Sunshine di Robin McKinley

 

Ecco un romanzo urban fantasy per adulti sicuramente da leggere. Edito Giunti è arrivato da noi solo quest’anno ma è stato pubblicato in america nel 2003. Si pensa che l’autrice stia pensando di scrivere un seguito che, però, avrà in comune con  il primo solamente l’ambientazione: Sunshine è un romanzo autoconclusivo.


Robin McKinley;

Robin McKinley è una scrittrice statunitense che ha vinto numerosi premi negli Stati Uniti, tra cui la Newbery Medal per The Hero e la Corona, un Newbery Honor per La spada azzurra, e il Premio mitopoietica per adulti Letteratura per Sunshine.

Vive a Hampshire, in Inghilterra con il marito, autore Peter Dickinson e due mastini infernali soprannominati Chaos e Darkness.

Blog: robinmckinleysblog.com

Sito: http://www.robinmckinley.com/

 

Saga;

– Sunshine (isbn:9788834716656)

Albion

 

Titolo: Sunshine
Autore: Robin McKinley
Serie: #
Edito da: Fanucci (collana TIF)
Prezzo: 17,00 €
Genere: Adult Fantasy, Gothic, Horror, Vampiri
Pagine: 384  p.
Voto:

 

Trama: Rae Seddon soprannominato Sunshine, ha una vita tranquilla e lavora presso la panetteria dei patrigno. Una notte esce per una gita al lago in cerca di pace e tranquillità, ma commette un grave errore e viene attaccata dai vampiri, che la portano in una vecchia abitazione. La incatenano al muro e la lasciano in compagnia di un altro vampiro, anche lui incatenato. Ma il vampiro, Costantine, non ha alcuna intenzione di attaccarla. Al contrario, la implora di raccontargli delle storie, per evitare di impazzire. Rendendosi conto che dovrà salvare sé stessa, Sunshine fa riemergere i poteri a lungo dimenticati, poteri che la nonna aveva cominciato a coltivare in lei quando era ancora una bambina. Trasforma un temperino in una chiave e apre la via di fuga. Costantine, sorpreso, accetta di fuggire quando lei gli propone di proteggerlo dal sole con con la magia. Tornano in città, ma Costantine sa che i suoi nemici non sono lontani, e che lui e Sunshine dovranno affrontarli insieme. Un luminoso, affascinante romanzo, con una coppia di personaggi che emoziona e coinvolge. Robin McKinley tesse un racconto avvincente che rivela la forza risanatrice del dovere e dell’onore, dell’amore e della dolcezza.

 

Citazione: “I vampiri uccidono le persone e ne succhiano il sangue. Anzi,in realtà l’ordine è inverso. Aloro piace che il cibo sia vivo e terrorizzato,e gli piace giocarci un po’, prima di finirlo. Un’altracosa che si dice dei vampiri è che l’unico animale domestico dicui possano occuparsi è il gatto, perché sono in grado di comprendernela mente.”

 

EstrattoLeggi online il primo capitolo del romanzo. Ringraziamo di cuore la Fanucci per averci concesso questo piccolo stralcio!

 

Opinione Personale: Sunshine è un romanzo fantasy diverso. Diverso per lo stile, per la trama, per i personaggi… Insomma, è qualcosa differente da tutto ciò che viene presentato in questo periodo come fantasy per adulti.

È un romanzo fantasy per adulti che parla di vampiri. Questa volta però, anzi preciserei “per una volta”, non presenta la classica storia d’amore tormentata fra l’umana e il vampiro; il vampiro non sembra la versione glitterata di un divo di Hollywood farcito di steroidi e la protagonista femminile non è una ragazza bellissima (ma semplice!), imbranata (ma eterea!) e normalissima (ma che tutti – e intendiamo proprio tutti – vogliono).

Rae Seddon, detta anche Sunshine, è una giovane donna la cui massima aspirazione è quella di passare mattine in cucina a preparare dolci. Lavora nel bar-particceria del patrigno, ha una madre con cui parla poco, due fratellastri e un compagno che ama. A modo loro, ma si amano. Non c’è nulla nella sua perfetta vita di Regina dei Rotolini alla Cannella che non vada. Intelligente, affascinata dagli Altri, ottima cuoca e con un senso dell’umorismo un po’ fatalista, Sunshine crede che nulla potrebbe interrompere la fantastica  e sicura routine giornaliera, almeno fino a che non viene rapita e finisce per due giorni in mano agli Altri.

Il mondo di Sunshine è simile a quello che conosciamo ma assolutamente differente, è un mondo in cui gli Altri (le creature della notte come vampiri, licantropi e demoni) fanno parte della vita di tutti giorni e, in alcuni casi, sono perfettamente integrati con gli umani. Ci sono regole, abitudini e compromessi diversi ma dopo le Guerre Voodoo, che hanno permesso alle creature soprannaturali di uscire allo scoperto, il mondo sembra essersi riassestato su un nuovo piano. Un piano differente.

Sunshine quando viene rapita e sbattuta in cella con Constantine crede ancora di essere una normale pasticcera finita in grossi, grossissimi guai e null’altro. Constantine, da parte sua, risulta essere un nemico di vecchia data del suo rapitore – che apprende essere un vampiro vecchissimo di nome Bo – e lei, Sunshine, dovrebbe essere la sua cena. Il vampiro si rifiuta di mangiarla (e non certo per carità umana!) e lei, straordinariamente, scopre di non essere solo un’umana che ama cucinare rotolini alla cannella e questo l’aiuterà a fuggire assieme a Constantine.

Da questo momento in poi i due, nemici per natura, finiranno per essere costretti a cooperare per sfuggire dagli sgherri di Bo che, per niente felice dell’evasione, e ancor più incuriosito dal fatto che ci siano riusciti, deciderà di dar loro la caccia.

Da questo momento in poi per Sunshine non ci sarà più pace. Il suo mondo cambierà, le persone intorno a lei cambieranno e lei stessa si ritroverà costretta ad accettare che “lei” non è più quella di prima.

Tornare indietro non si può ma qualcosa, con l’aiuto di Con, potrà fare: uccidere Bo. Ma come far fuori uno dei vampiri più vecchi in circolazione? E come fare “tutto questo” senza suscitare sospetti? Dopotutto non “umanamente” possibile uccidere un vampiro, eppure lei ci è riuscita. E se non è umana, che cos’è?

È un romanzo ben costruito, avventuroso, ironico e intrigante. Non a caso “Sunshine” è uno dei romanzi più famosi dell’autrice Robin McKinley, al punto che è stato avvicinato a capolavori come Chocolat, Intervista col Vampiro e la Bella e la Bestia. Resta ancora un mistero questa analogia con la Bella e la Bestia ma, dopotutto, era anche scritto sul retro del romanzo che avremmo trovato del “romanticismo”. Sbagliato, mi spiace, questo non è un paranormal romance e di “amore” non ce n’è quasi per niente. Un po’ ingannevoli questi giudizi.

Il romanzo è narrato tutto dal punto di vista di Sunshine, e sono i suoi pensieri ironici e tendenzialmente disfattisti che ci accompagnano per tutto il romanzo. La parte iniziale (il libro è diviso in 4 parti) è il migliore, senza dubbio. La parte centrale (parte due e tre), ma soprattutto la seconda, è piuttosto noiosa perché viene messo da parte il vampiro, Con. Il problema “vero” di questo romanzo è che i personaggi secondari sono volutamente impalpabili e poco definiti e quasi tutta la trama ruota intorno a questa fantomatica cooperazione fra vampiro e umana che, di fatto, non sono molto felici di stare perfino nella stessa stanza e di come questa, alla fine, tendi ad evolversi in un nuovo e strano rapporto.

Di conseguenza, nella parte centrale dove Con non è presente, mancano uno dei due perni centrali della trama, il tutto si fa pesante, noioso e ripetitivo. I trip mentali, per quanto sagaci, di Sunshine dopo un po’ stancano irrimediabilmente.

Riuscire a tirare avanti la lettura oltre la parte centrale permetterà al lettore di immergersi nuovamente nell’avventura di Rae e Constantine fino all’epilogo, veramente molto ben congeniato.

È un romanzo autoconclusivo ma si vocifera che ci sarà un secondo romanzo che uscirà nel 2011 e che, forse, arriverà da noi alla fine del prossimo anno.

 

Lascia un commento

0 risposte a “Sunshine di Robin McKinley”

  1. […] Per approfondire consulta articolo originale:  Sognando Leggendo » Blog Archive » Sunshine di Robin McKinley […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi