Utenti Recensori: Il Circo della Notte di Erin Morgenstern

Come promesso eccoci con il nuovo appuntamento di questa nuova rubrica di SognandoLeggendo: “Utenti Recensori”.
Ebbene sì, abbiamo intenzione di dare “voce” a tutti voi, nostri fedelissimi lettori!
Avete letto un libro che avete amato particolarmente e non potete non gridare al mondo “perché” l’avete amato così tanto?
Volete parlarci del vostro libro/saga preferito/a?
Avete odiato un romanzo al punto da non riuscire a finirlo e volete mettere in guardia i vostri colleghi lettori?
Ecco il posto giusto per voi!

Leggete le regole e inviateci la vostra recensione!


Erin Morgenstern

Erin Morgenstern è nata l’8 luglio 1978, è  cresciuta a Marshfield, Massachussetts, e ha studiato teatro allo Smith College (Northampton, Massachussetts), laureandosi nel 2000. Vive tuttora nel Massachussetts. Il suo romanzo d’esordio è Night Circus, pubblicato in America nel 2011: un successo internazionale inizialmente rifiutato da trenta agenti letterari. Oltre a scrivere, Erin dipinge, incluso il mazzo di tarocchi “Phantomwise”.



Titolo: Il Circo della Notte
Autore: Erin Morgenstern (Traduttore: M. Magri)
Editore: Rizzoli (Collana: Rizzoli Best)
Pagine: 500 pag
Prezzo: €18.50
Genere: Urban Fantasy
Voto: 
 

Trama: Appare così, senza preavviso. La notizia si diffonde in un lampo, e una folla impaziente già si assiepa davanti ai cancelli, sotto l’insegna in bianco e nero che dice: Le Cirque des Rêves. Apre al crepuscolo, chiude all’aurora. È il circo dei sogni, il luogo dove realtà e illusione si fondono e l’umana fantasia dispiega l’infinito ventaglio delle sue possibilità. Un esercito di appassionati lo insegue dovunque per ammirare le sue straordinarie attrazioni: acrobati volanti, contorsioniste, l’albero dei desideri, il giardino di ghiaccio… Ma dietro le quinte di questo spettacolo senza precedenti, due misteriosi rivali ingaggiano la loro partita finale, una magica sfida tra due giovani allievi scelti e addestrati all’unico scopo di dimostrare una volta per tutte l’inferiorità dell’avversario. Contro ogni attesa e contro ogni regola, i due giovani si scoprono attratti l’uno dall’altra: l’amore di Marco e Celia è una corrente elettrica che minaccia di travolgere persino il destino, e di distruggere il delicato equilibrio di forze a cui il circo deve la sua stessa esistenza. Debutto tra i più attesi e acclamati degli ultimi anni, Il circo della notte è un trionfo dell’immaginazione, uno straordinario, seducente, viaggio attraverso luoghi, personaggi e passioni destinati a vivere a lungo nella mente d i tutti i lettori.


Recensione
di Sabba

Ecco un libro urban fantasy che si distacca dai soliti temi: vampiri, licantropi, streghe, demoni, angeli e altre creature. Le vicende narrate si svolgono tra la fine del 1800 e i primi anni del 1900 e ruotano attorno al Cirque des Rêves e alle persone che ne fanno parte. Capitolo dopo capitolo verranno rivelati particolari che, inseriti nel quadro generale, daranno vita ad una trama priva di avvenimenti casuali. Ogni fatto ha il suo perché, e si rifletterà nel futuro con conseguenze spesso impreviste.

Ma che cos’è realmente questo circo? In verità non è altro che un campo di battaglia, in cui due sfidanti si batteranno in un duello all’ultima illusione, all’ultima magia, coinvolgendo anche il resto dello staff, all’oscuro di tutto. Gli sfidanti sono Celia e Marco. La prima è la figlia del mago Prospero, allenata fin da bambina a fare piccole magie che sembrano illusioni. Il ragazzo, invece, è stato adottato dal mago Alexander, rivale di Prospero, ed è stato iniziato alla magia anche se in lui non era un dono nativo. Questa adozione non è stata casuale: Marco è stato attentamente scelto per vincere la sfida lanciata da Prospero. I due ragazzi si allenano e quando nasce il circo ne prendono parte. Celia ricopre la parte di un’abile illusionista, capace di manipolare la realtà come nessun altro. Anche Marco lavora attivamente per il circo, ma dall’esterno. Entrambi creeranno nuovi tendoni, ricchi di meraviglie, apportando variazioni l’uno alla sorprendente invenzione dell’altra e viceversa. Mentre il circo sposterà le sue attrazioni da una città all’altra, continuando a far crescere il gruppo di persone disposte a tutto per non perdersi neanche una fermata, la sfida proseguirà, finché un imprevisto non metterà in dubbio l’esito della sfida e l’esistenza stessa del circo: l’amore.

Celia e Marco si innamoreranno, ma rimarranno obbligati a combattersi, vincolati a quella sfida che è un vero e proprio duello all’ultimo sangue. Mentre i vari personaggi legati al circo verranno a conoscenza di pericolose verità e subiranno vari incidenti, i due protagonisti saranno lacerati dalle loro emozioni, in contraddizione con tutto quello per cui hanno vissuto fino a quel momento.

Mentre continueranno i colpi di scena e tutte le vicende dei personaggi secondari giungeranno al termine, portando scompiglio all’interno del circo, si scoprirà in che modo Celia e Marco termineranno la loro sfida, ma anche quale sarà il destino del Circo.

Una lettura stupenda, che cattura e trasporta in altri tempi, in altri luoghi, tra magiche illusioni e attrazioni impossibili. Per gradire questo romanzo è necessario prestare attenzione alle date e ai salti temporali, per non rischiare di perdersi, ma nonostante questo, ho apprezzato dalla prima all’ultima pagina: la trama, scorrevole e misteriosa, lo stile, chiaro e diretto, e le descrizioni, stupende e dettagliate al punto giusto, senza risultare noiose. Ogni personaggio è ben delineato, non si può fare a meno di immedesimarsi nei vari protagonisti. Veramente coinvolgente, particolare e ben costruito. Il finale è stato magnifico, per niente scontato. Un’ottima alternativa per tutti i lettori di urban fantasy, ma anche per chi cerca una storia d’amore. Questo libro è da leggere, non vi deluderà.

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi