Stardust di Neil Gaiman

Neil Richard Gaiman;

Neil Richard Gaiman (Porchester, 10 novembre 1960) è un eclettico autore inglese. La sua carriera inizia come giornalista, poi prosegue con la pubblicazione di racconti di fantascienza e sceneggiature per fumetti (Sandman).

Gaiman, vincitore di numerosi premi, ha scritto  romanzi, sceneggiature televisive, favole e storie per l’infanzia, drammi radiofonici e testi per canzoni (Alice Cooper, Tori Amos).

Ha tre figli e sette gatti.

Sito dell’Autore:  www.neilgaiman.com/

 

 

Titolo: Stardust
Autore: Neil Gaiman
Edito da: Mondadori, Oscar bestseller
Prezzo: 9,00 €
Genere: Young Fantasy, Magia
Pagine: 245 p.
Voto:

 

Trama:

Tristran Thorn è un giovane garzone che abita a Wall, paese di confine tra il mondo umano e un mondo fantastico di nome Faerie. Tristan è innamorato di Victoria, la ragazza più bella del villaggio, e, per conquistarla, in una sera di ottobre le promette che andrà a prenderle la stella appena caduta.

Per farlo dovrà oltrepassare il varco proibito nel muro di pietra a est del villaggio e avventurarsi nel bosco dove ogni nove anni si raccoglie un mirabolante mercato di oggetti magici. Solo in quell’occasione gli umani possono inoltrarsi nel mondo di Faerie e così il ragazzo inizia il suo viaggio.

Ma ci sono segreti che Tristan non conosce e che lo legano a quel mondo fatato. La sua caccia alla stella, sulle cui tracce si stanno muovendo creature magiche e malvagie, finirà col fargli scoprire una incredibile verità.

Citazione: C’era una volta un giovane che desiderava ardentemente soddisfare le proprie brame.
E fin qui, per quanto riguarda l’inizio del racconto, non v’è nulla di nuovo (poiché ogni storia, passata o futura, che narri di un giovane potrebbe cominciare alla stessa maniera). Ma strano era il giovane e strani i fatti che lo videro protagonista, tanto che egli stesso non seppe mai come andarono veramente le cose.
La storia ebbe inizio, come molte altre storie dei tempi andati, a Wall.”

 

Recensione:

Geniale e imprevedibile come suo solito, Gaiman imprime a una trama da fiaba classica, con tanto di streghe cattive, principi e creature fantastiche, un’impronta assolutamente originale, trasformandola in un fantasy moderno, atipico e destinato non solo ai bambini.

Non aspettatevi un libro epico, un fantasy nel senso classico del genere. Questa è più una storia fantastica: io l’ho trovata incantevole (anche se per me il capolavoro di Gaiman rimane Nessun Dove). L’Autore ha una fantasia dirompente, capace di trasformare una storia semplice in un romanzo coinvolgente, avventuroso e a tratti comico. Gli eventi si susseguono con un ritmo tale che non concede al lettore il tempo di soffermarsi su descrizioni e approfondimenti morali, lasciati volutamente accennati.

Gaiman prende per mano il suo pubblico, introducendolo con decisione in un mondo fatto della materia dei sogni, impalpabile eppure concreto, e reinventa per lui antiche leggende e ambientazioni classiche, accompagnandolo senza fargli prendere fiato fino all’happy end.

Da questo romanzo Hollywood ha tratto un film, che consiglio di accompagnare alla lettura del libro, per confrontare l’elaborazione di personaggi, ambientazioni e vicende, uguali eppure in qualche modo differenti (grandioso e decisamente sopra le righe Robert de Niro).

 

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi