Un Autore può...

Se sei un autore e vuoi far pubblicità al tuo romanzo puoi richiedere un articolo di presentazione della tua opera e/o una recensione gratuita. Garantiamo recensioni oneste, serie e accurate. Nel pieno rispetto dell'autore e dell'opera, in tempi appropriati e concordati. Per maggiori informazioni cliccare, nel menù in alto, "CONTATTI".

Una Casa Editrice può...

Le Case Editrici interessate a collaborare, possono richiedere la pubblicizzazione dei libri in uscita, recensioni, interviste e Giveaways, con diffusione degli articoli tramite Social Networks. Garantiamo recensioni oneste, serie e accurate, nel pieno rispetto dell'autore e dell'opera, in tempi appropriati e concordati. Per maggiori informazioni cliccare, nel menù in alto, "CONTATTI".

Un Utente può...

Un utente di SognandoLeggendo potrà essere aggiornato sulle ultime uscite dei suoi autori preferiti, scoprirne di nuovi e rimanere sempre al passo con le ultime novità. Potrà leggere recensioni schiette e sincere, prive di inutili orpelli giornalistici e buonismi vari. Potrà conoscere meglio gli autori, grazie alle interviste presenti sul sito e ricevere in regalo tanti regali (libri, gadget, ebook...).

Alyson Noël

Nata e cresciuta in California, dopo il liceo ha vissuto per diverso tempo a Mykonos, in Grecia, prima di trasferirsi a Manhattan, dove ha lavorato come hostess e dove ha scritto il suo romanzo d’esordio, Faking 19, fra un ritardo e l’altro di uno dei suoi tanti aerei su cui lavorava. Durante un visita ad un amico ha incontrato il suo futuro marito ed è tornata in California, dove oggi vive e scrive a tempo pieno.

I suoi romanzi sono pubblicati in: Croazia, Russia, Polonia, Taiwan, Germania, Brasile, Ungheria, Francia, Corea, Regno Unito, Grecia, Spagna e Bulgaria.

Sito Autrice: Alyson Noel

Serei “Gli Immortali”:

1. Evermore (isbn:9788834715437)
2. Blue Moon (isbn:9788834715666)
3. Shadowland (isbn:9780312590444)
4. Dark Flame (isbn:9788834717073)
5. Night Star (isbn:9788834717332)
6. Everlasting (isbn:9788834717875)

 Accedi alle recensioni cliccando sul titolo interessato

Titolo: Evermore
Autore: Alyson Noël (Traduttore:  A. Di Liddo)
Serie: Serie Gli Immortali, vol. 1
Edito da: Fanucci (Collana: Teens International)
Prezzo: 16.00€
Genere: Paranormal Romance, Young Fantasy, Magia
Pagine: 331 p.
Voto: 
   

Trama: Da quando la sua famiglia morì in un terribile incidente, Ever ha sviluppato la capacità di vedere le aure delle persone, sentire i loro pensieri e, toccandoli, può anche vedere tutto il loro passato. Da quando ha questo potere perciò Ever evita i contatti umani, ma il suo strano comportamento le ha fatto avere la nomea di “strana” nella sua nuova scuola superiore, almeno finché non incontra Damen.

Damen Auguste è splendido, esotico e ricco. È l’unica persona che riesce a far tacere il rumore e l’energia che Ever ha nella testa e, maneggiando una magia così intensa, è come se potesse vederle dritto nell’anima. Il mondo di Damen è così profondamente attraente e ricco di segreti e misteri, che Ever viene lasciata con più domande che risposte. Non ha idea di chi o cosa lui sia realmente. L’unica cosa che sa con certezza è che si sta profondamente ed totalmente innamorando di lui.

Gli rivolgo uno sguardo astioso, come se fosse lui il responsabile, come se fosse colpa sua. Ma quando i nostri occhi si incontrano torno prigioniera del suo incantesimo, uno stupido pezzo di acciaio inerme attratto dalla sua irresistibile calamita.”

Recensione
di Nasreen 

Evermore è un romanzo young adult che ha riscosso un discreto successo sia in America che Italia (spinto senza dubbio dalla fama Post-Twilight!). In tutta onestà questo primo capitolo della saga “The Immortals” sembra essere decisamente sopravvalutato dato che, leggendolo, non si può far a meno di costatare un’impressionante uso di cliché e di situazioni già viste e sfruttate in decine di romanzi.

Possiamo individuare in Evermore una strana mescolanza fra Fallen e Twilight al punto di poter prevedere senza il minimo problema gli eventi. Abbiamo l’amore immortale e abbiamo il Lui della situazione che vaga per i secoli alla ricerca della sua Lei che, una volta trovata, le sfugge fra le mani finendo ammazzata. Ed ecco il parallelismo fra Fallen ed Evermore. Passando a Twilight possiamo individuare il nostro Lui che fa il misterioso e che cerca di allontanarla usando sbalzi d’umore paragonabili solamente a quelli di una donna in “quel” periodo del mese. E poi abbiamo la bevanda rossa (che immediatamente richiama alla mente il sangue scatenando la caccia al “vampiro” all’interno del romanzo), nonché l’elemento inscindibile dell’immortalità. Chissà per quale motivo oggigiorno un amore mortale non è mai abbastanza, eppure è sufficientemente difficile sopportare lo stesso uomo per tutta una sola vita!

Assolutamente positiva, invece, è la figura di Ever. Rispetto a Bella e Luce è meglio caratterizzata, per una volta abbiamo lo stereotipo della bella bambolina bionda ultrabella che, presa una decisiva batosta dalla vita, comprende che non tutto si riassume in trucchi, cheerleader, abiti firmati e amicizie “giuste”. In definitiva Ever non è la donzella da salvare ma tenta di cavarsela da sola senza troppi pianti.

Ever è tosta, ferita e quasi incattivita… Almeno fino a quando non inizia a straparlare dell’amore che prova per Damen, a quel punto il desiderio di prenderla leggermente a testate per svegliarla da quel suo stato catatonico diabetico d’amore è forte. Incredibilmente. Come se non fosse evidente a chiunque che Damen sta nascondendo qualcosa!

Damen è interessante come personaggio ma non memorabile, non si fa amare. Si fa avanti e, come è logico che accada in questi casi, subito dopo si tira indietro. Cerca di fare il duro con Ever per allontanarla e, altrettanto ovviamente, finisce per cancellarle la memoria perchè “crede” (ovvio!) che per la sua Ever sia meglio così. Giusto, perchè lasciarla ragionare con la sua testa e metabolizzare la situazione con i “suoi” tempi. Un tripudio di fiducia!

Molto interessante e ben caratterizzata è la sorellina minore e defunta di Ever che cambia costume in continuazione… Veramente dolce!

L’autrice scrive bene. Niente di elaborato o troppo complesso, tutto fila liscio come l’olio e al lettore non resta che scorrere le pagine in attesa di una rivelazione che salvi la situazione. Per la prima metà del romanzo finiamo per fare continui paragoni con altre opere tentando di indovinare la mossa successiva di Damen o Ever; e il 90% delle volte ci azzecchiamo.

Alla fine riceviamo le tanto agognate spiegazioni che, in un certo senso, risollevano tutto il romanzo perché mostrano che l’autrice aveva in mente un vero schema, uno scheletro, su sui costruire tutta la trama. Poi il libro finisce e non resta che attendere il seguito, con calma, senza troppa fretta. Da leggere il seguito, anche solo per meglio valutare il primo romanzo!

Titolo: Blue Moon 
Autore: Alyson Noël (Traduttore:  A. Di Liddo)
Serie: Serie Gli Immortali, vol. 2
Edito da: Fanucci (Collana: Teens International)
Prezzo: 16.00€
Genere: Young Adult, Immortali, Magia
Pagine: 341 p.
Voto: 
   

Trama: Ever sta imparando tutto quello che può sulle sue nuove capacità, guidata da Damen nel mondo oscuro e seducente degli immortali. Ma qualcosa di terribile sta succedendo al suo amato ragazzo. Mentre i poteri di Ever aumentano, quelli di Damen cominciano a scomparire, dopo una misteriosa malattia che minaccia la sua memoria, la sua identità, la sua vita. Per provare a salvarlo, Ever viaggia nella mistica dimensione di Summerland, dove scopre non solo terrificanti segreti del passato di Damen, ma anche un antico testo che rivela il funzionamento del tempo. Con l’avvicinamento della luna blu, che si annuncia alla sua finestra solo per i viaggi, Ever sarà costretta a scegliere: riportare indietro l’orologio, sottraendo all’incidente mortale la sua famiglia, o restare nel presente e mettere in salvo Damen.

Recensione
di Reading mind

Dopo aver lasciato Ever e Damen alle prese con la loro storia d’amore, finalmente liberi dalla cattiva di turno, in questo episodio della serie le cose si complicano. Arriva infatti un nuovo ragazzo in città, Roman, che affascina tutti tranne Ever. Poco dopo Damen comincia a mostrare segni di debolezza, a stare male, e Ever si trova a viaggiare per tentare di salvarlo. Si troverà invece a dover prendere la difficile decisione se sistemare le cose nel passato e vivere con la sua famiglia oppure tornare al presente e salvare il suo amore.

Schema della storia fin troppo visto e usato (il cattivo che semina zizzania e porta confusione, una decisione difficile da prendere, il passato che ci viene rivelato poco a poco) e personaggi che sinceramente mi lasciano perplessa la metà delle volte. Il punto è che non riesco a capire se le autrici pensano che una ragazza possa essere davvero così ingenua come Ever dimostra di essere in questa storia. Pur essendo totalmente diversa come carattere, mi ricorda un po’ Luce della saga di Fallen: è convinta che tutto sia colpa sua, ama Damen e non vuole vederlo soffrire, ma è capace di prendere le PEGGIORI decisioni al mondo secondo ragionamenti che è davvero difficile capire; oltretutto si fida di Roman anche se è chiaro come il sole che lui è il CATTIVO di turno! Ora, come vogliamo farglielo capire? Ever, già che in questo libro hai dato prova di essere una depressa adolescente che si piange addosso quasi tutto il tempo (quasi preferivo la sua versione pre-incidente), vorrei proprio sapere come hai fatto a fidarti di Roman.

Damen non appare molto e non è che si sviluppi, come personaggio. Rimane un po’ sullo sfondo, anche se veniamo a conoscenza di parte del suo passato mentre Ever si fa un giretto per Summerland. Bisogna dire che si comporta come un tipico adolescente in preda agli ormoni e non è per nulla simpatico, rispetto al primo libro, tanto che mi è quasi più simpatico Roman. I cattivi hanno più personalità, la maggior parte delle volte, e sicuramente Roman comparirà di nuovo nei prossimi capitoli della serie.

Ho trovato la narrazione lenta, con troppi cliché e uno stile che non mi ha emozionato. Forse sto leggendo troppe serie simili tra loro e mi risulta davvero difficile distinguerle. Il finale di Blue Moon, poi, è davvero irritante. Spero proprio che le cose migliorino andando avanti.

Fino ad ora questa serie non mi ha appassionato, ma ho deciso di dargli un’altra chance e continuare a leggerla, nella speranza che questi personaggi riescano a crescere e ad assumere una personalità più forte e definita. Soprattutto Ever, che ogni tanto fa dei ragionamenti assurdi e prende delle decisioni ancora più incomprensibili. Anche a livello narrativo, ci sono tante domande che l’autrice lascia senza risposta, sicuramente per continuare a scrivere (la serie è composta da ben 6 libri). Purtroppo ci sono troppi buchi narrativi che rendono poco credibile lo sviluppo della storia. Vedremo cosa succederà in Shadowland e come verrà risolto il problema che spunta fuori proprio nelle ultime pagine.

 

Titolo: Shadowland 
Autore: Alyson Noël (Traduttore:  S. Quadrelli)
Serie: Serie Gli Immortali, vol. 3
Edito da: Fanucci (Collana: Teens International)
Prezzo: 4.90€
Genere: Young Adult, Immortali, Magia
Pagine: 341 p.
Voto: 
   

Trama: Ever e Damen hanno viaggiato attraverso innumerevoli vite passate, combattendo contro un mondo popolato dai più oscuri nemici, per poter stare insieme per sempre. Ma proprio quando il loro destino a lungo atteso è finalmente a portata di mano, una potente maledizione cade su Damen… qualcosa che potrebbe distruggere ogni cosa. Ora, un solo tocco delle loro mani o un delicato sfiorarsi delle loro labbra potrebbe significare la morte improvvisa di Damen. Così i due sono costretti a immergersi nel regno ultraterreno delle ombre, un abisso eterno per le anime perdute. Nel disperato tentativo di spezzare la maledizione e salvare Damen attraverso la magia, Ever trova una fonte inaspettata di aiuto, JudeKnight. Anche se lei e Jude si sono appena incontrati, Ever sente che tra loro c’è qualcosa di incredibilmente familiare. Nonostante la sua lealtà verso Damen, Ever è attratta da Jude, un ragazzo dagli occhi verdi con talenti magici e un passato misterioso. Ha sempre creduto che Damen fosse la sua anima gemella e il vero amore, e crede ancora che lo sia. Ma mentre Damen tenta di allontanare le tenebre che attanagliano la sua anima, il rapporto tra Ever e Jude diventa più forte, e le prove che dovrà affrontare per dimostrare il suo amore per Damen saranno sempre più impegnative, mentre sente che sta nascendo qualcosa per Jude.

Recensione
di Reading Mind

Ci ricordiamo tutti come era finito il secondo capitolo di questa serie, vero? Dopo mille peripezie e ostacoli vari, Ever e Damen avevano finito per non potersi toccare. Una triste sorte per due adolescenti in preda a crisi ormonali e un problema non da poco, se pensate che basta uno sfioramento di mani per scatenare un evento drammatico quale la dipartita precoce di Damen. Per complicare uno scenario che già di per sé non sembra facile, ecco che entra in scena Jude, simpatico surfista con i dread che va a inserirsi nella dinamica ‘Ever-Damen’ creando scompiglio. Nel tentativo di trovare un modo per sistemare la maledizione di Damen, Ever non fa che combinare un disastro dietro l’altro e, inoltre, comincia a sentire un’attrazione per Jude, che sembra saperne parecchio di magia.

Non voglio sembrare quella che critica sempre i personaggi femminili, ma non posso proprio farci nulla se Ever riesce a essere davvero irritante nella maggior parte dei casi. Non contenta di aver mandato tutto all’aria in Blue Moon, Ever sembra proprio non voler crescere e, come molto spesso accade, mi sembra che sia solo in grado di peggiorare la situazione, destino comune a molte eroine dei libri. Il punto è che Ever a tratti risulta essere vuota ed egoista, anche se forse è soltanto una mia sensazione. Se solo la smettesse per un attimo di lamentarsi e cominciasse a pensare che il mondo non gira tutto attorno a lei, il tono del libro migliorerebbe nettamente. E dire che in Evermore all’inizio mi era piaciuta, più o meno finché non ha cominciato a stare con Damen. Per non parlare poi della sua attrazione verso Jude: capisco la necessità narrativa di un triangolo amoroso, ma era necessario tirare fuori Jude-reincarnazione-del-vecchio-amore-di-Ever? No, decisamente un espediente banale. Non ho trovato interessante nemmeno lo stesso personaggio di Jude, su cui neanche ho perso tempo a farmi un’opinione perché mi è apparso come inserito nella storia solo per fare scena.

Damen in questo capitolo della serie mi ha provocato reazioni contrastanti: nella prima parte non mi è piaciuto affatto, specie quando decide di lasciare Ever e Jude a risolvere le loro cose, un comportamento veramente poco credibile. Poi se ne va a Shadowland e al suo ritorno sceglie di distaccarsi da tutti i beni materiali (con gran disappunto della sua fidanzata); anche quando Ever gli confessa tutti gli (ingenti) danni che ha causato e implora il suo perdono, lui non fa altro che rassicurarla. Per favore, qualcuno potrebbe dire a quella ragazza che sì, è stata una stupida e sì, è colpa sua se tutto si è incasinato? Damen dovrebbe mostrare un po’ più di forza e personalità, a mio avviso.

In questo libro compaiono di nuovo Roman e Haven e Miles, gli amici di Ever, anche se sembra quasi che Ever non ne abbia più da quando ha il ragazzo. Ed è un peccato perché Miles sarebbe proprio un bel personaggio, se adeguatamente sviluppato.

Complessivamente, la mia sensazione  è che in questo libro non succeda nulla di veramente concreto, a parte i lamenti di Ever su più o meno qualsiasi cosa, compreso il ragazzo di sua zia. Spero proprio che negli ultimi libri le cose migliorino.

Titolo: Dark Flame 
Autore: Alyson Noël (Traduttore:  S. Quadrelli)
Serie: Serie Gli Immortali, vol. 4
Edito da: Fanucci (Collana: Teens International)
Prezzo: 16.00€
Genere: Young Adult, Immortali, Magia
Pagine: 341 p.
Voto: 
   

Trama: Nel seguito dell’ultimo episodio della serie best seller Gli Immortali, Ever tenta di aiutare Haven, la sua migliore amica, nella transizione verso la vita immortale, cercando di impedirle di compiere azioni che potrebbero mette a rischio entrambe. E durante il tentativo di ottenere il controllo su un potente nemico, si impossessa dell’antidoto che le permetterà di unirsi a Damen per sempre. Ma il buio in cui si è addentrata è molto più profondo e pericoloso di quello che crede, e l’incantesimo di cui è entrata in possesso le si ritorce contro, provocando una strana attrazione proprio verso l’acerrimo nemico di Damen. Nel tentativo di liberarsi dalla maledizione, Ever finisce per rivolgersi a Jude, mettendo ancora una volta in pericolo tutto quanto conosce e ama, tra cui il suo adorato Damen.

Recensione
di Reading mind  

Con Dark Flame, quarto libro degli Immortali, siamo giunti a metà serie. Ormai i personaggi, l’ambientazione e la trama ci sono ben chiari. Altra cosa che mi sembra chiara è che l’intelligenza di Ever non è aumentata con il proseguo della serie e anche la sua capacità di dare ascolto agli altri non ha dato segni di miglioramento.

In questo capitolo Ever si trova alle prese con la sua amica Haven, diventata un’’immortale, che prende la notizia in maniera molto diversa da come Ever si era immaginata. Oltre a questo, c’è anche Roman, dal quale Ever è attratta a causa di un incantesimo che le si è rivoltato contro. Tutto ciò porta a situazioni poco felici e soprattutto pericolose, specie quando Haven la scopre nel tentativo di sedurre Roman.

La relazione tra Ever e Damen la trovo sempre più fredda; Damen ha poco tempo a causa delle gemelle, Ever è più testarda e caparbia che mai e ovviamente non riescono a stare insieme. Damen continua a starle a fianco come una sorta di martire, nonostante il comportamento alquanto discutibile di Ever, che gli tiene nascosto anche l’incantesimo che la lega a Roman. Ever sembra proprio che non ne faccia una giusta anche nei confronti di Jude, che però le perdona tutti i suoi errori e continua ad aiutarla.

Insomma, in questo libro Ever ha seri problemi con tutti, e intendo veramente tutti, ma alla fine viene sempre perdonata. Il tocco di spiritualità che questa serie ha e il richiamo al karma e al Buddismo (elementi che fin dal primo libro avevo trovato interessanti e innovativi), mi sembrano fuori luogo e forzati. Capisco che la Noel ci voglia dare un messaggio positivo, del genere “la vita è complicata, accettiamola così e cerchiamo di fare del nostro meglio”, ma l’effetto finale in questa storia risulta proprio stonato.

A mio parere, l’unica nota positiva sono state le gemelle! Loro mi sono sempre piaciute e sono contenta per lo sviluppo che ha preso il loro filo narrativo.

In generale, la mia sensazione è che questa serie sia tirata un po’ troppo per le lunghe senza un contenuto in grado di tenere l’attenzione viva: mi sembra che si continui a girare attorno a Ever e Damen senza che però succeda mai qualcosa di interessante. Il finale ha un po’ più di azione e qualche novità, specie per quanto riguarda Roman e, nonostante questa non rientri proprio fra le mie serie preferite, continuerò a leggerla per vedere come (e quando) finirà. E a voi è piaciuta?

 

Titolo: Night Star
Autore: Alyson Noël (Traduttore:  S. Quadrelli)
Serie: Serie Gli Immortali, vol. 5
Edito da: Fanucci (Collana: Teens International)
Prezzo: 16.00€
Genere: Young Adult, Immortali, Magia
Pagine: 297 p.
Voto: 
   

Trama: I migliori amici a volte possono diventare i peggiori nemici, quando conoscono tutti i tuoi segreti e le tue debolezze. Ever è ancora alle prese con i capricci di Haven, la sua ex migliore amica, che la incolpa della morte di Roman; non importa quanto lei cerchi di convincerla che si è trattato solo di un incidente, la sua furia non ha limiti ed è così determinata che vuole vendicarsi distruggendo Damen ed eliminando Jude dalla propria strada. E inoltre sta per mettere insieme i tasselli di un puzzle che può causare la loro rovina, soprattutto per il fatto che nel passato di Damen si nasconde un terribile segreto che getta nuova luce sulla sua relazione con Jude: è una verità così oscura e brutale che potrebbe essere sufficiente a separare i due ragazzi una volta per tutte. Per vincere la sfida con Haven, Ever dovrà prima chiedere a sé stessa se l’unica strada percorribile sia condannare la sua ex amica al buio dell’eternità, e soprattutto capire se apprendere la verità sul passato di Damen rappresenti davvero la chiave di volta del loro futuro insieme. Ever e Damen sono alle prese con prove sempre più impegnative per salvare il loro amore e vincere le imprevedibili sfide che si affacciano sul loro futuro.

Recensione
Reading Mind

Con fatica e non senza momenti di sconforto, siamo arrivati al libro numero 5 (CINQUE!) della saga degli Immortali. Ce ne era veramente bisogno? Non potete sentire il tono (ironico e retorico) della mia domanda, ma immaginatevi la risposta. Cosa  succede in questo nuovo ed emozionante episodio?

Ever torna a scuola e trova la sua amica Haven diventata di colpo popolare grazie all’aiuto dei suoi nuovi poteri da immortale. Inoltre, Haven non le ha ancora perdonato la morte di Roman e ha tutte le intenzioni di vendicarsi: quale modo migliore di sfogarsi se non cercare di rovinare la relazione tra Ever e Damen? Una mossa assolutamente originale a cui non avrei mai pensato! Nel frattempo Ever e Damen devono cercare una cura per ovviare al loro piccolo problema, Ever si trova a dubitare di Damen quando scopre che questi gli sta nascondendo un grande e terribile segreto relativo al suo passato e ovviamente Jude continua a comparire nei momenti più inopportuni. Questo è, in breve, il riassunto di Night Star, il cui titolo è dovuto al fatto che Ever si trova a esprimere un desiderio quando vede una stella e spera così di ricevere un aiuto che la guidi nel fare la scelta giusta.

Cerchiamo di essere oggettivi, ma sinceramente non sono riuscita a trovare una ragione plausibile per protrarre così a lungo una serie che avrebbe potuto tranquillamente concludersi qualche libro fa. Troppe cose vengono mescolate, troppi fili narrativi che si intrecciano senza trovare soluzione e confondendo il lettore che non riesce più a capire qual è il punto della questione. I personaggi stanno diventando sempre più irritanti, a partire dalla protagonista, troppo presa dai suoi drammi, costantemente indecisa e pronta a mettere in dubbio tutto al minimo problema. Ever, capiamo che tu sei un’adolescente che crede di sapere tutto, ma ricordiamoci che hai a che fare con immortali che hanno qualche (centinaio di) anni più di te. Giusto per fartelo presente. Damen ormai sta perdendo personalità e ho trovato molto deludente il suo segreto…non mi è sembrato qualcosa per cui fare tante storie! Ci sono cose ben peggiori. Anche gli altri protagonisti del libro, Jude, Haven, la zia di Ever e più o meno tutti gli altri che ruotano attorno a Ever, non si stanno sviluppando come mi aspetto succeda in una serie, anzi, mi sembra che stiano facendo un passo indietro.

Purtroppo, oltre alla trama che non mi ha entusiasmato, ho trovato anche lo stile di scrittura troppo semplice e ripetitivo, con descrizioni francamente già sentite e poco originali. Ormai leggerò l’ultimo libro giusto per vedere se il finale risolleverà le sorti di Ever e del mio entusiasmo verso questa serie, ma, per quanto mi riguarda, questo libro non rientra tra i miei preferiti, nonostante mi piaccia molto il genere.

 

Titolo: Everlasting
Autore: Alyson Noel (Traduttore: S. Quadrelli)
Serie: Serie Gli Immortali, vol.6
Edito da: Fanucci (Collana: Teens International)
Prezzo: 15.00€
Genere: Young Adult, Paranormale, Immortali
Pagine: 305 p.
Voto:

Trama: Ever e Damen hanno trascorso secoli a combattere contro acerrimi rivali, amici poco sinceri e sopratutto contro le loro peggiori paure,il tutto nella speranza di poter vivere uniti per sempre.Ora, finalmente il loro destino sembra essere a portata di mano. L’eterna lotta per la felicità li conduce però in un territorio spaventoso: il cuore della terra dell’eterna estate. Qui, in un luogo desolato e bagnato da piogge infinite, scoprono un segreto inimmaginabile e comprendono le ragioni per cui il destino li ha finora separati.
Loto, l’anziana signora che aveva rivolto a Ever una misteriosa melodia, la mette difronte a una scelta: può decidere se ottenere l’antidoto alla maledizione di Roman oppure se continuare il viaggio infondo al quale riceverà una ricca ricompensa, il frutto dell’Albero della vita, che le donerà la vera immortalità, quella dell’anima, annullando la vita eterna del suo corpo.Il loro futuro, adesso, dipende da un’ultima decisione, che metterà in gioco tutto….e potrebbe rivelarsi come la fine o un nuovo inizio.
Ever e Damen riusciranno a rimanere unti o verranno separati per sempre?

Recensione
Reading Mind

Siamo (finalmente, oserei dire) arrivati alla fine di questa saga. La storia di Ever e Damen è giunta al suo epilogo e di questo non posso che sentirmi lieta, visto che non è una serie che mi ha appassionato particolarmente. Speravo di rivedere il mio giudizio con la lettura dell’ultimo libro, ma purtroppo non è stato così. Dopotutto, degustibus…

Vediamo di capire cosa succede in questo sesto libro. Ricordiamo che nei precedenti capitoli Ever e Damen avevano dovuto affrontare vecchi amici e nemici ed erano alle prese con la ricerca di un modo per poter stare insieme (e sì, sto parlando di stare insieme in senso fisico. Ever sembra vagamente ossessionata da questa cosa). Fin dai primi capitoli siamo alle prese con Lotus, una vecchia signora pazza, che, in maniera alquanto criptica, spiega ai due che per trovare la cura devono ritornare alla prima vita che hanno vissuto insieme. Questa volta però, oltre al parlare dell’antidoto, riescono anche a trovarlo e si tratta di…frutta. Non commenterò questa scelta, perché mi sembra superfluo. Comunque, Ever e Damen si trovano anche davanti alla scelta se rimanere immortali oppure essere umani e vivere la loro vita insieme e ritroviamo personaggi come Roman e Haven, stavolta presentati in una luce molto diversa.

Devo dire che in questo libro Ever è meno irritante e frustante del solito e dimostra di essere cresciuta un po’, anche se trovo discutibili alcune sue azioni. Ho apprezzato di più anche Damen, nonostante continui a rimanere ancora poco convincente. La loro relazione è così sdolcinata da far venire la carie e tutto il loro non-possiamo-stare-insieme finisce per dare sui nervi. Jude, il surfista, è uno dei personaggi peggiori di questo libro, mentre sono felice di aver incontrato nuovamente Roman e averlo rivalutato anche se le gemelle continuano a essere le migliori comparse del libro

Il finale…okay, era decisamente troppo sdolcinato e troppo perfetto. Non ho nulla in contrario al famoso happy ending, ma la Noel ha voluto strafare e tutti, proprio tutti, vivono per sempre felici e contenti. Troppo felici e troppo contenti, ma questo è un parere personale.

La scrittura della Noel non mi convince appieno, a livello stilistico, perché mi sembra troppo semplice e anche a livello narrativo ho trovato scontate e prevedibili alcune sue trovate. Mi piace il fatto che voglia inserire elementi di riflessione all’interno delle sue storie, ma il risultato non è soddisfacente.

In definitiva, Everlasting  è sicuramente stato migliore di quello che mi aspettassi, forse perché le mie aspettative erano basse. Parecchie domande trovano risposta e la Noel fa in modo di recuperare i mille fili narrativi che aveva sparso nei libri precedenti e portare a conclusione le varie storie.

Ricordo che da questa serie è stato tratto uno spin-off sulle vicende di Riley, la sorellina morta di Ever.

Nasreen (653 Posts)

Studentessa universitaria a pieno regime e lavoratrice a tempo perso con una sana morbosa ossessione per la lettura. Collezionista di accendini, libri e sogni nel cassetto, Nasreen è la fondatrice di "Sognando Leggendo" che porta avanti con pugno di ferro, lingua sferzante e un gran cuore. Tutt'ora incellophanato, ma grande. Garantiamo. Anche su: Scrittevolmente(http://www.scrittevolmente.com) e Urban-Fantasy.it (http://urbanfantasy.horror.it).



Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

3 Responses so far.

  1. [...] Immortals Series – [Giovani] – [Recensioni Libri] – [...]

  2. charafa says:

    ho letto il primo libro… non ho parole vado matta per questo genere!!=)

  3. Nasreen says:

    Questa serie proprio non conquista, mesà…

Leave a Reply


Post Popolari

Il Corriere della...

IL CORRIERE DELLA SERA PRESENTA: LETTERE D'AMORE LA PRIMA GRANDE ...

Il Corriere della...

IL CORRIERE DELLA SERA PRESENTA: LA MATEMATICA COME UN ...

THE WEDDING di...

THE WEDDING di Beth Fantaskey traduzione di Sara ...

Innamorata di un...

Citazione: "Ehi ma c'è anche un broncio!", disse ...

Il libro del...

  Titolo: L'erede di Ahina Sohul Autore: Elisa Rosso ...

Votaci


sognandoleggendo.net

siti

Pubblicità



  • Blog&Siti

  • Sostieni SognandoLeggendo



    SognandoLeggendo è un sito completamente autogestito dal suo staff. Le prestazioni che forniamo sono completamente gratuite, come anche il servizio di pubblicità dei romanzi. Se vuoi darci una mano a far andare avanti SL, donaci qualcosina. I fondi raccolti ci saranno utili per poter continuare a comprare romanzi e concorsi per gli utenti.
  • Archives

  • Accedi a SL