Serie Taken di Erin Bowman [Taken #1]

Serie Taken 

di Erin Bowman

Erin Bowman:

Erin Bowman ha capito di voler diventare una scrittrice nel momento stesso in cui ha detto: «C’era una volta». Ora finalmente ha realizzato il suo sogno. Vive in New Hampshire con il marito.

Sito: Erin Bowman

Trilogia Taken:

0,1. Stolen (prequel)
1. Taken
2. Frozen
3. (ancora senza titolo)

 

Titolo: Taken
Autore: Erin Bowman (Traduzione di E. Villa)
Serie: Taken, #1
Edito da: Sperling & Kupfer (Collana: Pandora)
Prezzo: 16.90 €
Genere: Distopic romance
Pagine: 324 p.
Voto: http://sognandoleggendo.net/wp-content/uploads/4Astelle100.png

Trama: A Claysoot, una piccola comunità isolata dal resto del mondo da alte mura, tutti i ragazzi scompaiono alla mezzanotte del giorno del loro diciottesimo compleanno. Non appena scocca l’ora fatidica, la terra trema, il vento infuria e del giovane non rimane traccia. Ecco perché, a pochi mesi dal suo compleanno, Gray si prepara ad affrontare il terribile destino che lo attende. Ma, un giorno, trova per caso una misteriosa lettera della madre, morta ormai da molti anni, che lo spinge a reagire. Insieme con Emma, la ragazza di cui è innamorato, decide quindi di fuggire dalla città per scoprire che cosa si nasconde dietro le invalicabili mura di Claysoot. Gray non sa che là fuori lo aspetta un segreto inquietante.

Recensione
di CriCra

Taken libro di esordio di Erin Bowman è l’inizio di una nuova e avvincente trilogia. Il genere trattato è quello distopico con l’aggiunta a mio avviso di un tocco di fantascientifico. Come ci anticipa ampiamente la trama, uno strano fenomeno capita a tutti i ragazzi maschi della città di Claysoot: al compimento del 18° anno di età, essi scompaiono nel nulla. Un processo, questo, denominato dagli abitanti come il giorno del “Sequestro”. taken

La voce narrante è quella del protagonista maschile, Gray Weathersby. Ragazzo diciassettenne schietto, sincero e curioso, Gray ha idee rivoluzionarie rispetto a quelle, purtroppo stereotipate, che i coetanei di Claysoot hanno riguardo al modo di condurre i restanti anni delle loro vite. Essi si sono semplicemente adeguati e quindi… Arresi a un destino presumibilmente già scritto. Gray, invece, vuole vivere e vuole trovare la verità oltre il “Muro”, confine proibito e mortale che circonda tutto il paese. Vuole provare ad amare veramente, magari un’unica persona per tutta la vita, e non essere costretto a incontri programmati con diverse ragazze a causa di quella procedura chiamata “abbinamento” senza altro scopo se non quello riproduttivo per scongiurare l’estinzione dei soggetti maschili. Un meccanismo impersonale, freddo, asettico e privo di emozioni, che non lascia spazio alla nascita di rapporti solidi e duraturi come solo il sentimento grande e puro dell’amore è capace di generare.

I maschi vengono incoraggiati a osservare
i propri turni e a portare a termine gli abbinamenti.
Questo, però, mi ha sempre lasciato perplesso.
Non che non sia piacevole, anzi, ma sono arrivato a
odiare quei cambiamenti continui, quel dormire
con una ragazza per poi passare subito a un’altra.
Non ci si sente mai del tutto a proprio agio.

Gray condividerà i suoi tormenti e incertezze con Emma, amica di lunga data e per la quale ha sempre provato un forte sentimento. Insieme affronteranno l’ignoto che si cela dietro il “Muro”, armandosi di grande forza di volontà e coraggio, riscattando gli sforzi di tutti quei predecessori i quali avevano visto infrangersi ogni loro iniziativa e ricerca della verità nascosta. Nella loro fuga, li accompagneremo in una sorta di viaggio spazio temporale. Dal loro paese, dove tutto è ancora un po’ arcaico e rustico, si ritroveranno in un mondo più futuristico e tecnologico. Edifici nuovi, luci, colori, suoni e tanto altro ancora. E, cosa più importante, una grande varietà di gente: donne, bambini e uomini di ogni età. Ma dietro a tutte queste novità e alla parvenza di un grande paese ordinato e onesto, i due ragazzi molto presto si ritroveranno ad affrontare una realtà ben diversa e altamente pericolosa.

Tra tutte le cose che non capisco –
nuove forme, i suoni, i materiali –
ce n’è una che comprendo benissimo: gli uomini.
Ce ne sono tanti. Numerosi quanto le donne.
Alcuni sono giovani, della mia età o bambini,
altri sono adulti, di mezza età o addirittura vecchi.
Mi sento euforico e agitato allo stesso tempo.

Frozen

Libro successivo

In uno stile davvero molto semplice, pulito e scorrevole nella lettura, l’autrice ha dato vita a una trama ricca di avventura e azione. Intricata e intrigante. Un mistero da risolvere e una battaglia da combattere. Tanti personaggi tutti da scoprire, da amare o odiare. Sono stata coinvolta nella trama dall’inizio alla fine. Non ho trovato punti deboli che rendessero la storia meno interessante. Anche la copertina è riuscita a conquistarmi. In pratica sono rimasta entusiasta e soddisfatta di tutto. Una nuova serie che, alla fine della lettura, non delude le aspettative promesse all’inizio, creandone di nuove per l’appuntamento successivo. Io, ovviamente, non me lo lascerò scappare. E voi? Buone letture a tutti!

 Booktrailer

Lascia un commento

0 risposte a “Serie Taken di Erin Bowman [Taken #1]”

  1. […] Questo mese torno ad occuparmi della trilogia distopica che, libro dopo libro, diventa sempre più interessante, lasciandomi ogni volta molto soddisfatta e in trepidante attesa per quello che sarà il capitolo finale. Sto parlando del secondo episodio della Trilogia Legend, Prodigy, dell’autrice esordiente Marie Lu. Tornano i giovani protagonisti, June e Day, stavolta impegnati nella missione di salvataggio del piccolo Eden, il fratellino di Day. Tanti nuovi pericoli da affrontare e tanti nuovi ostacoli da superare in un romanzo travolgente e dinamico. Sono sicura che tutti gli amanti del genere distopico ne apprezzeranno davvero i contenuti. Oh Yes!  […]

  2. […] Questo mese l’inizio di un’altra nuovissima trilogia distopica ha stuzzicato la mia curiosità, lasciandomi, alla fine della lettura, davvero molto soddisfatta e in trepidante attesa per il prossimo capitolo. Sto parlando di Legend, dell’autrice esordiente Marie Lu. I protagonisti, June e Day, due giovanissimi ragazzi nati e cresciuti in due fazioni completamente diverse ed ostili fra loro, saranno i protagonisti di quest’avventura fantastica che ci accompagnerà attraverso una spietata caccia, alla ricerca finale di verità nascoste inimmaginabili. Sono sicura che tutti gli amanti del genere distopico ne apprezzeranno davvero i contenuti. Oh Yes!  […]

  3. […] In questo mese caldo di Luglio 2014, eccomi qui con una nuova puntata della Rubrica ScopriScambiaScarta dedicata ad uno dei miei generi letterari preferiti: gli M/M ♥ […]

  4. […] Questo mese, tanti nuovi ed emozionanti libri del genere M/M sono arrivati ad allietare le mie giornate d’estate, rendendole più calde da una parte e romantiche dall’altra. Il 1° titolo che voglio commentare per voi è: “Una tata per Nate” scritto da Lisa Worrall. La storia ci parla di un padre, Parker Adams, di suo figlio, il piccolo Nate e di un dirompente “tato”, Jake Walsh che movimenterà, dopo un anno triste e tragico, le loro vite, giorno dopo giorno. Un breve romanzo che in sole 100 pagine racchiude in sé dolcezza, commozione e voglia di tornare ad amare. Oh Yes!  […]

  5. […] ha stuzzicato la mia curiosità, lasciandomi, alla fine della lettura, davvero molto soddisfatta. Taken di Erin Bowman. La storia è intrigante e adatta a tutti. Uno strano fenomeno capita ai ragazzi […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi