Beautiful di Jamie McGuire [Il mio disastro sei tu, #2]

Serie Beautiful

di Jamie McGuire

 

Immagine5

Jamie McGuireJamie McGuire, già autrice di tre romanzi entrati nei bestseller del «New York Times», vive in Oklahoma con il marito e i figli.

Goodreads_iconFacebook-iconBlogger-iconTwitter-icon

 

 

serie

Serie Beautiful / The Maddox Brothers:
 
1. Uno splendido disastro, 2013 (Beautiful Disaster)
2. Il mio disastro sei tu, 2013 (Walking Disaster, storia dal punto di vista di Travis)
2.5 Un disastro è per sempre (A Beautiful Wedding, novella)
3.  Uno splendido sbaglio, 2014 (Beautiful Oblivion, Trent Maddox)
4. Beautiful Redemption (Thomas Maddox)

Clicca sul titolo per arrivare alle altre recensioni. 

datilibro Il Corsaro Nero

Titolo: Il mio disastro sei tu
Autore: Jamie McGuire (Traduttore: Adria Tissoni)
Serie: Beautiful #2
Edito da:  Garzanti
Prezzo: 16.40 €
Genere: New Adult, Sentimentale, Romanzo contemporaneo
Pagine: 364 p.
Voto: http://i249.photobucket.com/albums/gg203/nasreen4444/SognandoLeggendo/2Astelle.png

Trama: «Un giorno ti innamorerai, Travis. E quando succederà, combatti per il tuo amore. Non smettere di lottare. Mai.» Travis Maddox è solo un bambino quando sua madre, ormai con un filo di voce, gli lascia queste ultime parole. Parole che Travis conserva come un tesoro prezioso. Adesso Travis ha vent’anni e non conosce l’amore. Conosce le donne e sa che in molte sarebbero disposte a tutto per un suo bacio. Eppure nessuna di loro ha mai conquistato il suo cuore. Provare dei sentimenti significa diventare vulnerabili, e Travis ha scelto di essere un guerriero. Finché un giorno i suoi occhi scuri non incontrano quelli grigi di Abby Abernathy. E l’armatura di ghiaccio che si è scolpito intorno al cuore si scioglie come neve al sole. Abby è diversa da tutte le ragazze con cui è sempre uscito. Cardigan abbottonato, occhi bassi, taciturna e, soprattutto, apparentemente per niente interessata a lui. Ma Travis riesce a vedere, dietro il suo sorriso e la sua aria innocente, quello che nessuno sembra notare. Un’ombra, un segreto che Abby non riesce a rivelare a nessuno, ma che pesa come un macigno. Solo lui può aiutarla a liberarsene, solo lui possiede le armi per proteggerla. L’ultima battaglia di Travis Maddox sta per cominciare e la posta in palio è troppo importante per potervi rinunciare. Solo combattendo insieme, Abby e Travis potranno dare una casa al loro cuore sempre in fuga… Da mesi i lettori invadono i social network richiedendo a gran voce il secondo capitolo di quello che si è confermato il fenomeno editoriale dell’anno. Dopo il successo strepitoso di Uno splendido disastro, Jamie McGuire torna alla Eastern University e all’amore tormentato e strappa sospiri di Abby e Travis. Il mio disastro sei tu è la storia di un ragazzo che non si innamora facilmente, ma quando lo fa è per sempre. Perché ogni racconto ha due facce, e ora è arrivato il momento di Travis Maddox.

Recensioneùby Kristina

Venerdì 10 ottobre è stato un giorno indimenticabile. Sono stata travolta da così tante emozioni che non ricordo bene cos’è successo di preciso: forse ho abbracciato il postino, o forse mi sono lasciata scappare qualche lacrimuccia, o forse ho continuato a saltellare dalla gioia un po’ ovunque. Mi sono sentita, però, la persona più fortunata del mondo. Lo so, lo so… siete curiosi di sapere il perché? Beh, è semplice: perché ho avuto l’occasione di leggere in anteprima Il mio disastro sei tu, il libro conclusivo della favolosa serie Beautiful della scrittrice, altrettanto straordinaria, Jamie McGuire.

Barcollò un paio di volte, al che la presi in braccio. «Tu, Travis Maddox, sei sexy quando non fai lo stronzo», disse con un sorriso da ubriaca che le deformò la bocca. «Uh… grazie», risposi afferrandola meglio. Mi accarezzò la guancia. «Sai cosa, signor Maddox?» «Cosa, piccola?» Si fece seria. «In un’altra vita potrei amarti.» La fissai per un istante scrutando nei suoi occhi appannati. Era sbronza, ma in quel momento non mi sembrò fuori luogo credere che fosse vero. «Io potrei amarti in questa.»

Mi è capitato raramente di leggere serie così coinvolgenti e avvincenti da lasciarmi con il fiato sospeso dalla prima fino all’ultima pagina. È una di quelle serie che, per lo stile scorrevole ed appassionante della scrittrice, e con quella storia romantica e drammatica al punto giusto, riesce senza fatica a conquistare il cuore di tutte le lettrici e, perché no, anche dei lettori; una serie da custodire gelosamente sugli scaffali delle proprie librerie e da rileggere almeno una volta ogni mese, con la certezza di avere tra le mani due libri straordinari. Dopo mesi e mesi di un’attesa quasi sofferente, avere finalmente tra le mani questo piccolo fenomeno letterario non mi è sembrato reale; soprattutto non mi aspettavo di riprovare quelle stesse emozioni che mi avevano conquistata nel primo libro della duologia, dal momento che conoscevo già i momenti fondamentali e, cosa più importante, la fine.

Dando, però, un’occhiata alle recensioni che in questi giorni si stanno diffondendo in rete, recensioni di lettrici non meno devote di me, mi rendo conto di non essere l’unica ad aver amato molto di più questo secondo volume. La storia è sempre la stessa ma vissuta dal punto di vista di Travis, con l’aggiunta di numerose scene inedite e toccanti che hanno reso il libro diverso e originale. Il mio disastro sei tu non è un libro inutile o ripetitivo, anzi ha una storia più matura, più completa e più emotivamente devastante, che lascia più spazio ai personaggi secondari, come America, Shep e Trent, e ci fa conosce meglio Travis (quello che in fondo tutte le lettrici volevano), spiegandoci meglio il perché di quella rabbia che spesso lo travolge e il perché di quella possessività quasi malata. Dietro questi comportamenti, a volte estremi ed esagerati, Travis è anche, e soprattutto, un ragazzo insicuro, dolce e romantico, che crede nell’amore, ma ne è anche terrorizzato.

«È la nostra canzone, Pidge.» «Noi non abbiamo una canzone.» «Pigeon…» «No.» Guardò Brad e si sforzò di sorridere. «Ci ho ripensato, Brad.» Le lentiggini si tesero sulle sue guance e lui sorrise, indicandole di far strada verso le scale. Barcollai all’indietro come se mi avessero dato un pugno al ventre e mi sentii sopraffare da un’ondata di rabbia, di gelosia e di tristezza. «Un brindisi!» gridai salendo su una sedia e afferrando nel contempo la birra di qualcuno. «Ai coglioni!» esclamai indicando Brad. «E alle ragazze che ti spezzano il cuore.» Feci un cenno in direzione di Abby e a quel punto sentii un nodo in gola. «E all’orrore indescrivibile che provi quando perdi la tua migliore amica perché sei stato tanto stupido da innamorarti di lei.» Reclinai la testa, finii la birra e gettai il bicchiere per terra.

Quello che Jamie McGuire riesce a descrivere in modo emozionante e sconvolgente, e ciò che colpisce maggiormente i nostri cuori romantici, è quel bisogno disperato che Travis prova nei confronti di Abby. Stando con Pigeon, conquistando la sua attenzione e il suo amore, Travis ritrova quel pezzettino della propria anima che aveva perso con la morte della madre.

Beautiful è una serie che parla di un amore sofferente, quasi autodistruttivo; di due universi differenti che entrano in collisione, ma che non riescono a sopravvivere se costretti a stare separati. È anche una storia di amicizie e tradimenti, di sbagli e di errori; ma è soprattutto una storia che parla di nuovi inizi e di amori eterni. Quello che emerge non è tanto la storia d’amore, quanto piuttosto le paure, i dubbi e le delusioni che Travis deve, giorno dopo giorno, affrontare. Non è più quel ragazzo invincibile e arrogante che abbiamo conosciuto nel primo libro, ma è un eroe, più umano e più sensibile.

«Non dire così. Quando siamo soli, sei perfetto. Siamo perfetti. Poi però lasci che gli altri rovinino tutto. Non mi aspetto che cambi radicalmente, ma non puoi fare a pugni ogni volta che qualcuno mi guarda.» Annuii, sapendo che aveva ragione. «Farò tutto quello che vuoi. Solo… dimmi che mi ami.» Mi rendevo perfettamente conto di quanto fossi ridicolo, ma non m’importava più. «Sai che è così.» «Devo sentirtelo dire.» «Ti amo», disse sfiorandomi le labbra con le sue. «Adesso smetti di fare il bambino.» Quando mi baciò, il mio cuore rallentò e ogni muscolo del corpo si rilassò. L’estremo bisogno che avevo di lei mi spaventava a morte. Non riuscivo a credere che l’amore avesse quell’effetto, altrimenti tutti gli uomini innamorati si sarebbero trasformati in pazzi scatenati. Forse ero solo io. Forse eravamo solo noi due. Forse insieme costituivano un’entità instabile, pronta a implodere o ad amalgamarsi. A ogni modo, quando l’avevo conosciuta la mia vita si era rivoluzionata e non volevo fosse altrimenti.

È la serie più romantica dell’anno, che riesce a soddisfare i desideri dei lettori più esigenti e che, grazie anche alle splendide copertine, conquisterà sicuramente il cuore di tutte le lettrici italiane.

Per concludere, anche se credo che ormai molte di voi lo sapranno già, curiosando sul sito della scrittrice, sono rimasta sconvolta dalla straordinaria notizia: Jamie McGuire ha, infatti, in programma di iniziare una nuova serie dedicata ai fratelli Maddox. Prepariamoci quindi ad affrontare un’altra lunga attesa che ci lascerà stremate; ma sicuramente ne varrà la pena!


Glilatri Uno splendido disastroTitolo:Uno splendido disastro
Autore: Jamie McGuire (Tradotto da: Adria Tissoni)
Serie: Beautiful/ The Maddox Brothers #1
Edito da: Garzanti (Collana: Narratori moderni)
Prezzo: 17.50 €
Genere: Romanzo contemporaneo
Pagine: 440 p.
Votohttp://sognandoleggendo.net/wp-content/uploads/5Astelle46.png
   

TRAMA: Camicetta immacolata, coda di cavallo, gonna al ginocchio. Abby Abernathy sembra la classica ragazza perbene, timida e studiosa. Ma in realtà Abby è una ragazza in fuga. In fuga dal suo passato, dalla sua famiglia, da un padre in cui ha smesso di credere. E ora che è arrivata alla Eastern University insieme alla sua migliore amica per il primo anno di università, ha tutta l’intenzione di dimenticare la sua vecchia vita e ricominciare da capo. Travis Maddox di notte guida troppo veloce sulla sua moto, ha una ragazza diversa per ogni festa e attacca briga con molta facilità. Dietro di sé ha una scia di adoratrici disposte a tutto per un suo bacio. C’è una definizione per quelli come lui: Travis è il ragazzo sbagliato per eccellenza. Abby lo capisce subito appena i suoi occhi incontrano quelli profondi di lui e sente uno strano nodo allo stomaco: Travis rappresenta tutto ciò da cui ha solennemente giurato di stare lontana. Eppure Abby è assolutamente determinata a non farsi affascinare. Lei no, non ci cadrà come tutte, lei sa quello che deve fare, quel ragazzo porta solo guai. Ma quando, a causa di una scommessa fatta per gioco, i due si ritrovano a dover condividere lo stesso tetto per trenta giorni, Travis dimostra un’inaspettata mistura di dolcezza e passionalità. Solo lui è in grado di leggere fino in fondo all’anima tormentata di Abby e capire cosa si nasconde dietro i suoi silenzi e le sue improvvise malinconie. Solo lui è in grado di dare una casa al cuore sempre in fuga della ragazza. Ma Abby ha troppa paura di affidargli la chiave per il suo ultimo e più profondo segreto…

Recensione
di Antanasia

So che siamo incasinati, d’accordo? Io sono impulsivo, irascibile e ti sento dentro come mai mi era capitato. A volte ti comporti come se mi odiassi, un minuto dopo hai bisogno di me. Non faccio mai niente di giusto e non ti merito… ma maledizione, ti amo, Abby. Ti amo più di qualsiasi cosa o persona abbia mai amato. Quando ci sei tu non mi servono alcol, soldi, incontri né storie da una notte… tutto ciò che mi serve sei tu. Sei l’unica cosa a cui penso. Di cui sogno. Sei tutto ciò che voglio.

Jamie McGuire racconta una storia appassionante che fa palpitare il cuore del lettore tra una lacrima e un sorriso. Un libro letto tutto di un fiato: la tensione si alterna con il divertimento e la dolcezza, in un gioco di equilibrio perfetto che la scrittrice ha sostenuto dall’inizio alla fine del libro, con uno stile spontaneo e scorrevole che tocca le note giuste al momento opportuno.

Il punto di forza del romanzo, a mio parere, non è solo la storia d’amore, ma l’evoluzione del sentimento, che porta con sé la crescita dei due protagonisti; e non è tutto, perché ciò che colpisce in questo libro è il valore che si dà all’amicizia, un nobile sentimento che spesso viene trascurato. Infatti, tra Abby Abernathy e Travis Maddox l’amore passa tutte le tappe che lo competono, facendo sì che vengano valorizzate anche le loro “coscienze”: America e Shepley, spettatori attivi del disastro dei loro amici. “Pigeon” e “Mad Dog” (Abby e Travis) insieme faranno scintille, sia in positivo sia in negativo. Così l’Eastern University si fa teatro di avvenimenti che porteranno i protagonisti della storia ad affrontate le proprie paure e a fare qualche salto nel buio, ma dovranno passare prima a Las Vegas e poi a casa Maddox per salire un gradino importante della loro vita. I due personaggi hanno un carattere forte e deciso, però questa è solo una maschera per gli occhi indiscreti di chi vive intorno a loro.

Abby ha un passato particolare che le ha fatto apprezzare i vantaggi di non essere riconosciuta ovunque vada, ma, ben presto e suo malgrado, si ritroverà a essere molto popolare. Inoltre porta con sé un pericoloso segreto, di cui farà una difesa psicologica per non affrontare ciò che ancora non conosce. In realtà il mistero di Abby si scoprirà essere un motivo in più per far pensare a Travis che il loro incontro era destinato. “Mad Dog” ha una certa notorietà tra le ragazze e per gli incontri di lotta (che lo aiutano a pagarsi gli studi). Irascibile e minaccioso con un passato inquieto, quando Abby entrerà nella sua vita lascerà spazio alla dolcezza e la simpatia che tiene ben nascoste agli altri. Entrambi vogliono essere apprezzati per quello che sono e non per ciò che rappresentano, avendo bisogno di amore e comprensione. Soldi, gioco, scommesse, alcol: per Abby, Travis rappresenta tutto quello da cui è scappata e da cui vuole tenersi a distanza. Amicizia, conoscenza, passione, condivisione: per Travis, al contrario, “Pigeon” è tutto quello che gli manca, di cui ha bisogno. America e Shepley dimostreranno, in più occasioni, la profonda amicizia che li lega ai due protagonisti irrequieti, che hanno bisogno di loro per far chiarezza in tutti i disastri che riescono a creare. In un episodio in particolare, la simpatica coppia metterà in discussione il proprio legame per prendere le parti dei loro amici.

Il titolo del libro è perfettamente coerente con le vicende raccontate. Abby e Travis, che lo vogliano o no, sono molto carismatici e hanno il potere di turbare la vita di un intero campus. La storia è narrata in prima persona, da Abby, quindi è più semplice inquadrare il suo personaggio, ma l’autrice ha avuto l’idea di proporre la storia narrata anche dal punto di vista di Travis: in questo modo avremo una visione più nitida del suo personaggio e l’opportunità di rivivere una storia che, nella sua semplicità, ha dell’incredibile. Inizialmente pensavo di trovarmi davanti alla classica storia tra adolescenti, di cui si vedono molti film, ma dopo qualche pagina non ho potuto far altro che ricredermi: un libro da scoprire, una pagina dopo l’altra, e su cui “scommettere”. Leggere per credere.

Nella speranza che un eventuale film non faccia cadere la storia nel banale, consiglio la lettura di questo splendido disastro a tutti, indistintamente.

Lascia un commento

0 risposte a “Beautiful di Jamie McGuire [Il mio disastro sei tu, #2]”

  1. […] 1. Uno splendido disastro, 2013 (Beautiful Disaster)2. Il mio disastro sei tu, 2013 (Walking Disaster, storia dal punto di vista di Travis) […]

  2. […] 1. Uno splendido disastro, 2013 (Beautiful Disaster)2. Il mio disastro sei tu, 2013 (Walking Disaster, storia dal punto di vista di Travis)2,5 Un disastro è per sempre (A Beautiful Wedding, novella)  […]

  3. […] 1. Uno splendido disastro, 2013 (Beautiful Disaster)2. Il mio disastro sei tu, 2013 (Walking Disaster, storia dal punto di vista di Travis)2,5 Un disastro è per sempre (A Beautiful Wedding, novella) […]

  4. […] Beautiful / The Maddox Brothers:   1. Uno splendido disastro, 2013 (Beautiful Disaster) 2. Il mio disastro sei tu, 2013 (Walking Disaster, storia dal punto di […]

  5. […] Beautiful / The Maddox Brothers:   1. Uno splendido disastro, 2013 (Beautiful Disaster) 2. Il mio disastro sei tu, 2013 (Walking Disaster, storia dal punto di […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi