Sete – Moonlight di Desy Giuffrè

Sete – Moonlight

Serie Sete

di Desy Giuffrè

 

Titolo: Sete – Moonlight
Autore: Desy Giuffrè
Serie: Sete #1
Edito da: Self-published
Prezzo: 2.99 € ebook
Genere: Paranormal Romance
Pagine: 277 p.

 Good-Reads-icon amazon-icon

Trama Per Julia è il primo giorno dell’ultimo anno di liceo. Così ama esprimere il suo concetto di addio all’amata città che dovrà lasciare dopo le scuole superiori, Firenze, in cui vive da quattro anni. Ragazza orientale dal temperamento apparentemente pacato, solitario, introverso e privo di quelle frivolezze che riscontra spesso nelle coetanee che la circondano, nasconde in realtà un segreto profondo e lacerante che l’accompagna da secoli: la sua sete. Julia è una bellissima ragazza vampiro la cui esistenza viene stravolta durante la sua prima vita, nel periodo in cui ancora viveva nella sua terra d’origine, l’antica e splendida, spietata e segreta Cina: mondo dal fascino inquietante e misterioso, luogo in cui Sete (è questo il vero nome della protagonista) incontra Ruben, giovane avventuriero e cavaliere d’occidente dall’animo nobile. Quando, infatti, Ruben prova a fuggire con Sete per salvarla da un’esistenza di schiavitù condotta sotto le dure leggi di Confucio (ma soprattutto per liberarla dal dominio del padre, maestro della setta dei Senza Sangue), viene scoperto e ferito mortalmente. Sete giunge sul luogo dell’accaduto quando il giovane è in fin di vita, e decide di tentare l’impossibile: prende con sé il suo corpo e lo conduce da coloro che segneranno, inaspettatamente, il corso del destino dei due protagonisti. Questi ultimi altri non sono che i Cacciatori delle Tenebre: un numeroso, eccentrico e apparentemente innocuo clan di vampiri che cerca di aiutare Sete nel disperato tentativo di strappare Ruben alla morte, trasformandolo in un loro simile. Il tentativo sembra però fallire. Ruben muore tra le braccia della sua vampira, la quale in seguito sarà costretta a fuggire per sempre dalla propria terra, pur di sottrarsi alla spietata punizione del perfido padre. Il salto temporale che vede i secoli trascorsi dal triste passato di Sete, ci porta a Firenze, esattamente durante il primo giorno dell’ultimo anno di liceo per la nostra protagonista, quando arriva lui: Anthony Laurence. Chi è Anthony? Chi si nasconde dietro il suo volto capace di sconvolgere l’intera esistenza di Julia, per via della sua incredibile e sconcertante somiglianza con il suo antico amore, Ruben?…

Trilogy Sete:
1. Sete – Mooonlight
2. Sete – The return
3. Sete – Dead and Love

Immagine5

Recensioneùdi MartiMoka

     

ATTENZIONE SPOILER 

Sete, primo romanzo della trilogia omonima, racconta la storia di Julia, una vampira di origine asiatica avvolta da un alone di mistero che solo queste soprannaturali creature riescono a possedere. Julia è una studentessa dell’ultimo anno del liceo. La ragazza sa bene cosa significhi essere immortale: ha molti lati invidiabili ma costringe anche ad una vita di ripetizioni che tolgono emozione persino a uno degli eventi più significativi della vita di un’adolescente.

 “Sara era in preda a una folle euforia da diploma. La invidiavo: quello era il suo primo diploma, mentre io avevo ormai rimosso – dall’elenco dei ricordi – la gioia di quella piccola vincita giovanile. Stare così vicina a una ragazza vampiro, ancora molto legata al suo essere stata umana, mi rendeva carica di malinconia; soprattutto perché anche lei avrebbe presto dovuto imparare a sue spese l’amaro sapore dell’eterno ripetersi di ogni evento importante che avrebbe dovuto vivere da quel momento in poi.” 

Julia l’adolescente solitaria ed indipendente, deve convivere con Sete, il suo vero nome che rappresenta, allo stesso tempo, il pesante fardello della sua vita: costretta ad uccidere per vivere contro il suo volere, contro ciò in cui crede.

Julia non sa che quest’anno tutto sarà diverso perché non solo capirà che l’amicizia esiste ma che l’amore, anche quello perduto, può tornare a sorprendere e a fare sorridere. È  proprio questo che Julia impara durante il corso di questo romanzo: è possibile sorridere, anche per un vampiro che si crede destinato ad essere infelice per l’eternità.

couple-690948_640Alle spalle ha una vita difficile fatta di sacrifici e dolore: il padre è il capo della dinastia dei Senza Sangue che incarna i classici tratti del vampiro malvagio, è disposto persino a perdere la figlia rifiutandosi di capirla e di accettare che sia se stessa, lei che ha deciso di non seguire le regole del suo clan non è degna di appartenervi. Come poteva lasciare che la preziosa discendente della sua dinastia amasse un umano? La sua assenza pervade il romanzo quasi come se fosse presente accanto a Julia, influenzandone le decisioni.

La madre, Amanda, è succube di un amore nero e malato. Abbandona la figlia per tornare dal marito certa del suo amore che in realtà la condannerà alla distruzione senza dimostrare un minimo di pietà o compassione. Pur condividendo lo stesso appartamento e lo stesso intenso dolore causato dall’amore perduto, le due donne si incrociano in un’esistenza di indifferenza quasi come se fossero sconosciute.

Fin dalle prime pagine mi sono trovata a provare una profonda tenerezza per Julia, rassegnata a questo non rapporto con la madre, ormai troppo lontane anche solo per condividere la più piccola delle preoccupazioni.

A sconvolgere la vita di Julia sarà Sara, una sua compagna di classe che lentamente riuscirà ad abbattere i muri della diffidenza secolare che ha sempre contraddistinto la “giovane” vampira. Sara è tutto il contrario di Julia ed è forse proprio per questo che vanno tanto d’accordo. La ragazza è sempre piena di allegria e spensieratezza anche se in realtà nasconde un terribile segreto: è gravemente malata e la sua unica amica è proprio chi, almeno all’inizio, le sfugge. Ma Julia sarà catturata dall’estrema forza con cui la sua amica combatte la malattia. È attratta dalla sua volontà e decisione di non morire mentre lei, dal primo attimo in cui è diventata immortale, sogna la morte.

Ma la domanda che cambierà la vita di Julia riguarda Anthony: chi è questo nuovo ragazzo così incredibilmente uguale al suo amore perduto secoli prima, Ruben? E perché si sente così attratta da lui, che neanche conosce? Anthony con il suo sorriso beffardo e la tenacia nel volerla conquistare riesce a fare breccia nel suo cuore, ormai fermo da tempo. Riesce persino a farle dimenticare, o quasi, Ruben. Decidono di vivere una storia d’amore e ciò che le piace di più è la sua capacità di farla sentire normale.

full-moon-415501_640A rovinare l’idillio è la profezia della Luna che viene svelato solo a poche pagine dalla fine: Julia deve scegliere il suo destino: deve sposare il mezzosangue prescelto dal padre e diventare il nuovo capo del suo clan o ritornare ad essere umana. Il vero colpo di scena è l’identità del prescelto che farà vacillare in un attimo i sentimenti di Julia per Anthony perché il prescelto è… Ruben!

Dimenticate i vampiri luminescenti di Twilight, l’autrice crea un mondo di mistero così come dovrebbe essere, lasciando il giusto spazio al lato psico-emotivo della protagonista che viene catturata nelle tipiche emozioni adolescenziali ma con la maturità di chi vive da secoli, affrontando tutto con la saggezza e la pacatezza tutta orientale delle sue origini. Una storia moderna ed originale alla cui base, però, ci sono antiche leggende e credenze popolari.

chengdu-748985_640Sono rimasta piacevolmente sorpresa dalla lettura di questo romanzo. Non essendo un’amante di questo genere, ho iniziato a leggere la storia con poca convinzione, ma pagina dopo pagina sono rimasta coinvolta dalla bravura con cui l’autrice è riuscita a costruire la vicenda. Il suo stile è brillante e per niente scontato. Sarebbe stato semplice cadere in “banalità-acchiappa-lettori” ma Desy Giuffrè sceglie la via più difficile e, secondo me, più soddisfacente: fare piacere il proprio libro per la forza della storia creata.

Consiglio questo libro agli amanti del genere perché troveranno una conferma della propria passione ma anche, e soprattutto, a chi non predilige questi romanzi perché forse è arrivato il momento di riscattare il fantasy libero dai cliché.
Voto4Astelle.png

desy giuffréDesy Giuffré, è nata a La Spezia nel 1985. Blogger piena d’iniziative e condirettrice editoriale della rivista digitale RainbWOman, ha deciso di rafforzare i rapporti con la rete per rendersi più vicina ai suoi amati lettori. Quando non viene rapita dai personaggi che ama creare, vive sulla costa ionica della Sicilia. Lettrice vorace e amante dei fiori, adora fare lunghe passeggiate nel folto dei boschi o in riva al mare. Il silenzio, la buona musica, il profumo della terra bagnata e l’immenso blu del cielo sono le condizioni ideali per la sua ispirazione. Autrice di paranormal romance per Fazi Editore..

Pinterest-iconsFacebook-iconBlogger-iconTwitter-iconGoodreads

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi