The Fallen Queen by Jane Kindred

Outlandish rewiews

Jane Kindred (pseudonimo) ha cominciato a scrivere novelle romantic fantasy all’età di 12 anni. E’ nata a Billings, in Montana, ma è cresciuta a Tucson, in Arizona, dove ha trascorso gran parte della sua giovinezza leggendo racconti romance al sole e guardando alla TV, durante la notte, maratone di Star Trek. Attualmente vive a San Francisco con il figlio Samson e due gatti convinti che la loro padrona ordisca complotti per eliminarli e un cockatiel, di nome Imhotep, che la punisce per i peccati da lei commessi nella vita precedente.

Ha pubblicato altri libri, inediti, in Italia quali Devil’s Garden.

The Fallen Queen, è il primo libro della Trilogia The House of Arkhangel’sk.

 Sito dell’autrice: http://www.janekindred.com/

 The House of Arkhangel’sk :

– The Fallen Queen ( 6 Dicembre 2011)
– The Midnight Court ( di prossima pubblicazione)
– The Armies of Heaven ( a seguire)

Anazakia è la Gran Duchessa Helisonovna della famiglia celeste che regna sovrana nel Paradiso. Si è sempre disinteressata della politica che governa il suo mondo, fino a quando la sua famiglia viene sterminata da una persona insospettabile,  grazie all’alto tradimento delle guardie che li dovevano proteggere.

Per pura casualità l’angelo riesce a sfuggire alla strage e, con l’aiuto di due demoni, Vasily e Belphagor , ingaggiati per nasconderla e tenerla in salvo, si rifugia in un luogo impensabile per un reale dell’Heaven: il “Mondo degli Uomini”. Belphagor sceglie il posto, secondo lui, più bizzarro e dove ha più conoscenze: la Russia, San Pietroburgo, travestendo la Duchessa sotto le spoglie di un ragazzo.

Anazakia diffida dei demoni a cui è affidata ma, ben presto, sarà costretta ad aprire gli occhi su molte verità nascoste del mondo da cui proviene e, sfortunatamente, gli usurpatori del trono, nonostante la sua fuga, scoprono che è viva e decidono di catturarla dandole la caccia nel mondo degli umani.

Vasily e Belphagor, venuti a conoscenza della reale identità di Anazkia, si rendono conto di essersi trovati coinvolti in un gioco molto pericoloso, più grande di loro, e si trovano davanti ad un bivio: consegnare l’angelo ai suoi persecutori e salvarsi o aiutarla rischiando la vita?

“…Heaven is not the paradise you have been told…”

e Jane Kindred, con il suo libro, ce ne offre una versione inquietante e per nulla banale.

Nel mondo da lei creato, di cui all’inizio del racconto ci fornisce sia mappa che gerarchie presenti nelle varie Sfere e mondi, gli angeli non sono nè più nè meno che una casta aristocratica e snob, che domina in modo assoluto su demoni ed angeli caduti, facendo vivere loro vite miserevoli, senza diritti, creando un progressivo malcontento e desiderio di ribellione.

L’autrice ha curato nei minimi dettagli sia la creazione del mondo angelico che l’ambientazione nel Mondo degli Uomini, per cui è stata scelta la Russia, paese di grande bellezza e storia ma ricco di contraddizioni e violenza.

L’ispirazione per quest’ultimo Stato e per uno dei protagonisti del libro, Belphagor, che è stato maggiormente curato, è nata dopo la visione del film “La promessa dell’assassino” con Viggo Mortensen, ambientato nei carceri russi. Da qui è partita la sua ricerca nello studio della storia dei tatuaggi carcerari, dei gulag e sull’acquisizione di materiale che le fornisse uno spaccato di questa realtà piuttosto violenta.

In “The Fallen Angel” è stato inserito anche un bellissimo cameo attraverso il quale la storia dei Romanoff si riallaccia alla tragedia della famiglia di Anazakia, come una sorta di eco dello strage avvenuta in paradiso. Ho trovato l’idea del deja-vu dell’angelo brillante.

Il libro, in sé, è uno dei più belli e avvincenti di cui abbia letto ultimamente. La trama è ben articolata e sostenuta da una storia bella, importante ed emozionante. Un paranormal romance fantasy con gli elementi di un romanzo classico.

Se un autore riesce a colpirti nel profondo, farti piangere per il dolore, salvo poi risollevarti spezzando la tensione narrativa con un po’ di ironia, ti fa entrare in empatia con i personaggi, beh allora come si dice “c’ha il manico”.

La Kindred è riuscita a creare l’atmosfera e l’alchimia giusta tra i personaggi e il suo racconto e, alcuni eventi che accadono nel libro ( no spoiler! mi rifiuto), in altre circostanze, mi avrebbero fatto imbizzarrire ma, in questo contesto, danno più spessore al libro rendendolo reale.

Il titolo è “The Fallen Queen”, ma non fatevi ingannare, il vero protagonista è Belphagor, un demone dalla reputazione pessima ma, in realtà, dal cuore d’oro, disposto a tutto pur di salvare il suo amato Vasily e questo angelo a cui si è affezionato. Da buon giocatore di carte mette in gioco la sua vita, per provare il suo più grande bluff e tentare di risparmiare le loro. La profondità del suo personaggio si scopre gradualmente nel libro, venendo a conoscenza del suo passato e affrontando le conseguenze delle sue scelte.

Vasily è un demone giovane, orgoglioso ed impulsivo che, non sempre, riesce a cogliere il perché delle mosse di Belphagor e il disegno che c’è dietro ma, nonostante questo, non può fare a meno di amare l’old man.

Do you miss him?” I whispered

“Always”. There was a universe of longing in that single word

 Anazakia è da ammirare per la capacità di adattamento, la forza e la testardaggine che le permettono di uscire da questa tragedia più forte di prima. La sua innocenza lascia posto ad una nuova consapevolezza della realtà della sua nuova vita e le dà volontà per lottare contro i suoi nemici.

Questo libro racchiude il meglio e il peggio dei sentimenti che possono scaturire dall’animo umano: l’amore, nelle sue forme più diverse, l’amicizia, ma anche la crudeltà e la violenza allo stato puro di cui la Fairy Queen Aeval è una degna rappresentante e non si può fare a meno di rimanerne colpiti.

 Si ringraziano NetGalley e Entangled Publishing per la gentile Preview.

Voto:

Titolo: The Fallen Queen
Autore: Jane Kindred
Serie: The House of Arkhangel’sk
Edito da: Entangled Publishing
Prezzo: 3,82 euro
Genere: paranormal romance
Pagine: 332 pag.
Data uscita
: 6 Dicembre 2011

 

 

Lascia un commento

Una replica a “The Fallen Queen by Jane Kindred”

  1. Amyra Hastur ha detto:

    E' sicuramente da leggere!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi