Sirene: un’avventura terrestre di Monica Rametta

Sirene: un’avventura terrestre

di Monica Rametta

Titolo: Sirene: un’avventura terrestre
Autore: Monica Rametta
Edito da: Salani
Genere: Fantasy, Romance
Pagine: 173 p. || Prezzo: 13,90€ book – 7,99€ ebook

Trama dell’editore:
Hanno centinaia di anni terrestri, ma sono giovani e belle e soprattutto determinate a dare un futuro alla loro specie. Per farlo, le sirene devono rinunciare alle meravigliose code da pesci e camminare sulla terra al fine di ritrovare l’unico tritone del Mediterraneo, Ares, fuggito per cercare la felicità tra gli umani. E tra gli umani – a Napoli – le tre sorelle sirene Yara, Irene e Daria devono imparare a muoversi e a vivere, senza rivelare il loro segreto. Potenti ammaliatrici, ma anche estranee alle abitudini terrestri, le sirene conosceranno l’amicizia, l’amore e il pericolo, osservando tutto dal loro punto di vista ingenuo e alieno. Attraverso il loro sguardo anche noi vedremo il mondo che ci circonda, con le sue contraddizioni, le sue distorsioni e i suoi tesori, come se fosse la prima volta. “Sirene” è una commedia fantastica in cui il mare e la terra vengono coinvolti nella battaglia più antica del mondo, quella tra maschi e femmine. Questo romanzo è basato sulla sceneggiatura dell’omonima serie tv, in onda su Rai 1, scritta sempre da Monica Rametto e Ivan Cotroneo, diretta da Davide Marengo.

Recensione

di Miss Marilux

 

 

Cari amici di Sognando Leggendo eccoci qui a parlare di Sirene, libro costola della serie tv trasmessa da Rai 1 in queste settimane e scritto da Monica Rametta, coautrice del progetto televisivo. Prima di tutto, come sempre, voglio ringraziare la Salani per avermi inviato il libro. Grazie mille ragazzi, siete sempre i numeri uno. Detto ciò parliamo del delizioso volume!

Fondamentalmente Sirene non è altro che un romanzo, come scritto nella quarta di copertina, nato sulla sceneggiatura della fiction; i fatti sono gli stessi. Potreste pensare sia un lavoro inutile, invece non è assolutamente così. Il racconto viene narrato dal punto di vista di Irene, la sorella di Yara, Sirena mezzana delle tre figlie di Marica; i capitoli vengono alternati dalle pagine del diario di Daria, terza sirena, la più piccola e pestifera del gruppo. L’alternanza dei punti di vista ci permette di entrare nella testa di questi personaggi in un modo molto più approfondito rispetto alla serie, soprattutto riguardo ad alcuni piani (diabolici XD) di Daria.

Quanto ad Irene, i suoi sentimenti sono profondamente intensi, forse molto più qui su carta che nella fiction, ma credo sia normale visto che i tempi televisivi sono molto frenetici e veloci rispetto ad un libro. Il dolore della giovane per la perdita di Michele ed il suo tormento sono tangibili dal lettore e tristemente coinvolgenti. Il personaggio in 170 pagine scarse diventa chiaro e limpido come non mai. Un lavoro davvero interessante perché ne esce una introspezione della ragazza decisamente bella. A questo punto chiedo se alla Rametta non venga voglia di ripetere il viaggio cartaceo con il punto di vista di Yara e di Marica, la grande assente del romanzo (chi ha visto la serie sa che Marica è coinvolta con degli umani ma del tutto all’oscuro delle tre figlie). Non disdegnerei assolutamente di rileggere questa avventura con 4 occhi differenti.
Per ovvi motivi la caratterizzazione di tutti gli altri, oltre Irene, non è delle migliori, ma questo è facilmente comprensibile. Il romanzo nasce come costola della serie, leggerlo senza seguire il suo corrispettivo su pellicola sarebbe francamente inutile e lascerebbe con l’amaro in bocca (oltre che con molti punti interrogativi in testa).

In generale questi libri appendice, non sono mai il massimo (almeno per quelli letti da me). Risultano sempre simili a telegrammi in cui vengono elencate le azioni di X ed Y, molto noiosi ecco; qui siamo di fronte ad un vero e proprio gioiellino fantasy romantico. Se la Rametta lo avesse sviluppato completamente su 300 pagine sarebbe venuto fuori un romanzo davvero ma davvero godibile. Peccato! Lo stile è quindi buono, non ho mai letto altro dell’autrice, non so nemmeno se scriva regolarmente dei libri. Ma tale volume si lascia leggere che è una meraviglia! Scorrevole, linguaggio semplice e diretto, buone metafore e ottima capacità descrittiva. Sotto un punto stilistico non ci sono grandi critiche.

Per concludere, Sirene è un prodotto destinato principalmente agli amanti della serie e sono strasicura che lo apprezzeranno; per coloro che non hanno mai visto una sola puntata sono dubbiosa, magari provatelo, potreste restare catturati da queste incantevoli quanto buffe creature e poi correre su raiplay per recuperare la serie. Insomma buttateci un occhio!

 Abbiamo votato questo romanzo:

Monica Rametta è nata a Roma. Si è diplomata al Centro Sperimentale di Cinematografia nel 1985. È scrittrice, soggettista e sceneggiatrice. Per il cinema ha lavorato con Corso Salani (Voci d’europa, Gli ultimi giorni, Palabras), Laura Muscardin (Giorni), Marco Puccioni (Riparo), Ivan Cotroneo (La kryptonite nella borsa e Un Bacio), Pappi Corsicato (Il volto di un’altra). Per la televisione è sceneggiatrice, editor e soggettista di numerose serie televisive di successo tra le quali: Tutti pazzi per amore, Una grande famiglia, È arrivata la felicità.

 

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi