The Last Slayer by Nadia Lee

Nadia Lee è una scrittrice bilingue che ha vissuto in quattro diversi Stati e vissuto molte avventure (oltre ad aver mangiato ottimo cibo) intorno al mondo. Negli ultimi otto anni ha baciato delle mante, è stata morsa da uno squalo, ha cavalcato un elefante e accarezzato delle tigri. Condivide un appartamento sul fiume in Giappone con  il marito, il figlio appena nato, un criceto bianco come l’inverno e una pila di libri in continua espansione. Quando non scrive, o è sprofondata in vecchi libri di storia asiatica o progetta il prossimo viaggio. The Last slayer è il suo primo romanzo Paranormal.

Sito dell’autrice: http://www.nadialee.net/

 

The Heartstone Trilogy:

  • The Last Slayer

 

Ashera del Cid è una talentuosa demon hunter, ma quando uccide il drago di un demigod il cacciatore diventa la preda. Il suo unico possibile alleato è Ramiel, un sexy-as-hell demone. Ora i due dovranno lavorare insieme per sconfiggere draghi, demigod… e l’incredibile chimica che hanno fra di loro.

Ramiel ha le sue ragioni per offrire ad Ashera la sua protezione. Conosce la sua vera identità e il motivo reale per cui i demigods la vogliono morta. Quello che non può predire è come reagirà Ashera alla scoperta che lui sapeva chi era lei per tutto il tempo…

Ashera è sotto shock alla scoperta che è l’unica figlia dell’ultimo Slayer. Per reclamare il suo destino, lei e Ramiel dovranno unire le loro forze per affrontare il pericolo ed essere più astuti dei loro nemici. Soltanto allora potrà essere in grado di accettare veramente la sua eredità…

Una bellissima opera prima per questa talentuosissima autrice giapponese. Di chiaro stampo nipponico, la trama è esaltante e contiene elementi di ampio respiro, ma anche io ho respirato di sollievo alla mancaza dei soliti sospetti, ovvero vampiri e un triangolo amoroso (sia lodato il cielo non c’è il terzo incomodo!). Al contrario, i draghi, spesso ingnorati dalla letteratura paranormal contemporanea, la fanno da padrone. Di tutti i generi, colori, dimensioni e razze.

Ashera e Ramiel sono personaggi ben delineati, Ashera cinica e diffidente, finalmente un’eroina “brutta” (anche se per poco), ma che deve affrontare le consegueze psicologiche dell’essere cresciuta all’ombra della sorellastra bellissima (che ora è pure sua socia nell’azienda), ma nonostante questo disposta a dare tutto per lei, anche la vita, e a costruire un rapporto di amicizia e fiducia indistruttibile e mai intaccato dalla gelosia; Ramiel invece è un personaggio pieno di segreti, tormentato dal passato, ma che alla fine si lascia amare. E i draghi, che meraviglia! Li ho amati tutti, dal primo all’ultimo, buoni o cattivi.

Un romanzo veramente delizioso, che ho preso in mano e non sono riuscita a mettere giù fino alla parola fine, tutto in un’unica sessione. Sono molto, molto curiosa di vedere come sarà il seguito, che l’autrice sta scrivendo proprio in questo periodo, per vedere se sarà all’altezza del predecessore o se anzi riuscirà a superarlo. Una trilogia che consiglio a tutti gli amanti del fantasy e del paranormal, grandi o meno grandi.

Si ringraziano NetGalley e Carina Press per la gentile preview.

Voto:

Titolo: The Last Slayer
Autore: Nadia Lee
Serie: The Heartstone Trilogy
Edito da: Carina Press
Prezzo: 4.24 euro
Genere: Urban Fantasy
Pagine: 102,000 parole

Data uscita: 26 Dicembre 2011

Lascia un commento

4 risposte a “The Last Slayer by Nadia Lee”

  1. ayliss72 ha detto:

    Ciao :-)) in effetti i draghi non si incontrano tutti i giorni nei libri paranormal, e questo libro mi incuriosisce il giusto, e poi come perdere un 4 stelline da Amyra?! 🙂 bye CI

  2. lidia ha detto:

    Il fatto che la scrittrice sia giapponese e che si parli dei draghi mi rende più curiosa di leggere questo libro…magari lo metto in coda

  3. Amyra Hastur ha detto:

    Mettilo in coda Lidia, merita veramente!!

  4. […] Sognando Leggendo (4 stars) (My first Italian review! You can read the translation from Google Translate […]

  5. Amyra Hastur ha detto:

    Ommamma sono nelle recensioni AAAAAAAAAAAHHHHHH (respira…respira…)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi