Undici minuti di Paulo Coelho

Undici Minuti

di Paulo Coelho

 

undici minutiTitolo: Undici minuti
Autore: Paulo Coelho
Edito da: Bompiani
Prezzo: 18,00€
Genere: Narrativa
Pagine: 260 pag

 amazon-icon

Trama: “Undici minuti” racconta la storia di Maria, una giovane ragazza brasiliana che, seguendo il miraggio di una vita più facile, si trasferisce da Rio de Janeiro in Europa, a Ginevra. Qui, dopo il tentativo di lavorare come modella, comincia a esercitare la prostituzione e, dagli incontri con i suoi clienti, sviluppa la sua particolare conoscenza del mondo. Gli undici minuti del titolo, il limitato arco di tempo che Maria dedica a ciascun uomo, diventano quindi lo strumento attraverso il quale la ragazza entra in contatto con l’anima degli sconosciuti che incontra. E sarà proprio uno di questi uomini, il pittore Ralf Hart, ad aprirle le porte di una nuova consapevolezza.

Immagine5

Recensioneùdi Danylù

Faccio una premessa, ho adorato Paolo Coelho e di lui ho letto tutto fino a Undici minuti.

Come mai? Non lo saprei con esattezza, di certo è che forse questa scelta è stata dettata proprio dal libro in questione.

Scopriamo alla fine del libro (non è spoiler, non cambierà nulla a livello della trama o della lettura in se stessa), che lui si è ispirato a una storia vera, e forse se lo avessi saputo sin dall’inizio mi sarei annoiata di meno. Al contrario degli altri suoi libri che ho letto in modo rapido e con molto entusiasmo, Undici minuti mi ha tediata sin dal secondo capitolo. La cosa che ho apprezzato di più è stato l’incipit.

La narrazione è lenta, gli eventi si snocciolano con flemma, parole su parole che non aggiungono niente al racconto. Con tutta probabilità la trama non era poi così forte e dunque l’autore ha avuto necessità di “allungare il brodo.

La storia è semplice: una ragazzina brasiliana che sogna di sposare un uomo ricchissimo.

La ragazzina cresce e fa la sua prima vacanza dove si fa abbindolare da una super proposta che la vede come star del ballo in Europa. Arriva in Svizzera e si stanca presto del lavoro che fa così inizia a fare la prostituta.

Ma ATTENZIONE!

Fare questo mestiere sembra la cosa più figa del mondo. Wow! Tanti soldi, clienti che pagano e lasciano laute mance, il più delle volte non devi nemmeno farci sesso, ma dai! Ma come mai non c’ho pensato anche io a fare la prostituta? Allora ragazze? Come mai non ci avete pensato?

Sarà forse che è sempre stato chiaro a tutti che è il mestiere più infame del mondo?
Che molte volte le ragazze non possono scegliere niente e devono sottostare a torture indicibili?

Che dire allora di Maria? La protagonista di Undici minuti?
E’ stata fortunata. Lavora in un locale fighissimo, il “protettore” è educato, gentile, non specula sui suoi guadagni, insomma, è tutto perfetto.

Ed ecco che è questo che mi ha infastidita tantissimo in questo libro.
Questo modo così sciatto di parlare di prostituzione.

E poi sarà anche una storia vera o comunque un romanzo basato su una persona reale, ma l’unica impressione che ho avuto durante tutta la lettura è stata quella di una trama che non sta ne in cielo ne in terra, fatta da personaggi poco credibili, bidimensionali, artefatti, e incapaci di farsi amare o odiare.

Insomma un flop.

La chiudo qui anche se mi sento di consigliare la lettura di altri libri di Coelho che ho davvero apprezzato e nei quali ho trovato anche dei contenuti degni di nota: Veronica decide di morire, Il Cammino di Santiago, L’Alchimista, Sulla sponda del fiume Piedra mi sono seduta e ho pianto.

Voto

 

 

Immagine5

Paulo Coelho: Paulo Coelho è nato a Rio de Janeiro nel 1947. È considerato uno degli autori più importanti della letteratura mondiale. Le sue opere, pubblicate in più di centosettanta paesi, sono tradotte in settantadue lingue. Tra i premi ricevuti dall’autore, il “Crystal Award 1999”, conferitogli dal World Economic Forum, il prestigioso titolo di Chevalier de l’Ordre National de la Légion d’Honneur, attribuitogli dal governo francese, e la Medalla de Oro de Galicia. Dall’ottobre del 2002 è membro della Academia Brasileira de Letras. Dal settembre 2007 è stato nominato Messaggero di Pace delle Nazioni Unite. Bompiani ha pubblicato L’Alchimista (1995), Sulla sponda del fiume Piedra mi sono seduta e ho pianto (1996), Manuale della Luce (1997), Monte Cinque (1998), Veronika decide di morire (1999), Il Diavolo e la Signorina Prym (2000), Il Cammino di Santiago (2001), Undici minuti (2003), lo Zahir (2005), Sono come il fiume che scorre (2006), La strega di Portobello (2007), Henry Drummond Il dono supremo (2007), Brida (2008), Il vincitore è solo (2009), Le Valchirie (2010), Aleph (2011) e Il manoscritto ritrovato ad Accra (2012).

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi