Tu sei il mio desiderio di Elizabeth Anthony

Tu sei il mio desiderio

All i want is you Series

di Elizabeth Anthony

 

41x5Cvrd4sLTitolo: Tu sei il mio desiderio
Autore: Elizabeth Anthony (Traduttore: G. Lupieri)
Serie: All i want is you series #2
Edito da: Garzanti
Prezzo: 16.90 €
Genere: Romance Storico Erotico
Pagine: 277 p.

anobii-icon Good-Reads-icon amazon-icon

Trama: Oxfordshire 1921. Le antiche sale della dimora di Balfiled Hall sono troppo ampie e solitarie per Madeline. A diciassette anni, sola al mondo, è stata costretta a lasciare il suo paese, la Francia, per andare in Inghilterra, patria del suo tutore, il Duca Mr Maldon. In questa terra lontana, la ragazza non conosce nessuno, tutto le sembra ostile. Solamente nell’immensa biblioteca riesce a ritrovare il sorriso. Lì, tra quelle pareti colme di libri che parlano di mondi da scoprire, ha trovato il suo rifugio. Eppure un giorno tutto cambia. Passeggiando per i boschi, quasi per caso, si imbatte nel guardiacaccia della tenuta: Nathan Mallory. I suoi modi bruschi e arroganti non riescono a celare la bellezza dei suoi occhi. I suoi occhi scuri come il buio più profondo, che sono capaci di leggere fin negli abissi della sua anima. Madeline rimane senza fiato e cerca di resistere. Vengono da mondi diversi e cedere alla tentazione è sbagliato. È proibito. Ma anche inevitabile. Perché i loro cuori parlano la stessa lingua. Quella della passione, del desiderio, della fusione l’una nell’altro senza timori. Fino al momento in cui il giorno arriva, il fuoco della notte si spegne e i segreti che Nathan le ha nascosto vengono a galla. Segreti che parlano di Mr Maldon, l’uomo che l’ha accolta e protetta. L’uomo che ora più che mai ha bisogno di lei per difendere la sua relazione con Sophie che ancora una volta è in pericolo. Madeline è davanti ad un bivio. Credere a Nathan è difficile, anche se è impossibile dimenticare quegli attimi in cui nulla aveva più senso. Solo i loro battiti all’unisono, solo i loro respiri in un unico respiro.

All i want is you series:

1. Tu sei mia
2. Tu sei il mio desiderio
3. Da annunciare + altri a seguire

 

Immagine5

Recensioneùdi MissMarilux

 

amore dozzinaleTu sei il mio desiderio è il seguito del fortunato Tu sei mia di Elizabeth Anhtony, edito da Garzanti ed uscito in Italia poco meno di un anno fa. Questo romanzo segue la stessa traccia designata dal primo, ovvero un amore contrastato ricco di passione, degli intrighi ed una happy end degna del peggiore (o migliore) film americano dozzinale che tanto piace alle più. Beh già da questa mia ultima frase, potete ben capire quanto mi sia piaciuto il romanzo in questione.

kamasutraTu sei il mio desiderio segue le avventure di Madeline, la figlioccia del Duca di Balfiled protagonista del precedente volume, avventure per lo più sessuali perché il sesso la fa da padrone in questo volume; composto da 277 pagine, nelle prime 150, cari amici di Sognando leggendo, non succede praticamente NIENTE. Potreste saltarle senza problema e vi ritroverete ancora a Madaline e Nathan (i nostri eroi) intenti a fare sesso: in casa, in macchina, sul divano, contro un albero, ovunque! Insomma se nel primo un accenno di trama c’era, qui nemmeno a parlarne!

puzzaDopo amplessi vari, alquanto noiosi e francamente assurdi (i due appena conosciuti si dedicano alla Sacra battaglia di Venere, eccerto, chi non si concede al primo guardia caccia sconosciuto, incontrato per caso? MAH!), si arriva ad una specie di intrigo architettato dalla solita Lady Beatrice, personaggio cattivissimo ma che alla fine l’autrice toglie di mezzo con uno schiocco di dita. Sentiamo puzza di Deus ex machina lontano un anno luce 😉

Bene.
Anzi male.
Malissimo.

Ed il pathos, la tensionesonno, il dramma? Nemmeno a pagarlo oro! Tolta di mezzo la Villan, la nostra cara Madeline può finalmente avere il suo lieto fine. Assieme al Duca con la sua Sophie fra un amplesso e l’altro, l’autrice ci fa sapere che fine ha fatto la storia protagonista del primo libro, anche qui non ci sono novità o grandi colpi di scena, tutto molto liscio e superficiale. Ahh il trionfo dell’ammmmore! Awwww, che sonno.

Insomma libro piatto, peggiore del precedente, che si regge su intrecci deboli, banali e francamente ridicoli. roccoQuanto ai personaggi, non pervenuti. Vi è lo stesso errore del primo romanzo: Nathan (il nostro maschione Alpha che fa sembrare Rocco Siffredi un dilettante) presenta un buon background alle spalle, esattamente come Lord Ashley nello scorso volume, ed anche come Madeline, con il suo passato fatto di abusi. Beh, l’autrice liquida la cosa in poche righe. Ma certo! Poteva mica perdere tempo a dare spessore ai suoi personaggi, togliendo così spazio ai loro amplessi? Per carità!

Quanto allo stile, siamo sempre lì. Noioso, elementare, privo di un qualsiasi guizzo.

Midouble_facepalm chiedo perché la Garzanti abbia scelto questa serie per una uscita in libreria; i romanzi della Anthony meriterebbero al massimo, di stare nella categoria extra passion della Mondadori edicola, e non di rubare 16 euro a lettrici inesperte che ingannate dalle belle copertine, si ritroveranno in mano una non storia.
Misteri dell’editoria

Insomma per me Tu sei il mio desiderio è un libraccio. Non so anzi non capisco, come faccia ad aver successo ma forse sono io che ormai, chiedo l’impossibile dai miei viaggi cartacei. Mah.

Voto

 

1Astelle

 

Immagine5

autriceElizabeth Anthony ha scoperto i romanzi storici presto nei suoi anni dell’adolescenza. Dopo la laurea ha lavorato come professoressa di inglese, ma ha sempre sognato di scrivere. La sua ambizione è stata soddisfatta con la pubblicazione del suo primo romanzo, un thriller storico ambientato nel 18esimo secolo, accolto con grande successo nel Regno Unito, negli Stati Uniti e tradotto in nove lingue. Ha anche scritto diversi romanzi storici. Elizabeth vive con il marito nel Peak District. Tu sei mia è il suo esordio italiano.

Goodreads_icon

 

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi