ancora di unirsi in matrimonio con Bones. La pretende a tutti i costi e non si fermerà finché non avrà raggiunto il suo obiettivo. Sfortunatamente quelli di Cat non sono semplici incubi… Vampiro astuto e pericoloso, Gregor nel passato aveva già tentato di annullare il potere che di lì a poco l’avrebbe resa una minaccia letale per tutti i vampiri; eppure Cat non serba alcun ricordo della vicenda. Bones avverte il pericolo imminente: vuole impedire che Cat riacquisti la memoria e uccidere Gregor prima che si avvicini troppo alla sua amata, che, al contrario, vorrebbe recuperare quella parte dei suoi ricordi e affrontare Gregor di persona. Il famigerato Rubasogni è un avversario potentissimo, che riesce a mettere in crisi Cat e Bones facendo leva proprio sui loro punti deboli. E lo scontro diventa inevitabile…

«Allora ricordi il sogno.» osservò Mencheres.«Questo è un nefasto presagio.»
La paura mi fece rispondere di botto. «Ehi, Walk Like an Egyptian, che ne dici se per una volta salti le formalità e parli come se vivessi nel XXI secolo
«Siamo nella merda, e tu cominci a starmi sulle palle»
rispose immediatamente Mencheres.

Recensione
by CriCra

Ecco che tornano Cat&Bones, una delle coppie più seguite e amate del genere Young Adult, che oramai riempiono gli scaffali delle librerie (credo si possa dire senza ombra di dubbio) di tutto il mondo e aggiungo anche una delle mie preferite, in assoluto.

In questo quarto appuntamento vediamo Cat e Bones alle prese con un Signore Vampiro di nome Gregor, chiamato il“Rubasogni”, proprio perché ha la capacità di rubare fisicamente una persona attraverso i sogni. Gregor pretende di essere il solo e unico marito di Cat già da molti anni, rispetto alla più recente unione dei due amanti; tutto questo viene svelato a Cat dall’antichissimo ed enigmatico vampiro Mencheres (co-reggente insieme a Bones, dalle capacità eccezionali, inclusa quella di vedere eventi futuri) il quale gli confessa di essere stato costretto a cancellare la sua memoria, per metterla in salvo, dai piani malvagi di Gregor.

Fin dalle prime pagine, man mano che le parole scorrono via, si sente una vera carica di tensione e di aspettativa, per ciò che tutti i protagonisti dovranno affrontare.

Ed è proprio qui che sta il bello, perché l’autrice è riuscita a ottimizzare una caratterizzazione davvero notevole verso tutti i suoi personaggi, rendendoli unici e completi, mantenendo viva la trama della storia, anche se il loro ruolo può sembrare di secondaria importanza.

Ad esempio, troviamo Spade, vampiro amico fidato di Bones; lo zio Don sempre presente al momento del bisogno; per non parlare poi dell’affascinante e misterioso Vlad, che torna in questo capitolo, cementando la sua amicizia nei confronti di Cat; e anche una simpatica new entry, un fantasma di nome Fabian, che si rivela davvero un caro amico e di grande aiuto.

Come sempre l’autrice accomuna tutto questo, senza mai tralasciare l’importanza delle scene d’azione. Ben descritte e talmente coinvolgenti che il lettore è come catapultato lì, sulla scena, per assistere a ciò che sta leggendo, con il fiato sospeso, perché non sa cosa l’aspetta dietro l’angolo.

I due protagonisti si alternano in un susseguirsi di momenti idilliaci e di brutali litigi, proprio come una vera e collaudata coppia sposata, alla faccia del vecchio detto: “L’Amore non è bello se non è litigarello”.

Tutto questo comunque, non fa altro che mettere in rilievo quelli che sono i sentimenti di entrambi, che variano dalla profonda angoscia alla più scatenata gelosia, alla sconcertante frustrazione, per riportarli poi alla comprensione, pura e semplice, del vero e tormentato Amore, che li rende consapevoli di non essere nulla, uno senza l’altro.

Cosa ancora più gradita, in questo nuovo capitolo, è la decisione da parte di Cat riguardo il suo status–quo. Non possiamo, però, svelarvi troppo, quindi non vi resta che leggerlo!


Titolo: I Sussurri della Notte
Autore: Jeaniene Frost (Traduttore: S. Demi)
Serie: Serie Night Huntress, vol. 5
Edito da: Fanucci Editore (Collana: TIF Extra)
Prezzo: 9,90 €
Genere: Adult Fantasy, Vampiri, Fantasmi, Ghoul
Pagine: 295 p.
Voto:
   

Trama: Ormai diventata un vampiro a tutti gli effetti, Cat deve affrontare il problema della sua singolarità: lei non si nutre di sangue umano, ma di quello dei vampiri stessi, di cui assorbe poteri e abilità che non è ancora in grado di gestire. È per questo che Apollyon, il capo dei ghoul, non ha desistito dal suo proposito: continua a predicare che la Mietitrice Rossa è pericolosa perché ‘diversa’. Nel tentativo di sconfiggere Apollyon senza trasformarlo in un martire, Cat, Bones e tutta la loro squadra dovranno muoversi con molta cautela, capire da che parte sta, dopo la morte del suo signore Gregor, Marie Laveau – la regina dei ghoul di New Orleans, detta anche Majestic – scansare gli attacchi di un altro clan che vorrebbe eliminare una volta per tutte la Mietitrice Rossa, e fare affidamento su tutti gli amici che possono trovare. A partire dal fantasma Fabian, sempre desideroso di dare una mano, a Dave, che si offre d’intrufolarsi come spia in gruppo di ghoul fanatici… fino ad arrivare a Denise, con le sue nuove abilità di mutaforma e infine a Timmie, l’ex vicino di casa di Cat diventato un reporter freelance a caccia di scoop sui vampiri.

Recensione
di Simog55

Grandissima attesa per questo 5° libro della Serie Night Huntress, dove ritroviamo i due beniamini Cat e Bones. Attesa dovuta anche alla lunga pausa, da parte della Fanucci, che non ha fatto altro che aumentare l’ansia spasmodica di tutti i fans numerosissimi.

Avevamo lasciato, con l’ultimo libro, Cat ormai vampiro a tutti gli effetti che però, come sempre, si distingue anche in questa cosa: lei non “beve” da esseri umani bensì da vampiri e, insieme al sangue, si appropria momentaneamente anche dei poteri e delle abilità che li contraddistinguono. Abbiamo visto cosa è successo quando ha bevuto il sangue di Vlad, diventando pirocinetica, immaginiamo allora cosa potrebbe succedere con il sangue di Bones e Mencheres: la lettura del pensiero è solo l’inizio di una lunga serie di poteri che Cat proprio non si sente ancora in grado di gestire!

In questa nuova puntata i nostri eroi si ritroveranno a combattere contro Apollyon, il capo dei ghoul, che continua a vederla come un nemico da eliminare e che ha iniziato a far giustiziare dai suoi proseliti tutti i vampiri indiscriminatamente, vedendoli come una razza da eliminare completamente.

Cat e Bones si ritrovano, questa volta, un nemico sfuggente, diverso da tutto quello che fino ad ora hanno dovuto affrontare.

Bisogna agire con cautela, non rompere equilibri delicati e fragili, pena una lotta senza quartiere tra vampiri e ghoul, con risultati sicuramente non certi: in guerra, anche se si vince, in realtà si perde sempre perchè la morte è sempre una perdita.
Ecco quindi che bisogna agire con prudenza ed, in questa ottica, incontrano  Marie Laveau, la regina dei ghoul di New Orleans, detta anche Majestic. Majestic è una donna potente, misteriosa e sicuramente influente: la sua collaborazione potrebbe essere determinante nel decidere il vincitore di questa guerra.

In questa lotta rarefatta – il pericolo e gli attacchi sono sempre a sorpresa – grandissimo aiuto verrà da Fabian, il fantasma divenuto un membro della squadra a tutti gli effetti, che spierà e darà man forte a Dave, l’amico di Cat ormai trasformato in ghoul, che si infiltrerà nelle linee nemiche per carpire informazioni.

Rispetto ai libri precedenti, questo 5° libro della serie si presenta con un ritmo decisamente differente da quello frenetico al quale siamo stati abituati.

Questa volta l’azione, i complotti e gli intrighi ci sono ma tutto è molto meno “all’ultimo respiro”.

Questa volta l’autrice ha scelto di privilegiare tutto quello che avviene “dietro le quinte”.

Grande attenzione, perciò, per i sentimenti, i pensieri, le emozioni.

Quanti nemici devo uccidere prima che gli altri decidano che non vale la pena prendersela con me?
E le domande che più mi spaventavano:
che genere di persona sarò quando avrò raggiunto quel punto? Sarò ancora in grado di riconoscermi? Vale davvero la pena rinunciare a così tanti pezzi della mia anima per sopravvivere? 

Grande attenzione sulla metamofosi interiore di Cat che prende coscienza, questa volta fino in fondo ed in modocat e bones consapevole, dell’amore profondo che la lega a Bones e di tutte le conseguenze che questa consapevolezza comporta: la vita senza Bones non si potrebbe più chiamare vita.
Bones è diventato più prezioso della vita.

Mentre per Cat questo è il momento della presa di coscienza, scopriamo che per Bones tutti questi discorsi sono già superati: lui è da tanto tempo che ha capito che Cat è la cosa più importante della sua vita e non se ne vergogna minimamente!

Un libro, quindi, molto più introspettivo che ci regala grosse parti romance, se per romance intendiamo grande spazio alla storia d’amore tra i due protagonisti. Pagine che segnano uno spartiacque tra il legame tra Cat e Bones che c’era e quello che sarà.

Spazio alla famiglia ed agli affetti anche per la presenza della mamma di Cat e dello zio Don: due persone che per la Mietitrice sono sempre state importanti. La vita va avanti e, i tanti accadimenti, porteranno grandi sconvolgimenti per tutte queste persone: Cat verrà posta davanti a scelte drammatiche che la colpiranno nel profondo e che solo con il sostegno di suo marito, Bones, potrà superare.

Nel momento del bisogno si vedono i veri amici, mai frase fu più vera, e quindi ritroveremo i grandi protagonisti che abbiamo imparato ad amare: Vlad, Mencheres, Denise, Tate e tanti altri che non esiteranno a gettarsi nella mischia per dare manforte a Cat e Bones.

Un libro, questo, che è stato accolto in modo sicuramente non uniforme e che ha scatenato varie discussioni. Molti l’hanno percepito come una battuta d’arresto nella storia rispetto ai libri precedenti ed anche a me, questo, non è sembrato in linea con quelli che l’hanno preceduto, ma non mi sento di ritenerlo, per questo motivo, più scadente.
È un racconto diverso, più intimista, e quindi non ci sono toure de force ed azione a tutto spiano.

Questo è un libro dedicato alla crescita emotiva e sentimentale di Cat ed al suo amore per Bones.

Sicuramente, nei prossimi libri, si darà ampio spazio alle grandissime potenzialità, sia in termini di trama che di colpi di scena, che offrono i nuovi poteri ed abilità che Cat acquisisce nutrendosi del sangue dei Signori vampiri.

Personalmente nutro grandissime aspettative!

Giudizio, quindi, positivo per questo libro nella valutazione complessiva e, comunque, assolutamente imperdibile per chi ama questa saga affascinante: anche lui è necessario, con la sua tesserina, al  lavoro di completare il grande puzzle immaginato dalla Frost.


Titolo: I Fantasmi della Notte
Autore: Jeaniene Frost (Traduttore: D. Rizzati)
Serie: Night Huntress, vol. 6
Edito da: Fanucci (Collana: TIF Extra)
Prezzo: 12.90€
Genere: Urban Fantasy
Pagine: 304 p.
Voto: 
   

Trama: La guerra nell’aldilà è stata sventata, il pericolo è scampato, e ora Cat Crawfield vorrebbe soltanto un po’ di tempo da trascorrere con Bones, il suo affascinante marito vampiro. Ma per la Mietitrice Rossa non esiste riposo: il dono che le ha conferito la regina dei ghoul di New Orleans non le risparmia nuove e difficili battaglie, e questa volta si dovrà scontrare con uno spirito di straordinaria malvagità. Con il supporto di Bones, Cat accetta di aiutare un’amica di Fabian, un fantasma di nome Elisabeth, bruciata sul rogo secoli prima da un fanatico religioso: Heinrich Kramer. Al tempo Kramer era un cacciatore di streghe, ma ora è un’ombra spietata e sanguinaria che ogni notte di Halloween assume sembianze umane per torturare donne innocenti prima di bruciarle vive. Cat e Bones sono determinati a salvare Elisabeth e rispedire per sempre Kramer nell’aldilà, ma com’è possibile uccidere qualcuno che è già morto? Sono disposti a rischiare il tutto per tutto, anche se sanno bene che un solo passo falso potrebbe essere loro letale…


Recensione

by Sabba

Sesto appuntamento con la Mietitrice Rossa, la vampira più strana del mondo. A breve distanza dal precedente volume, “I Sussurri della Notte”, arriva un nuovo romanzo di Jeaniene Frost che riprende la storia esattamente dove era stata interrotta alla fine del quinto libro.

In questo nuovo capitolo Cat dovrà far fronte a tre problemi: la nuova situazione dello zio Don, morto di cancro ma ancora ancorato alla terra sotto forma di fantasma; l’imminente ritorno di Kramer, il fantasma di un perfido inquisitore che ogni vigilia di Ognissanti riesce a riacquistare la sua forma corporea per torturare e bruciare vive tre ragazze innocenti e, infine, l’arrivo di Madigan come sostituto di Don, ovvero come capo della sezione dei servizi per la sicurezza nazionale che si occupa di tenere sotto controllo la popolazione non-morta e, soprattutto, di tenerla nascosta al resto del mondo.

Mentre la condizione di Don non è un problema grave, infatti si infiltrerà al dipartimento per spiare Madigan, rendere inoffensivo Kramer risulterà più difficile del previsto. I nuovi poteri acquisiti da Cat dopo aver bevuto il sangue di Majestic, la regina del voodoo, si sono esauriti, quindi non potrà fare affidamento né sul controllo esercitato sui fantasmi, né sulla possibilità di evocare i Residui, validi alleati contro una creatura priva di corpo come Kramer. Con l’aiuto di un medium e di altri esperti del settore, Cat e Bones cercheranno di intrappolare Kramer, ma Madigan sta tramando qualcosa e, inevitabilmente, intralcerà i piani dei protagonisti.

Lentamente emergono nuovi aspetti sulla spregevole figura del capo della sicurezza nazionale e, contemporaneamente, l’inquisitore non lascerà tregua alla Mietitrice neanche un attimo, compiendo agguati sempre più pericolosi e non facendosi scrupoli a mettere in mezzo i suoi amici, come Spade e la sua compagna Denise, e persone innocenti.

In questa puntata compariranno, come già accennato, Spade e Denise, che regalerà ai lettori una nuova quanto spettacolare trasformazione; l’arrogante Ian, con il suo carattere veramente insopportabile, e la madre di Cat, Justina, che abbandonerà il dipartimento in seguito all’arrivo di Madigan. Ma non solo: oltre al simpatico medium Tyler ci sono Don, l’immancabile fantasma Fabian e la sua amica Elizabeth, una povera ragazza bruciata sul rogo cinquecento anni prima dall’inquisitore Kramer e che per tutto questo tempo è stata una spettatrice impotente delle sue malefatte. Ogni personaggio che compare mantiene le sue caratteristiche, già definite nei libri precedenti, che lo rendono unico e completo, con tanto di pregi e difetti.

Con il suo stile e il suo linguaggio l’autrice ci coinvolge nei dialoghi, nelle descrizioni e nelle scene d’azione, che come al solito non mancheranno, tra oggetti volanti e proiettili di salvia infuocata… e non dimentichiamo le scene “strappa risate”: come poter resistere alla bambola Kramer? Ci saranno anche delle brevi sequenze più tranquille, nelle quali emergerà ancora una volta il legame che unisce Cat al suo amato Signore vampiro. Se volete scoprire tutto quello che vi riserva questa nuova avventura, non dovete far altro che correre a leggere questo libro stupendo, un obbligo per tutti i fan della Cacciatrice della Notte.

 

Lascia un commento

8 risposte a “Serie Night Huntress di Jeaniene Frost [I Fantasmi della Notte #6]”

  1. […] Night Huntress Series aka Cat and Bones – [Adulti] – [Recensioni Libri] – […]

  2. Federica ha detto:

    Li ho comprati un paio di settimane fa,ma appena ho iniziato a leggere il primo mi sono dimenticata di tutto il resto tanto più ke in 2 giorni li avevo finiti !!!

    Scrittura avvincente,azione e sessualità sono alla base,ma senza tralasciare una storia davvevo intrigante…..posso confermare ke ti tiene incollata fino alla fine…..nn vedo l'ora ke esca il terzo!!!

    Buona lettura a tutti!!!

  3. […] 4- Quanti libri sono usciti in Italia della serie Night Huntress? 3 (http://sognandoleggendo.net/blog/?p=789) […]

  4. dede ha detto:

    Ogni volta che esce un libro della Frost mi chiedo se rimarrò delusa, perchè quello precedente mi è piaciuto talmente tanto da credere impossibile il fatto di poter migliorare.. Invece quest'autrice mi sorprende sempre!

    D'accordo su tutto quello che CriCra scrive nella sua recensione, entrerò in modalità "attesa del quinto libro" (purtroppo questa volta mi sa che dovremo aspettare più di 4 mesi! O.o).. ^^

  5. Nasreen ha detto:

    Ormai la Frost è una certezza, sotto tutti i punti di vista. Impossibile non amarla… e anche con questo romanzo possiamo dire, davvero, che ci ha catturati!

  6. […] Frost, già famosa da noi per la serie Night Huntress che ha visto uscire il suo ultimo volume, il settimo, nella primavera appena passata, si cimenta […]

  7. Dani ha detto:

    ciao a tutte
    adoro la Frost e sono impaziente di poter leggere il terzo volume di Vlad e il seguito di Mondo di cenere. Qualcuno sa quando saranno pubblicati in Italia?
    grazie mille

    • Missmarilux ha detto:

      Cara Dani per la serie di Vlad pare non ci siano notizie, si parla purtroppo di una serie interrotta 🙁
      per il seguito di Mondo di Cenere la Harper Collins non si capisce bene cosa voglia fare! Dovevano ristampare il primo volume nei bluenocturne e far passare la serie lì invece è saltato tutto. Se dovessimo avere notizie ti faremo sapere!!!

  8. dani ha detto:

    Grazie della gentile risposta.
    Dani

  9. Christian ha detto:

    Ciao a tutti, ho letto i primi quattro capitoli di Night Huntress in pochissimo tempo, e anche due spin-off, pur non essendo assolutamente uno dei miei generi preferiti… ma appena letto il primo in ebook ho comprato poi quelli cartacei.
    Ora però non so cosa farmene e mi dispiacerebbe buttarli… se c’è qualcuno interessato può contattarmi al 3285683914. Grazie e buona lettura

  10. Valeria ha detto:

    Salve volevo sapere ad oggi dopo i fantasmi della notte usciranno gli altri due libri?? Ma i fantasmi della notte è il libro conclusioni della saga??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi