Un cattivo ragazzo come te di Huntley Fitzpatrick [My life next door #2]

 

 

Un cattivo ragazzo come te

My life next door #2

di Huntley Fitzpatrick

TitoloUn cattivo ragazzo come te
Autore: Huntley Fitzpatrick
Serie: My life next door
Edito da: De Agostini ||
Genere: Contemporary Romance, Young adult
Pagine: 392 p. || Prezzo: 6,90€ ebook 14,90€cartaceo || Formato: ebook, cartaceo

Trama dell’editore: L’ultima cosa di cui una maniaca del controllo come Alice Garrett ha bisogno è un tipo come Tim Mason. Tim che è il migliore amico di suo fratello minore. Tim che attira i guai come una calamita. Tim che fiuta l’alcol anche bendato. Ma si sa, le cose non vanno sempre come si vorrebbe. Così, quando Tim si trasferisce nell’appartamento sopra il garage dei Garrett, Alice comincia a conoscerlo meglio. E capisce che dietro quella maschera da bad boy si nasconde un ragazzo che, dopo aver toccato il fondo, è pronto a tutto pur di cambiare. Anche a prendersi finalmente la responsabilità per il guaio che ha combinato un anno prima. Un guaio che Tim non ricorda nemmeno ma le cui conseguenze sono sotto gli occhi di tutti. Qualcosa di così scomodo che potrebbe mettere fine alla storia con Alice ancora prima che abbia inizio. Un romanzo intenso e dolcissimo: Huntley Fitzpatrick ci riporta nel mondo di Quello che c’è tra noi per raccontarci l’importanza delle seconde occasioni e del primo amore.

Trilogia del Nemico:

1. Quello che c’è tra noi
2. Un cattivo ragazzo come te

Clicca sui titoli per leggere le altre recensioni dei libri della serie.

Recensioneù

di Arybook

A volte l’apparenza è tutto ciò che ci rimane, ciò che offriamo allo sguardo altrui perché ci percepiscano in modo differente, e non riescano a conoscere il lato più profondo di noi stessi.

Tim si vede come un perfetto perdente, il cavallo su cui nemmeno pensare di scommettere, grazie anche ad un padre che ha cercato di dargli tutte le cose che LUI pensava fossero importanti, tipo una scuola d’ élite e la possibilità di cavarsela sempre senza conseguenze, eppure, Tim è stato espulso da tre scuole differenti e licenziato un numero improbabile di volte in solo sette mesi. Ed in questo momento il padre si vede costretto a dare un ultimatum al ragazzo: “Diventa Uomo, oppure non  avrai nemmeno un centesimo.”

Ma Tim cederà davvero a questo ricatto? Lui non è solo un trofeo da esibire, come la gemella Nan, prima della classe, ottima oratrice e l’unica figlia di cui i Mason siano davvero orgogliosi, lui è un EX alcolizzato ed EX drogato che si dà da fare per trovare il suo posto nel mondo.

“Ehm, senti.” Ho la gola così serrata che mi esce una voce strana: prima roca e poi stridula. “Non bevo né prendo altra roba dalla fine di giugno, quindi sono… ehm, cinquantanove giorni, ma figurati se li conto. Sto facendo del mio meglio, e continuerò…” Papà sta osservando l’acquario appoggiato alla parete. Lo sto annoiando. “E continuerò così…”. Lascio la frase in sospeso. C’è una lunga pausa, durante la quale non ho idea di cosa stia pensando. So che il mio migliore amico sta per arrivare, e la mia Jetta parcheggiata nel vialetto somiglia sempre di più una via di fuga. “Quattro mesi” dice papà in tono… piatto, come se leggesse da un foglio di carta. E’ anche possibile che sia così, dato che si è girato a guardare sulla scrivania. “Ehm… sì… in che senso?” “Ti concedo quattro mesi a partire da oggi per rimetterti in carreggiata. A dicembre compirai diciott’anni. Sarai un uomo. Da quel giorno in poi, se non vedo che ti comporti da adulto -sotto ogni profilo- smetto di versarti il fisso mensile. Non ti pago più l’assicurazione sanitaria e quella della macchina, e trasferisco il tuo fondo di risparmio per il college in quello di tua sorella.”

Tim ha bisogno di ricominciare, allontanarsi dalle persone che lo reputano solo un fallito, e per sua fortuna, Sam & Jase, la coppia di migliori amici che ha, non hanno nessuna intenzione di abbandonarlo a sé stesso e fanno di tutto per tenerlo d’occhio e soprattutto fuori dai guai. Ma c’è un tipo di “guai” di cui Tim non può parlare con loro, anche perché, come fai a dire al tuo migliore amico che vuoi andare a letto con sua sorella??

“Quando attraverso il prato incolto dei Garrett dopo l’incontro -che mi ha aiuttao pochissimo- la prima cosa che vedo è la sorella maggiore di Jase, Alice, che prende il sole in giardino. In bikini. Rosso fuoco. Con le bretelline slacciate. Pelle olivastra. Unghie dei piedi laccate di scarlatto. Posso dire che poche cose al mondo mi restituiscono il buonumore più di Alice Garrett in bikini?”

Ed ecco che dall’altra parte c’è Alice, una giovane donna che cerca semplicemente di fare del suo meglio per la famiglia. C’è un conto da pagare? Ci pensa lei. Bisogna aiutare i piccoli a fare i compiti? Alice risolve il problema. Andy ha un problema di cuore? Alice e, qui si lascia aiutare da Sam, si trasforma in un’ottima spalla su cui piangere. Tutto ciò non è giusto però: lei si fa carico di ogni incombenza a casa ed ogni conto da pagare. Tiene tutto per sé per non far preoccupare i fratelli ed i genitori, ma si sa, la famiglia è ciò che ti sostiene, mentre stai cadendo. Alice non è mai stata brava nelle relazioni, e Tim non ricorda nemmeno di aver avuto relazioni, riusciranno a capire ciò che vogliono? Dovranno affrontare tutto divisi o qualcosa li riavvicinerà?

Domanda fondamentale: chi è la ragazza che si presenta una sera a casa dei Garrett per parlare con Tim Mason?

Mi è piaciuto questo libro, ho apprezzato davvero il modo dell’autrice di descrivere i tanti problemi che si hanno da ragazzi, ma con una semplicità ed un lieto fine che mi hanno lasciato il sorriso sulle labbra.

La scrittrice ha un modo di scrivere semplice e diretto, indirizzato a una fascia d’età molto ampia (può andar bene per una ragazzina di 15 anni che legge uno dei suoi primi libri d’amore, sia per una ragazza di trent’anni, che l’amore magari ce l’ha ma vuole rivivere i bei momenti dei primi baci e la timidezza che c’era nei primi incontri).

Un’altra cosa che ho apprezzato è la distinzione tra ciò che prova l’uomo e ciò che prova la donna, nella medesima situazione.

Buona lettura ragazzi!!

 

Abbiamo votato questo romanzo:

Huntley Fitzpatrick sin da piccola, quando viveva in un piccolo paesino sulla costa del Connecticut, Huntley Fitzpatrick ha sempre voluto fare la scrittrice. Una volta laureata, ha lavorato in diversi settori, facendo i lavori più disparati, incluso l’editor per Harlequin. Ora ha esaudito il suo desiderio e scrive a tempo pieno… quando non deve occuparsi dei suoi sei figli! Vive insieme alla sua numerosa famiglia a South Dartmouth, nel Massachusetts.

 

 

 

 

∼ Posted by Arybook
Editeda by Fede

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi