Un passo di troppo di Lee Child [Serie Jack Reacher #16]

Serie Jack Reacher

di Lee Child

autrice

Lee Child è nato a Coventry, in Inghilterra, nel 1954. Dopo aver lavorato per vent’anni come autore di programmi televisivi, nel 1997 ha deciso di dedicarsi alla narrativa: il suo primo libro Zona pericolosa è stato salutato da un notevole successo di pubblico e critica, e lo stesso è accaduto per gli altri romanzi d’azione incentrati sulla figura di Jack Reacher, personaggio definito dal suo autore come «un vero duro, un ex militare addestrato a pensare e ad agire con assoluta rapidità e determinazione, ma anche dotato di un profondo senso dell’onore e della giustizia». Lee Child vive negli Stati Uniti dal 1998.

 b tw fb GR

serie

Jack Reacher Series:

  • 1997 – Zona pericolosa (Killing Floor)
  • 1998 – Destinazione inferno (Die Trying)
  • 1999 – Trappola mortale (Tripwire)
  • 2000 – Via di fuga (Running Blind o The Visitor)
  • 2001 – Colpo secco (Echo Burning)
  • 2002 – A prova di killer (Without Fail)
  • 2003 – La vittima designata (Persuader)
  • 2004 – Il nemico (The Enemy)
  • 2005 – La prova decisiva (One Shot)
  • 2006 – Un passo di troppo, 2014 (The Hard Way)
  • 2007 – Vendetta a freddo (Bad Luck and Trouble)
  • 2008 – Niente da perdere (Nothing To Lose)
  • 2009 – I dodici segni (Gone Tomorrow)
  • 2010 – L’ora decisiva (61 Hours) -> Recensione
  • 2011 – Una Ragione per morire (Worth Dying For) -> Recensione
  • 2011 – Second Son (romanzo breve)
  • 2011 – The Affair
  • 2012 – Deep down (racconto breve)
  • 2012 – A Wanted Man
  • 2013 – Never Go Back (inedito)

Spin Off della Jack Reacher Series

  • Identità Sconosciuta (James Penney’s New Identity) -> Recensione

datilibro

immTitolo: Un passo di troppo
Autore: Lee Child
Serie: Jack Reacher #16
Edito da: Longanesi
Collana: La Gaja Scienza
Prezzo: 16.40 €
Genere: Thriller, poliziesco, adult
Pagine: 380 p.
Voto: http://i249.photobucket.com/albums/gg203/nasreen4444/SognandoLeggendo/2Astelle.png

  

TramaUn uomo cammina da solo nella notte di New York, illuminata da migliaia di luci artificiali. Un uomo, un ex poliziotto militare, un lupo solitario, forse un eroe: Jack Reacher. Per lui anche un gesto semplice come bere un caffè in un locale può segnare l’inizio di un’avventura. Qualcosa attira infatti la sua attenzione dietro la vetrata del bar: strani movimenti intorno a una Mercedes parcheggiata lungo il marciapiede. Gesti impercettibili, ma non per un occhio allenato come il suo. Jack non è il solo ad aver notato qualcosa: anche il proprietario dell’automobile, Edward Lane, ha notato lui. E ha capito di aver bisogno del suo aiuto. L’uomo è il capo di un’agenzia di contractors e nella Mercedes c’era il riscatto per sua moglie e sua figlia, che sono state rapite: un milione di dollari. Il denaro però è scomparso, la donna e la bambina non sono tornate a casa e ora Lane teme per la loro vita. Forse Reacher può aiutarlo a capire che cos’è successo, intorno a quella maledetta macchina. Forse Reacher può riportare a casa sane e salve le due persone alle quali Lane tiene di più. Ma ci sono troppi punti oscuri in questa faccenda e Reacher non è certo il tipo da tirarsi indietro, men che meno quando la verità assume sfumature ambigue e si rischia di fare un passo di troppo…

 

Recensioneùdi Simog55

Qual’è la grande debolezza, una delle poche direi, di Jack Reacher? Proprio non riesce a sopportare i soprusi, le ingiustizie soprattutto perpetuate contro le persone più deboli… sicuramente i bambini.

Uomo abituato a vedere ogni atrocità, non dimentichiamo che è stato un militare spesso distaccato in zone di guerra, Jack continua ad avere nel cuore un “nocciolo duro” di tenerezza, di compassione soprattutto per i bambini e le donne in difficoltà.

Come non resistere quindi alla richiesta d’aiuto di Edward Lane, un ex militare a capo di un’agenzia di contractors (mercenari della guerra), al quale sono state rapite la moglie e la figlia?

Spesso è la casualità che decide della vita di Jack, ed anche questa volta tutto inizia da un caffè nero (!) sorbito in un tavolino di fronte alla vetrata di un locale, dal quale si gode la vista della strada… percepisce qualcosa di strano intorno ad una Mercedes parcheggiata.

Jack Reacher ordinò un espresso doppio senza zucchero e senza cucchiaino, in un bicchiere di polistirolo, non in una tazza di ceramica, e prima che glielo servissero al tavolo vide il destino di un uomo cambiare per sempre. Non fu questione di lentezza del cameriere, ma di una mossa abile al punto che Reacher non capì che cosa stesse vedendo. Era una scena di vita metropolitana come tante, che si ripeteva un’infinità di volte al giorno in ogni parte del mondo: un uomo aprì un’auto, vi salì e si allontanò. Nient’altro. Ma fu sufficiente.”

tom cruiseLasciandosi coinvolgere totalmente dalla situazione si ritrova a lottare contro il tempo per cercare di rintracciare e salvare madre e figlia, mettendo al servizio di Lane tutta la sua esperienza di detective e fine conoscitore dell’animo umano.

Qualcosa però, man mano che il tempo passa, comincia ad essere poco chiaro; tante sfumature che non sfuggono ai suoi occhi attenti ed ecco che, come per magia, Jack si ritrova coinvolto in un dramma che travalica il tempo e le persone coinvolte.

Chi è veramente Edward Lane? Perché ha lasciato l’esercito e si è circondato di ex militari dal passato poco limpido? È veramente innamorato della moglie, anzi della seconda moglie? Da dove vengono tutti i soldi che Lane paga ai ricattatori senza preoccupazione alcuna?

Lo faccio per Kate e la bambina.”
Sono morte. Lo ha detto lei stesso.”
Allora c’é bisogno di una storia. Di una spiegazione. Chi, dove, perché. Tutti devono sapere cos’é successo. Non dobbiamo permettere che se ne vadano così, in silenzio. Qualcuno deve prendere la loro parte.”
E quel qualcuno sarebbe lei?”
Prendo le cose con filosofia. Non ha senso lamentarsi.”
E?”
E devono avere giustizia, Pauling. Perché questa non era la loro guerra. Non era neanche lontanamente la guerra di Jade, non crede?”

Jack si ritroverà tra le mani una vera e propria “patata bollente”… eh sì, perché più cercherà la verità e più questa “scotterà”; una verità nascosta sotto macigni di omertà e di segreti inconfessabili e vergognosi che non aspettano altro di vedere la luce.

tom cruise,2Come con il proverbiale Vaso di Pandora, una volta che Reacher scardinerà questa “fortezza del silenzio”, nulla potrà fermare l’azione generata dalle rivelazioni e noi ci ritroveremo, con lui, a lottare con ogni mezzo contro chi si arroga con la prepotenza il dominio sui più deboli.

Adrenalina pura, azione, emozioni forti. Come sempre Lee Child colpisce duro e come sempre è vincente nello scrivere questi thriller all’ultimo respiro, dove la trama complessa si sposa benissimo all’avventura ed alla suspense.

Libro in perfetto “stile” Jack Reacher, anche se questa volta il nostro eroe avrà delle validissime “spalle”, non deluderà chi ama, come me, i thriller “duri e puri”, quelli dove ogni parola, ogni singola virgola sono calibrati e con un senso compiuto. Jack è come sempre la “roccia” alla quale appoggiarsi e l’uomo al quale affidare la propria vita e quella di chi è prezioso per noi.

Un libro perfetto da ogni punto di vista.

Ho solo una domanda… ed un pochino mi vergogno anche ad esporla… ma Reacher deve sempre rimanere solo? Perché per lui la libertà da ogni vincolo è così importante? Confesso che, quale rappresentante del genere femminile, mi farebbe piacere leggere una storia dove Jack finalmente si legasse ad una donna. Lo so, lo so… è successo e non è andata a finire bene… però posso sognare una svolta amorosa e non solo un incontro casuale di corpi?

Child, suvvia… pensa qualcosa… 😉

 

 

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi