Serie The Raven Cycle di Maggie Stiefvater [Raven boys #1]

 Serie The Raven Cycle

di Maggie Stiefvater

autrice

Maggie Stiefvater, vive in Virginia insieme al marito e ai due figli, due cani e un gatto. Pittrice e illustratrice, da anni scrive con successo libri per giovani adulti a sfondo fantasy. La trilogia de I lupi di Mercy Falls ha conquistato migliaia di lettori in tutto il mondo. La corsa delle onde è stato venduto in quattordici Paesi e la Warner Bros ne ha acquistato i diritti cinematografici.

Sito: Maggie Stiefvater

serie

 

 

 

Serie The Raven Cycle:

1. The Raven Boys (Raven Boys, 2013)
2. The Dream Thieves
3. Untitled
4. Untitled

datilibro
Titolo:
The Raven Boys
Autore: Maggie Stiefvater (Traduttore: M. Locatelli)
Serie: The Raven Cycle # 1
Edito da: Rizzoli (Collana: //)
Prezzo: 16.00 €
Genere: Paranormal Romance
Pagine: 460 p.
Voto: http://i249.photobucket.com/albums/gg203/nasreen4444/SognandoLeggendo/2Astelle.png

  

Trama: Nata in una famiglia di chiaroveggenti, Blue Sargent, sedici anni, fin da piccola sa che con un bacio ucciderà il suo vero amore. Ora però a quanto pare il momento è prossimo: prova ne è la visione che Blue ha nella notte della vigilia di San Marco, quando gli spiriti dei futuri morti di Henrietta, Virginia, si mostrano alle veggenti Sargent: Blue vede lo spettro di Gansey e apprende che è proprio lui il suo vero amore, e quindi la persona che ucciderà. Fatalità vuole che Gansey da lì a poco si presenti sulla porta delle Sargent per un consulto magico: da anni è sulle tracce di Glendower, mitico re gallese la cui salma è stata trafugata oltreoceano secoli prima e sepolta lungo la linea temporale che attraversa Henrietta. Blue decide di aiutare Gansey e si ritrova così coinvolta nella ricerca di questa sorta di Graal insieme agli altri Raven Boys, come vengono chiamati i problematici studenti della scuola che Gansey frequenta. Ma questo è solo l’inizio dell’avventura.

Recensioneùby CriCra

Dopo il successo ottenuto con la serie The Wolves of Mercy Falls, quest’anno Maggie Stiefvater, torna nelle librerie italiane a far parlare di sé con The Raven Boys, il primo libro della quadrologia The Raven Cycle.

raven boysMessi da parte gli affascinanti lupi, in questa nuova serie Maggie Stiefvater ci parlerà di magia, di fenomeni soprannaturali e di antichi miti di origine gallese. L’ambientazione si svolge nella città di Henrietta, in Virginia. Protagonisti, Gansey, Noah, Ronan e Adam, quattro ragazzi studenti alla Aglionby, la scuola più prestigiosa della città, conosciuti da tutti come i Raven Boys (I ragazzi corvo) scalmanati, irrequieti e sempre a caccia di guai. Al loro fianco ci sarà Blue Sargent, una loro coetanea un po’ particolare per il fatto di appartenere ad una famiglia di chiaroveggenti. Lei nasconde dentro di sé una straordinaria capacità medianica e allo stesso tempo una vera maledizione, come ampiamente avrete appreso dalla trama del libro.

Una volta che tra loro si sarà creato il giusto approccio collaborativo, basato per lo più sulla curiosità per il mistero, inizierà una vera e propria avventura a spasso tra le dimensioni temporali. Una sorta di caccia al tesoro mitologico, che li condurrà sulla strada per la ricerca delle spoglie mortali di un antico Re dormiente: Owen Glendower di Gallia.

Il re dorme immobile sotto una montagna, e attorno a lui vi sono i suoi guerrieri, la sua gente e le sue ricchezze. Nella mano destra il calice, colmo di possibilità. Sul suo petto è adagiata la spada, anch’essa in attesa del risveglio. Fortunato colui che troverà il re e sarà tanto coraggioso da risvegliarlo, perché il re gli concederà un favore, per quanto meraviglioso e inimmaginabile possa essere per un uomo mortale.”

Mentre procediamo con la lettura, ci si accorge della complessità nascosta nelle vite di ogni singolo personaggio. Ognuno di loro ha sulle spalle il peso di esperienze passate drammatiche, al pari di quelle che affrontano tutt’ora nel presente. Una famiglia oppressiva, rapporti deteriorati, affetti perduti. Tanti avvenimenti diversi che hanno contribuito a determinare i loro vari caratteri: c’è quello più ostile, quello più remissivo, quello più sicuro di sé, e così via. Il loro cerchio pian piano andrà a chiudersi in un intricato miscuglio di differenti personalità, collimando infine in un imprescindibile rapporto di collaborazione e amicizia.

In quel momento, con i ragazzi riuniti intorno al suo catorcio, Gansey sentì che era tutto giusto. Come se Blue, e non la linea di prateria, fosse la tessera mancante di cui aveva avuto bisogno per tutti quegli anni, come se la ricerca di Glendower non fosse davvero iniziata fino a quando lei non ne era diventata parte. Era giusta come Ronan era giusto, come Adam era giusto, come Noah era giusto. Ogni volta che uno di loro si era unito al gruppo, lui aveva avvertito un gran sollievo…” 

Le mie impressioni sul libro sono alquanto indecise. Tra il SI e il NO, questo testo per me è decisamente un NI. All’inizio il ritmo è stato lento, spezzettato. Troppi giri di parole, ipotesi e supposizioni buttate quasi a caso, come se mancassero dei pezzi nella storia. Proprio per questi motivi più che primo libro di una serie, mi ha dato l’impressione di essere il prequel introduttivo alla saga stessa. Quindi mi auguro che nei prossimi libri, i contenuti siano molto più approfonditi.

raven boys

Ho apprezzato, invece, come l’autrice abbia mantenuto il suo stile leggero e giovanile, ricco e dettagliato. Inoltre mi è piaciuto come è riuscita a mettere in risalto ogni singolo personaggio, dando ad ognuno di essi il proprio spazio e un ruolo fondamentale. In parole povere, ognuno di loro è un protagonista principale all’interno della storia e allo stesso tempo una contro spalla indispensabile.

Per chi ha amato i libri precedenti di quest’autrice, di sicuro non vorrà farsi scappare questa nuova serie, ricca di mistero, magia e giovani ragazzi alla ricerca di verità da scoprire. Buona lettura a tutti!

Lascia un commento

0 risposte a “Serie The Raven Cycle di Maggie Stiefvater [Raven boys #1]”

  1. […] The Raven Boys (Raven Boys, 2013) 2. Ladri di sogni, 2015 (The Dream Thieves) 3. Untitled 4. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi