Sole e Fuoco, per sempre in te – Serena Viola

 

Questa sera voglio parlare di un’altra autrice italiana, Serena Viola, che ha pubblicato il suo primo romanzo d’esordio a settembre del 2009. Sionceramente avevo sentito parlare positivamente di questo romanzo ma, per un motivo ed un altro è sempre finito al secondo posto sulla lista dei libri da comprare.

 

La settimana scorsa, fortunatamente, un’amica di aNobii ha deciso di prestarmelo ed io ho avuto modo di leggerlo. Finalmente, oserei aggiungere.

Purtroppo reperire i libri dei nostri autori italiani sta diventando sempre più complesso, per assurdo che sia. O sono assenti dagli scaffali delle librerie o vengono relegati in posizioni assurde, assolutamente introvabili. Per chi ha la fortuna di essere pratico di internet e/o conoscere l’autrice in un modo o nell’altro esiste la concreta possibilità di riuscire a reperire il volume, per gli altri, invece purtroppo è impossibile. Molto spesso molti talenti nostrani non hanno la fama che meritano a causa di una pessima pubblicità su scala nazione, tristemente vero.

 

Ma torniamo al libro, Sole e Fuoco per sempre in te. Ci tengo a precisare che potete reperire questo libro tramite aNobii, Il Club Dei lettori, Unilibro ed Libreria Universitaria.

 

TitoloSole e fuoco, per sempre in te (9788863072136)
Autore: Serena Viola
Serie: //
Edito da: 0111 Edizioni
Prezzo: 15,00€
Genere: Young, Vampiri, Urban Fantasy
Pagine: 258 p.
Voto:

 

Trama: Anna è una ragazza qualunque, una vita da single e un lavoro in un agenzia immobiliare. Le sue giornate non hanno nulla di eccitante e trascorrono normalmente tra lavoro e amici. Un giorno però in un ingorgo stradale incontra Victor, un bellissimo ragazzo di trent’anni che da quel momento in poi continuerà ad incontrare sulla sua strada. Victor ben presto rivelerà ad Anna una verità scioccante e cioè che lui è un vampiro e tra i due nascerà un grande amore, una passione quasi dannata che li legherà per sempre. Inizierà così un intreccio d’amore e d’odio tra i vari personaggi del romanzo che potranno cambiare per sempre la vita della protagonista. Nella guerra tra il bene e il male iniziata anni prima tra Victor e Lazar per contendersi la bella Elizabeth, la protagonista avrà accanto oltre ai suoi amici anche l’affascinante Damian, fratello di Victor…

 

Opinione Personale: Dietro consiglio e grazie ad un’amica, utente di aNobii, che me lo ha gentilmente prestato, ho avuto modo di leggere questo libro d’esordio di Serena Viola.

 

Personalmente ho apprezzato molto questo libro, è innovativo, allegro e frizzante. E’ scritto bene, la scrittrice dimostra una buona capacità descrittiva e di sistesi. Ringraziando Dio non ci sono pezzi assurdamente lunghi e noiosi su quanto sia ”assolutamente bello e figo, ma complicato, amare un vampiro”.
Ultimamente mi ritrovo a gioire per le cose più assurde, ve lo concedo.

 

La trama è originale. Assolutamente orginale.

E’ un piacere una volta tanto leggere qualcosa di diverso anche se tratta dei soliti vampiri (uno dei miei generi preferiti, precisiamolo!).
Anzi, a dir la verità all’inizio sono rimasta un po’ perplessa dalle caratteristiche del vampiro, temevo che fosse un’altra di quelle storielle dove i personaggi vengono snaturalizzati e dove viene inserito l’elelento ‘vampiro’ solo perchè, attualmente, fa audience.

 

Invece no, i personaggi sono ben caratterizzati, sono particolari e mai scontati.

Lo sfondo, o genesi, del vampiro è originale e ben congeniata, si vede che la scrittrice ha curato moltissimo questo aspetto e che abbia desiderato dargli un aspetto unico nel suo genere.

I personaggi umani hanno tutti un loro ‘perchè’ (benchè io abbia trovato un tantino scontata l’idea dell’amica single e mangiatrice di uomini che non si vuole impegnare e la presenza dell’ex-amico-fidanzato).

 

Un altro elemento che ho davvero apprezzato è quel tocco di comicità che ha davvero dato carattere a tutta l’opera! Anna è simpatica, simpatica sul serio.

Non è la solita protagonista pasticciona (oddio, veramente un po’ lo è!) che si lamenta di essere diversa, in carne e con il cervello.

Anna è davvero una donna reale, un po’ formosa e con il cervello. Non ce lo racconta per farsi compatire, ce lo mostra e con molta ironia! E’ diverso.

Riconosce i suoi difetti, magari ne soffre, ma si fa coraggio e ci ride più.

Un senso dell’umorismo un po’ femminista, testardo, aggressivo e forse da maschiaccio. Molto divertenti i suoi ‘passaggi mentali‘.

Niente mammolette tutte frùfrù!

 

Il finale poi, a mio avviso, è un piccolo tocco da maestro!
Non abbiamo un deprimente finale tutto rosa ed a  cuoricini, ma nemmeno uno di quei finali deprimenti che vorresti bruciare il libro.
Il finale è aperto, ma neanche troppo, che lascia presagire un seguito ma che può essere gustato tranquillamente anche pendendolo come finale conclusivo. Davvero niente male!

 

Unica nota dolente, ma questo sinceramente credo sia un mio problema: i discorsi e qualche errorino di grammatica.
I discorsi a volte mi son sembrati innaturali, a volte un po’ forzati e/o addirittura un po’ surreali.

Sinceramente come la reazione di Anna, quando viene convinta che Victor è un vampiro, cambia immediatamente e finisce in pochi minuti per fidarsi di lui.
Solo perchè lui gli dice che non può mentirle! Leggermente assurdo, se posso permettermi.

 

Questo è l’unico motivo per cui gli do 3 stelline invece che 4. Nonostante ciò il libro mi è piaciuto e me lo tengo gelosamente in libreria (non appena arriverà, vist che l’ho ordinato ^^).

 

Cosa dicono di questo libro:

Elisabetta Modena

Bellissima storia d’amore… mi ha commosso. Con una trama molto ben sviluppata (tanto che mi sono sorpresa che il romanzo sia nella collana opera prima, mi aspettavo una “selezione” o un “guest book”).
Un libro che mi ha appassionato tantissimo. E pensare che all\’inizio ero un po\’ scettica, pensavo: ecco la solita storia con i vampiri… invece già parte in un modo inconsueto, con la protagonista femminile – Anna – che incontra un uomo affascinante che però la turba (fin qui nulla di nuovo) e che si mette a elucubrare su questi strani incontri: sono molto invoglianti i pensieri di Anna, in corsivo. Servono a immedesimarsi nella situazione e a familiarizzarsi con lei. Anna accetta di parlare con Victor, questo il nome dell\’uomo che la turba, e scopre che lui è un vampiro che può sentire i suoi pensieri perché le loro menti sono menti gemelle. Altro elemento di novità nella storia. Qui, mio malgrado, il pensiero è corso a Twilight in cui Edward s\’innamora dell\’unica ragazza di cui non legge i pensieri. Invece in Sole e Fuoco è il contrario. Anna ormai, ammaliata dal fascino enigmatico di Victor, decide di trascorrere alcuni giorni con lui (poi si sarebbero dovuti separare), ma Victor s\’innamora veramente di lei e così la porta a casa della sua famiglia, a Cagliari, cambiando i progetti che inizialmente aveva in serbo per lei. A casa Vladimir Anna conosce i genitori di Victor e suo fratello Damian, con cui stringe subito una tenera amicizia di cui Victor però è geloso. Entra in gioco a questo punto un nuovo personaggio, il perfido vampiro Lazar, che si scopre aver avuto un consistente ruolo nel far morire in modo tragico la moglie di Victor. Quest\’ultima è anche l\’ossessione di Anna che si domanda come Victor ami lei, una comune mortale, quando prima ha amato una bellissima vampira, desiderata anche da Lazar.
Verso la fine il romanzo accelera ritmo e tensione: Lazar sorprende Victor insieme a Anna; Victor perché non capisca che è la sua ragazza gli mente, facendogli credere che sia la ragazza di Damian. Anna però non capisce perché Victor di punto in bianco menta in questo modo (non sa che Lazar è cattivo), si sente tradita e lascia Victor. Tutti stanno male (Victor che ha dovuto mentire, Anna che si è sentita abbandonata, Damian che è dispiaciuto per entrambi e Lazar che cerca di capire come portare a termine le sue trame maligne). Finale rocambolesco con accenti drammatici e con spiegazioni fino all\’ultima riga, aperto ad un possibile sequel che, mi auguro, l\’autrice stia già scrivendo!

[Altre opinioni… Leggile tutte!]

 

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi