Serie Lykaon di Roberta Ciuffi [Un segno nelle tenebre #2]

Roberta Ciuffi

ROBERTA CIUFFI è nata a Roma. Laureata in psicologia, ha sognato di scrivere fin da bambina, ma è arrivata a pubblicare piuttosto tardi. Nel 1997 il suo primo libro è uscito nella collana I Romanzi di Mondadori, e a quel punto non siSCRITTRICE è più fermata. A oggi, ha pubblicato diciotto romance per Mondadori e due per Harlequin. Collabora con alcune delle maggiori riviste femminili di narrativa.

Sito dell’Autrice: Roberta Ciuffi

Serie Lykaon:

1. Un cuore nelle tenebre, 2011
2. Un segno nelle tenebre, 2012
+ eventuali altri romanzi a seguire

 

Titolo: Un cuore nelle tenebre
Autore: Roberta Ciuffi
Serie: Serie Lykaon, vol.1
Edito da: Leggereditore (Collana: Narrativa)
Prezzo: 10.00€
Genere: Fantasy, Licantropi
Pagine: 366 p.
Voto: 
   

Trama: San Raffaele, un paese quasi nascosto tra le montagne del Friuli, è preso di mira dalle aggressioni di strani lupi, che sembrano scegliere le loro vittime solo tra i giovani del luogo. Lars Coulter, archeologo di fama, viene chiamato da un suo vecchio professore in pensione a indagare sulle aggressioni. Perché Lars non è solo quel che sembra. Così come non lo è San Raffaele, e neppure gran parte dei suoi abitanti. Tutti loro condividono un’antica maledizione, che ha origine dal mitico re di Arcadia, Lykaon, e per la quale sono condannati a vivere la doppia natura di umani e lupi. I Coulter sono i diretti discendenti di quel Re, e hanno il compito di vigilare che la parte animale non prenda il sopravvento sulla loro gente. Ma a San Raffaele c’è almeno un lykaon fuori controllo, e Lars deve scoprire chi è. E ucciderlo. E deve scoprire cosa terrorizza Elena, la giovane arrivata da poco in paese, e da cosa fugge. O da chi. Perché forse questi due misteri sono legati tra loro e risolverli lo porterà a scoprire la causa della tragedia che ha sconvolto la sua vita.

Recensione
di Nessie

Primo libro della serie Lykaon di Roberta Ciuffi, ambientato nel 1885 a San Raffaele, un piccolo paesino del Friuli, scelta che non può far altro che piacere considerato quanti siano pochi i Paranormal Romance con ambientazione italiana. I protagonisti sono Lars Coulter chiamato anche il Coltello e la bella Elena Arlati, una ragazza misteriosa. Lars è in realtà il re dei Lykaon, una razza di mutaforma, descritta dalla scrittrice, anche se in modo poco approfondito, sulla base di una leggenda secondo cui il re di Arcadia, Lykaon, sarebbe stato maledetto e condannato da Zeus con la sua stirpe a vivere sotto la duplice forma di uomo e di lupo: per cui Lars ha la capacità di trasformarsi in lupo e si sta recando in un paese del Friuli per risolvere un problema, ossia scovare e uccidere un rappresentante della sua specie che sta sterminando man mano gli umani.

FORESTA

Elena, un personaggio secondo me sfibrante, odioso, che di certo non suscita simpatia fin dall’inizio, sta invece scappando dal suo patrigno e dai suoi fratellastri che hanno tentato di violentarla, cercando rifugio da sua sorella Melissa che abita a San Raffaele, nel Friuli, con suo marito, il Marchese Orlando Gradioli. L’incontro fra Elena e Lars non è dei migliori, infatti non sarà amore a prima vista, anzi, Elena prova inizialmente sentimenti di repulsione, diffidenza, freddezza e paura nei confronti di Lars, un uomo dall’aspetto da pirata che si spaccia per un archeologo, ma che in realtà nasconde un passato doloroso e pieno di sofferenza, causato dalla morte di sua moglie per sua stessa mano. Elena inizialmente risulta attratta da Orlando, ma siccome il suo destino si incrocia inevitabilmente, nel bene e nel male, con quello di Lars, frequentandolo inizia a conoscerlo meglio e quindi tra i due nascerà l’amore.

lupaL’autrice ha deciso di non intrecciare eventi storici con la storia dei Lykaon, preferendo invece il risvolto paranormal e mistery e sinceramente questa cosa non mi è dispiaciuta. La storia d’amore tra i due protagonisti invece non ha loLUPO spazio che avrei desiderato, anzi risulta molto fredda e poco sviluppata, precipitosa e poco convincente oltre che poco coinvolgente, un vero peccato perché la psicologia e il comportamento reciproco dei due amanti è senz’altro accattivante, dal momento che vi è quasi del tutto assenza di romanticismo, passione ed erotismo.

Finale con un colpo di scena prevedibilissimo; per gran parte del romanzo non accade niente di particolarmente eccitante. La storia è raccontata attraverso vari punti di vista, non sono solo quelli dei due protagonisti, ma anche dei personaggi minori. I protagonisti sono insipidi, poco carismatici e privi di personalità, la storia è noiosa, piatta al punto tale che sembra di leggere un elenco in successione di eventi senza pathos o avventura. Per quanto riguarda lo stile, ci sono anche passaggi privi di coerenza narrativa. Un vero peccato, perché l’idea di fondo è stuzzicante, ma molto poco approfondita e curata nella forma: a mio parere la storia necessita di maggior calore.

Booktrailer

Titolo: Un segno nelle tenebre
Autore: Roberta Ciuffi
Serie: Lykaon Series, vol. 2
Edito da: Leggereditore (Collana: Narrativa)
Prezzo: 10,00 €
Genere: Romanzi Fantasy
Pagine: 477 p.
Voto:
   

Trama: Una ragazzina sta tornando a casa dal lavoro. È sera, è buio. Da un portone sbucano due braccia che l’attirano all’interno. Lei grida, ma l’assalitore riesce a immobilizzarla e azzittirla. Quando tutto sembra perduto, un ringhio risuona nello scantinato, e un lupo si avventa sulla schiena dell’uomo. Poco tempo dopo, Maura Coulter, insanguinata e sconvolta, fa il suo ingresso all’Hotel de Clercy, questa volta sotto spoglie umane. Non c’è tempo da perdere, perché quella sera la donna incontrerà il suo peggior nemico, ma anche colui che minaccia di conquistare per sempre il suo cuore. Si tratta del principe Maksìm Nikolàevich Balanov, rampollo della famiglia che per diversi secoli ha contrastato quella dei Coulter. Tuttavia è giunto il momento di una tregua… anche se la posta in gioco è troppo alta, e l’intera stirpe dei Lykaon rischia di essere annientata per sempre.

Recensione
di NESSIE

Un segno nelle tenebre è il secondo volume della serie Lykaon di Roberta Ciuffi, iniziata l’anno scorso e ancora in corso di sviluppo. Nel volume precedente, Un cuore nelle tenebre, siamo stati introdotti dalla scrittrice nel mondo Lykaon, un mondo popolato da lupi mannari che di giorno vivono nella più assoluta normalità tra la gente comune, mentre di notte rivelano la loro vera natura, trasformandosi in creature libere, potenti e a volte pericolose. Il primo libro ha narrato la storia tra Lars Coultier, re dei Lykaon, ed Elena. Qui invece l’attenzione viene puntata su Maura Coultier, sorella di Lars, e il principe russo Maksìm Nikolàevich Balanov, due esponenti appartenenti a due potenti famiglie di Lykaon, da sempre in lotta fra loro, una faida eterna alla quale si spera poter metter fine attraverso l’unione dei due protagonisti.

lykaon

Ma Maura e Maks, oltre ai contrasti indotti dalle loro famiglie, dovranno affrontare il pericolo di una nuova minaccia, ossia di un loro simile che ha perso il controllo e che ha fatto prevalere il richiamo del sangue sulla ragione umana, uccidendo gli umani, portando così alla luce la loro esistenza e che ha come obiettivo quello di sterminare completamente la razza Lykaon.

Ma passiamo ai personaggi: Maura è una donna bellissima, elegante nei modi e nell’aspetto, forte, sicura di se stessa, dura nei comportamenti ma dall’immagine regale, che non si lascia piegare da nulla e da nessuno, almeno fino a quando non si innamora di Maks, avvenimento che le fa perdere quindi un po’ della sua sfrontatezza e delle sue certezze.

Il principe Maksim invece è un uomo potente, che possiede un potere mentale strabiliante, forse amplificato anche dalla sua condizione fisica, ossia la cecità, verificatasi in seguito ad un attentato alla sua vita. Maks viene descritto con un’ambiguità tale da non far comprendere al lettore fino alla fine quale siano le sue vere intenzioni nei confronti di Maura, che ricordo appartenere ad una famiglia sua nemica da secoli, un aspetto del libro che mi è piaciuto molto anche se, sfortunatamente, poco sviluppato.

kiss

Questa storia d’amore è purtroppo solo marginale, e sottolineo il purtroppo perché i due soggetti sono molto carismatici rispetto a quelli presenti nel primo libro e meritavano senza dubbio più spazio nella trama. La scrittrice, infatti, già in quei pochi accenni riesce a intrigare, a stuzzicare il lettore riguardo questa storia apparentemente fredda, che sembra nascere con un fine ben preciso, ma che invece possiede una passione latente capace di alterare e di sconvolgere il migliore dei piani e con esso il suo stratega.

Bellissima e affascinante è la scena nella quale Maura e Maks tornano da un’escursione nei boschi sotto forma di lupi e lui le chiede tacitamente di trasformarsi per prima nella forma umana affinché possa finalmente vederla per la prima volta con i suoi occhi da lupo, essendo cieco quando ha sembianze umane.

Per quanto riguarda la trama: la storia inizialmente è fluida e scorrevole, cattura il lettore fin da subito e lo invoglia a continuare la lettura, ma da metà libro in poi la narrazione inizia a diventare un po’ lenta e noiosa, difetto che si porterà fino alla fine del libro. Ho trovato questa seconda parte senza dubbio migliore rispetto al primo capitolo, più matura anche come stile, ma avrei preferito innanzitutto un maggiore sviluppo della storia d’amore, considerato il bel modo accattivante con cui è stata accennata; sicuramente qualche personaggio in meno, dal momento che, essendo troppi appesantiscono solamente i dialoghi; infine un finale con più pathos, in modo da colpire e spingere alla lettura del seguito di questa saga. Lettura non molto impegnativa, senza innovazioni fantasy e attraente in alcuni passaggi, i quali però, sfortunatamente, sono poco approfonditi. Consigliato ad un pubblico molto giovane e senza pretese.

Lascia un commento

0 risposte a “Serie Lykaon di Roberta Ciuffi [Un segno nelle tenebre #2]”

  1. […] Un cuore nelle Tenebre, 2011 2. Un segno nelle Tenebre, 2012 3. Passione nelle Tenebre, […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi